Stagione di ciclismo 2017

Presentazione al forum e chiacchiere in libertà con la comunità. È importante leggere il regolamento all'interno e sono categoricamente vietate discussioni su politica e religione.
Regole della sezione
  • Vietate categoricamente discussioni e messaggi riguardanti politica e religione.
  • Evitare l'apertura di discussioni e sondaggi del tipo "mi sta bene questo taglio di capelli?", "che dentifricio usate?" e altre banalità simili.
  • Le discussioni che non rispettano le regole suddette, usano linguaggio e toni giudicati non adatti, saranno chiuse dal Gruppo Forum senza preavviso con eventuali provvedimenti sanzionatori.
  • Per il resto, è sempre valido il regolamento del forum.

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tom tom » martedì 11 aprile 2017, 17:57

Concordo con tokijin sul fatto che Aru sia mooolto sopravvalutato: penso che più che altro gli manchi il carattere, poi, per carità, quand'è in palla qualche bella gara la fa, ma con che squadrone dietro?
Su Nibali non ho dubbi: è un campione... poi, le pubbliche relazioni sono altra roba :sisi:
Quando la NASA iniziò i lanci spaziali,si accorsero che le penne non scrivevano senza gravità. Impiegarono 10 anni e 12 milioni di dollari per una penna che potesse scrivere con gravità 0 ...I russi usavano una matita...
Avatar utente
tom tom
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1291
Iscrizione: novembre 2008
Località: torino
Desktop: gnome shell
Distribuzione: ubuntu 16.04 64 bit

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » martedì 11 aprile 2017, 20:05

Mannaggia la Roubaix non l'ho ancora vista anche se so come è andata. Rai-replay non va (almeno a me) ": contenuto non disponibile." :(
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tom tom » martedì 11 aprile 2017, 22:02

Toshio Immagine ha scritto:Mannaggia la Roubaix non l'ho ancora vista anche se so come è andata. Rai-replay non va (almeno a me) ": contenuto non disponibile." :(

Purtroppo su rai play il ciclismo è disponibile solo se trasmesso su rai 3 o rai 2.... il perchè, non si sa :(
Quando la NASA iniziò i lanci spaziali,si accorsero che le penne non scrivevano senza gravità. Impiegarono 10 anni e 12 milioni di dollari per una penna che potesse scrivere con gravità 0 ...I russi usavano una matita...
Avatar utente
tom tom
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1291
Iscrizione: novembre 2008
Località: torino
Desktop: gnome shell
Distribuzione: ubuntu 16.04 64 bit

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » domenica 16 aprile 2017, 16:35

tom tom ha scritto:
Toshio Immagine ha scritto:Mannaggia la Roubaix non l'ho ancora vista anche se so come è andata. Rai-replay non va (almeno a me) ": contenuto non disponibile." :(

Purtroppo su rai play il ciclismo è disponibile solo se trasmesso su rai 3 o rai 2.... il perchè, non si sa :(
Ma che chiappero di senso ha? Altri sport sì, ciclismo no? Potrebbe venire in mente una questione di diritti televisivi ma è sempre rai. Mah... Posso capire quella singola corsa con accordi particolari sulla riproduzione della telecronaca ma che la cosa riguardi lo sport ciclismo in generale non riesco ad immaginarne il motivo.
Non me n'ero mai accorto, quindi altre repliche che ho visto erano sempre su rai3/rai2 e mai rai- sport?
E' una cosa recente @tom tom? Giurerei che l'anno scorso mi son visto anche quelle su rai-sport. (Non posso esserne sicuro poiché molte me le registro in locale.)

