Cosa state leggendo?

Presentazione al forum e chiacchiere in libertà con la comunità. È importante leggere il regolamento all'interno e sono categoricamente vietate discussioni su politica e religione.
Regole della sezione
  • Vietate categoricamente discussioni e messaggi riguardanti politica e religione.
  • Evitare l'apertura di discussioni e sondaggi del tipo "mi sta bene questo taglio di capelli?", "che dentifricio usate?" e altre banalità simili.
  • Le discussioni che non rispettano le regole suddette, usano linguaggio e toni giudicati non adatti, saranno chiuse dal Gruppo Forum senza preavviso con eventuali provvedimenti sanzionatori.
  • Per il resto, è sempre valido il regolamento del forum.
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 433
Iscrizione: sabato 26 febbraio 2011, 12:06
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da PC ZERO »

In sti giorni mi sto letteralmente divorando Claymore...l'avevo già letto anni fa e dopo tutto sto tempo lo trovo ancora fantastico. :sisi:
Immagine
Acer Veriton M460
Intel(R) Pentium(R) Dual CPU E2220 2.40GHz 2gb RAM
Manjaro LXQt 64bit
Avatar utente
ivantu
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5601
Iscrizione: sabato 8 giugno 2013, 9:25
Desktop: Lubuntu
Distribuzione: 20.04 LTS, 20.10 21.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da ivantu »

"Neve, Cane, Piede" di Morandini Claudio
Buona giornata utenti del forum. :ciao: ivantu
Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1555
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da noel80 »

Sto leggendo tutto quello che sta uscendo di Urania: non so' come possa essere la versione originale di Ancillary Justice , di Ann Leckie, dato nella traduzione in italiano tutte le persone che l' IA-nave-robot, non sapendo riconoscere le diffrenze di genere, affibiasse a tutti il femminle, quindi il libro e' completamente impersonificato in questo senso (son tutte donne, letteralmente).
Di Francesco Prosperi mi e' piaciuto di piu' Garibaldi a Gettysburg (1994) del suo seguito recente: fantastica la descrizione di Venezia (suo natio paese).
Dato la sf mi piace, devo cercarmi qualcosa di Fruttero, e nei prossimi acquisti ci sara' sicuramente https://it.wikipedia.org/wiki/Barbarella_(fumetto).
Errata: avevo capito male, Lucarelli&Lucentini curarono le antologie, non scrissero storie di sf.
Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1555
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da noel80 »

Se puo' interessare: https://www.medialibrary.it/media/ricerca.aspx ( https://www.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=27 )

Codice: Seleziona tutto

MLOL è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale. Ad oggi le biblioteche aderenti sono oltre 6.000 in 20 regioni italiane e 10 paesi stranieri.

Per utilizzare MediaLibraryOnLine è necessario essere iscritti in una delle biblioteche aderenti. Nella pagina "Chi Aderisce" puoi vedere un elenco dettagliato di tutte le biblioteche che aderiscono al network.

Attraverso il nostro portale, puoi consultare gratuitamente la collezione digitale della tua biblioteca: ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online (e-learning), archivi di immagini e molto altro.

MediaLibraryOnLine permette alle biblioteche italiane di farti sperimentare il prestito digitale. Potrai utilizzare il servizio di prestito sia dalle postazioni della tua biblioteca che da casa, dall'ufficio, dalla scuola e non sarà più necessario presentarsi fisicamente in biblioteca per vedere un film o ascoltare musica.
(non ho capito cosa ci sia di gratuito e cosa non lo sia, al momento).
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 433
Iscrizione: sabato 26 febbraio 2011, 12:06
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da PC ZERO »

Della serie quanto tutti mollano io comincio :D
Dopo Claymore mi andava ancora di dark fantasy e mi son incominciato Berserk di Kentaro Miura...di cui ne vedrò la fine forse tra 40 anni... :lol:
Immagine
Acer Veriton M460
Intel(R) Pentium(R) Dual CPU E2220 2.40GHz 2gb RAM
Manjaro LXQt 64bit
Avatar utente
corradoventu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2309
Iscrizione: domenica 27 aprile 2008, 22:23
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 18.04, 20.04, 20.10, 21.04
Sesso: Maschile
Località: Bogliasco (GE) o Rezzoaglio (GE)
Contatti:

