L'ignorante informatico

Presentazione al forum e chiacchiere in libertà con la comunità. È importante leggere il regolamento all'interno e sono categoricamente vietate discussioni su politica e religione.
Regole della sezione
  • Vietate categoricamente discussioni e messaggi riguardanti politica e religione.
  • Evitare l'apertura di discussioni e sondaggi del tipo "mi sta bene questo taglio di capelli?", "che dentifricio usate?" e altre banalità simili.
  • Le discussioni che non rispettano le regole suddette, usano linguaggio e toni giudicati non adatti, saranno chiuse dal Gruppo Forum senza preavviso con eventuali provvedimenti sanzionatori.
  • Per il resto, è sempre valido il regolamento del forum.
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » mercoledì 6 novembre 2019, 17:32

@frapox

Mi sono spiegata male. Il sentirsi in debito con una persona nel caso che mi sia fatto un favore e io non sappia come ricambiare.
Cioè, a cosa invertita, mi sono sentita così.
Faccio un esempio pratico e congruo con la discussione.
Avevo 18 anni circa, un compagno di scuola è venuto a casa mia per sistemarmi il pc, non sapevo come ricambiarlo, mi sono sentita in debito.
Ora se mi capitasse, per assurdo, offrirei soldi. Non farei la gnorri. Poi c'è chi insiste nel non volere niente, e diventa un altro discorso, ma una cosa al bar la devo pagare (è un esempio).

Aspetta...poi, io la formattazione la faccio a 20 euro, quelle poche volte che capita, perchè ci impiego 2 ore...e non sono sempre li a fissare il pc, mi accendo il mio e cazzeggio! Ma metto in chiaro subito che se c'è un travaso di dati voglio di più, e questo dipende da quanti ce ne sono (e ti pare che lo sappiano?), in genere glielo dico dopo, non è che per 4 gb di dati gli farei pagare come 300 gb di dati.
Poi come applicativi non installo niente...ma aggiorno il sistema.

Certo che se mi trovassi un XP da istallare con tutti gli aggiornamenti che ha, riavvii, chiederei di più, perchè so che il tempo che mi ci vorrebbe sarebbe superiore.
Stessa cosa con W7.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » mercoledì 6 novembre 2019, 17:48

Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161071#p5161071][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:@frapox

Mi sono spiegata male. Il sentirsi in debito con una persona nel caso che mi sia fatto un favore e io non sappia come ricambiare.
Cioè, a cosa invertita, mi sono sentita così.
Faccio un esempio pratico e congruo con la discussione.
Avevo 18 anni circa, un compagno di scuola è venuto a casa mia per sistemarmi il pc, non sapevo come ricambiarlo, mi sono sentita in debito.
Ora se mi capitasse, per assurdo, offrirei soldi. Non farei la gnorri. Poi c'è chi insiste nel non volere niente, e diventa un altro discorso, ma una cosa al bar la devo pagare (è un esempio).
E quindi capisci perché allo stesso modo non c'è niente di male nel chiederli, i soldi, per un lavoro/servizio offerto. Anche in situazioni amichevoli.
Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161071#p5161071][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Aspetta...poi, io la formattazione la faccio a 20 euro, quelle poche volte che capita, perchè ci impiego 2 ore...e non sono sempre li a fissare il pc, mi accendo il mio e cazzeggio! Ma metto in chiaro subito che se c'è un travaso di dati voglio di più, e questo dipende da quanti ce ne sono (e ti pare che lo sappiano?), in genere glielo dico dopo, non è che per 4 gb di dati gli farei pagare come 300 gb di dati.
Poi come applicativi non installo niente...ma aggiorno il sistema.
Di solito la domanda classica che fanno gli "ignoranti informatici" è: "mi sistemi il PC? Va lento / non carica più XXX / forse s'è preso un virus / si è bloccato tutto!... etc." Al ché gli proponi di riportare il PC allo stato iniziale (format), compresi i software e i dati.

Non m'è mai capitato qualcuno che mi chiedesse "mi formatti il PC? Ai dati e ai programmi ci penso io". :lol:

Quindi, 3/4 ore di lavoro per quanto sopra + eventuali per test ci stanno tutte. Da cui il centello richiesto.

Comunque non vorrei che si stia trasformando in un topic sull'assistenza tecnica, e sulle tariffe. Non è questo il topic.

Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161071#p5161071][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Certo che se mi trovassi un XP da istallare con tutti gli aggiornamenti che ha, riavvii, chiederei di più, perchè so che il tempo che mi ci vorrebbe sarebbe superiore.
Stessa cosa con W7.
XP non si installa a prescindere, è fuori supporto dal 2014, ed esponi il cliente ad un rischio per la sicurezza. Al massimo, lo si installa in VM. E tra poco sarà così anche per il 7. Comunque è ovvio che tutte le richieste "speciali" hanno anche un costo "speciale". :P

Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5413
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap-Tumbleweed-Kubuntu 20
Sesso: Maschile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da woddy68 » mercoledì 6 novembre 2019, 18:55

Di solito la domanda classica che fanno gli "ignoranti informatici" è: "mi sistemi il PC? Va lento / non carica più XXX / forse s'è preso un virus / si è bloccato tutto!... etc." Al ché gli proponi di riportare il PC allo stato iniziale (format), compresi i software e i dati.

Non m'è mai capitato qualcuno che mi chiedesse "mi formatti il PC? Ai dati e ai programmi ci penso io". :lol:

Quindi, 3/4 ore di lavoro per quanto sopra + eventuali per test ci stanno tutte. Da cui il centello richiesto.

Comunque non vorrei che si stia trasformando in un topic sull'assistenza tecnica, e sulle tariffe. Non è questo il topic.
Questo può capitare...ma nella mia poca esperienza metto in chiaro fin da subito che deve, di copiare i dati su un supporto esterno e gli installo solo le applicazioni più note, come Chrome, che molti chiedono e Vlc. Di norma quelli che utilizzano programmi più avanzati sanno anche gestire le cose ... perché difficilmente avranno trovato Photoshop o simili pre-installati.
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
Voglio trovare la mia strada per il paradiso - Perché ho scontato la mia pena all'inferno
Non avevo un bell'aspetto ma mi sentivo proprio bene 😬

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » mercoledì 6 novembre 2019, 19:12

woddy68 [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161084#p5161084][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Di norma quelli che utilizzano programmi più avanzati sanno anche gestire le cose ... perché difficilmente avranno trovato Photoshop o simili pre-installati.
Di norma?

Conosco e ho lavorato per architetti che sanno usare bene giusto il CAD, fotografi / artisti che conoscono bene Photoshop... fuori di quello è già tanto se sanno accendere la macchina e spegnerla.

Di norma l'ignorante informatico è proprio questo: quello che usa il PC come se fosse una lavatrice, ignorando tutto il resto. E tranquillo che sta gente non sa come gestirsi le cose informatiche, tant'è che s'appoggia a terzi proprio perché non gli interessa saperlo.
woddy68 [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161084#p5161084][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Questo può capitare...ma nella mia poca esperienza metto in chiaro fin da subito che deve, di copiare i dati su un supporto esterno e gli installo solo le applicazioni più note, come Chrome, che molti chiedono e Vlc.
Questo capita in 9 casi su 10. Se uno fosse capace di sistemarsi il PC da solo non si avvarrebbe di terzi, e se si avvale di terzi per sistemarsi il PC è perché vuole tutto com'era "quando funzionava bene". E io questo faccio, se poi hanno anche backup per conto loro, meglio per loro. Ma se non sono io a gestirglieli, per me è come se non esistessero.

Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5413
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap-Tumbleweed-Kubuntu 20
Sesso: Maschile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da woddy68 » mercoledì 6 novembre 2019, 20:56

Questo capita in 9 casi su 10. Se uno fosse capace di sistemarsi il PC da solo non si avvarrebbe di terzi, e se si avvale di terzi per sistemarsi il PC è perché vuole tutto com'era "quando funzionava bene". E io questo faccio, se poi hanno anche backup per conto loro, meglio per loro. Ma se non sono io a gestirglieli, per me è come se non esistessero.
..oh a me sono capitate un sacco di persone che non avevano alcun problemi a installarsi le applicazioni, ma che non sapevano formattare e re-installare il SO, ma è una situazione che mi è capitata nella maggior parte dei casi.
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
Voglio trovare la mia strada per il paradiso - Perché ho scontato la mia pena all'inferno
Non avevo un bell'aspetto ma mi sentivo proprio bene 😬

Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » giovedì 7 novembre 2019, 10:39

@frapox

Tutte le poche persone che fanno parte della mia piccola cerchia di amicizie, sanno salvare i dati ad eccezione di una (citata sopra, fa fatica a fare copia e incolla!), ma almeno lei non ha molti dati, se la cava con qualche documento e foto, ma è tutta roba che ci sta e avanza in una chiavetta da 16 gb!
Agli altri e saranno altri 3 pc alla fine, ho inculcato il concetto di backup, e di mio gli ho diviso i dati dall'OS (con Linux faccio la home separata).
Se il backup è fatto male (da loro) non è affar mio, io avverto...come fa gparted, prima di formattare! :D
Io difficilmente recupero sistemi non miei, formatto o ripristino, faccio prima.

