Avviso: vi è stato un importante aggiornamento della piattaforma forum, si prega di visionare la discussione in merito: viewtopic.php?f=17&t=637551.

Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Installazione, configurazione e uso di Ubuntu come server: web, ftp, mail, news, proxy, dns e altro.
rinosan_76
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1203
Iscrizione: sabato 18 marzo 2006, 13:41
Contatto:

Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da rinosan_76 » mercoledì 24 luglio 2019, 22:57

Salve a tutti... ho un server VMWare con una macchina ubuntu con disco cifrato che vorrei portare su un altro server Proxmox.
Secondo voi con clonezilla si riesce? Esportare in OVA estrarre il vmdk spostarlo su un disco esterno da collegare alla macchina proxmox farlo importare con 1TB di disco secondo me ci metto giorni perchè sposto e riscrivo 3-4 volte questo TB di dati.
Mentre se ho capito bene avvio clonezilla sulle 2 macchine virtuali e dico di copiare il disco con le partizioni da A a B una sola volta... secondo voi può funzionare?
Grazie
Rino
La fantasía, abandonada de la razón, produce monstruos imposibles; unida con ella es madre de las artes y origen de las maravillas.      [Francisco Goya]
[url=http://"http://www.mangioebevo.it"]http://www.mangioebevo.it[/url]

Avatar utente
thece
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 10753
Iscrizione: lunedì 23 aprile 2007, 14:16
Distribuzione: Debian 10 (Buster) - KDE

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da thece » giovedì 25 luglio 2019, 9:35

No. Clonezilla non fa conversione di formato delle VM, fa semplicemente un'immagine di un disco, di una partizione. E' possibile clonare una VM - o meglio, il suo disco - con Clonezilla, ma i due hypervisor (sorgente e destinatario) devono essere uguali.

Avatar utente
Alien321
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1311
Iscrizione: sabato 20 maggio 2006, 20:39
Desktop: KDE 5.16.4
Distribuzione: KDE Neon
Località: Venere

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da Alien321 » giovedì 25 luglio 2019, 23:36

rinosan_76 [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5143690#p5143690][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Salve a tutti... ho un server VMWare con una macchina ubuntu con disco cifrato che vorrei portare su un altro server Proxmox.
Secondo voi con clonezilla si riesce? Esportare in OVA estrarre il vmdk spostarlo su un disco esterno da collegare alla macchina proxmox farlo importare con 1TB di disco secondo me ci metto giorni perchè sposto e riscrivo 3-4 volte questo TB di dati.
Mentre se ho capito bene avvio clonezilla sulle 2 macchine virtuali e dico di copiare il disco con le partizioni da A a B una sola volta... secondo voi può funzionare?
Grazie
Rino
Una bella gatta da pelare, due considerazione:

1)Proxmox(KVM) non supporta l'import dei file OVA e vmdk per cui non puoi farlo
2) I driver dei controller del disco sono probabilmente diversi qundi l'initrfs è da rigenerare

Soluzione facie:

Non usare proxmox ma continua a usare VMware

Soluzione noiosa

Installa nulla macchina proxmox un SO e importa le configurazione dal vecchio al nuovo

Soluzione relativamente complessa

Questa è da pro..

1) Creare una macchina virtuale su Proxmox, avvia una live(SystemRescueCD fa bene)
2) Collegala alla rete
3) dalla vecchia fai un rsync di tutto il sistema operativo tranne dev,proc,sys,ecc
4) Sulla nuova fai un chroot sulla copia della veccchia
5) Aggiungi al initrfs i driver del controller dico che manca
6) Sulla nuova installa il grup sul mbr
7) Riavvia