Edit: Oggi è in corso l'Amstel Gold Race. Questa non tutta ma riesco a vedermela.
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tom tom » domenica 16 aprile 2017, 16:51

Effettivamente fino allo scorso anno bastava andare sul sito di RAI sport, per trovare le registrazioni delle gare (che poi si riuscissero a vedere in modo decente, é tutta un'altra questione....),mentre quest'anno trovi solo le interviste e, al massimo, l'ultimo km... 😠.
Esiste un sito dove puoi scaricare tutte le gare di ciclismo, in tutte le lingue: chiaramente in italiano si trova solo quanto puoi trovare sul sito RAI. Se non si va contro regolamento, posso segnalare il sito in questione....
Quando la NASA iniziò i lanci spaziali,si accorsero che le penne non scrivevano senza gravità. Impiegarono 10 anni e 12 milioni di dollari per una penna che potesse scrivere con gravità 0 ...I russi usavano una matita...
Avatar utente
tom tom
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1291
Iscrizione: novembre 2008
Località: torino
Desktop: gnome shell
Distribuzione: ubuntu 16.04 64 bit

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » domenica 16 aprile 2017, 17:00

Grazie. :) Se è quello a cui penso, già nel thread dell'anno scorso se ne era parlato e non credo che si possa linkare, comunque chiedi lumi alla moderazione.
tom tom ha scritto:mentre quest'anno trovi solo le interviste e, al massimo, l'ultimo km..
che cosa assurda. :sisi: Anche perchè a me piace vederle con la nostra telecronaca che secondo me è una buonissima telecronaca, non saprei quante altre straniere siano dello stesso livello.
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tom tom » domenica 16 aprile 2017, 18:09

concordo con gli elogi sulla telecronaca RAI: simpatici e competenti: di tanto in tanto mi trovo con le lacrime agli occhi dal ridere.
Quando la NASA iniziò i lanci spaziali,si accorsero che le penne non scrivevano senza gravità. Impiegarono 10 anni e 12 milioni di dollari per una penna che potesse scrivere con gravità 0 ...I russi usavano una matita...
Avatar utente
tom tom
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1291
Iscrizione: novembre 2008
Località: torino
Desktop: gnome shell
Distribuzione: ubuntu 16.04 64 bit

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » lunedì 17 aprile 2017, 15:40

Bella l'Amstel di quest'anno :sisi: proprio grazie al cambio di percorso, avendo sottratto l'ultima ascesa quasi a ridosso del traguardo è risultata una corsa più tattica e più movimentata.
Peccato per la caduta di Gasparotto (che ha vinto due volte questa corsa), non so in quale condizione fosse, non facile con i grossi nomi che c'erano e quanto in forma ma poteva giocarserla.
Poker di Gilbert all'Amstel, in super-condizione.
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tokijin » martedì 18 aprile 2017, 7:00

Ho seguito gli ultimi 40km dell'Amstel ma neanche troppo bene: stavo ancora pranzando ;)

Il cambio di percorso è stato positivo, bravi gli organizzatori; direi che per la Liegi di domenica possiamo ufficialmente mettere Gilbert e il polacco tra i super favoriti :sisi:

La cronaca RAI a me piace molto: Pancani racconta bene la gara e come commentatore Martinello è davvero bravo; dallo scorso anno hanno pure diminuito le pause allo studio con Beppe Conti e chissà chi altro che ci dicevano cose inutili (in passato facevano questi collegamenti allo studio nelle fasi calde della corsa, intollerabile :muro:); l'unica cosa che non mi va giù del reparto ciclismo della RAI è la De Stefano :D
--
Ho letto si siti dove si possono vedere tutte le gare in tutte le lingue: mi pare una cosa decisamente poco lecita, evitate di pubblicare i link.

Ciao :ciao:
Sei abbruzzese se dopo che ti sei strafogato un chilogrammo di pasta, hai il coraggio di dire alla cuoca "cacc ch'è cott" - Se entra un piccione in casa..chiudi le finestre!
Ubuntu User #28657 - Il mio vecchio hardware - Tag Codice - Giusto per occupare un po' di spazio..
Avatar utente
tokijin
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 4005
Iscrizione: giugno 2009
Località: Abruzzo
Desktop: Plasma 5.10.4
Distribuzione: KDE Neon User Edition 5.10 x86_64

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda linud-dk » mercoledì 19 aprile 2017, 9:36

Il Giro l'ho vince Nibali... il cambiamento di squadra comporta che c'è monopolio di un Team (ASTANA) ma "solo" di un Campione Italiano... inoltre la squadra è per metà italiana (merida)... ciò siginifica che potrebbero avere anche qualche collaborazione di aiuti nel tirare in alcune parti delle tappe...

Scarponi invece ha vinto una tappa del Tour of the Alps!!!