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da corradoventu »

Geneticamente modificati: Viaggio nel mondo delle biotecnologie di Stefano Bertacchi - formato kindle ma lo leggo sul PC per lo schermo + grande
Lieviti che producono vaccini, batteri che fanno muovere automobili e latte di capra contenente farmaci.
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni.
(Steven Weinberg)
Avatar utente
Sargonsei
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2287
Iscrizione: domenica 17 febbraio 2008, 13:56

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da Sargonsei »

Teutoburgo di Massimo Valerio Manfredi.
Sono arrivato a metà.
Appassionante.
Postare l'output di un comando significa inserire nel post: la riga in cui si digita il comando, tutto l'output, e la riga in cui il prompt ricompare.
Hardware e Sistema Operativo di Sargonsei: http://sargonsei.altervista.org/hardwar ... r-fisso-2/
Comandi da tenere a portata di mano: http://sargonsei.altervista.org/655-2/
Avatar utente
DoctorStrange
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1975
Iscrizione: mercoledì 14 ottobre 2015, 9:33
Desktop: Gnome3
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Bionic Beaver
Sesso: Maschile
Località: Roma, Italia

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da DoctorStrange »

Sargonsei ha scritto:
domenica 22 marzo 2020, 0:52
Teutoburgo di Massimo Valerio Manfredi.
Sono arrivato a metà.
Appassionante.
Di cosa parla? Ho anche io il romanzo in formato cartaceo, ma mi da l'impressione di essere un mattone.

E' tipo un romanzo storico, oppure fantasy... o cosa?

Grazie
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 18241
Iscrizione: lunedì 25 aprile 2005, 15:52
Desktop: GNOME Shell / Xfce
Sesso: Maschile
Località: Potenza
Contatti:

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da Janvitus »

Immagine

Gran bel fumetto, la storia della narratrice francese non è tutta sta originalità, ma si sviluppa senza grossi intoppi, o almeno fino a dove ho letto io, mi mancano le ultime 40 pagine più o meno. Ma la cosa magnifica di questo fumetto sono i disegni, ci si perde più tempo a soffermarsi sulle tavole che ad assaporare la storia; colori, scenari, architetture, fanno impressione. Siamo di fronte a a una costruzione della tavola che omaggiano(?) le visioni del grande Moebius, soprattutto come vengono rappresentate natura e civiltà, invece per flora e fauna l'ispirazione è chiaramente "miyazakiana". Le strutture della grande città, con i vicoli e le case che si affacciano sul mare, sembrano già viste, Laura Zuccheri, l'artista, è italiana (e chi non sa chi è si faccia una cultura fumettistica migliore :asd: ) e ci ha messo molto dell'architettura rurale italiana, sembra di vedere una Napoli del genere fantastico (almeno a me è parso così).

Giusto per far vedere una tavola:

Immagine
+Fedora 33 • +Xubuntu 20.10
ps67
Prode Principiante
Messaggi: 12
Iscrizione: lunedì 15 ottobre 2018, 21:37
Desktop: plasma
Distribuzione: Kubuntu 20.10 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da ps67 »

noel80 ha scritto:
venerdì 20 marzo 2020, 12:04
Se puo' interessare: https://www.medialibrary.it/media/ricerca.aspx ( https://www.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=27 )

Codice: Seleziona tutto

MLOL è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale. Ad oggi le biblioteche aderenti sono oltre 6.000 in 20 regioni italiane e 10 paesi stranieri.

Per utilizzare MediaLibraryOnLine è necessario essere iscritti in una delle biblioteche aderenti. Nella pagina "Chi Aderisce" puoi vedere un elenco dettagliato di tutte le biblioteche che aderiscono al network.

Attraverso il nostro portale, puoi consultare gratuitamente la collezione digitale della tua biblioteca: ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online (e-learning), archivi di immagini e molto altro.

