Cultura giapponese

Presentazione al forum e chiacchiere in libertà con la comunità. È importante leggere il regolamento all'interno e sono categoricamente vietate discussioni su politica e religione.
Regole della sezione
  • Vietate categoricamente discussioni e messaggi riguardanti politica e religione.
  • Evitare l'apertura di discussioni e sondaggi del tipo "mi sta bene questo taglio di capelli?", "che dentifricio usate?" e altre banalità simili.
  • Le discussioni che non rispettano le regole suddette, usano linguaggio e toni giudicati non adatti, saranno chiuse dal Gruppo Forum senza preavviso con eventuali provvedimenti sanzionatori.
  • Per il resto, è sempre valido il regolamento del forum.

Cultura giapponese

Messaggioda Marym » sabato 26 maggio 2018, 8:36

PCZERO ha scritto:Poi a parlare di giapponesi è tutto dire (https://www.animeclick.it/news/71989-di ... e-tette-2d :asd:) però in generale ci sono molte più preoccupazioni per l'aspetto fisico che non qui da noi.


Ho letto qualcosa a riguardo tempo fa, ma anche per loro, è tutto commisurato alla ricchezza. Le giovani (e non) nipponiche, hanno modo di correggere dove non arrivano i propri geni, o una corretta alimentazione/attività fisica con la chirurgia plastica.
O forse intendevi altro?
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda wilecoyote » sabato 26 maggio 2018, 14:54

:) Salve, un bel po' d'anni fà ebbi la sventurata idea di partecipare ad un convegno d'un produttore giapponese di materiali elettrici.

Il pranzo fu un incubo, ma non per le bacchette né per il cibo, ma il modo in cui si deve mangiare.

Ogni alimento doveva essere allocato nella ciotola nell'esatta posizione e nell'altrettanto esatto ordine, dopodiché nel consumarli si doveva seguire anche qui l'esatto ordine. :signorsi:

Oltre la follia, quello và messo lì per non mancare di rispetto a quello che và più in là, quei 2 vanno sovrapposti in modo che quello alto, sempre lo stesso, protegga il sottostante, altrettanto lo stesso, dalla presenza di un 3° alimento… :wow:

Per non farsi mancare nulla nel mangiare, oltre a seguire l'ordine prestabilito, bisogna scusarsi con quello che si mangia dopo per averlo fatto aspettare… :muro:


Un pranzo da dare di matto Immagine.

:ciao: Ciao
ACER Extensa 5230E 2,2 Ghz cpu Celeron 900 hdd 160 GB Ram 1GB scheda video Intel GM500
ACER Extensa 5635Z 2,2 Ghz cpu Celeron T3100 hdd 320 GB Ram 4 GB scheda video Intel Mobile 4
Quando una Finestra chiusa incontra un Pinguino la Finestra chiusa è una Finestra aperta.
Avatar utente
wilecoyote
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 9257
Iscrizione: agosto 2009
Località: Ceranesi - Ge
Desktop: Kubuntu Lubuntu
Distribuzione: 9.04 32bit 14/16/18.04 LTS 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda mork_1 » sabato 26 maggio 2018, 17:16

wilecoyote Immagine ha scritto::) Salve, un bel po' d'anni fà ebbi la sventurata idea di partecipare ad un convegno d'un produttore giapponese di materiali elettrici.

Il pranzo fu un incubo, ma non per le bacchette né per il cibo, ma il modo in cui si deve mangiare.

Ogni alimento doveva essere allocato nella ciotola nell'esatta posizione e nell'altrettanto esatto ordine, dopodiché nel consumarli si doveva seguire anche qui l'esatto ordine. :signorsi:

Oltre la follia, quello và messo lì per non mancare di rispetto a quello che và più in là, quei 2 vanno sovrapposti in modo che quello alto, sempre lo stesso, protegga il sottostante, altrettanto lo stesso, dalla presenza di un 3° alimento… :wow:

Per non farsi mancare nulla nel mangiare, oltre a seguire l'ordine prestabilito, bisogna scusarsi con quello che si mangia dopo per averlo fatto aspettare… :muro:


Un pranzo da dare di matto Immagine.

