Live persistente

Configurazione e uso delle versioni live di Ubuntu.

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » mercoledì 1 marzo 2017, 12:45

no se avvii la live l'indirizzo del device sarà diverso, prima di dare il comando per disabilitare il journaling dai un


Codice: Seleziona tutto
lsblk -f


e vedi quale è l'identificativo della penna e della sua partizione ext4.

provando ad indovinare lì dovrebbe essere "/dev/sda5"
il numero di partizione dovrebbe essere lo stesso "5" ma l'identificativo del device di solito viene indicizzato a partire dal sistema operativo stesso quindi lanciandolo dalla penna la prima lettera è la "a" gli altri dischi saranno "b", "c" e via dicendo.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 1 marzo 2017, 13:56

axilot Immagine ha scritto:no se avvii la live l'indirizzo del device sarà diverso, prima di dare il comando per disabilitare il journaling dai un


Codice: Seleziona tutto
lsblk -f


e vedi quale è l'identificativo della penna e della sua partizione ext4.

provando ad indovinare lì dovrebbe essere "/dev/sda5"
il numero di partizione dovrebbe essere lo stesso "5" ma l'identificativo del device di solito viene indicizzato a partire dal sistema operativo stesso quindi lanciandolo dalla penna la prima lettera è la "a" gli altri dischi saranno "b", "c" e via dicendo.

Ok,infatti la prima volta probabile che non era su sdb5 ma era sda5 e per questo non andava, ora che ho dato il comando ls invece è capitato che si trovava già su sdb5 :D

Eccoil risultato, pare che sia andato bene il comando dato che non mi ha dato nessun messaggio di errore.
----------------
Ad ogni modo la usb che su questo pc non riesco a usare in modalità 3.0 è troppo lenta per usarla con os installato su, quindi penso che opterò per un hdd da 2.5, sull'hdd da 2.5 devo comportarmi allo stesso modo ?
Nel senso che per risparmiarlo metto ext2 e non uso lo swap ?
L'hdd da 2.5 ogni tanto va in standby e ci mette 1-2secondi prima di riprendersi,non darà fastidio o devo disattivare questa funzione quando lo uso con l'os ?
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » mercoledì 1 marzo 2017, 14:21

mi sembra tutto ok.
se capisco bene la penentta è lenta anche in modalità 3.0?

per testare la velocità in lettura
Codice: Seleziona tutto
sudo hdparm -t /dev/sda5


per quella in scrittura (occhio che con dd se ti sbagli puoi fare grossi danni)
Codice: Seleziona tutto
dd count=1k bs=1M if=/dev/zero of= test ; rm test


Se usi un hd meccanico poi tranquillamente lasciare il journaling e lo swap.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 1 marzo 2017, 14:33

axilot Immagine ha scritto:mi sembra tutto ok.
se capisco bene la penentta è lenta anche in modalità 3.0?

per testare la velocità in lettura
Codice: Seleziona tutto
sudo hdparm -t /dev/sda5


per quella in scrittura (occhio che con dd se ti sbagli puoi fare grossi danni)
Codice: Seleziona tutto
dd count=1k bs=1M if=/dev/zero of= test ; rm test


Se usi un hd meccanico poi tranquillamente lasciare il journaling e lo swap.

Si l'hdd è meccanico, su un ssd invece converrebbe disattivarli ? Non so quando ma ho in programma l'acquisto di un ssd con il nuovo pc che dovrò assemblare.

In modalità 3.0 non l'ho potuta testare perchè non ho un pc con questa porta.
Perchè posso fare grossi danni ? (cosi per sapere :) )

Il fatto che ogni tanto l'hdd da 2.5 va in standby può essere fastidioso ? cioè capita che se non viene usato e poi vai ad aprirlo da risorse del computer ci vogliono 1-2 secondi perchè si risveglia. Non è un problema quando lo uso come semplice hdd ma se ci metto un os potrebbe dare fastidio ?

Ora mi trovo su un pc win7,dopo faccio i test della velocità :)
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » mercoledì 1 marzo 2017, 14:42

no è che se non hai la porta 3.0 anche l' hd usb sarà lento perchè la porta 2.0 fà da collo di bottiglia.
Considera che i limiti teorici della usb 2.0 sono 480 Mbits = 60 mb/s mentre con usb 3.0 è 5 Gigabits = 625 mb/s, quelli reali sono più bassi, per questo gira lento.

