[Risolto] - Rimane windows boot manager

Domande e richieste di un principiante alle prime armi con Ubuntu e il mondo GNU/Linux in generale. Per domande specifiche, utilizzare le altre sezioni.
Regole della sezione
In questa sezione possono inserire nuove discussioni solo coloro che fanno parte del livello "Prode Principiante", tutti gli altri possono comunque rispondere regolarmente. Se si fa parte di questo livello e si è registrati al forum prima del 24 aprile 2012, data del passaggio al nuovo forum, consultare questa discussione.

Immagine Come usare UbuntuIntroduzione a UbuntuPrimi passi su Ubuntu Immagine Amministrazione del sistemaComandi di baseInstallare programmiLog di sistemaRiga di comandoSudo

[Risolto] - Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 11:18

Ho installato Ubuntu 18.04 su un computer dove era presente Ubuntu 14.04 e, non al momento dell'installazione perché l'avevo già cancellato, Windows 10 in dual-boot con Ubuntu. Avendo installato il nuovo Ubuntu selezionando l'opzione "cancella disco e installa ubuntu", e considerando che il messaggio dell'installazione diceva che sarebbero state cancellate tutte le partizioni, ho creduto che sarebbe anche stato cancellato il Windows Boot Manager.
Invece non è così, dato che quando avvio il PC avevo una schermata di scelta del sistema da usare con Ubuntu e Windows Boot Manager.

Ho cercato su Internet e ho provato a usare boot-repair, e forse è stata una stupidaggine enorme, comunque adesso ho anche altre opzioni nel menu che si presenta all'avvio. Tra l'altro, ora ho disinstallato boot-repair e permangono cartelle denominate boot-repair nel computer, cosa che mi dà abbastanza fastidio.

Bene, questo non è affatto un problema urgente perché Ubuntu funziona benissimo, però preferirei avere un computer "pulito", e sapere cosa ho sul mio disco (nei limiti del possibile).

So che probabilmente la questione è stata sollevata molte volte da altri, ma non ho trovato nulla che mi abbia aiutato finora.

Qui ci sono i risultati di parted -l, e in effetti c'è una partizione in più, anche se forse è normale :sgrat:

Codice: Seleziona tutto
 leonardo@leonardo-P553UA:~$ sudo parted -l
Modello: ATA HGST HTS545050A7 (scsi)
Disco /dev/sda: 500GB
Dimensione del settore (logica/fisica): 512B/4096B
Tabella delle partizioni: gpt
Flag del disco:

Numero  Inizio  Fine   Dimensione  File system  Nome                  Flag
 1      1049kB  538MB  537MB       fat32        EFI System Partition  avvio, esp
 2      538MB   500GB  500GB       ext4
Ultima modifica di _leonardo il domenica 24 giugno 2018, 15:53, modificato 1 volta in totale.
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda a323109 » domenica 24 giugno 2018, 11:26

Quella partizione in fat32 potrebbe essere quella che avvia Ubuntu con la modalità uefi. Prima di cancellarla dovresti indagare.

Poi; ma se avvii Ubuntu e fai un semplice
Codice: Seleziona tutto
sudo update-grub2
che succede? In teoria non trovando windows grub deve aggiornarsi con 1 sola voce di menu (a parte vari memtest ecc) quella che avvia Ubuntu.
Avatar utente
a323109
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1037
Iscrizione: luglio 2013
Località: Area 51
Desktop: Openbox/LXDE
Distribuzione: Disco
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 11:30

Mi dà questa risposta:

Codice: Seleziona tutto
leonardo@leonardo-P553UA:~$ sudo update-grub2
Generazione file di configurazione GRUB...
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-4.15.0-23-generic
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-4.15.0-23-generic
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-4.15.0-20-generic
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-4.15.0-20-generic
Trovato Windows Boot Manager su /dev/sda1@/EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi
Aggiunta voce di menù per la configurazione del firmware EFI
fatto



Edit: Uhm, questo significa che quella partizione in fat32 è quella incriminata... o no?
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda trekfan1 » domenica 24 giugno 2018, 11:37

Sì, è quella incriminata, secondo me dovrebbe essere sufficiente eliminare il file /EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi o spostare la cartella da un'altra parte e verificare che sia tutto a posto prima di eliminarlo definitivamente
Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 18544
Iscrizione: maggio 2006
Località: Formigine (MO) | Tenace Tecnocrate
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.10 e 19.04 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 11:54

No, purtroppo non funziona. Ho spostato tutta la cartella /boot/efi/EFI/Windows ma non cambia niente.

Edit: Ho provato a usare di nuovo update-grub2 e questa è la risposta

Codice: Seleziona tutto
leonardo@leonardo-P553UA:~$ sudo update-grub2
Generazione file di configurazione GRUB...
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-4.15.0-23-generic
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-4.15.0-23-generic
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-4.15.0-20-generic
Trovata immagine initrd: /boot/initrd.img-4.15.0-20-generic
Aggiunta voce di menù per la configurazione del firmware EFI
fatto


Non cambia nulla lo stesso all'avvio
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda trekfan1 » domenica 24 giugno 2018, 12:05

Cioè hai sempre la voce di windows? Perché nel file di configurazione adesso non dovrebbe esserci, almeno stando all'output che hai postato. Cmq avevo scritto al condizionale. Puoi postare una foto di quello che ti appare all'avvio? L'immagine caricala su un sito di image hosting esterno e poi metti qua il link.

PS: aggiorna la distribuzione che usi anche nel profilo del forum
Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 18544
Iscrizione: maggio 2006
Località: Formigine (MO) | Tenace Tecnocrate
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.10 e 19.04 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda a323109 » domenica 24 giugno 2018, 12:07

Cioè?

