Notizia:
  • Rilasciata Ubuntu 14.04 LTS Trusty Tahr. Per ottenerla, visitate questa pagina oppure visualizzate la dimostrazione.
  • È uscito il numero 26 della Newsletter italiana di Ubuntu. Lo trovate a questo indirizzo.
  • È uscito il numero 80 di Full Circle Magazine in italiano. Lo trovate a questo indirizzo.

Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda borgio3 » martedì 27 marzo 2012, 16:45

http://news.idg.no/cw/art.cfm?id=E7290B ... A6D5FAD161

Leggete (è in inglese) e pensate.
Ho risposto:

I leaved Microsoft in 2003, and MacOS X in 2005 to dedicate myself to Linux desktop. I've never go back. Your considerations are just personal consideration. Don't waste your time to write this things, please :-|
Sii sempre come il mare, che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci!
Avatar utente
borgio3 Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 84
Iscrizione: ottobre 2008
Località: Riccione
Distribuzione: Debian 7 Xfce
Desktop: Xfce

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda Debianizzato » martedì 27 marzo 2012, 18:10

Non ha le caratteristiche per essere un os desktop al pari della concorrenza su larga scala per l'utente comune,è più adatto e utile su server o a professionisti.

Linus la pensa così: http://www.oneopensource.it/04/11/2011/ ... i-desktop/

Basta vedere i pc vendutic on linpus e riportati indietro,le cose cambiano e possono evolversi come sta accadendo.

Non è detto che una bassa percentuale su desktop sia una nota negativa...
Avatar utente
Debianizzato Maschile
Prode Principiante
 
Messaggi: 54
Iscrizione: ottobre 2011
Località: Aosta

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda Vellerofonte » martedì 27 marzo 2012, 18:51

Codice: Seleziona tutto
Besides, we live in a post-PC era where even Windows and Mac OS X are being supplanted by mobile platforms like iOS and Android. Android is a Linux variant


Questa semplice affermazione fa comprendere quanto grande è il delirio che la precede  :(

Per gente come l'autore dell'articolo che desidera avviare e usare il PC come un frullatore, windows sarà sempre disponibile, sempre lì con le sue enormi percentuali di utilizzo, con le sue infinite possibilità, con la sterminata disponibilità di software ed un mare di utenti talmente grati da non versare un centesimo per averlo scaricandolo dal mulo.
Avatar utente
Vellerofonte Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 61
Iscrizione: dicembre 2010
Località: Cerano (NO)
Distribuzione: Chakra Linux
Desktop: KDE

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda pido43 » martedì 27 marzo 2012, 20:11

Secondo me la parte più interessante è quella che titola:

Asian Dating Site .. 10000 Members & Live Chat & Love Call .. un argomento che "tira"!
Avatar utente
pido43 Maschile
Prode Principiante
 
Messaggi: 173
Iscrizione: maggio 2010
Località: campania
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS 64bit
Desktop: Gnome Shell

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda zanardi84 » martedì 27 marzo 2012, 20:15

Vellerofonte ha scritto:
Codice: Seleziona tutto
Besides, we live in a post-PC era where even Windows and Mac OS X are being supplanted by mobile platforms like iOS and Android. Android is a Linux variant


Questa semplice affermazione fa comprendere quanto grande è il delirio che la precede  :(

Per gente come l'autore dell'articolo che desidera avviare e usare il PC come un frullatore, windows sarà sempre disponibile, sempre lì con le sue enormi percentuali di utilizzo, con le sue infinite possibilità, con la sterminata disponibilità di software ed un mare di utenti talmente grati da non versare un centesimo per averlo scaricandolo dal mulo.


Che poi, a ben vedere, aprire il terminale e dare un comando di install di un programma o aprire un software center di una distro e installare il programma è una figata pazzesca che su windows non esiste minimamente  8)
Avatar utente
zanardi84 Non specificato
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 254
Iscrizione: marzo 2006

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda woddy68 » martedì 27 marzo 2012, 20:35

I motivi per cui Linux non è riuscito a decollare nel settore desktop sono tanti e non ultimo un certo monopolio operato da Microsoft nel settore,  se il sistema operativo sarebbe venduto a parte sarebbe diverso. Indubbiamente questo monopolio ha scoraggiato anche alcune grandi aziende che avrebbero potuto entrare nel mercato.
Desktop - Acer aspire M5500 & Notebook - Acer aspire 2920 & Asus Eee1011PX - UBUNTU 13.04 - UNITY shell
Dopo che tutto è stato detto e fatto, muoviti finché c'è ancora divertimento, ma voglio camminare prima che ci facciano correre !
Avatar utente
woddy68 Maschile
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1913
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Distribuzione: Ubuntu 13.04 64bit
Desktop: Unity