:ciao: Ciao


:D
"..il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me" (Immanuel Kant)

" Nosce te ipsum" (Socrate)
mork_1
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 261
Iscrizione: gennaio 2011
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Marym » sabato 26 maggio 2018, 18:09

Ma no, a chiedere scusa al cibo no! :lol:
Ho avuto a che fare, per lavoro, a gruppo di turisti giapponesi, chiedono scusa di continuo, e ringraziano, facendo quel mezzo inchino... però boh, non lo escludo, non avendoci mai mangiato assieme.
Comunque, hanno un certo fascino, mi piacerebbe fare un viaggio, ma costa un botto... :o
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » sabato 26 maggio 2018, 19:47

Marym Immagine ha scritto:Ho letto qualcosa a riguardo tempo fa, ma anche per loro, è tutto commisurato alla ricchezza. Le giovani (e non) nipponiche, hanno modo di correggere dove non arrivano i propri geni, o una corretta alimentazione/attività fisica con la chirurgia plastica.
O forse intendevi altro?

Cominciamo a dire che da quando hanno perso la guerra ed hanno cominciato a simpatizzare con gli americani hanno portato il capitalismo ed il consumiso a livelli estremi su tutto e tutti, e si parlava di un popolo chiuso al modo, in parte lo è ancora, che aveva dei suoi principi che ora sono praticamente tutti buttati nel cesso...no bon, non tutti...
Vivono in una società molto frenetica dove se non lavori 20 ore al giorno sei spacciato (vedi salaryman), se sei disoccupato sei visto come un peso inutile, il rispetto per il più anziano (dai colleghi alle persone in generale) è obbligatorio...in certi casi quasi uno schiavismo, sono maniaci della perfezione a livelli assurdi per noi occidentali in ogni cosa ed hanno un sacco di regole assurde che tutti rispettano tra l'altro, perfino la Yakuza (mafia) gode di un certo rispetto e fascino ed ha persino una sua rivista ufficiale che tutti possono comprare nelle edicole (https://www.corriere.it/esteri/13_lugli ... 0fe9.shtml) e strano a dirsi nessuno ruba nulla.
In generale vivono da soli, non fanno figli per la carriera, sono circa 40anni che hanno cali demografici mostruosi, e difficilmente fanno amicizia.
Alcuni rifiutano talmente la loro società che preferiscono rinchiudersi direttamente in casa (hikikomori) oppure buttarsi sotto un treno o la metropolitana a Tokyo, da notare che il ritardo massimo dei treni annualmente si aggira attorno ai 10 secondi...anche se nei casi di suicidio si trovano i motivi più disparati.
Con una società del genere dove devi essere sempre perfetto per ogni cosa altrimenti sei uno scarto della società, si è disposti a tutto per sopravvivere....questo intendevo.
PS: Poi non è che sia un'espertone, leggo quello che trovo sull'argomento.
PPS: Rileggendo mi sono accorto che come al solito ho dato un lato prettamente negativo del giappone che invece ha pure molti pregi.
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda mork_1 » sabato 26 maggio 2018, 22:26

PC ZERO Immagine ha scritto:
Marym Immagine ha scritto:Ho letto qualcosa a riguardo tempo fa, ma anche per loro, è tutto commisurato alla ricchezza. Le giovani (e non) nipponiche, hanno modo di correggere dove non arrivano i propri geni, o una corretta alimentazione/attività fisica con la chirurgia plastica.
O forse intendevi altro?