MediaLibraryOnLine permette alle biblioteche italiane di farti sperimentare il prestito digitale. Potrai utilizzare il servizio di prestito sia dalle postazioni della tua biblioteca che da casa, dall'ufficio, dalla scuola e non sarà più necessario presentarsi fisicamente in biblioteca per vedere un film o ascoltare musica.
(non ho capito cosa ci sia di gratuito e cosa non lo sia, al momento).
Salve, su MLOL prima di tutto sono gratuiti, in prestito, 5 ebook al mese da leggere in 14 giorni: ci vuole l'iscrizione on line a una biblioteca affiliata (io sono andato nella mia e ho chiesto l'iscrizione a quella on line), poi ci vuole Adobe Digital Edition - ADE per gli amici - che però non esiste per Linux ma so che qualcuno è riuscito ad installarlo con Wine (io ho il dual boot perciò non uso Wine).

Poi ci sono altri contenuti gratuiti, si possono leggere alcuni quotidiani oppure c'è il data base del Corriere della Sera dal 1876 ad oggi. E poi mappe eccetera. Ci sono anche degli abbonamenti a pagamento con cui si può ampliare il numero di ebook, credo ma non ho guardato molto bene.

Adesso sto leggendo: Il Capitale nel XXI Secolo di Thomas Piketty; Come contare fino a infinito di Marcus du Sautoy (preso in prestito proprio su MLOL) e Halloween un libro di racconti di Ray Bradbury. Tutto sul mio Kobo.
Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1555
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da noel80 »

ps67 ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 20:26
noel80 ha scritto:
venerdì 20 marzo 2020, 12:04
Se puo' interessare: https://www.medialibrary.it/media/ricerca.aspx ( https://www.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=27 )

Codice: Seleziona tutto

MLOL è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale. Ad oggi le biblioteche aderenti sono oltre 6.000 in 20 regioni italiane e 10 paesi stranieri.

Per utilizzare MediaLibraryOnLine è necessario essere iscritti in una delle biblioteche aderenti. Nella pagina "Chi Aderisce" puoi vedere un elenco dettagliato di tutte le biblioteche che aderiscono al network.

Attraverso il nostro portale, puoi consultare gratuitamente la collezione digitale della tua biblioteca: ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online (e-learning), archivi di immagini e molto altro.

MediaLibraryOnLine permette alle biblioteche italiane di farti sperimentare il prestito digitale. Potrai utilizzare il servizio di prestito sia dalle postazioni della tua biblioteca che da casa, dall'ufficio, dalla scuola e non sarà più necessario presentarsi fisicamente in biblioteca per vedere un film o ascoltare musica.
(non ho capito cosa ci sia di gratuito e cosa non lo sia, al momento).
Salve, su MLOL prima di tutto sono gratuiti, in prestito, 5 ebook al mese da leggere in 14 giorni: ci vuole l'iscrizione on line a una biblioteca affiliata (io sono andato nella mia e ho chiesto l'iscrizione a quella on line), poi ci vuole Adobe Digital Edition - ADE per gli amici - che però non esiste per Linux ma so che qualcuno è riuscito ad installarlo con Wine (io ho il dual boot perciò non uso Wine).

Poi ci sono altri contenuti gratuiti, si possono leggere alcuni quotidiani oppure c'è il data base del Corriere della Sera dal 1876 ad oggi. E poi mappe eccetera. Ci sono anche degli abbonamenti a pagamento con cui si può ampliare il numero di ebook, credo ma non ho guardato molto bene.

Adesso sto leggendo: Il Capitale nel XXI Secolo di Thomas Piketty; Come contare fino a infinito di Marcus du Sautoy (preso in prestito proprio su MLOL) e Halloween un libro di racconti di Ray Bradbury. Tutto sul mio Kobo.
Ciao, potrei aprire solo un breve OT per chiederti quale Kobo usi? Mi ero trovato molto bene con l'AuraHD; ma dopo il successivo AuraOne son passati dal 6,8" a 6", tranne i piu' recenti Libra o Forma rispettivamente da 7" e 8"...
Ps: non voglio sembrare scortese, ma Barbarella pure sembra alquanto scialbo lOl.
Pps: avendo ripreso in mano degli Urania che avevo in cantina, scopro che fino al '99 c'era una curata selezione di sf sul Playboy, chissa' che non ne rivalutino un po' la lettura, per far riprendere un po' il settore..
ps67
Prode Principiante
Messaggi: 12
Iscrizione: lunedì 15 ottobre 2018, 21:37
Desktop: plasma
Distribuzione: Kubuntu 20.10 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da ps67 »

Kobo Aura One 7.8", debitamente patchato e con installato anche KOReader, per non farsi mancare niente. E uso calibre, ovviamente su Linux (Windows lo uso solo quando non posso fare qualcosa con Linux).