E0yTBQyuZtOlNVNONNNNNC///lU5ONRXNNRNYNNNNNNlNUVNNNY+wV+cOt0Yb5lhmbgIgoasmKyvNbowJGeaTdDAv7ej6Q6mI9+4eTq5w/xOXoluETvRVWBnVeBMrvdq0fBl2dWve1Jh1CfRZ8IWfg
R8ENCICooBsLCC5QN6l77Pk6WLuC4VxfHa+SWKR6KIpotLzZs4nRCbN8yVnQWSrJvcDcGcTEakXqbcFxyn+avXhdv6FhLX2DcoVwh7HJiYTMe7lcib5miVDOWZh/yDwWtph8mpKCxZUn05GI0gp42q
GoiA3K37QE6hZx5roaCBZN78mq5A/B6rQGHCKl9sioPAzp8sQGtA4QApiQ78Z7ufHxXSjKLHR/TDExSUf+MHANGYLxLtwX40qhF4lzAVxXuRyvEMlzEXyXALsyYM8f5SzEfISNNNBj==

Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3999
Iscrizione: domenica 20 gennaio 2008, 1:13
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)
Contatto:

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da Pike » venerdì 26 luglio 2019, 0:57

Peccato che non ci sia l'emoticon dei popcorn e della birra. Io dico che qua si va verso l'apocalisse...
Adoro il Secondo Principio di Dilbert, di Scott Adams. "Si parte dalla certezza che siamo tutti idioti". Io almeno me ne sono reso conto
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.

rinosan_76
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1203
Iscrizione: sabato 18 marzo 2006, 13:41
Contatto:

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da rinosan_76 » giovedì 8 agosto 2019, 0:36

ho avuto modo di provare con proxmox e virtualbox. Avviato un clonezilla su una macchina virtuale virtualbox ed uno su quella proxmox.
Copia effettuata e funzionante (compresa la cifratura dei dischi)
La fantasía, abandonada de la razón, produce monstruos imposibles; unida con ella es madre de las artes y origen de las maravillas.      [Francisco Goya]
[url=http://"http://www.mangioebevo.it"]http://www.mangioebevo.it[/url]

Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3999
Iscrizione: domenica 20 gennaio 2008, 1:13
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)
Contatto:

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da Pike » giovedì 8 agosto 2019, 0:53

E che opzioni hai scelto?
Ci scrivi un tutorial?
Adoro il Secondo Principio di Dilbert, di Scott Adams. "Si parte dalla certezza che siamo tutti idioti". Io almeno me ne sono reso conto
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.

Avatar utente
Alien321
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1311
Iscrizione: sabato 20 maggio 2006, 20:39
Desktop: KDE 5.16.4
Distribuzione: KDE Neon
Località: Venere

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da Alien321 » giovedì 8 agosto 2019, 11:06

rinosan_76 [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5145594#p5145594][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:ho avuto modo di provare con proxmox e virtualbox. Avviato un clonezilla su una macchina virtuale virtualbox ed uno su quella proxmox.
Copia effettuata e funzionante (compresa la cifratura dei dischi)
Si ma qui si parla di VMware non VirtualBox, è differente, ora bisogna spiegare come funziona il boot in linux, sarò conciso e generico ma do un idea generale.

1)Avvio il PC
2)Si avvia il Boot Manager (Grub)
3)Si sceglie il SO da avviare
4)Grub avvia il Kernel (ricordo che il kernel è modulare e non ha tutti i moduli per tutti i controller del disco)
5) Il kernel usa l'initramfs (che fondamentalmente è una micro immagine del sistema operativo dove sono salvati i moduli strettamente necessari per l'avvio)
6) Il kernel grazie al initramfs che contiene i moduli necessari(controller disco, raid,ecc) riesce ad accedere al disco, monta il vero filesystem e fa un chroot su esso
7) Comincia la fase do boot di tutto il resto.

Ora il tutto sta se durante il punto "5" SE l'initramfs che viene generato durante l'installazione in VMWare contiene il drive generico per il controler disco usato da proxmox,
Altrimenti il kernel va in panic perchéI non riesce ad accedere alla partizione dove c'è il SO.

Oggi come oggi il problema è relativamente banale, ci sono utility che generano l'initramfs in modo automatico e si prendono la briga di trovare i moduli includerli nel l'initramfs e rigenerarlo
in automatico.