Cominciamo a dire che da quando hanno perso la guerra ed hanno cominciato a simpatizzare con gli americani hanno portato il capitalismo ed il consumiso a livelli estremi su tutto e tutti, e si parlava di un popolo chiuso al modo, in parte lo è ancora, che aveva dei suoi principi che ora sono praticamente tutti buttati nel cesso...no bon, non tutti...
Vivono in una società molto frenetica dove se non lavori 20 ore al giorno sei spacciato (vedi salaryman), se sei disoccupato sei visto come un peso inutile, il rispetto per il più anziano (dai colleghi alle persone in generale) è obbligatorio...in certi casi quasi uno schiavismo, sono maniaci della perfezione a livelli assurdi per noi occidentali in ogni cosa ed hanno un sacco di regole assurde che tutti rispettano tra l'altro, perfino la Yakuza (mafia) gode di un certo rispetto e fascino ed ha persino una sua rivista ufficiale che tutti possono comprare nelle edicole (https://www.corriere.it/esteri/13_lugli ... 0fe9.shtml) e strano a dirsi nessuno ruba nulla.
In generale vivono da soli, non fanno figli per la carriera, sono circa 40anni che hanno cali demografici mostruosi, e difficilmente fanno amicizia.
Alcuni rifiutano talmente la loro società che preferiscono rinchiudersi direttamente in casa (hikikomori) oppure buttarsi sotto un treno o la metropolitana a Tokyo, da notare che il ritardo massimo dei treni annualmente si aggira attorno ai 10 secondi...anche se nei casi di suicidio si trovano i motivi più disparati.
Con una società del genere dove devi essere sempre perfetto per ogni cosa altrimenti sei uno scarto della società, si è disposti a tutto per sopravvivere....questo intendevo.
PS: Poi non è che sia un'espertone, leggo quello che trovo sull'argomento.
PPS: Rileggendo mi sono accorto che come al solito ho dato un lato prettamente negativo del giappone che invece ha pure molti pregi.



Però magari questo è vero solo in parte.
Cioè, come in tutti gli stereotipi, ci sono le vie di mezzo.

Hai vissuto in Giappone?
"..il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me" (Immanuel Kant)

" Nosce te ipsum" (Socrate)
mork_1
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 261
Iscrizione: gennaio 2011
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » domenica 27 maggio 2018, 6:42

mork_1 Immagine ha scritto:Però magari questo è vero solo in parte.
Cioè, come in tutti gli stereotipi, ci sono le vie di mezzo.

Hai vissuto in Giappone?

Come già detto prima non sono un'espertone dell'argomento ma non parlo per stereotipi...dire che a tutti i giapponesi piacciono gli anime, tutte le ragazze hanno il seno piccolo e che i giapponesi non siano particolarmente dotati...ecco, quello si che sarebbero stereotipi.
Basta andarsi ad informare un po' sul'argomento e vedrai che nella maggior parte dei casi è così, con tanto di dati alla mano...poi se vuoi tirare fuori le eccezioni, quelle ci sono da tutte le parti.
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Marym » lunedì 28 maggio 2018, 13:54

Non sono neanch'io un'intenditrice del Giappone, e mai, mi sa, avrò modo di andarci...mi baso anch'io su quello che leggo in giro, in rete, video su YouTube.
E grosso modo, ho sentito dire di tutte quelle cose citate da PCZERO.

Il discorso lavoro, 20 ore al giorno, caliamo un po', anche perchè dipende dal tipo di lavoro. Ma metti sia vero, che lavorano troppe ore, e che tutte le ginnastiche e pisolini che fanno non siano abbastanza.
Riguardo i suicidi, penso che siano dovuti alla debolezza di fondo di una parte della popolazione. Mi chiedo quanti prendano psicofarmaci, perchè infelici per la carriera o la famiglia, che non hanno.
Anche il discorso demografico, non mi quadra molto, guardando i video delle grandi città dove sembrano delle formiche che si muovono a chiazze ad attraversare le strade.
Però nelle parti rurali (ce ne sono?) magari non è così, spero.
Gli hikikomori lessi che sono di solito ragazzi, studenti, che si rifugiano dietro un pc, sempre in internet o con i videogiochi, finiscono in uno stato catatonico. Poi ho letto di ragazzi/e che già in età scolare sono infelici perchè non raggiungono i risultati sperati a scuola, perchè in base a quei risultati poi avranno la carriera. Ma quando si divertono questi giapponesi? :lol:

Che avessero il giornalino per la mafia non mi piace proprio, non lo sapevo, lo trovo proprio di cattivo gusto, la mafia uccide, corrompe, rovina. Non vedo cosa ci sia da elogiare. Sempre se nel giornale si parla di come viene debellata.

Poi i controsensi, un popolo cosi dritto, allineato, sempre educato e calmo (ok, è una virtù), tutti vestiti uguali, in modo sobrio, maniaci della perfezione e dell'ordine...e della pulizia (i famosi bagni sterili del Giappone), mi chiedo come siano nel privato, nelle relazioni vere fra uomo e donna. E semmai riescano ad averne ancora...visto che ho letto che ci sono tipi i di locali più disparati, ad esempio dove puoi dormire a fianco di una ragazza, a quelli dove puoi noleggiare un coniglietto da accarezzare, o con gente vestita in modo bizzarro, ridicolo... :o :o

Insomma hanno degli eccessi, che in altri popoli non ci sono.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda wilecoyote » lunedì 28 maggio 2018, 14:08

:) Salve, in realtà il Giappone è un mondo alieno a noi, così come gli siamo alieni noi.

Per dire, a Milano, un dirigente di una filiale italiana d'una azienda giapponese d'illuminazione LED, al termine della presentazione dei loro prodotti c'invita al ristorante, italiano e senza conoscere il mio appetito poverino :D , usciamo e non si capacitava perché tutti attraversassero dove gli pare senza curarsi del semaforo o delle strisce.

Poi ha visto il sottoscritto rispettare i semafori e mi ha chiesto se sono straniero, un suo collega che mi conosce dai tempi della scuola, decisamente un secchione che giustamente dalla vita ha avuto di più, gli ha risposto: "Non è straniero è disadattato da sempre, preoccupati piuttosto a pagargli il conto al ristorante". :lol:

:ciao: Ciao
ACER Extensa 5230E 2,2 Ghz cpu Celeron 900 hdd 160 GB Ram 1GB scheda video Intel GM500
ACER Extensa 5635Z 2,2 Ghz cpu Celeron T3100 hdd 320 GB Ram 4 GB scheda video Intel Mobile 4
Quando una Finestra chiusa incontra un Pinguino la Finestra chiusa è una Finestra aperta.
Avatar utente
wilecoyote
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 9257
Iscrizione: agosto 2009
Località: Ceranesi - Ge
Desktop: Kubuntu Lubuntu
Distribuzione: 9.04 32bit 14/16/18.04 LTS 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » lunedì 28 maggio 2018, 15:05

Marym Immagine ha scritto:Insomma hanno degli eccessi, che in altri popoli non ci sono.

Eccessi solo in certi locali ed in determinate situazioni, ma è normale che le abbiano visto il tipo di vita che conducono...o ti sfoghi in qualche modo o diventi pazzo. :sisi:
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Marym » lunedì 28 maggio 2018, 15:49

Difatti a me piacciono i loro modi educati, cortesi, calmi, almeno ho sempre pensato in apparenza (o avuto a che fare poco, e in passato con turisti giapponesi).

Anche se ogni tanto gli starebbe bene anche a loro mandare aff..tutto, almeno per qualche ora. :lol: Piuttosto di cadere in depressione.

Un po' meno mi piacciono le manie di perfezione, o assurde paure (ad esempio delle malattie).