Intanto ho finito "Come contare fino a infinito", ora però cercherò per domani un po' di fantascienza o fantasy.
Avatar utente
a323109
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1231
Iscrizione: venerdì 26 luglio 2013, 19:23
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 20.04 LTS
Sesso: Maschile
Località: Area 51

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da a323109 »

Io ho appena riletto il manuale di uso e manutenzione dell'autocarro Mercedes Unimog
Keep calm
and :asd:
Return fire
Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1555
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da noel80 »

saxtro ha scritto:
martedì 21 aprile 2020, 4:07
noel80 ha scritto:
lunedì 20 aprile 2020, 15:24
...
L'ultimo che ho finito (bellissimo) e' "La Proposta" di Nini Filastro' ...
Non conosco questo autore (è questo giusto? https://www.libreriauniversitaria.it/pr ... 8842901518).
Ti farò sapere, grazie della segnalazione.
Si', il libro e' quello, mentre la parte finale e' un allegato incluso, di un altro autore. Non ho trovato una recensione del libro, ci metto la prefazione:

Codice: Seleziona tutto

Niente mondi alieni per oggi. Via le astronavi, i robot e gli invasori spaziali. Abbiamo di fronte solo il nostro futuro, qui, sulla buona vecchia Terra, a Megalops Occidentale; un futuro grandioso e sordido. Le città sono cresciute in altezza, si sono stratificate come le formazioni di scisto o di arenaria e sono ora un'immensa realtà a molti livelli. 
In alto la pulizia, lo sforzo e naturalmente il potere. Giù, sempre più giù la miseria, la droga, la disperazione e qualche timida ondata di ribellione. Ma lo status quo è saldamente controllato dai manovratori di fili, e l'uomo è un animale adattabile: la sua forza è anche quella di arrangiarsi - sempre e comunque - a vivere. Ma è davvero un segno positivo?
In questo panorama futuro agghiacciante un elemento nuovo viene a sconvolgere l'esistenza tranquilla della città a molti livelli: la Proposta. Una proposta che emerge dalle brume di un passato totalmente dimenticato, quello dell'illuminata Inghilterra «augustea» del 1729. 
Ma purtroppo la natura della proposta non va descritta nell'introduzione al libro; è necessario scoprirla a poco a poco, attendendo la rivelazione della lettura o magari frugando tra le proprie reminiscenze letterarie.
Preferisco soffermarmi a descrivere l'autore, che è un personaggio nuovo nel mondo della fantascienza, al suo esordio assoluto come romanziere.
Nino Filastò nasce a Firenze nel 1938. Dopo la laurea in Giurisprudenza svolge per quattro anni la professione di copy-writer, cioè del creatore di slogans, di frasi chiave, trovate di vendita, filmati pubblicitari. Parallelamente si occupa di quella che fino ad una decina di anni fa è stata la sua grande passione: il teatro. Dal 1959 al 1973 dirige il Centro Universitario Teatrale di Firenze e poi il Gruppo Teatro Sperimentale di Firenze, e cura la regia di diverse pièces, scrivendone alcune egli stesso.
Ma la fantascienza? Credo si tratti di un «primo approccio» tra i più inconsueti, L'autore lo racconta così:
«Il professore di greco-latino pensò un giorno, con quell'humour un po' sadico che è tipico dei fiorentini di razza, di farci tradurre un brano dal greco tratto dal romanzo di Luciano ambientato sulla Luna e che è l'antenato della letteratura di SF.
Evidentemente si voleva divertire a vedere che cosa ne sarebbe venuto fuori. Noi tutti durante i compiti in classe «si copiava», cioè ci si consultava scambiandoci le copie a carta-carbone del compito, in équipes di quattro, a seconda della disposizione dei banchi. Il Professore, un uomo intelligente e di spirito, lasciava fare, leggeva il giornale e si limitava a qualche sbuffo risentito quando le consultazioni diventavano troppo rumorose. Ma in quella occasione, nonostante che i febbrili consulti si intersecassero per tutta la classe e che avessero piuttosto il tono delle diatribe, la sua impassibilità fu quasi totale; solo che qualcuno di noi ebbe l'impressione che ghignasse.
Il fatto è che la mancanza di pratica con qualsiasi cosa avesse un minimo di fantasia, secondo il clima burocratico della cultura scolastica, aveva precipitato tutti nella più nera disperazione: com'era possibile, se ricordo bene, che le foglie di quell'albero cantassero un motivo, o che si spostassero da un ramo all'altro cantando come uccelli? E cos'erano quelle numerose bocche ed eccentrici occhi degli animali appollaiati sulla suddetta pianta? Che specie di animali erano quelli? Per ciascuno di noi stava in agguato non soltanto l'errore di sintassi o di grammatica, ma si profilava l'ERRORE globale, il non aver capito un accidente, lo sbaglio di impostazione concettuale, perché probabilmente il tutto aveva un sottile significato filosofico, sotto sotto c'era qualche metafora troppo complessa per le nostre limitate risorse nel campo della filologia greca.