Si per l'ssd valgono gli stessi consigli che per le pennette usb, se fai una ricerca trovi parecchi post a riguardo.

Nel senso che con dd puoi andare a cancellare l'intero sistema operativo (non nel caso che ho postato perchè la destinazione "of=" è un file e non un device ).

Non credo che dia problemi l'auto spegnimento del hd esterno però non ho mai provato.

Edit: non sò quale versione hai installato però io su una pennetta non installerei Ubuntu che è piuttosto pesante ma una derivata tipo Ubuntu Mate, Xubuntu o lLubuntu ( in ordine di "pesantezza" decrescente).
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 1 marzo 2017, 19:32

axilot Immagine ha scritto:no è che se non hai la porta 3.0 anche l' hd usb sarà lento perchè la porta 2.0 fà da collo di bottiglia.
Considera che i limiti teorici della usb 2.0 sono 480 Mbits = 60 mb/s mentre con usb 3.0 è 5 Gigabits = 625 mb/s, quelli reali sono più bassi, per questo gira lento.

Si per l'ssd valgono gli stessi consigli che per le pennette usb, se fai una ricerca trovi parecchi post a riguardo.

Nel senso che con dd puoi andare a cancellare l'intero sistema operativo (non nel caso che ho postato perchè la destinazione "of=" è un file e non un device ).

Non credo che dia problemi l'auto spegnimento del hd esterno però non ho mai provato.

Edit: non sò quale versione hai installato però io su una pennetta non installerei Ubuntu che è piuttosto pesante ma una derivata tipo Ubuntu Mate, Xubuntu o lLubuntu ( in ordine di "pesantezza" decrescente).

Purtroppo solo le ultime MB e case permettono il 3.0 ... non c'è modo per installare una 3.0 su un pc (optiplex x330 ) vecchiotto ?

Poi la maggior parte dei pc che si trovano in giro, associazioni delle università hanno solo le 2.0 proprio perchè non sono nuovi ed è li che mi servirebbe usare la mia distro.

Io lo uso con lubuntu, anche perchè la cpu è una e2180 e la ram 2gb...poi proprio per il fatto che ho maggiori possibilità di farlo girare su vari pc che trovo in giro.
-----
Quanti gb occupa lubuntu installato su hdd se si installano 10-15 programmi e aggiornamenti ? Ho visto che sulla penna usb dov'è attualmente installato occupa sui 4gb se non ricordo male.
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » mercoledì 1 marzo 2017, 20:05

Ma è un desktop? Allora puoi installare una scheda PCIe con porte usb 3.0.

Diciamo che 10 gb potrebbero bastare ma se vuoi stare tranquillo dagli almeno 20 gb.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » lunedì 6 marzo 2017, 22:52

axilot Immagine ha scritto:Ma è un desktop? Allora puoi installare una scheda PCIe con porte usb 3.0.

Diciamo che 10 gb potrebbero bastare ma se vuoi stare tranquillo dagli almeno 20 gb.

Capisco :)
Si ho un fisso, certo che non uso sempre il mio pc e per questo mi serviva l'installazione su hdd da 2.5, peccato che fuori casa nelle varie associazioni universitarie il 3.0 non sanno cos'è :D

Comunque domani vorrei provare ad installare lubuntu sull' hdd 2.5,lo farò visto che ho intenzione di comprare una pcie per usb 3.0.

Questa è la situazione dell'hdd:

http://i.imgur.com/NmUebib.png

Dovrò stare attento però,in questo caso se faccio qualche pasticcio o qualcosa va storto nel creare la partizione rischio di perdere tutti i dati attualmente presenti vero ?
Poi ho scoperto che c'è dello spazio non allocato che devo aver lasciato in passato su windows quando ne sapevo proprio poco.
Ora per assorbirlo devo estendere la partizione sdc1 verso destra oppure sposto la sdc2 si verso sinistra che destra ?