Poi i loro locali, contesto a parte (spesso divertenti), non sono come i nostri, dove ti trovi l'ubriaco, o chi non rispetta la fila, l'attaccabrighe, ecc..in un certo senso, sono pure meglio.

Un'altra cosa positiva, secondo me, sono le divise scolastiche, i bambini e ragazzi, uguali nel vestire, così da non creare differenze.
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » martedì 29 maggio 2018, 8:14

Marym Immagine ha scritto:Un po' meno mi piacciono le manie di perfezione, o assurde paure (ad esempio delle malattie).

Difatti le persone col raffreddore girano sempre con le mascherine da sala operatoria per non contagiare gli altri, però soffiarsi il naso è considerata maleducazione quindi senti dei risucchi come quando mangiano il ramen...sai che schifo :sisi:

Poi i loro locali, contesto a parte (spesso divertenti), non sono come i nostri, dove ti trovi l'ubriaco, o chi non rispetta la fila, l'attaccabrighe, ecc..in un certo senso, sono pure meglio.

Son divertenti per loro, in certi posti certe categorie di persone sono molto mal viste e magari le cacciano anche via, in certi locali i gaijin proprio sarebbe meglio che non entrassero...fortuna che di solito gli italiani son ben visti per i soliti stereotipi..bel paese, pizza, pasta, mafia...che magari capitando per sbaglio in un locale gestito dalla jacuza non guasta mai :asd:

Un'altra cosa positiva, secondo me, sono le divise scolastiche, i bambini e ragazzi, uguali nel vestire, così da non creare differenze.

Per fare la differenza ci pensa ben il sistema scolastico...devono fare l'esame d'ammissione anche per entrare alle elementari...obbligatori ad ogni grado per entrare negli istituti privati (l'accesso alle scuole pubbliche è aperto, ma il loro livello qualitativo è estremamente basso e i diplomi che vi si conseguono non sono spendibili sul mercato del lavoro, per cui la quasi totalità delle famiglie giapponesi cerca di mandare i propri figli alle scuole private).
[cit. wikipedia]

A mio parere il Giappone è un posto da visitare non da viverci per sempre, almeno per me e fatta l'eccezione se riesco a trovare un posto isolato in stile Sampei buttandomi a pescare :asd:
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Clover » martedì 29 maggio 2018, 11:02

PC ZERO Immagine ha scritto: se riesco a trovare un posto isolato in stile Sampei buttandomi a pescare :asd:

Togli pure il "se", in ogni città Giapponese che ho visto c'è un canale o un fiume dove la gente va a pescare... Ad Asakusa, vicino alla Tokyo Skytree c'è un parco a fianco di un canale con all'inizio i pescatori che passano il tempo e più su dove l'acqua è meno profonda, i bambini con la famiglia che giocano; la prima volta che l'ho visto la mia reazione è stata :o
Avatar utente
Clover
Prode Principiante
 
Messaggi: 112
Iscrizione: agosto 2012
Desktop: KDE
Distribuzione: Kubuntu x86_64

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Marym » martedì 29 maggio 2018, 18:03

PCZERO ha scritto:Difatti le persone col raffreddore girano sempre con le mascherine da sala operatoria per non contagiare gli altri, però soffiarsi il naso è considerata maleducazione quindi senti dei risucchi come quando mangiano il ramen...sai che schifo


Anche se stanno bene...sono fobici, hanno paura di ammalarsi, lo smog, i microbi, gli acari, ecc..non tutti, ma molti lo sono.
Il risucchio mentre bevono il brodo potrei tollerarlo, ma il tirar su in continuazione per non soffiarsi il naso no, spero che in certe condizioni non vadano al lavoro o a cene fuori.

PCZERO ha scritto:fortuna che di solito gli italiani son ben visti per i soliti stereotipi..bel paese, pizza, pasta, mafia...]