Il giorno in cui il professore riportò i compiti fu un giorno di risate amarognole, in cui l'ironia si accompagnava ad un tragico abbassamento della media trimestrale. Nessuno aveva avuto il coraggio civile di tradurre l'albero di Luciano come un albero. Chi ci aveva visto un tempio, chi una nave. Un'équipe di intelligentoni aveva interpretato il tutto come una battaglia di semi-dei, le bocche erano diventate caverne, le foglie giavellotti e così via, razionalizzando e mitologizzando.
Forse fu a causa di questa refrattarietà alla fantasia dell'ambiente scolastico - così intelligentemente messa in luce dal professore - e per naturale reazione, che durante una vacanza estiva mi innamorai del primo libro di SF che lessi. Si trattava di Cristalli Sognanti di Theodore Sturgeon.» 
Il tempo passa, ma la passione per la fantascienza è tenace.
Oggi Filastò svolge la professione di avvocato penalista e da qualche anno si occupa di giornalismo, collaborando ad alcuni quotidiani. Dice che da oltre un secolo il periodo peggiore per fare il difensore è quello che viviamo, e che anche questa è una buona ragione per scrivere.
E finalmente l'interesse per lo scrivere vede protagonista la fantascienza: lo spunto per il romanzo viene da una trasposizione teatrale del romanzo I Viaggi di Gulliver di cui Filastò si occupò personalmente e che in seguito lo stimolò ad iniziare uno studio su Jonathan Swift. Molti anni dopo il germe diventa un'idea, e oggi un romanzo. 
In La Proposta trovano posto tutte le esperienze dell'autore: il teatro echeggia nei magnifici dialoghi, incalzanti e credibili come raramente capita di leggere; la professione di penalista si riflette nella figura dell'avvocato dei «vaganti»; il giornalista è presente con il suo stile secco, essenziale, frizzante e piacevolissimo, e si ritrova soprattutto nella faticosa indagine che svolge il protagonista, alla caccia di una cospirazione addirittura paradossale nell'enormità del suo crimine. Infine il copy-writer è padrone assoluto del campo quando si tratta di passare alla fase promozionale della Proposta in quello che è forse il brano più perfetto di tutta l'opera, con il suo cinismo mostruoso eppure assolutamente credibile. 
Abbiamo parlato dell'ambientazione, un futuro che può forse ricordare quello di Ranxerox , soffermiamoci un attimo sui personaggi. Ad un eroe pieno di incertezze, dal nome significativo di Degrado, un «insistente» di mezza tacca mezzo investigatore e mezzo leccapiedi del Palazzo, si contrappone un criminale che è tra le figure più memorabili del romanzo: il Signore dei Vetri, un colossale buongustaio, cinico, crudele e annoiato dei piaceri che gli offrono ricchezza e potere. Tra i due la storia si svolge parallelamente, il primo coinvolto in un'indagine più grande di lui ed il secondo che dispiega tutti i suoi mezzi per raggiungere uno scopo raccapricciante. 
Accanto a Degrado e al Signore dei Vetri una sequenza composita di uomini e donne rappresenta ogni strato sociale della Megalops: dal capo della Polizia, ai drogati di sbroscia, agli attori itineranti, ai vaganti, gli unici non integrati nel sistema. 
Chi sia poi a trionfare, se Degrado o il Signore dei Vetri, non ha poi molta importanza. Rimane comunque il quadro ammonitore di un'umanità degradata che subisce passivamente ogni abiezione senza neppure rendersi conto di quanto facilmente venga manovrata. Assurdo? Non dimentichiamo che quando Swift pubblicò la sua «Modesta Proposta» nel 1729, ci fu chi la prese seriamente in considerazione.
Ci sono più cose in Cielo e in Terra, Orazio, di quante ne possa sognare la tua filosofia, scrive Shakespeare. Ma forse più complesso del Cielo e della Terra è proprio l'animo umano.
Per tutti i curiosi pubblichiamo in appendice al romanzo il testo swiftiano da cui Filastò prende le mosse per questo romanzo. Ricordiamo, cosa che sorprenderà i lettori più giovani, che già nel 1966 la rivista di fantascienza Gamma lo incluse in sommario (nel n. 8) accanto a cinque o sei racconti più ortodossi, presentando Swift come «uno dei più venerati precursori della fantascienza». 
Mauro Gaffo
Avatar utente
dataghoul
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 319
Iscrizione: lunedì 25 maggio 2009, 7:11
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 20.04
Sesso: Maschile
Località: fluttuante nella rete

