Videoteca che vuole Linux

Installazione, configurazione e uso di Ubuntu come server: web, ftp, mail, news, proxy, dns, ecc.

Videoteca che vuole Linux

Messaggioda diubidone » venerdì 10 febbraio 2006, 13:35

Salve tutti,

Sottopongo all'attenzione della comunità una situazione che ha un proprietario di una videoteca qui sotto casa mia. Si tratta di un diservizio basato su due binari:

1.Windows: Tutto il suo sistema di distribuzione e di informatica è basato su windows, questa cosa lo sta faccendo impazzire, perche i suoi computer sono continuamente infetti di virus e spywares vari (io personalmente sono testimone della grave situazione) e questa cosa lo preoccupa, prima di tutto per l'instabilità manifesta del sistema (continui congelamenti, continui errori e continue indicizzazioni di tutti i titoli DVD presenti nel distributore) e poi perche all'interno di quei pc ci sono i dati sensibili dei suoi clienti (gli affituari dei DVD) rendendolo anche responsabile legalmente per la gestione e la corretta conservazione di quei dati.

2. Il distributore: una macchina che è legata ad un software gestionale fatto con i piedi. Il software accumula costantemente margini di errori millimetrici sfociando in clamorosi errori di conservazione dei dvd, provocando il totale blocco di tutta l'attività. Essendo una videoteca tutto ruota intorno a questo distributore, meccanicamente perfetto ma gestito malissimo dal software gestionale.
Inoltre tutto il suo sistema è particolarmente esposto al web in quanto l'azienda che gli ha venduto il distributore non sa/puo/vuole (a voi la scelta) impostare un sistema di isolamento dalla rete. Per cui il gestore in questione della videoteca è obbligato a non usare firewall come si conviene o antivirus come si conviene (secondo l'azienda produttrice questi elementi impediscono il dialogo in remoto, e non ne vuole sapere di intervenire configurando il sistema, che ne so, con qualche backdoor o qualche ordine di apertura di porte specifiche).

Questo ragazzo insomma, ha sborsato una cifra spropositata sia per il software che per il distributore e si ritrova un sistema instabile, insicuro, pieno di problemi e la sua attività commerciale dipende interamente da questo sistema.
Oggi ha espresso la volontà di mettersi in contatto con qualcuno dell'ambiente *nix per vedere cos'è possibile fare....

La mia domanda è, qualcuno mi sa indirizzare da qualche parte? Da chi posso andare per cercare di aiutare questa persona a passare ad un sistema basato su ubuntu? Insomma mi servono dritte ragazzi, per favore... :o
diubidone
Prode Principiante
 
Messaggi: 20
Iscrizione: novembre 2005

Re: Videoteca che vuole Linux

Messaggioda Kaya » venerdì 10 febbraio 2006, 14:46

Il problema è che non so come funzioni l'ambiente degli affitti in dvd..nel senso: il software è collegato all'azienda che lo distrubisce, perchè? e poi, deve comunicare con questa azienda tramite il SW per comunicare quali dvd sono stati noleggiati?

Di roba pronta non ne conosco, sopratutto per il fatto che va interfacciata (presumo) con la macchina che "consegna" il dvd..

Purtroppo, in casi come questi, l'unica soluzione e cercare di aggiornare win ai SP vari e alle patch di sicurezza.. magari un'antivirus..

Oppure ho capito male io?
Avatar utente
Kaya
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 306
Iscrizione: dicembre 2005

Re: Videoteca che vuole Linux

Messaggioda Berghem » venerdì 10 febbraio 2006, 15:26

Dipende molto da come è il contratto con chi gli fornisce la parte meccanica, ossia se lui può acquistare la parte meccanica e se a sue spese puo installare il SO che vuole lui ed il SW che vuole lui, oppure se è venduto a pacchetto (parte meccanica + sw) in tal caso potrebbe perdere la garanzia della parte meccanica....
Io lavoro nel settore dell'automazione industriale, e generalmente viene venduto tutto a pacchetto, legando le mani al cliente.... :(
Avatar utente
Berghem
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2265
Iscrizione: aprile 2005
Località: Dalmen

Re: Videoteca che vuole Linux

Messaggioda pak » lunedì 13 febbraio 2006, 0:49

Codice: Seleziona tutto
 e generalmente viene venduto tutto a pacchetto, legando le mani al cliente....


a me non dispiace affatto la gestione a pacchetto, al cliente tante volte fa comodo, pero' se tu fornitore mi vendi un servizio HW+SW (profumatamente pagato), ti obbligo anche a proteggere la mia rete con un firewall, e ad aggiornare il sistema per renderlo stabile ed efficace...almeno nei limiti della legge, se non vuoi che ci sentiamo per avvocati.

Non voglio fare del terrorismo, anzi.. pero' da quello che ho capito in questo momento il gestore della videoteca rischia delle multe per mancata protezione di dati sensibili, rischia di trovarsi una rete infetta da chissacosa per mancanza di protezioni (antivirus+firewall), rischia di trovarsi dei controlli da parte della "polizia informatica" per possesso di una rete "zombie" ossia un possibile mezzo di trasporto per tutte le porcherie informatiche!

A parte il fatto che potrebbe avere problemi di navigazione, invio e ricezione posta perche' il suo IP e' bannato dai provider

Il tutto a causa dell'incopetenza/pigrizia (ripeto INCOMPETENZA/PIGRIZIA) del fornitore di servizi. Un qualunque firewall con 2/3 righe di configurazione permette la redirezione delle porte da un IP sorgente stabilito. In questo modo si risolve il problema della connessione da remoto in modo abbastanza sicuro (non e' il massimo ma e' gia' qualcosa): nessuno puo' entrare su quella macchina tranne l'ip stabilito.

Se ho interpretato bene il tuo problema, la situazione non e' affatto da sottovalutare
Negli anni '60 due Commodor 64 spinsero il primo satellite in orbita.
Nel 2004 un P4 a 2.8 Ghz viene utilizzato per spingere MS WinXP...

Nel progresso, qualcosa deve essere andato veramente storto...
Avatar utente
pak
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 487
Iscrizione: luglio 2005
Località: Verona

Re: Videoteca che vuole Linux

Messaggioda Berghem » martedì 14 febbraio 2006, 16:32

Hai perfettamente ragione Pak, ma purtroppo c'è in giro troppa gente che fa preventivi bassi per prendere il lavoro, poi lavoro con il c**o, approffitando del fatto che nel settore informatico c'è molta ignoranza.....
Avatar utente
Berghem
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2265
Iscrizione: aprile 2005
Località: Dalmen


Torna a Ubuntu su server

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 4 ospiti