Buona serata :)
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » martedì 7 marzo 2017, 10:59

Si quando si interviene sulle partizioni cè sempre il rischio di perdita di dati, un backup è sempre meglio.
Di solito lo spazio non allocato così piccolo (qualche Mb) è un scelta voluta per allineare le partizioni, meglio lasciarla così come le crea gparted.
Visto che hai già due partizioni primarie ti conviene crearne una logica riducendo la partizione di windows e metterci dentro la partizione ext4 di ubuntu e quella di swap (sempre che tu voglia creare quest'ultima.) In alternativa puoi creare fino a 4 partizioni primarie.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » martedì 7 marzo 2017, 14:55

axilot Immagine ha scritto:Si quando si interviene sulle partizioni cè sempre il rischio di perdita di dati, un backup è sempre meglio.
Di solito lo spazio non allocato così piccolo (qualche Mb) è un scelta voluta per allineare le partizioni, meglio lasciarla così come le crea gparted.
Visto che hai già due partizioni primarie ti conviene crearne una logica riducendo la partizione di windows e metterci dentro la partizione ext4 di ubuntu e quella di swap (sempre che tu voglia creare quest'ultima.) In alternativa puoi creare fino a 4 partizioni primarie.

Ciao :)
A dire il vero le partizioni su quell' hdd le avevo create tempo fa usando un programma su windows (EaseUS Partition Master) dove non si vede nessuno spazio non allocato : http://i.imgur.com/AFt6Fvf.png ),quella ext3 mi serviva per farla leggere al decoder linux (vu+ solo se) che ho e per registrarci file > ai 4.2GB che è il limite del formato FAT32. L'immagine linux che usa il decoder (enigma2) a differenza di quando accade sulle moderne distro linux per pc non riesce a leggere il formato NTFS e quindi mi sono per forza dovuto ad adattare in questo modo creando lo spazioe ext3.

Cosa strana è che la partizione ext3 non riesco a montarla su ubuntu, mi da questo messaggio di errore: http://i.imgur.com/7M5sjJr.png

Ora penso di eliminare del tutto la partizione ext3 dopo aver recuperato il contenuto dei dati su windows (usando un tool che permette di leggere questo filesystem),poi torno su gparted e vado a generare uno spazio non allocato pari a 25-30gb da usare in fase di installazione come qui: http://i.imgur.com/CRYkeNd.png ;

Ho intenzione di installare vari os (varie distribuzioni che sono curioso di provare) su questo hdd esterno,quindi ripeto la procedura per varie partizioni dando a ognuna di loro 30gb corretto ?
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » martedì 7 marzo 2017, 15:42

Se vuoi metter più sistemi operativi ti conviene creare una partizione estesa con dentro le partizioni logiche altrimenti di primarie ne puoi creare solo 4.

Per montare ext3 puoi provare a controllare con badblocks la partizione

Codice: Seleziona tutto
sudo badblocks -sv /dev/sdc2
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda giacomosmit » martedì 7 marzo 2017, 16:23

Prima di prendere le pcie per usb 3.0. , informati bene per il modello della tua scheda madre . Non é detto che ti lascino usarle per il boot . Adesso non ricordo ma se n era parlato in una discussione tempo fa , io ne ho presa una supportata da ubuntu ma anche se fatto l installazione sulla USB nella scheda , al boot non la rileva e non sono riuscito neanche modificando GRUB alla avvio proprio perche non riconosciuta dal BIOS ma riconosciuta solo dopo l avvio , questo per una questione di controller della scheda USB .
ubuntu é ubuntu un ringraziamento a tutti . Ricordatevi di mè . grazie .Non rispondo a mp o a e .mail , tanto ne me le spedisce nessuno . Sono molto lento nel scrivere . Quando mi rispondete cercate di capire che io sono io . P.S. ho le tastiere che non funziona bene , scusate errori di scrittura .
Avatar utente
giacomosmit
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2993
Iscrizione: dicembre 2010
Desktop: Mate
Distribuzione: ubuntu 14 04 - debian jessie 64 bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » martedì 7 marzo 2017, 16:46

axilot Immagine ha scritto:Se vuoi metter più sistemi operativi ti conviene creare una partizione estesa con dentro le partizioni logiche altrimenti di primarie ne puoi creare solo 4.