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da dataghoul »

ps67 ha scritto:
martedì 7 aprile 2020, 23:28
Kobo Aura One 7.8", debitamente patchato e con installato anche KOReader,
Hai per caso un link di riferimento, per effettuare le suddette operazioni?
Grazie in anticipo.
"Before you diagnose yourself with depression or low self-esteem, first make sure that you are not, in fact, simply surrounded by assholes."
(William Gibson)
Avatar utente
corradoventu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2309
Iscrizione: domenica 27 aprile 2008, 22:23
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 18.04, 20.04, 20.10, 21.04
Sesso: Maschile
Località: Bogliasco (GE) o Rezzoaglio (GE)
Contatti:

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da corradoventu »

La teoria dell'evoluzione - Telmo Pievani
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni.
(Steven Weinberg)
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 433
Iscrizione: sabato 26 febbraio 2011, 12:06
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da PC ZERO »

Sto continuando a leggere con molta pesantezza Excel Saga
Immagine
Sono quasi a metà dei 27 volumi e devo dire che oramai ha preso una piega diversissima dall'anime che ricordavo.
Intanto mancano tutte le sottotrame che si riferivano a personaggi secondari come Pedro, Nabeshin, la volontà dell'universo, i puchuu (quei cosi pucciosi simili a criceti), quell'uomo, eccetera.
La storia si concentra solo sul gruppetto femminile comandato da Il Palazzo (non duo perché c'é un'aggiunta oltre a frattaglia) ed il gruppo di impiegati del Dr. Kabapu che sono in rivalità.
Ma il tutto non è sempre assurdo e spensierato, molti discorsi sono logorroici, astrusi, certe cose sono intriganti ed altre lasciano veramente perplesse...io metto lo spoiler in caso..
Spoiler
Mostra
-Il palazzo è meno cogl.. di quello che sembra
- Excel ed Il palazzo hanno perso la memoria e la conquista del mondo che considerano corrotto ha un senso ma ovviamente non se lo ricordano
- Il Dr. Kabanpu conosce il passato de Il palazzo ma si tiene la storia per sé
- Il professore che ha creato le due Ropponmatsu è un pedofilo, ha costruito il laboratorio davanti ad un paco giochi e passa tutte le sue mattine ad osservare le bambine e tentare di adescarle... :congiuntivite:
- Sua madre invece è una milfona ringiovanita e sua cugina milf pure lei ci sta a provà con lui
- In una parte della storia Excel e le altre finiscono in povertà e constrette a dormire sotto un ponte, dentro una casa fatta coi cartoni ed inseguite da un branco di cani randagi perché sentono l'odore del sangue di Hyatt che muore in continuazione
Acer Veriton M460
Intel(R) Pentium(R) Dual CPU E2220 2.40GHz 2gb RAM
Manjaro LXQt 64bit
Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1555
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre
Distribuzione: archlinux, Pop!_OS

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da noel80 »

Volevo segnalare che ci sono degli audiolibri, su Rai Radio 3: https://www.raiplayradio.it/articoli/20 ... b558b.html
E che ora e' anche possibile acquistare versioni digitali a 2,99 euro degli arretrati di Linus dal 2016 (personalmente son curioso di leggerne dalla precedente direzione di Oreste Del Buono): https://linus.cantookboutique.com/it/product_lists/429 (non ho capito se saran disponibili anche quelli del 2015).