Ma ne vale la pena? Se devi fare questa attività è meglio ripartire da un SO pulito e ricopiare quello che ti serve, stai un po di più ma almeno poi hai un
sistema operativo pulito e tarato sul nuovo sistema di virtualizzazione

E0yTBQyuZtOlNVNONNNNNC///lU5ONRXNNRNYNNNNNNlNUVNNNY+wV+cOt0Yb5lhmbgIgoasmKyvNbowJGeaTdDAv7ej6Q6mI9+4eTq5w/xOXoluETvRVWBnVeBMrvdq0fBl2dWve1Jh1CfRZ8IWfg
R8ENCICooBsLCC5QN6l77Pk6WLuC4VxfHa+SWKR6KIpotLzZs4nRCbN8yVnQWSrJvcDcGcTEakXqbcFxyn+avXhdv6FhLX2DcoVwh7HJiYTMe7lcib5miVDOWZh/yDwWtph8mpKCxZUn05GI0gp42q
GoiA3K37QE6hZx5roaCBZN78mq5A/B6rQGHCKl9sioPAzp8sQGtA4QApiQ78Z7ufHxXSjKLHR/TDExSUf+MHANGYLxLtwX40qhF4lzAVxXuRyvEMlzEXyXALsyYM8f5SzEfISNNNBj==

Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3999
Iscrizione: domenica 20 gennaio 2008, 1:13
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)
Contatto:

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da Pike » lunedì 12 agosto 2019, 12:02

@alien321 se il discorso "sistema operativo pulito" ha il suo senso per la migliore gestione del sistema, se non si ha competenza/conoscenza per migrare dati e configurazioni dalla vecchia VM alla nuova VM, rischi di trasformare un compito (cambiare sistema di virtualizzazione) a ben più compiti:
-creare il nuovo Host
-creare il guest su ProxMox che sostituisce il vecchio su VmWare (cito dal titolo del topic...)
-migrare dati e configurazioni
-testare
-in caso di fallimento, rollback al precedente
-migrare dati e configurazioni
-testare
-in caso di fallimento, rollback al precedente
(ripetere a piacere)

Aumentando il tempo di fermo in modo a volte insostenibile.
La scelta di @rinosan_76, per quanto perfettibile, ha il pregio di portare da un virtualizzatore all'altro il sistema guest. Sarebbe carino se ci spiegasse però
-cosa ha migrato (che os, che kernel, che "particolarità")
-con cosa lo ha migrato (la versione di Clonezilla)
-come lo ha migrato (un po' di info di base... settagio lato A così, settaggio lato B cosà, etc etc)

Spero che lo faccia, ma non ci conto ciecamente.
Adoro il Secondo Principio di Dilbert, di Scott Adams. "Si parte dalla certezza che siamo tutti idioti". Io almeno me ne sono reso conto
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.

rinosan_76
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1203
Iscrizione: sabato 18 marzo 2006, 13:41
Contatto:

Re: Da VMWARE a Proxmox con clonezilla

Messaggio da rinosan_76 » martedì 13 agosto 2019, 23:46

Vi chiedo scusa ma non mi arrivano le mail di notifica quindi non sempre vengo a leggere. Scusate.
Io ho fatto questa prova seguendo questo link https://www.youtube.com/watch?v=UxaVdo7RSk4&t=2s (così vi fate una idea)
Ho preso una macchina da proxmox con ubuntu e disco cifrato e l'ho portato in virtualbox e stranamente ha funzionato cifratura inclusa. La prova è stata fatta con 30GB di HD quindi un paio di ore... Il video parla di fisico a virtuale, ma io ho fatto uguale su virtuale virtuale.
La fantasía, abandonada de la razón, produce monstruos imposibles; unida con ella es madre de las artes y origen de las maravillas.      [Francisco Goya]
[url=http://"http://www.mangioebevo.it"]http://www.mangioebevo.it[/url]

Scrivi risposta

Torna a

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 2 ospiti