Per montare ext3 puoi provare a controllare con badblocks la partizione

Codice: Seleziona tutto
sudo badblocks -sv /dev/sdc2

ok,ora come prova ho realizzato una partizione estesa dove dentro ho creato altre partizioni,quindi è venuta fuori una cosa cosi: http://i.imgur.com/j3yHhGF.png
Poi chissà come mai la partizione ext3, quella blu non me la fa rimpiccolire ma mi permette solamente di estenderla verso sinistra ? http://i.imgur.com/Tavxnaj.png

Ora provo a fare il controllo,ora lo lancio
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » martedì 7 marzo 2017, 16:53

la partizione ext3 come vedi presenta un punto esclamativo "!" vuol dire che cè qualche problema per quello non te la fa spostare.
Prova prima a controllare il file system

Codice: Seleziona tutto
sudo fdisk -f /dev/sdc2


e posta il risultato.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » martedì 7 marzo 2017, 19:13

axilot Immagine ha scritto:la partizione ext3 come vedi presenta un punto esclamativo "!" vuol dire che cè qualche problema per quello non te la fa spostare.
Prova prima a controllare il file system

Codice: Seleziona tutto
sudo fdisk -f /dev/sdc2


e posta il risultato.

il risultato del controllo con badblocks:

Codice: Seleziona tutto
lubuntu@lubuntu:~$ badblocks
Usage: badblocks [-b block_size] [-i input_file] [-o output_file] [-svwnf]
       [-c blocks_at_once] [-d delay_factor_between_reads] [-e max_bad_blocks]
       [-p num_passes] [-t test_pattern [-t test_pattern [...]]]
       device [last_block [first_block]]
lubuntu@lubuntu:~$ sudo badblocks -sv /dev/sdc2
Controllo dei blocchi da 0 a 210184191
Ricerca dei blocchi non validi (test a sola lettura):   0.00% done, 0:00 elapseddone                                                 
Pass completed, 0 bad blocks found. (0/0/0 errors)
lubuntu@lubuntu:~$


Invece per l'altro comando:

Codice: Seleziona tutto
lubuntu@lubuntu:~$ sudo fdisk -f /dev/sdc2
fdisk: invalid option -- 'f'

Usage:
 fdisk [options] <disk>      change partition table
 fdisk [options] -l [<disk>] list partition table(s)

Display or manipulate a disk partition table.

Options:
 -b, --sector-size <size>      physical and logical sector size
 -B, --protect-boot            don't erase bootbits when create a new label
 -c, --compatibility[=<mode>]  mode is 'dos' or 'nondos' (default)
 -L, --color[=<when>]          colorize output (auto, always or never)
                                 colors are enabled by default
 -l, --list                    display partitions end exit
 -o, --output <list>           output columns
 -t, --type <type>             recognize specified partition table type only
 -u, --units[=<unit>]          display units: 'cylinders' or 'sectors' (default)
 -s, --getsz                   display device size in 512-byte sectors [DEPRECATED]
     --bytes                   print SIZE in bytes rather than in human readable format

 -C, --cylinders <number>      specify the number of cylinders
 -H, --heads <number>          specify the number of heads
 -S, --sectors <number>        specify the number of sectors per track

 -h, --help     display this help and exit
 -V, --version  output version information and exit

Available columns (for -o):
 gpt: Device Start End Sectors Size Type Type-UUID Attrs Name UUID
 dos: Device Start End Sectors Cylinders Size Type Id Attrs Boot End-C/H/S
      Start-C/H/S
 bsd: Slice Start End Sectors Cylinders Size Type Bsize Cpg Fsize
 sgi: Device Start End Sectors Cylinders Size Type Id Attrs
 sun: Device Start End Sectors Cylinders Size Type Id Flags

For more details see fdisk(8).
lubuntu@lubuntu:~$
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » martedì 7 marzo 2017, 20:30

Scusa era "fsck" non "fdisk" è un errore di battitura.
fdisk è per manipolare le partizioni

Codice: Seleziona tutto
sudo fsck -f /dev/sdc2


Badblocks (settori danneggiati) non ce ne sono quindi il disco è fisicamente ok.
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 8 marzo 2017, 12:44

axilot Immagine ha scritto:Scusa era "fsck" non "fdisk" è un errore di battitura.
fdisk è per manipolare le partizioni

Codice: Seleziona tutto
sudo fsck -f /dev/sdc2


Badblocks (settori danneggiati) non ce ne sono quindi il disco è fisicamente ok.

