La questione morale

Presentazione al forum e chiacchiere in libertà con la comunità. È importante leggere il regolamento all'interno e sono categoricamente vietate discussioni su politica e religione.
Regole della sezione
  • Vietate categoricamente discussioni e messaggi riguardanti politica e religione.
  • Evitare l'apertura di discussioni e sondaggi del tipo "mi sta bene questo taglio di capelli?", "che dentifricio usate?" e altre banalità simili.
  • Le discussioni che non rispettano le regole suddette, usano linguaggio e toni giudicati non adatti, saranno chiuse dal Gruppo Forum senza preavviso con eventuali provvedimenti sanzionatori.
  • Per il resto, è sempre valido il regolamento del forum.

La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 8:39

Diciotto rappresentanti dei Democratici tedeschi, organizzati come «Uniti per il Pd», hanno inviato al segretario Dario Franceschini. Gli autori della missiva citano apertamente la vicenda romana spiegando chiaramente che «nessun dirigente del partito può portare responsabilità alcuna». «Non è così invece - aggiungono - per la questione morale ancora aperta a Stoccarda, città dove il Pd ha un largo seguito e dove risiede il maggior numero di nostri connazionali all'estero.

La vicenda - a tutti nota - ha coinvolto un esponente politico di centrosinistra, oggi iscritto al Pd, di professione medico, condannato da un tribunale tedesco per un reato a sfondo sessuale nei confronti di una sua paziente. La ragazza qualche tempo dopo si è suicidata. Chiunque può comprendere quale danno all'immagine e al profilo politico e morale del partito ne sia derivato». Ma non è solo l'immagine a preoccupare i Democratici tedeschi. «Il responsabile del fatto - si legge nella lettera - aveva assunto un ruolo di primo piano in un circolo Pd a Stoccarda. Di ciò avevamo informato Te, Piero Fassino e il responsabile del Pd-mondo Maurizio Chiocchetti, esigendo un doveroso intervento. Ma non è seguita alcuna decisione politica né da parte Tua né da parte di Piero Fassino. E né tantomeno da parte di Maurizio Chiocchetti: un dirigente che non è stato eletto dalla Circoscrizione estero né dagli italiani all'estero del Pd, ma direttamente nominato dall'alto senza che avesse le competenze e le qualità per dirigere un settore così importante e delicato. Solo dopo la formale richiesta avanzata da esponenti dei circoli del Pd della Germania e da Aldo Amoretti in Italia, c'è stato lo scorso 14 aprile il pronunciamento della commissione Nazionale di Garanzia, la quale ha stabilito che per la gravità del reato la persona in questione non possa ricoprire incarichi all'interno del Pd né essere candidato nelle sue liste».

Peccato che, alle parole, non siano seguiti i fatti. Secondo i 18 esponenti democratici, infatti, il colpevole è stato lentamente riabilitato fino a diventare «il politico di riferimento in Germania di Chiocchetti».
(Questione morale: altro esponente Pd coinvolto in reati sessuali)

P.S.: non mi risulta che Repubblica si sia ancora stracciata le vesti. ;D
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda andrea.roma » mercoledì 15 luglio 2009, 9:04

Embè?
Povera Italia
Avatar utente
andrea.roma
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1919
Iscrizione: luglio 2006

Re: La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 9:11

Comincio a divertirmi.

Nel Pd più iscritti che voti

Un consigliere regionale: "Ci sono interi Comuni con casi anomali". Ignazio Marino ha denunciato apertamente brogli: "A Napoli stanno macinando tessere al ritmo di seimila in un solo pomeriggio".
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda andrea.roma » mercoledì 15 luglio 2009, 9:13

Embè?
Povera Italia
Avatar utente
andrea.roma
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1919
Iscrizione: luglio 2006

Re: La questione morale

Messaggioda Guiodic » mercoledì 15 luglio 2009, 9:16

embe'?

Vogliamo fare i confronti con i mafiosi presenti nel Pdl?
O citare tutti i golpisti inseriti nei suoi  vertici?

O il fatto che il suo leader (non il segretario di un circolo periferico) è accusato dalla ex moglie di essere un maniaco sessuale?
Su, avanti.
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
 
Messaggi: 28474
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma

Re: La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 9:41

Guiodic, non scaldarti troppo.

Le accuse che citi sono solo vuote parole.
Vanno bene per poveri di spirito  esacerbati dall'aver perso il potere e invidiosi del successo di Berlusconi.