Si finchè non ci conoscono meglio, o in certe situazioni. Basta solo vedere quanta sporcizia lasciano i turisti europei in genere. Da loro abbiamo solo da imparare.
Come avremo da imparare come fanno a gestire i servizi. Dai trasporti pubblici mai in ritardo, alle strade, ponti, sempre perfetti o sistemati in tempi record.

PCZERO ha scritto:Per fare la differenza ci pensa ben il sistema scolastico...devono fare l'esame d'ammissione anche per entrare alle elementari...obbligatori ad ogni grado per entrare negli istituti privati (l'accesso alle scuole pubbliche è aperto, ma il loro livello qualitativo è estremamente basso e i diplomi che vi si conseguono non sono spendibili sul mercato del lavoro, per cui la quasi totalità delle famiglie giapponesi cerca di mandare i propri figli alle scuole private).
[cit. wikipedia]


Questo lo ignoravo. Non è una bella cosa. Mi chiedo, chi non riesce ad eccellere che fine fa?
Qui ci sono lavori di ogni tipo, fortuna a parte.

PCZERO ha scritto:A mio parere il Giappone è un posto da visitare non da viverci per sempre, almeno per me e fatta l'eccezione se riesco a trovare un posto isolato in stile Sampei buttandomi a pescare


Anch'io! :lol: Ci farei un bel viaggione tipo di un mese, e neanche tanto nella grande metropoli, dove la gente ammassata sembrano formiche... :lol:
Mi piacerebbe proprio vedere la loro quotidianità, ovviamente non dei topi di ufficio... :nono:

Clover ha scritto:Togli pure il "se", in ogni città Giapponese che ho visto c'è un canale o un fiume dove la gente va a pescare... Ad Asakusa, vicino alla Tokyo Skytree c'è un parco a fianco di un canale con all'inizio i pescatori che passano il tempo e più su dove l'acqua è meno profonda, i bambini con la famiglia che giocano; la prima volta che l'ho visto la mia reazione è stata :o


Anche qui ci sono laghetti o zone marittime dove ci sono i pescatori e poco più distante chi fa il bagno. ;)
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Clover » martedì 29 maggio 2018, 19:29

Marym ha scritto:Anche qui ci sono laghetti o zone marittime dove ci sono i pescatori e poco più distante chi fa il bagno. ;)
Sì, anche la città dove abito io che è attraversata da 3 fiumi non mancano parchi e pescatori, non è mia intenzione sminuire i luoghi in cui vivo (mi piace l'Italia e sono felice di viverci, anche se ammetto che se avessi il teletrasporto ogni sabato sarei ad Akihabara)... infatti finché mi è capitato di vedere i parchi e i pescatori a Osaka, Kyoto, Hiroshima e Numazu nulla di impressionante, bello ma nulla che non fossi già abituato; ma a Tokyo, circondato da tutta quella tecnologia... quel parco con i pescatori, le famiglie riunite sotto gli alberi di ciliegio in fiore e la gente come me che passeggiava lungo la stradina (ho camminato per quasi un ora prima di tornare indietro, ma il percorso sarebbe proseguito), il tutto immerso in uno spazio ristretto in mezzo ai palazzi sembrava veramente un angolo di paradiso uscito da una cartolina.

Bisogna vederlo di persona, le sole parole o le foto non rendono giustizia a certe cose.
Avatar utente
Clover
Prode Principiante
 
Messaggi: 112
Iscrizione: agosto 2012
Desktop: KDE
Distribuzione: Kubuntu x86_64

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » mercoledì 30 maggio 2018, 6:19

Clover Immagine ha scritto:Togli pure il "se", in ogni città Giapponese che ho visto c'è un canale o un fiume dove la gente va a pescare... Ad Asakusa, vicino alla Tokyo Skytree c'è un parco a fianco di un canale con all'inizio i pescatori che passano il tempo e più su dove l'acqua è meno profonda, i bambini con la famiglia che giocano; la prima volta che l'ho visto la mia reazione è stata :o

No no, tokyo è terribilmente caotica, ma io non credo riuscirei a vivere in qualsiasi città; io intendevo proprio un cucuzzolo di montagna o comunque un posto vicino ai boschi :D
Immagino che ce ne siano di posti simili dalle parti dell'Hokkaido o similari vista la conformazione geografica, magari (anzi lo spero per evitare confusione turistica) non segnalati dalle guide.