"Anche se l'interezza di questa vita non fosse altro che sogno e il mondo fisico un fantasma, io definirei questo sogno e questo fantasma abbastanza veri se, usando bene la ragione, non ne fossimo mai ingannati."
Avatar utente
linud-dk
Prode Principiante
 
Messaggi: 194
Iscrizione: maggio 2016
Località: Abruzzo
Desktop: unity
Distribuzione: Ubunu16DesktopXeniaXerus LTS [x64]
Sesso: Maschile

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tokijin » mercoledì 19 aprile 2017, 11:50

linud-dk Immagine ha scritto:Il Giro l'ho vince Nibali... il cambiamento di squadra comporta che c'è monopolio di un Team (ASTANA) ma "solo" di un Campione Italiano... inoltre la squadra è per metà italiana (merida)... ciò siginifica che potrebbero avere anche qualche collaborazione di aiuti nel tirare in alcune parti delle tappe...

Scarponi invece ha vinto una tappa del Tour of the Alps!!!


Merida è di Taiwan ;) http://www.meridaitaly.it/azienda.html

Le alleanze ci sono sempre state nel ciclismo e sempre ci saranno; niente di male però devono avere un senso sportivo: che un italiano aiuti Nibali solo perché italiano, che un colombiano aiuti Quintana solo perché colombiano e via dicendo non ha senso. Sono professionisti e dovrebbero correre come tali.

Mi cito dall'anno scorso:
Un giorno qualcuno mi spiegherà perché Pirazzi (che faceva parte della fuga iniziale) una volta ripreso dal gruppo Nibali/Chaves si è messo a tirare insieme a Scarponi e Plaza nella discesa e falsopiano dopo l'Agnello per poi staccarsi appena iniziata l'ultima salita; se lo ha fatto, come penso io, per aiutare Nibali per spirito di italianità proprio non mi piace :nono:
Sei abbruzzese se dopo che ti sei strafogato un chilogrammo di pasta, hai il coraggio di dire alla cuoca "cacc ch'è cott" - Se entra un piccione in casa..chiudi le finestre!
Ubuntu User #28657 - Il mio vecchio hardware - Tag Codice - Giusto per occupare un po' di spazio..
Avatar utente
tokijin
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 4005
Iscrizione: giugno 2009
Località: Abruzzo
Desktop: Plasma 5.10.4
Distribuzione: KDE Neon User Edition 5.10 x86_64

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Janvitus » giovedì 20 aprile 2017, 20:04

Nessuno ha scritto dell'intramontabile Valverde? ha vinto per la quarta volta di fila la Freccia Vallone. A 37 anni da ancora la polvere a tutti. Un grande. Quando smetterà, smetterà uno dei più grandi ciclisti della storia.
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 17192
Iscrizione: aprile 2005
Località: Potenza
Desktop: GNOME Shell 3.24
Distribuzione: Fedora/Ubuntu
Sesso: Maschile

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tom tom » sabato 22 aprile 2017, 13:12

:sigh: Bruttissima notizia! Michele Scarponi ci ha lasciato... :sigh:
Sono senza parole: già me lo gustavo come capitano dell'Astana al giro 2017.
...R.I.P.
Quando la NASA iniziò i lanci spaziali,si accorsero che le penne non scrivevano senza gravità. Impiegarono 10 anni e 12 milioni di dollari per una penna che potesse scrivere con gravità 0 ...I russi usavano una matita...
Avatar utente
tom tom
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1291
Iscrizione: novembre 2008
Località: torino
Desktop: gnome shell
Distribuzione: ubuntu 16.04 64 bit

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » sabato 22 aprile 2017, 16:57

:o Sono basito. Ha concluso solo ieri il Tour of Alps e oggi era ad allenarsi nel paese natale provincia d'Ancona. Investito da un conoscente, pare, dello stesso paese. Ottimo atleta e persona molto simpatica sempre col sorriso.
Ennesimo terribile esempio, nel caso ce ne fosse bisogno, di quanto bisogna stare attenti, forse più in provincia che in città quando si va in bicicletta, troppe macchine troppi furgoni troppi camion e tir. E sulla creazione di piste ciclabili (magari raccordate e a lunga percorrenza) si è molto in ritardo in Italia. Avrebbe gareggiato come capitano dell'Astana, dato il forfait di Fabio Aru, al Giro d'Italia e sarebbe stato un piacere vederlo.
Si stenta a credere. :sospiro: :( Addio Scarponi.
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda PC ZERO » sabato 22 aprile 2017, 23:13

Toshio Immagine ha scritto:E sulla creazione di piste ciclabili (magari raccordate e a lunga percorrenza) si è molto in ritardo in Italia.