Meglio parlare delle pu***ne che usava l'entourage di D'Alema per procurarsi vantaggi economici.
E' più divertente e meglio documentato. ;D
(l'inchiesta svanita sul giro di squillo del clan D'Alema)

P.S.: hai notato che della 'escort' di Bari non se ne parla più da quando sono risultati coinvolti gli assessori di sinistra della Puglia?

II P.S.: confesso che da quando è entrato il comico a gamba tesa, mi sto davvero divertendo. ;D
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda andrea.roma » mercoledì 15 luglio 2009, 10:03

Embè?
Povera Italia
Avatar utente
andrea.roma
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1919
Iscrizione: luglio 2006

Re: La questione morale

Messaggioda Guiodic » mercoledì 15 luglio 2009, 10:19

mcz ha scritto:Meglio parlare delle pu***ne che usava l'entourage di D'Alema


Sono contento che anche noi andiamo a figa, incominciavo a pensare che quelli di sinistra ce l'avevano tutti moscio.
(rotfl)
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
 
Messaggi: 28474
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma

Re: La questione morale

Messaggioda toro89 » mercoledì 15 luglio 2009, 10:25

Credo che la questione morale sia un argomento molto importante.
Io non voto nessun partito, comunque credo che sia una faccenda che riguarda più che altro la sinistra, nel senso che nella sinistra si può ancora discutere di questione morale. Nella destra mi sembra un po' un tabù.
Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi.
Avatar utente
toro89
Prode Principiante
 
Messaggi: 130
Iscrizione: giugno 2007

Re: La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 10:25

Guiodic ha scritto:
mcz ha scritto:Meglio parlare delle pu***ne che usava l'entourage di D'Alema


Sono contento che anche noi andiamo a f***, incominciavo a pensare che quelli di sinistra ce l'avevano tutti moscio.
(rotfl)

Non eccitarti troppo presto.
Le pu***ne erano usate per ottenere favori e prebende, ma in nessun atto del tribunale si dice che venivano fo..ute. ;D
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda Guiodic » mercoledì 15 luglio 2009, 10:27

mcz ha scritto:Non eccitarti troppo presto.
Le pu***ne erano usate per ottenere favori e prebende, ma in nessun atto del tribunale si dice che venivano fo..ute. ;D


In effetti conoscendo D'Alema forse le intratteneva parlando del congresso del Pds.
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
 
Messaggi: 28474
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma

Re: La questione morale

Messaggioda Senbee » mercoledì 15 luglio 2009, 11:03

La questione morale è fondamentale. È compito, secondo me, di ogni partito la selezione dei suoi deputati e finanche dei suoi iscritti, perlomeno guardando la fedina penale.
È indubbio che anche nelle schiere dell'opposizione ci sia qualche mela marcia, per fortuna in posizioni estremamente marginali e locali. Ma la questione c'è, e va affrontata.

Molto peggiore però, e molto più immorale, è chi utilizza questo argomento per far credere all'elettore che maggioranza e opposizione siano moralmente sullo stesso piano. I problemi con la morale del PD, rispetto al PdL, sono un triciclo rispetto a un jumbo jet.

Sull'inchiesta delle squillo in cui si cita il nome di D'Alema, poi, si sfiora il ridicolo. Ho riletto più e più volte gli articoli sull'argomento e in nessuno ho trovato cosa c'entrasse D'Alema, se non nel titolo dell'articolo. In sostanza i giornalisti del Giornale ritengono plausibile coinvolgere D'Alema in un titolo quando tre iscritti alla sua corrente vanno a mignotte, paragonando il tutto allo scandalo di Villa Certosa. Questo, giornalisticamente parlando, si chiama "essere alla frutta".

Rimane, tremendo, il problema morale non tanto di una maggioranza dichiaratamente protettrice degli amici mafiosi (Mangano, Dell'Utri, eccetera), del falso in bilancio e della corruzione addirittura nel vertice supremo del partito, ma soprattutto di un 22% degli aventi diritto che, mettendo una croce su un partito capitanato da un corruttore e falsificatore di bilanci reo confesso (e orgoglioso di ciò) si schiera con l'Italia del "Franza o Spagna purché se magna", con l'Italia del "ti frego io prima che mi freghi tu", del "meglio scegliersi un protettore furbo e bastardo che fare l'ingenuo idealista libertario", del "il bene mio è più importante del bene comune", del "trova il più potente ed entra nel suo entourage".