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda Megatux » martedì 27 marzo 2012, 20:53

Per quanto mi riguarda, sul mio desktop ci sarà sempre!  ;D  (good)
Il mondo sarebbe migliore con Gnu/Linux Ubuntu!
Avatar utente
Megatux Maschile
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 10708
Iscrizione: settembre 2009
Località: Lacchiarella
Distribuzione: Ubuntu 12.04.4 LTS i686 32 bit
Desktop: Ubuntu

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda borgio3 » martedì 27 marzo 2012, 21:07

Il mio commento è stato rimosso. Forse perchè non scrivo bene l'inglese.
Ma lo rimetto!
Sii sempre come il mare, che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci!
Avatar utente
borgio3 Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 84
Iscrizione: ottobre 2008
Località: Riccione
Distribuzione: Debian 7 Xfce
Desktop: Xfce

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda zanardi84 » martedì 27 marzo 2012, 21:07

woddy68 ha scritto:I motivi per cui Linux non è riuscito a decollare nel settore desktop sono tanti e non ultimo un certo monopolio operato da Microsoft nel settore,  se il sistema operativo sarebbe venduto a parte sarebbe diverso. Indubbiamente questo monopolio ha scoraggiato anche alcune grandi aziende che avrebbero potuto entrare nel mercato.



Beh quello è forse il motivo principale e muove principalmente dagli accordi che ci sono tra Redmond e i produttori di hardware. I driver sono sviluppati principalmente per windows e in seconda battuta per il Mac. Per linux ci sono le briciole per non dire che ci si deve arrangiare. Poi le eccezioni ci sono.
Avatar utente
zanardi84 Non specificato
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 254
Iscrizione: marzo 2006

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda borgio3 » martedì 27 marzo 2012, 21:12

zanardi84 ha scritto:
woddy68 ha scritto:I motivi per cui Linux non è riuscito a decollare nel settore desktop sono tanti e non ultimo un certo monopolio operato da Microsoft nel settore,  se il sistema operativo sarebbe venduto a parte sarebbe diverso. Indubbiamente questo monopolio ha scoraggiato anche alcune grandi aziende che avrebbero potuto entrare nel mercato.



Beh quello è forse il motivo principale e muove principalmente dagli accordi che ci sono tra Redmond e i produttori di hardware. I driver sono sviluppati principalmente per windows e in seconda battuta per il Mac. Per linux ci sono le briciole per non dire che ci si deve arrangiare. Poi le eccezioni ci sono.


Ma sembra solo a me, che non mi sembra di aver letto da nessuna parte un comunicato ufficiale che dice che Linux vuole sfondare sul mercato desktop?
Ma che casso dice quello li?
Ma chi l'ha detto che Linux vuole divenire parte del mercato desktop?

Certa gente non sa come fare giornata!
Sii sempre come il mare, che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci!
Avatar utente
borgio3 Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 84
Iscrizione: ottobre 2008
Località: Riccione
Distribuzione: Debian 7 Xfce
Desktop: Xfce

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda Debianizzato » martedì 27 marzo 2012, 21:30

Dovrebbero cambiare il bug numero 1 di ubuntu ;D...
Avatar utente
Debianizzato Maschile
Prode Principiante
 
Messaggi: 54
Iscrizione: ottobre 2011
Località: Aosta

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda borgio3 » martedì 27 marzo 2012, 21:36

Per curiosità, io non lo so, cosa sarebbe 'sto bug numero 1?

Grazie :-)
Sii sempre come il mare, che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci!
Avatar utente
borgio3 Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 84
Iscrizione: ottobre 2008
Località: Riccione
Distribuzione: Debian 7 Xfce
Desktop: Xfce

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda Debianizzato » martedì 27 marzo 2012, 21:39

Avatar utente
Debianizzato Maschile
Prode Principiante
 
Messaggi: 54
Iscrizione: ottobre 2011
Località: Aosta

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda seicaratteri » martedì 27 marzo 2012, 21:49

"non vuoi segnalare, obbhe, figliolo le vie della vita sono tante, scegline una e vattene affanculo!" cit.
seicaratteri Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 182
Iscrizione: luglio 2011

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda sgamao » mercoledì 28 marzo 2012, 11:00