Ok tranquillo :) , ecco il risultato :

Codice: Seleziona tutto
lubuntu@lubuntu:~$ sudo fsck -f /dev/sdc2
fsck from util-linux 2.27.1
e2fsck 1.42.13 (17-May-2015)
Super-blocco has an non valido journal (inode 8).
Azzera<s>?


EDIT: dopo il comando sopra indicato che ho dato, poi ho rimosso spegnendo l'hdd da gestione dischi e dopo l'ho rimesso, ora ha letto anche la partizione ext3, qual'era il problema allora ? :)
La cosa strana è che ora risulta essere ext2 (di ext3 è rimasto solo il nome :D ) ,guarda qui : http://i.imgur.com/8ubb5On.png
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda axilot » mercoledì 8 marzo 2017, 14:20

credo che sia dovuto al fatto che aveva un problema di journaling , ma hai dato "enter" per azzerare il journal?
forse ora lo rileva ext2 perchè non ha più il journal, boboh :sgrat:

ma ora gparted ti fa spostare la partizione?

Edit: Si ho fatto una ricerca e praticamente fsck ha disabilitato il journal e ha trasformato l'ext3 in ext2.
ti dovrebbe aver scritto una cosa del tipo
*** ext3 journal has been deleted - filesystem is now ext2 only ***
"Experience, the name men give to their mistakes" (O.Wilde)
Avatar utente
axilot
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1754
Iscrizione: luglio 2008
Distribuzione: Ubuntu 14.04 64bit

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 8 marzo 2017, 14:29

giacomosmit Immagine ha scritto:Prima di prendere le pcie per usb 3.0. , informati bene per il modello della tua scheda madre . Non é detto che ti lascino usarle per il boot . Adesso non ricordo ma se n era parlato in una discussione tempo fa , io ne ho presa una supportata da ubuntu ma anche se fatto l installazione sulla USB nella scheda , al boot non la rileva e non sono riuscito neanche modificando GRUB alla avvio proprio perche non riconosciuta dal BIOS ma riconosciuta solo dopo l avvio , questo per una questione di controller della scheda USB .


Il pc in questione è un dell optiplex x330, ora provo a chiedere sul forum della dell per vedere se sanno qualcosa :)

Grazie della segnalazione ;)
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

Re: Live persistente

Messaggioda Rosssiiii » mercoledì 8 marzo 2017, 14:40

axilot Immagine ha scritto:credo che sia dovuto al fatto che aveva un problema di journaling , ma hai dato "enter" per azzerare il journal?
forse ora lo rileva ext2 perchè non ha più il journal, boboh :sgrat:

No, li non ho dato enter ma sono uscito direttamente dal terminale, comunque fa niente, era solo per sapere, forse si era creato qualche errore avendo creato quella partizione usando il programma su windows.
--------------
Lo swap come mi aveva detto un utente, bisogna farlo il doppio della RAM, ma come faccio a regolarmi se quell'hdd esterno lo monto su vari pc che hanno ram di diversa dimensione ?
Non so, ad esempio il pc attuale ha 2GB, un'altro 4gb e un'altro 8gb di ram...

Quindi ricapitolando ora creo una partizione estesa di tipo 120GB(poi magari posso estendere), all'interno della quale vorrei mettere 3 partizioni logiche all'interno dei quali installare 3 diversi os.
Però pensandoci bene, all'interno della partizione logica ci dovrebbero essere anche altre 3 partizioni per lo swap se non sbaglio ?

Qui devo stare a attento a non pasticciare perchè non voglio fare casini su quell'hdd, purtroppo fare un backup di 800Gb è un pò un casino perchè non so dove metterli !
Rosssiiii
Prode Principiante
 
Messaggi: 227
Iscrizione: dicembre 2016
Distribuzione: Lubuntu 64bit
Sesso: Maschile

PrecedenteSuccessiva

Torna a Sessione live DVD/USB

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 2 ospiti