Parlando di Sampei, giusti ieri mi son guardato un paio di episodi con i miei cuginetti, son rimasti affascinati e mi hanno tormentato per un po' sul perché non lo facessero vedere in tv al posto delle solite cose che ci sono che fanno vedere in continuazione.
Sono piuttosto soddisfatto :D
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Clover » mercoledì 30 maggio 2018, 7:12

PC ZERO Immagine ha scritto:
Clover Immagine ha scritto:Togli pure il "se", in ogni città Giapponese che ho visto c'è un canale o un fiume dove la gente va a pescare... Ad Asakusa, vicino alla Tokyo Skytree c'è un parco a fianco di un canale con all'inizio i pescatori che passano il tempo e più su dove l'acqua è meno profonda, i bambini con la famiglia che giocano; la prima volta che l'ho visto la mia reazione è stata :o

No no, tokyo è terribilmente caotica, ma io non credo riuscirei a vivere in qualsiasi città; io intendevo proprio un cucuzzolo di montagna o comunque un posto vicino ai boschi :D
Immagino che ce ne siano di posti simili dalle parti dell'Hokkaido o similari vista la conformazione geografica, magari (anzi lo spero per evitare confusione turistica) non segnalati dalle guide.

Parlando di Sampei, giusti ieri mi son guardato un paio di episodi con i miei cuginetti, son rimasti affascinati e mi hanno tormentato per un po' sul perché non lo facessero vedere in tv al posto delle solite cose che ci sono che fanno vedere in continuazione.
Sono piuttosto soddisfatto :D

Capisco, se cerchi qualche cosa di isolato l'Hokkaido è sicuramente la meta più adatta, altrimenti anche già la parte ovest dell'isola principale ha molti luoghi che magari potrebbero andare bene... mi vengono in mente le zone di Tottori e Kurobe, dipende dal livello di isolamento che cerchi.

...e sì, sampei ha il suo fascino, poi non ho idea di cosa fanno oggi in tv dato che non seguo le trasmissioni italiane, ma suppongono che stanno facendo rivedere per l'ennesima volta una delle prime tre serie di dragon ball, e in quel caso i tuoi cugini hanno perfettamente ragione; ho sempre lamentato che le emittenti italiane portano da noi meno del 10% della produzione annuale di anime giapponesi, fortuna che c'è internet altrimenti mi sarei veramente dovuto trasferire in giappone.
Avatar utente
Clover
Prode Principiante
 
Messaggi: 112
Iscrizione: agosto 2012
Desktop: KDE
Distribuzione: Kubuntu x86_64

Re: Cultura giapponese

Messaggioda PC ZERO » giovedì 31 maggio 2018, 2:48

Loro guardano canali tipo boing e k2, e come tutti canali di oggi trasmettono le stesse cose per un periodo a rotazione all'infinito più volte al giorno tipo le pubblicità.
In effetti la tv nostrana sarebbe da abolire totalmente visti gli scarsi contenuti.
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 424
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda Marym » giovedì 31 maggio 2018, 13:43