Tocchi un nervo scoperto che sarebbe meglio far sentire molto più spesso ai diretti interessati...
Io oramai ho perso il conto di quanti camion o suv ho schivato per il rotto della cuffia...

Un eterno riposo a Scarponi ed un augurio anche a chi lo ha investito involontariamente. :(
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 418
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda tokijin » domenica 23 aprile 2017, 7:35

Ieri ero in giro e indaffarato; la mia ragazza naviga col telefono, sa che seguo il ciclismo, e mi dice "Conosci Scarponi? È stato investito"; avevo pensato ad un incidente che non gli permettesse di correre il Giro ma niente di più. Dopo un po' vado anche io su internet, leggo meglio, e capisco quello che è successo.
Bruttissima notizia, il ciclismo perde un grande personaggio, ovviamente condoglianze alla famiglia e un pensiero ai due figlioletti.

R.I.P.

Toshio Immagine ha scritto:Ennesimo terribile esempio, nel caso ce ne fosse bisogno, di quanto bisogna stare attenti, forse più in provincia che in città quando si va in bicicletta, troppe macchine troppi furgoni troppi camion e tir. E sulla creazione di piste ciclabili (magari raccordate e a lunga percorrenza) si è molto in ritardo in Italia.

Concordo sulle piste ciclabili, ma il problema più che delle piste ciclabili è culturale: ci sono zone d'Italia dove il ciclista non viene proprio considerato; anzi, se viene considerato, viene visto come un qualcosa da colpire e infastidire, una specie di birillo :muro:
In Abruzzo è così, ho vissuto per anni a Padova e lì e nel padovano quando andavo in bici mi sentivo più tutelato e rispettato.

Per un professionista l'allenamento (e quindi anche per gli amatori e i ciclisti della domenica ) in caso di incidente (più o meno fortuito) è anche più pericoloso della gara: ci sono le macchine, non hai tutta la strada per te e se succede qualcosa non hai i soccorsi che arrivano in tempo zero.

Ancora un saluto e condoglianze alla famiglia.
Sei abbruzzese se dopo che ti sei strafogato un chilogrammo di pasta, hai il coraggio di dire alla cuoca "cacc ch'è cott" - Se entra un piccione in casa..chiudi le finestre!
Ubuntu User #28657 - Il mio vecchio hardware - Tag Codice - Giusto per occupare un po' di spazio..
Avatar utente
tokijin
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 4005
Iscrizione: giugno 2009
Località: Abruzzo
Desktop: Plasma 5.10.4
Distribuzione: KDE Neon User Edition 5.10 x86_64

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda PC ZERO » domenica 23 aprile 2017, 21:26

Valverde si è aggiudicato la Liegi-Bastogne-Liegi...per quel che è stato lo stato d'animo dei corridori per tutta la corsa...
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 418
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Janvitus » lunedì 24 aprile 2017, 11:23

Mi dispiace un sacco per Scarponi. Ero in vacanza, ho acceso su RAI News e la prima notizia era proprio la sua morte, mi son rattristato.
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 17192
Iscrizione: aprile 2005
Località: Potenza
Desktop: GNOME Shell 3.24
Distribuzione: Fedora/Ubuntu
Sesso: Maschile

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » lunedì 24 aprile 2017, 13:35

Janvitus ha scritto:Nessuno ha scritto dell'intramontabile Valverde? ha vinto per la quarta volta di fila la Freccia Vallone. A 37 anni da ancora la polvere a tutti. Un grande. Quando smetterà, smetterà uno dei più grandi ciclisti della storia.