Comunque è meglio si che non parliamo di tariffe...in questo contesto, non sta proprio bene.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 4582
Iscrizione: domenica 20 gennaio 2008, 1:13
Desktop: Kubuntu
Distribuzione: 20.04 x64
Contatti:

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Pike » giovedì 7 novembre 2019, 13:13

C'è chi ha espresso cifre, in libertà. Non vi è obbligo di farlo, semplicemente si mette condivide qualcosa che si desidera condividere.

Però avete spiegato bene il valore che secondo voi ha quello che sapete fare, e di certi comportamenti piuttosto sgradevoli che possono avere le altre persone che pretendono supporto senza riconoscerne il valore (monetario o no, poco cambia).
Sono colui che fa cose che non servono...
Secondo Principio di Dilbert, di Scott Adams. "Si parte dalla certezza che siamo tutti idioti". Ed alcuni su questo mi ab-battono alla grande.
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » giovedì 7 novembre 2019, 14:45

Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161168#p5161168][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:@frapox

Tutte le poche persone che fanno parte della mia piccola cerchia di amicizie, sanno salvare i dati ad eccezione di una (citata sopra, fa fatica a fare copia e incolla!), ma almeno lei non ha molti dati, se la cava con qualche documento e foto, ma è tutta roba che ci sta e avanza in una chiavetta da 16 gb!
Agli altri e saranno altri 3 pc alla fine, ho inculcato il concetto di backup, e di mio gli ho diviso i dati dall'OS (con Linux faccio la home separata).
Se il backup è fatto male (da loro) non è affar mio, io avverto...come fa gparted, prima di formattare! :D
Io difficilmente recupero sistemi non miei, formatto o ripristino, faccio prima.
Ma infatti anche tra i miei amici sono in pochi a non saper maneggiare i propri dati, il problema nasce sopratutto coi parenti. Comunque non cambia molto il discorso.
Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161168#p5161168][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Comunque è meglio si che non parliamo di tariffe...in questo contesto, non sta proprio bene.
Ne hai parlato anche tu, fino a qualche post fa...

Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » giovedì 7 novembre 2019, 15:33

Pike [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161183#p5161183][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:C'è chi ha espresso cifre, in libertà. Non vi è obbligo di farlo, semplicemente si mette condivide qualcosa che si desidera condividere.

Però avete spiegato bene il valore che secondo voi ha quello che sapete fare, e di certi comportamenti piuttosto sgradevoli che possono avere le altre persone che pretendono supporto senza riconoscerne il valore (monetario o no, poco cambia).
Non credo che non sia valorizzato, quanto si fa, un lavoro fatto bene lo si riconosce, se poi non costa (tanto)...ovvio che è meglio.

Ps: a proposito di fare le cose quando si ha tempo, sono pure io di questa opinione. Ma non ho mai avuto tanta fretta, come del pc di un conoscente...il tizio fumava e il suo portatile faceva una puzza terribile, che mi infestò una camera... :lol:
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

Avatar utente
corradoventu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2094
Iscrizione: domenica 27 aprile 2008, 22:23
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 18.04, 19.10, 20.04, 20.10
Sesso: Maschile
Località: Bogliasco (GE) o Rezzoaglio (GE)
Contatti:

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da corradoventu » giovedì 7 novembre 2019, 20:25

Se uno è ignorante, ma VERAMENTE IGNORANTE non immagina neppure che il suo PC abbia un sistema operativo e quindi possa essere 'aggiustato' andrà in un negozio e chiederà, così lo convinceranno a comprarne uno nuovo.
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing

Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5413
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap-Tumbleweed-Kubuntu 20
Sesso: Maschile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da woddy68 » giovedì 7 novembre 2019, 22:23

corradoventu [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161262#p5161262][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Se uno è ignorante, ma VERAMENTE IGNORANTE non immagina neppure che il suo PC abbia un sistema operativo e quindi possa essere 'aggiustato' andrà in un negozio e chiederà, così lo convinceranno a comprarne uno nuovo.
Su questo non ci piove, sono molte le persone che non distinguono tra hardware e software, noi lo diamo per scontato, ma scontato non lo è.
Tanto che a volte chiedi la marca e ti rispondono Windows, oppure chiedi che OS utilizzi e ti rispondono che è un asus ! :D
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
Voglio trovare la mia strada per il paradiso - Perché ho scontato la mia pena all'inferno
Non avevo un bell'aspetto ma mi sentivo proprio bene 😬

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » venerdì 8 novembre 2019, 6:28

corradoventu [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161262#p5161262][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Se uno è ignorante, ma VERAMENTE IGNORANTE non immagina neppure che il suo PC abbia un sistema operativo e quindi possa essere 'aggiustato' andrà in un negozio e chiederà, così lo convinceranno a comprarne uno nuovo.
E vissero tutti felici e contenti! :lol:

Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 21079
Iscrizione: domenica 21 maggio 2006, 10:51
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 20.04 e 20.10 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile
Località: Formigine (MO) | Accecante Asceta

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da trekfan1 » venerdì 8 novembre 2019, 7:48

Oppure pretendere che un pc convertibile faccia lo stesso lavoro di un tablet....

Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » venerdì 8 novembre 2019, 12:22

corradoventu [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161262#p5161262][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Se uno è ignorante, ma VERAMENTE IGNORANTE non immagina neppure che il suo PC abbia un sistema operativo e quindi possa essere 'aggiustato' andrà in un negozio e chiederà, così lo convinceranno a comprarne uno nuovo.
Un mio ex collega, aveva il pc che aveva un problema hardware. Il tecnico gli disse che i pezzi erano costosi e difficili da trovare. Ne acquistò uno nuovo. Dopo 15 giorni il tecnico lo chiamò perchè i pezzi rari erano stati trovati. Il tecnico ha fatto sia assistenza che venduto un pc nuovo.
Bello far assistenza, se si è furbi e si trovano persone inesperte.
woddy68 ha scritto: Su questo non ci piove, sono molte le persone che non distinguono tra hardware e software, noi lo diamo per scontato, ma scontato non lo è.
Tanto che a volte chiedi la marca e ti rispondono Windows, oppure chiedi che OS utilizzi e ti rispondono che è un asus ! :D
Questi sono rincoglioniti!
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1238
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre-lts
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da noel80 » venerdì 8 novembre 2019, 12:40

Beh personalmente io ho sempre diffidato dell'assistenza dei negozi, nei paesini (o anche in citta'): scusate ma per quel che ne so', pur dovendo rimanere nella professionalita', chi mi dice che l'impiegato supposto a fornire assistenza nel negozio non si faccia una copia delle foto di nudi che ho nel pc, ad esempio?
Per quanto riguarda chi stava dicendo di fornire assistenza a pagamento, secondo me si' ci puo' esser l'architetto che non sa' e non gli interessa utilizzare il pc al di fuori del CAD, ma dubito che qualcuno che opera in server gestionali non si riferisca ad una azienda specializzata (pagando un'esorbita' di soldi) per ripristinare i dati da un disco difettoso (ad esempio).
Per quanto dicevo prima, lo stesso vale anche per, che ne so', un conto corrente alle Poste: nelle sedi centrali (aperte fino alle 19, tra l'altro) e' tutto a posto, ma dubito che andando a chiedere il saldo nel paesino, l'operatore non possa poi spettegolare riguardo il conto dell'uno o dell'altro (personalmente non me ne fregherebbe piu' di tanto, lo stesso, ma per principio mi riferirei sempre nelle sedi centrali); che poi anche l'azienda di per se non credo possa far molto, a riguardo..

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » venerdì 8 novembre 2019, 17:23

Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161329#p5161329][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:
corradoventu [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161262#p5161262][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Se uno è ignorante, ma VERAMENTE IGNORANTE non immagina neppure che il suo PC abbia un sistema operativo e quindi possa essere 'aggiustato' andrà in un negozio e chiederà, così lo convinceranno a comprarne uno nuovo.
Un mio ex collega, aveva il pc che aveva un problema hardware. Il tecnico gli disse che i pezzi erano costosi e difficili da trovare. Ne acquistò uno nuovo. Dopo 15 giorni il tecnico lo chiamò perchè i pezzi rari erano stati trovati. Il tecnico ha fatto sia assistenza che venduto un pc nuovo.
Bello far assistenza, se si è furbi e si trovano persone inesperte.
Non mi sembra particolarmente furbo uno che prima ti vende un PC nuovo adducendo quella motivazione, e poi ti richiama dopo 15 giorni dicendo che i pezzi sono arrivati... Rischia di prendersi qualche maledizione dal cliente.