Per il resto mi son infoiato ne "La congiura dei Dorsai" di Gordon R. Dickson, perche' leggere credo richieda pure esser capaci di mangiar i libri anche quando non entusiasmano al 120%.
Avatar utente
Carotino
Prode Principiante
Messaggi: 139
Iscrizione: venerdì 13 giugno 2008, 3:15
Sesso: Maschile
Località: Roma
Contatti:

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da Carotino »

Questo qui:

Apotheosis - L'ultimo Re di Atlantide

Immagine

Nella prima parte parla del ritrovamento di un antico manufatto della città perduta da parte di tre scapestrati, che ignari del significato della loro scoperta si trovano nei guai, ma in pratica la seconda parte è il racconto della Genesi dal punto di vista di Lucifero, anche se non viene mai detto esplicitamente si può comprendere da alcune citazioni e avvenimenti, in particolare ci sono delle citazioni evidenti prese dal vangelo apocrifo di Bartolomeo.
La prima parte è un pretesto per parlare della natura umana, il personaggio principale è un misantropo ateo, gli altri due una artista donna omosessuale, e un ragazzo immigrato dall'America che lavora in un bar a tema piratesco, sono la rappresentazione della razionalità, dell'emotività e dell'azione, come avviene nella tripartizione dell'anima intesa da Platone. La seconda parte invece è ambientata interamente in Atlantide (diecimila anni fa) l'idea di base è che tutti i racconti delle antiche civiltà che sono giunti fino a noi in realtà non siano altro che l'interpretazione di fatti accaduti precedentemente, che qui vengono narrati, ma in realtà Atlantide è solo un pretesto, per quanto sia descritta approfonditamente in tutti i suoi aspetti, l'intenzione dell'autore è di far appassionare il lettore alle vicende dei suoi protagonisti, mettendo in scena i loro desideri, le loro paure e i conflitti che li logorano. Mentre la prima parte è estremamente più leggera e ludica, la seconda parte è lo sviluppo di un dramma, di un popolo, ma in particolare di una persona: dell'ultimo Re.
Ultima modifica di Carotino il martedì 16 giugno 2020, 17:26, modificato 2 volte in totale.
Visita il mio blog!
Avatar utente
corradoventu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2309
Iscrizione: domenica 27 aprile 2008, 22:23
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 18.04, 20.04, 20.10, 21.04
Sesso: Maschile
Località: Bogliasco (GE) o Rezzoaglio (GE)
Contatti:

Re: Cosa state leggendo?

Messaggio da corradoventu »

Spillover di David Quammen - a volte si perde in dettagli ma molto interessante. scritto anni fa ma attuale
«Non vengono da un altro pianeta e non nascono dal nulla. I responsabili della prossima pandemia sono già tra noi, sono virus che oggi colpiscono gli animali ma che potrebbero da un momento all'altro fare un salto di specie – uno “spillover” in gergo tecnico – e colpire anche gli esseri umani ... Il libro è unico nel suo genere: un po' saggio sulla storia della medicina e un po' “reportage”, è stato scritto in sei anni di lavoro durante i quali Quammen ha seguito gli scienziati al lavoro nelle foreste congolesi, nelle fattorie australiane e nei mercati delle affollate città cinesi. L'autore ha intervistato testimoni, medici e sopravvissuti, ha investigato e raccontato con stile quasi da poliziesco la corsa alla comprensione dei meccanismi delle malattie. E tra le pagine più avventurose, che tengono il lettore con il fiato sospeso come quelle di un romanzo “noir”, è riuscito a cogliere la preoccupante peculiarità di queste malattie».
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni.
(Steven Weinberg)
Scrivi risposta

Ritorna a “Bar Sport”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 9 ospiti