Clover Immagine ha scritto:
Marym ha scritto:Anche qui ci sono laghetti o zone marittime dove ci sono i pescatori e poco più distante chi fa il bagno. ;)
Sì, anche la città dove abito io che è attraversata da 3 fiumi non mancano parchi e pescatori, non è mia intenzione sminuire i luoghi in cui vivo (mi piace l'Italia e sono felice di viverci, anche se ammetto che se avessi il teletrasporto ogni sabato sarei ad Akihabara)... infatti finché mi è capitato di vedere i parchi e i pescatori a Osaka, Kyoto, Hiroshima e Numazu nulla di impressionante, bello ma nulla che non fossi già abituato; ma a Tokyo, circondato da tutta quella tecnologia... quel parco con i pescatori, le famiglie riunite sotto gli alberi di ciliegio in fiore e la gente come me che passeggiava lungo la stradina (ho camminato per quasi un ora prima di tornare indietro, ma il percorso sarebbe proseguito), il tutto immerso in uno spazio ristretto in mezzo ai palazzi sembrava veramente un angolo di paradiso uscito da una cartolina.

Bisogna vederlo di persona, le sole parole o le foto non rendono giustizia a certe cose.


Si, certo, nemmeno io volevo sminuire ciò che tu hai visto e io no, di sicuro il contesto è molto differente. A ridosso di una metropoli tecnologica e moderna come Tokio.
Parlando di cartoni, sul digitale fanno vedere sempre gli stessi, in diverse fasce orarie, il panorama è però vasto, non ci sono solo quelli giapponesi, anche molti europei, in base alle fasce di età. Certo, che vedendo che ancora fanno Barbapapà, mi chiedo perchè no Sampei o Pollon (o tanti altri datati a cui dare il giro).
Per molto tempo si sono visti su 7 gold, poi diventato canale a sè, anime gold...poi è sparito. E' comparso Neko tv, ma dove si vedeva (da me no), dicevano che c'erano alla fine pochi manga, e tanta pubblicità e reality giapponesi vari.
Nessuno investe su certi cartoni, o ci sono in pacchetti di tv a pagamento che nessuno guarda, ma nulla sul free.
Per questo io li scarico, e sono talmente abituata così che non riuscirei mai a seguire il palinsesto della tv, con pubbilicità, li devo vedere quando ho voglia io, non quando dicono loro.

La tv spazzatura, tipo reality di ogni tipo, credevo fosse cosa americana, invece a quanto pare in Giappone sono al loro pari (fenomeno idol e cose così), chissà chi ha iniziato prima... :o
ASRock H110M-DVS R2.0 - Pentium G4600 - 8 GB RAM - hdd 1TB 7200 rpm
Asus A551LB https://icecat.biz/en-sg/p/asus/90nb02a ... 80660.html
Avatar utente
Marym
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 595
Iscrizione: novembre 2012
Desktop: gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 Mint 18 Manjaro 18 kde
Sesso: Femminile

Re: Cultura giapponese

Messaggioda wilecoyote » giovedì 31 maggio 2018, 14:35

:) Salve, non sò se ai talent sono arrivati prima i giapponesi o gli statunitensi, ma considerando le 2 differenti culture non vado lontano ad immaginarmi qual'è la differenza.

Negli Stati Uniti si và di trash che è una meraviglia, quindi punizioni tipo mangiare 10 hot dog in 2 minuti o lavarsi con lo strutto e piumarsi ci stanno eccome. :D

In Giappone con l'infoiata passione per lo stoicismo vai di 'Mai dire banzai', quindi punizioni comico-corporali senza ritegno. :D

:ciao: Ciao
ACER Extensa 5230E 2,2 Ghz cpu Celeron 900 hdd 160 GB Ram 1GB scheda video Intel GM500
ACER Extensa 5635Z 2,2 Ghz cpu Celeron T3100 hdd 320 GB Ram 4 GB scheda video Intel Mobile 4
Quando una Finestra chiusa incontra un Pinguino la Finestra chiusa è una Finestra aperta.
Avatar utente
wilecoyote
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 9257
Iscrizione: agosto 2009
Località: Ceranesi - Ge
Desktop: Kubuntu Lubuntu
Distribuzione: 9.04 32bit 14/16/18.04 LTS 64bit
Sesso: Maschile

Successiva

Torna a Bar Sport

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 4 ospiti