E non è furbizia, spesso semplicemente, anche qui, è questione di sopravvivenza. Se ti arriva in assistenza un PC di qualche era archeologica addietro, cosa fai? Proponi un PC nuovo oppure perdi tempo (e quindi denaro) per cercare i pezzi e riparare quello vecchio? Non conviene né al tecnico né al cliente.

Un riparatore di PC mica campa su un cliente solo, ne avrà diversi a cui dedicare il suo tempo. Quindi, come sempre, prima di giudicare, bisogna calarsi e capire le situazioni.

Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » venerdì 8 novembre 2019, 17:59

noel80 [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161333#p5161333][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Beh personalmente io ho sempre diffidato dell'assistenza dei negozi, nei paesini (o anche in citta'): scusate ma per quel che ne so', pur dovendo rimanere nella professionalita', chi mi dice che l'impiegato supposto a fornire assistenza nel negozio non si faccia una copia delle foto di nudi che ho nel pc, ad esempio?
Lo fanno eccome. E' quasi normale. Ricordo un vecchio servizio delle iene che misero alla prova diversi negozi di assistenza pc. Avevano installato un software specifico che registrava ogni loro mossa in quel pc. Il pc non aveva assolutamente niente, la ragazza era andata solo per un sospetto virus.
Cosa che ne venne fuori. Le fecero pagare per hardware da sostituire, per il virus che non c'era, persino una formattazione con reinserimento dei dati.
La ragazza aveva appositamente lasciato una bella cartella di dati e foto, saltò fuori che oltre a guardarle si facevano la copia delle sue foto in bikini...sti schifosi... :lol: con tutto quello che si trova in rete! Quando non si salvano documenti bancari o altri personali.

Magari quelli che fanno assistenza alle aziende, che gestiscono server ecc..sono dei geni, ma gli altri...quelli che fanno solo privati e piccoli professionisti, poveracci, se gli va male, sono in balia di questa gente!

Esperienza personale. Era forse il 2001, avevo W98 che dava i numeri, chi mi aveva venduto il pc non mi attaccò il codice PK sul case, in più mi diede una versione differente di W98 come disco di istallazione. Disgustata da quelli, e poi, visto che il pc non era più in garanzia (da quando me ne resi conto, ero inesperta, e nessuno me lo spiegò prima), andai da altri. Beh, pagai 70 mila lire per una formattazione, e mi diedero il pc con delle periferiche sconosciute, e non aggiornato.
Da li ho iniziato a cercare di arrangiarmi con il pc.
E a provar piacere nel vedere chiudere quei negozietti.
frapox ha scritto: E non è furbizia, spesso semplicemente, anche qui, è questione di sopravvivenza. Se ti arriva in assistenza un PC di qualche era archeologica addietro, cosa fai? Proponi un PC nuovo oppure perdi tempo (e quindi denaro) per cercare i pezzi e riparare quello vecchio? Non conviene né al tecnico né al cliente.

Un riparatore di PC mica campa su un cliente solo, ne avrà diversi a cui dedicare il suo tempo. Quindi, come sempre, prima di giudicare, bisogna calarsi e capire le situazioni.
Certo, certo, vogliono soldi solo per aprire un pc, i prezzi qui erano 30 euro, che li vogliono in ogni caso anche se il pc non è riparabile. E ci stà, insomma, se ci hanno guardato, il cliente si accolla il rischio. Ma che vogliano subito vendere un nuovo pc, e che poi aggiustino il pc rotto, nel giro di poco, non ci credo, neanche un po'.
Anzi, sai che fanno, quando il cliente prende il pc nuovo, e il vecchio lo scartano a priori, e glielo lasciano? Lo aggiustano e lo vendono come ricondizionato.
Sopravvivenza dirai. Io invece li farei andare a zappare.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1394
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome 3
Distribuzione: Arch, Debian, Ubuntu
Località: Lombardia

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da frapox » venerdì 8 novembre 2019, 18:11

Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161416#p5161416][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:
frapox ha scritto: E non è furbizia, spesso semplicemente, anche qui, è questione di sopravvivenza. Se ti arriva in assistenza un PC di qualche era archeologica addietro, cosa fai? Proponi un PC nuovo oppure perdi tempo (e quindi denaro) per cercare i pezzi e riparare quello vecchio? Non conviene né al tecnico né al cliente.