Ci sono precise cause storiche a questo comportamento di certi italiani, un comportamento da suddito e non da cittadino. Montanelli le riassunse in questo memorabile paragrafo:
"In Italia fu il potere temporale a soffocare negl'italiani la voce della coscienza e a spegnere in loro ogni senso di responsabilità. Ma fu la Controriforma a fornire al prete le armi per accaparrarsi l'una e l'altra: il Sant'Uffizio, le scomuniche e, nei casi estremi, il patibolo. Con questo risultato: l'aborto del «cittadino» e la trasformazione di quello che avrebbe dovuto e potuto diventare un «popolo» in un gregge (come con inconsapevole spudoratezza i preti lo chiamano), e in un gregge di pecore indisciplinate che credono di affermare il loro ribelle individualismo non rispettando il semaforo rosso."
(Un gregge di pecore indisciplinate, 20 novembre 2000, p. 33)
Ultima modifica di Senbee il mercoledì 15 luglio 2009, 11:05, modificato 1 volta in totale.
Sono un lottatore di sudo. Qui c'è il mio sito personale con le mie canzoni, il reportage dei miei viaggi e le mie guide per Ubuntu.
Avatar utente
Senbee
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 7636
Iscrizione: novembre 2006
Località: Ferrara
Desktop: XFCE
Distribuzione: Xubuntu 16.04
Sesso: Maschile

Re: La questione morale

Messaggioda fulani » mercoledì 15 luglio 2009, 11:25

E' sufficiente il libro "La Casta" per vedere che con la questione morale i politici sono "di là"... TUTTI
"Non credere a nulla fino a che non sia stato ufficialmente smentito."
fulani
Prode Principiante
 
Messaggi: 1
Iscrizione: marzo 2009

Re: La questione morale

Messaggioda ciccoale » mercoledì 15 luglio 2009, 11:27

fulani ha scritto:E' sufficiente il libro "La Casta" per vedere che con la questione morale i politici sono "di là"... TUTTI


Non ti puoi aspettare di meglio da chi cita fonti da: "il giornale" e "il tempo"
[glow=green,2,300]Made[/glow][glow=white,2,300]in[/glow][glow=red,2,300]Italy[/glow]
Un attimo... il tempo che intercorre tra lo scattare del semaforo verde e l\'idiota dietro che suona il clacson
Avatar utente
ciccoale
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2036
Iscrizione: maggio 2008

Re: La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 11:30

@Senbee
Tutte belle parole senza arte né parte, campate sulle dicerie messe abilmente in giro dalla sinistra e sui giudici compiacenti (le famose toghe rosse) che, quando vengono premiate, chissà perché vanno tutte a rinfoltire le schiere della sinistra in Parlamento.
Ma ovviamente è solo un caso. ;D

In quanto ai tre 'iscritti' 'che vanno a mignotte' si tratta di Francesco Mariani (a suo tempo responsbile dei trasporti), ai due ex-soci del leader Massimo nella compravendita della usa barca (Roberto De Santis pugliese ed eminenza grigia del leader DS, e Vincenzo Morichini fondatore dell Assonautica romana, vicinissimo a D'Alema). Vi compare anche Nicola Latorre, segretario particolare di D'Alema, oltre ad altri funzionari.

Trattandosi di un'inchiesta che riguardava la sinistra, si notano alcune cose interessanti:

  • L’ipotesi iniziale della corruzione venne presto derubricata in sfruttamento della prostituzione finalizzata a portare a casa contratti importanti con aziende private e istituzioni pubbliche. (Guarda caso, lo stesso impianto dell'attuale scandalo di Bari che coinvolge la giunta di sinistra della Regione Puglia)
  • I controlli sui telefoni dell’indagata vennero interrotti, la richiesta di rinvio a giudizio fu recapitata all’interessata, si arrivò al processo senza dare alcuna pubblicità all’esito finale.

Questo per quel che riguarda le pu***ne.
Per i finanziamenti illeciti (che riguardano personalmente D'Alema), ne parleremo più avanti.
E parleremo anche del Governo di Sinistra che fu retto con il voto determinante di una ex mignotta. ;D

P.S.: sono contento del commento di ciccoale. E' perfettamente in linea con la mentalità della sinistra: la demolizione, l’annientamento di chi la pensa diversamente. Colpisce con furia, senza rispetto degli avversari, che vede come nemici di cui sbarazzarsi. Per questa cultura chi manifesta opinioni dissonanti non ha dignità né onore, non ha diritto di parola, fa schifo e basta. Non è un uomo, ma un servo.
Sono commenti come questi che dovrebbero aprire gli occhi a chi legge.
Grazie ciccoale.
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda Mozo » mercoledì 15 luglio 2009, 11:40

"Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello."
Non ho mai incontrato un uomo così ignorante dal quale non abbia potuto imparare qualcosa. [Galileo Galilei]
I got power, I'm proud to be loud; my signal goes out clear - I want everybody to know that Mozo is here - On the air…
Wiki-Documentazione - Cerca in ubuntu-it
Avatar utente
Mozo
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2371
Iscrizione: marzo 2006