Io, in "ritardino". :p
Vista ieri la Freccia-Vallone.
Freccia-Vallone da copione. Quarto successo consecutivo di Valverde e quinto in carriera, difficilmente equagliabile. Certo non è stato fatto nulla per contrastarlo: lo portano al muro finale in gruppo compatto ( a prte il fuggitivo vicinissimo) e lì vince "facile". Facile perchè è Valverde intendiamoci, sa interpretare quell'ultimo "muro" (muro di Huy) come nessun altro. Perlomeno le altre squadre avrebbero dovuto far svenare la Movistar (la sua squadra) per "inseguire" negli ultimi km e non solo per avere una chance. PErfetta la movistar come tattica.
Come detto in telecronaca, con il Gilbert di questa stagione sarebbe stato bello vedere come sarebbe andata.
Se già prima lo era tra i favoriti ora è il favorito numero della uno Liegi-Bastogne-Liegi (chissà com'è andata :sgrat: ) domenica.
L'opinione di janvitus su Valverde non conta visto che è "a" suo cognato.
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

Re: Stagione di ciclismo 2017

Messaggioda Toshio » martedì 25 aprile 2017, 20:49

Liegi-bastone-Liegi già di natura meno spettacolare di altre classiche quest'anno intristita dalla recente scomparsa del "nostro" Scarponi.
Bella vittoria per distacco del super-favorito Valverde. Sbagliata la tattica delle squadre degl'avversari Arbasini e Kwiatkowski soprattutto. Se si voleva insidiare il favorito bisognava fare sfiancare il suo ultimo uomo e poi lui in prima persona, rischiando è vero, che i fuggitivi di turno la spuntassero, ma così s'è fatto il suo gioco pienamente. E' risultata da copione come la Freccia-Vallone.
Peccato per l'attacco finale, sfumato, di Formolo, c'avevo sperato.
Commosso lui e commoventi le dichiarazioni a fine corsa del Murciano.


tokijin ha scritto:ma il problema più che delle piste ciclabili è culturale:

Direi entrambe le cose a pari merito. E' chiaro che in alcune zone (collina, montagna,...) non si possono proprio realizzare le ciclabili e il problema è solo culturale. Quante volte m'è capitato in macchina con altri di sentire espressioni di fastidio (usando un eufemismo) contro dei ciclisti, che non avevano fatto nulla di male.(E io "ma perchè? che t'ha fatto?" non sanno che rispondere) E' che moltissimi automobilisti percepiscono il ciclista come qualcuno che invade il suo spazio come se non fosse "giusto" che il ciclista stia su strada perché "le strade sono per le macchine".
tokijin ha scritto:ci sono zone d'Italia dove il ciclista non viene proprio considerato; anzi, se viene considerato, viene visto come un qualcosa da colpire e infastidire, una specie di birillo
In Abruzzo è così, ho vissuto per anni a Padova e lì e nel padovano quando andavo in bici mi sentivo più tutelato e rispettato.

Culturale sicuramente e di educazione stradale, ma e' molto una questione di quantità: nelle province in cui storicamente c'è la passione ciclistica se ne incontrano molti ma molti di più, l'automobilista medio è molto più abituato ad avere tra "i cosidetti" i ciclisti ( senza contare che molti di quegli automobilisti sono anch'essi cicloamatori) .

E intanto ciclo-amatori-turisti che muoiono a frotte in Italia. :sigh:
Uno ogni giorno e mezzo e 16.827 feriti, nel 2015. Più morti e più feriti che tra gl'automobilisti. :o :muro:
Se ci si pensa, questo dato ha dell'incredibile. Sono stati ridotti di molto i morti e feriti sulle strade, parlando degl'automobilisti, con tutte le varie misure sia di codice della strada, sanzionatorie, che urbanistiche, rotonde dissuasori di velocità eccetera, che con la sicurezza intrinseca delle auto moderne. Sul versante "gente che va in bici" siamo ancora a questo punto, al punto "te la rischi eccome".
Urgono delle misure per riparare a questa situazione, esattamente come s'è fatto per gl'incidenti con le auto.
http://www.lastampa.it/2017/04/23/sport ... agina.html
Toshio
Prode Principiante
 
Messaggi: 141
Iscrizione: aprile 2014

PrecedenteSuccessiva

Torna a Bar Sport

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 4 ospiti