Un riparatore di PC mica campa su un cliente solo, ne avrà diversi a cui dedicare il suo tempo. Quindi, come sempre, prima di giudicare, bisogna calarsi e capire le situazioni.
Certo, certo, vogliono soldi solo per aprire un pc, i prezzi qui erano 30 euro, che li vogliono in ogni caso anche se il pc non è riparabile. E ci stà, insomma, se ci hanno guardato, il cliente si accolla il rischio. Ma che vogliano subito vendere un nuovo pc, e che poi lo aggiustino, nel giro di poco, non ci credo, neanche un po'.
E non crederci. Ma come ti capita spesso, stando a quello che scrivi su questo forum, stai giudicando una situazione senza capirla in base alle tue (limitate) conoscenze.
Marym [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5161416#p5161416][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Anzi, sai che fanno, quando il cliente prende il pc nuovo, e il vecchio lo scartano a priori? Lo aggiustano e lo vendono come ricondizionato.
Sopravvivenza dirai. Io invece li farei andare a zappare.
Perché non ci vai tu a zappare? (senza offesa per i contadini).

Intanto, c'eri quando il tecnico ha proposto il PC nuovo al tuo amico? Sai, conosci i dettagli di quella transazione oppure spari sentenze generalizzate come fai sempre senza conoscere i dettagli salienti?

Se il tecnico che gli ha proposto un PC nuovo fosse stato un "furbetto" (disonesto) come tu lo vuoi dipingere, l'averlo chiamato dopo 15 giorni per dirgli che i pezzi erano arrivati non avrebbe senso. Semmai è più probabile ritenere che credesse davvero che i pezzi fossero difficili da reperire e quindi gl'abbia fatto una proposta del nuovo.

E se così fosse, avrebbe fatto risparmiare tempo e denaro al cliente, che si sarebbe portato a casa un PC nuovo a costi probabilmente uguali se non inferiori della riparazione del vecchio.

Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5413
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap-Tumbleweed-Kubuntu 20
Sesso: Maschile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da woddy68 » venerdì 8 novembre 2019, 21:52

@Marym non hai pensato che magari inizialmente i pezzi di ricambio non erano reperibili facilmente e dopo qualche tempo al rivenditore hanno lasciato una macchina simile i cui pezzi avrebbero potuto andare bene ?
Intendiamoci...gente che fanno i furbi c'è ne sono a bizzeffe, ma come sempre bisognerebbe giudicare conoscendo i fatti, non supponendo...
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
Voglio trovare la mia strada per il paradiso - Perché ho scontato la mia pena all'inferno
Non avevo un bell'aspetto ma mi sentivo proprio bene 😬

Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 772
Iscrizione: giovedì 22 novembre 2012, 11:07
Desktop: gnome cinnamon kde
Distribuzione: Ubuntu Mint Manjaro
Sesso: Femminile

Re: L'ignorante informatico

Messaggio da Marym » sabato 9 novembre 2019, 8:22

@frapox

Non ho problemi io a zappare.
Ho sempre fatto lavori onesti e talvolta sottopagati.

Per il resto. Io posso fare supposizioni di parte, perché sto a quello che mi disse il collega, ma non a caso.

Il pc in questione, portatile, aveva 3 anni, con W7 (pezzi difficili da trovare?).
Non si accendeva più, non dava alcun segno di vita, nessuna accensione del monitor, scritte, beep o lampeggii.

Io chiesi al collega:

Ti ha provato un altro carica batteria?
No, oppure non davanti a lui.

Che difetto ti ha detto che aveva?
Qualcosa nel tasto di accensione.

A quel punto gli chiesi se il carica batterie gli sembrasse un altro, anche se identico.
Il collega aveva questo dubbio.

Il pc usato gli venne restituito com'era, per il resto.

Gli chiesi come si fosse accorto che il pc non si accendeva più.
Mi disse che se lo ritrovò spento, aveva la necessità di lasciarlo acceso e incustodito.

Ora magari, qualcuno di voi avrà qualche ipotesi, riguardo ai guasti del tasto di accensione, che io ho ignorato. Che me la spieghi. Io potrei ricredermi, avere un dubbio, sull'eventuale buona fede del tecnico.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html

Scrivi risposta

Ritorna a “Bar Sport”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: saxtro e 9 ospiti