Re: La questione morale

Messaggioda ciccoale » mercoledì 15 luglio 2009, 11:44

mcz ha scritto:P.S.: sono contento del commento di ciccoale. E' perfettamente in linea con la mentalità della sinistra: la demolizione, l’annientamento di chi la pensa diversamente. Colpisce con furia, senza rispetto degli avversari, che vede come nemici di cui sbarazzarsi. Per questa cultura chi manifesta opinioni dissonanti non ha dignità né onore, non ha diritto di parola, fa schifo e basta. Non è un uomo, ma un servo.
Sono commenti come questi che dovrebbero aprire gli occhi a chi legge.
Grazie ciccoale.


Era solo per dire che sei tu quello non credibile, per quello che mi riguarda la questione morale interessa entrambi i partiti, io a differenza tua, ho il coraggio di criticare a dx come anche a sx, non ho mai creduto nella discesa in campo di grillo, come non ho mai creduto (e votato) il pd.
Tu difendi l'indifendibile dicendo che sono tutte cose campate in aria e mosse dalle toghe rosse (viva la democrazia...viva la magistratura), infatti si sa che di pietro è un pericoloso comunista... a questo punto il sovversivo fascista sei tu, non io...
Non sono io quello che cerca di screditare la magistratura e l'avversario politico, ma tu... quanto meno per onestà, nel citare gli intrallazzi della sinistra, avresti dovuto citare anche gli intrallazzi a destra di cui, come già ampiamente dimostrato, ce ne sono prove
A questo punto sono io che ti ringrazio, della tua onestà politica e dei tuoi link per nulla schierati... come quello in cui si negava l'olocausto, grazie a te fascio
[glow=green,2,300]Made[/glow][glow=white,2,300]in[/glow][glow=red,2,300]Italy[/glow]
Un attimo... il tempo che intercorre tra lo scattare del semaforo verde e l\'idiota dietro che suona il clacson
Avatar utente
ciccoale
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2036
Iscrizione: maggio 2008

Re: La questione morale

Messaggioda mcz » mercoledì 15 luglio 2009, 11:54

Forse faresti meglio a lasciar perdere Di Pietro.
Se te ne sei dimenticato, te lo ricordo io.
Di Pietro era quel meraviglioso PM che nell'ambito delle sue funzioni 'accettava' regalini per lui e sua moglie dagli indagati (e si parla di centinaia di milioni). ;D

ma tu... quanto meno per onestà, nel citare gli intrallazzi della sinistra, avresti dovuto citare anche gli intrallazzi a destra

Vorrei farti notare che in questo Forum (che 'non è comunista' come ben si sa), non si parla d'altro. Mai un accenno, un solo, piccolo, fugace accenno, alle magagne della sinistra.
E ogni giorno vagonate di letame (del tutto gratuito) su Berlusconi e su chi lo ha eletto.

Mi par giusto cercare di bilanciare un poco la situazione.
E non con dicerie e maldicenze a cui purtroppo siamo abituati. ;D
Avatar utente
mcz
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1406
Iscrizione: agosto 2006

Re: La questione morale

Messaggioda toro89 » mercoledì 15 luglio 2009, 11:58

mcz ha scritto:Forse faresti meglio a lasciar perdere Di Pietro.
Se te ne sei dimenticato, te lo ricordo io.
Di Pietro era quel meraviglioso PM che nell'ambito delle sue funzioni 'accettava' regalini per lui e sua moglie dagli indagati (e si parla di centinaia di milioni). ;D

Mi chiedo perchè c'è ancora gente che risponde alle tue inutili discussioni. Ipocrita. (e scemo io che ho risposto prima)
Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi.
Avatar utente
toro89
Prode Principiante
 
Messaggi: 130
Iscrizione: giugno 2007

Re: La questione morale

Messaggioda Guiodic » mercoledì 15 luglio 2009, 11:59

Qual è il tuo giudizio sul fatto che al governo c'è un corruttore accertato che non può essere processato a causa della sua carica?
E sul fatto che il suo braccio destro è un mafioso e che gli atti processuali dicono che il suo partito è stato costruito anche in rapporto con Cosa Nostra?
E che l'allora capo di Cosa Nostra ha dichiarato che la mafia ha dato ordine di votare quel partito?

Sono piccole cose, piccole domande.
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
 
Messaggi: 28474
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma

Successiva

Torna a Bar Sport

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: Majestic-12 [Bot], mtjbuntu e 4 ospiti