Mettendo da parte il fatto che di una concorrenza vera e propria non si é mai potuto parlare data la reale assenza dal mercato di uno dei contendenti, Linux, ho confidenza nel pensare che da qui a qualche anno il trend potrebbe seriamente cambiare, grazie soprattutto a due soggetti che sono diventati in breve tempo croce e delizia del mondo open source: Android e Ubuntu.
E l'arrivo di uno straordinario Windows 8 potrá facilitarne paradossalmente il compito. Non perché manchi di qualitá, che pare possederne come non mai a casa Microsoft, ma per la rivoluzione del paradigma desktop-icone-finestre a cui ha abituato milioni di persone e qualche generazione.
Non ci sará piú "il pc come lo conosco" contro "qualcos'altro" e Metro non é piú facile da imparare di Unity. E sono belli entrambi.
L'imposizione sul mercato di dispositivi basati su Android e la beneaugurata proposta di altri dispositivi che abbraccino Ubuntu a partire dall'anno zero (fine aprile 2012) potrebbe rendere Linux piú vicino alle masse desktop di quanto possiamo augurarci oggi.
Paesi in via di sviluppo, produttori in cerca di nuove strategie, nuove generazioni abituate a diverse piattaforme potrebbero fare il resto.
D'altronde lo dimostra la crescita esponenziale di Apple che grazie all'esplosione di iPhone e iPad fa crescere in maniera esponenziale anche le vendite dei Mac e che, lo dimostra anche l'infiltrazione di Apple Store nelle nostre cittá, potrebbe presto cambiare radicalmente la solita equazione 95-5 %, specialmente andando a considerare i tablet come pc a tutti gli effetti..
Di sicuro, come ripeto e si ripete in innumerevoli post, aiuterebbe Ubuntu una collaborazione con uno o piú produttori di un calibro superiore a System 76... anche per tenere i costi piú bassi. Inutile negarlo: trovare sugli scaffali prodotti Acer, Sony o chi per loro con Ubuntu nel motore e a prezzi non necessariamente stracciati ma concorrenziali si non potrebbe altro che facilitarne la diffusione e si sbaglia a paragonare l'esperimento ai netbook Linpus del 2008, quando lo stesso Android emetteva i primi vagiti e Ubuntu non aveva certo raggiunto le competenze tecniche e la facilitá d'uso attuali.

Questione driver: incredibilmente mi riesce installare una stampante con meno click su Ubuntu che su Windows. Se consideriamo che la stragrande maggioranza della popolazione difficilmente saprebbe installarsi qualcosa tramite i siti di supporto dei produttori (senza l'ausilio dell'apposito cd, quindi) sarebbe ottimo creare degli strumenti adatti agli "ignoranti" informatici per scaricare driver; un software libreria sulla falsa riga dell'Ubuntu Software Center.
I puristi del terminale (che piano piano sto cercando d'imparare meglio anch'io) non avrebbero nulla da temere, potendo contare domani come oggi sulle distribuzione "core" come Debian.
sgamao Non specificato
Prode Principiante
 
Messaggi: 88
Iscrizione: novembre 2009

Re: Why Linux on the Desktop Is Dead - Perchè Linux sul desktop è morto

Messaggioda akrobaticone » mercoledì 28 marzo 2012, 11:45

Tra i fattori che frenano la diffusione di GNU/Linux sicuramente i formati proprietari sono i più importanti.
I file di MS Office anche se non sono ufficialmente degli standard lo sono di fatto e spesso (a anche la PA mannaggia a loro) li si usa per scambiare informazioni.
Quello che dovrebbe essere usato di più, cioè ODF è sconosciuto a molti e credo che in MS Office non abbia una gran compatibilità(chissà come mai..)

E così per altri molti ambiti usare GNU/Linux può creare problemi nell'accesso a file e informazioni.

Credo che la prima vera rivoluzione dovrebbe avvenire proprio in questo ambito e rendere fruibili tutti i contenuti a prescindere dalla piattaforma in cui ci si trova.

Non vorrei poi dire una cosa sbagliata, ma i software disponibili per Windows sono molti di più che per GNU/Linux anche perchè tanti sviluppatori scrivono per il primo dato che è la piattaforma più diffusa e quindi è più facile trovare lì ciò di cui abbiamo bisogno.

Ultimamente qualcosa si muove, ma siamo solo all'inizio 
"Fatti non foste a viver come  bruti e usar Windows, ma per seguir virtute e canoscenza e lo praticar Linux"
Avatar utente
akrobaticone Non specificato
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 353
Iscrizione: aprile 2008
Località: Varese


Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: milazzo87 e 8 ospiti