C'è ancora la voce che avvia windows?
Ho esaurito le idee; penso sia un problema dj grub-repair a questo punto.
Aspetta qualcuno esperto di grub.
Avatar utente
a323109
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1037
Iscrizione: luglio 2013
Località: Area 51
Desktop: Openbox/LXDE
Distribuzione: Disco
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 12:21

Allora... No mi ero sbagliato, non è vero che tutto è rimasto come prima:

Prima era così

http://it.tinypic.com/view.php?pic=vfi1 ... y9v8RzONuQ

Adesso è così:

http://it.tinypic.com/view.php?pic=25io ... y9v7xzONuQ

Quindi in effetti eliminare quella cartella è servito, almeno in parte.

Ps: per fortuna avevo fatto una foto anche prima per sicurezza...

PPs:

PS: aggiorna la distribuzione che usi anche nel profilo del forum
fatto, scusa
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda maxbigsi » domenica 24 giugno 2018, 12:59

io farei così :D elimina tutte le partizioni del disco e installa ubuntu in modalità legacy :sisi:
Installazione/InstallareUbuntu
W il software libero..... W Ubuntu -- Ubuntu User # 31322
Avatar utente
maxbigsi
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 16292
Iscrizione: maggio 2008
Desktop: Mate
Distribuzione: Ubuntu Mate 16.04 64bit
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 13:26

Cioè stai suggerendo di bootare dalla pennetta in modalità legacy, cioè sempilcemente quella che non sia UEFI (?), e dalla live usare gparted per cancellare tutte le partizioni, poi negli interminabili spazi del disco completamente cancellato, creare una partizione di swap e una in ext-4 e installare ubuntu su quest'ultima?

O non c'è bisogno di creare prima quella di swap a parte?

Grazie in ogni caso a tutti per le risposte!

Edit

io farei così :D elimina tutte le partizioni del disco e installa ubuntu in modalità legacy :sisi:


ok no ho capito cosa vuol dire installare ubuntu in modalità legacy. Ora cerco di capire tutto il resto....
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda willy54 » domenica 24 giugno 2018, 13:59

Con Gparted da una live , formatta la partizione Efi sempre i n fat32 , poi crea le partizioni che vuoi ed installa linux/x in modalità uefi normalmente , e non dovresti avere problemi , cura che la partizione uefi non ti lasci spazio prima ,se così fosse cancella pure la partizione efi ,e la ricrei all'inizio del disco con dimensioni analoghe e formattata sempre fat32 .
La modalità legacy sarà presto abbandonata e tu sarai già pronto, già molte distro hanno abbandonato la versione a 32bit quando tutte saranno solo a 64bit la modalità legacy sarà abbandonata, in tanto sempre più distro permettono la installazione Uefi.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1988
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 14:13

Ok, quindi mi state suggerendo due cose diverse, se ho capito bene.

Leggendo non ho capito perché dovrei installare in legacy... Mi sembra molto più economico fare quello che dice willy54, ma evidentemente ci sarà un motivo anche per fare nell'altro modo?

Se ben ho capito willy suggerisce semplicemente di "pulire" le partizioni già esistenti, perché non ce ne sono in più ma solo quelle che esistono contengono i vecchi files di Windows boot manager... giusto?
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda willy54 » domenica 24 giugno 2018, 14:25

La modalità legacy ti permette di fare tutto quello che vuoi o quasi, ma è la meno performante con un occhio al futuro.
Ma in considerazione che hai già tutto predisposto per uefi , io continuerei con quella modalità anche considerando che qualora dovessi reinstallare windows già dalla versione attuale 1803 sembra che non sia più supportata la installazione in modalità legacy.
Mantenere un sistema pulito , contribuisce moltissimo alle prestazioni.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1988
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 14:35

Ok, sto reinstallando in uefi. La cosa che mi dà fastidio è che non riesco a far partire la partizione efi da 0.

Edit: Scusa, ma perché devo creare una partizione Efi separata se installo tutto da 0?
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda willy54 » domenica 24 giugno 2018, 14:59

Nel messaggio precedente lo ho già spiegato , sei così sicuro di non dover poi reinstallare anche windows ? anche solo per vendere il PC ?
Il Pc è tuo e lo puoi gestire come credi , ma quei pochi mb e pochi minuti ti avvanzano molti grattacapi in futuro.
La posizione di efi dovrebbe partire da 1 Mb che è riservato al mbr necessario anche per partizionamento Gpt. Gparted stesso lascia quello spazio in automatico.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1988
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Rimane windows boot manager

Messaggioda _leonardo » domenica 24 giugno 2018, 15:13

Ok, ora ho capito che la partizione efi è necessaria per la modalità uefi.

Sì, non si sa mai, potrei dover installare di nuovo Windows.

Bene, era quel mb che non mi tornava, ora ho installato il sistema e vedo se tutto è a posto

Edit:

Tutto a posto, ho installato come mi ha detto Willy e apparentemente funziona tutto come dovrebbe.

Grazie infinite a tutti per l'aiuto!!!
_leonardo
Prode Principiante
 
Messaggi: 25
Iscrizione: aprile 2018
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: [Risolto] - Rimane windows boot manager

Messaggioda willy54 » domenica 24 giugno 2018, 17:35

La differenza tra me e molti altri è che io uso Linux/X ed anche Windows che sotto molti aspetti considero ancora un passo avanti rispetto a Linux/x , mi sforzo a volerne fare a meno , ma per le mie necessità con win prevalentemente 7 piuttosto che 10 , in più ho un occhio anche al riciclo, ed è molto più facile vendere un pc con windows installato che non con Linux/x, ultimamente quelli che cedo hanno entrambi i sistemi installati .
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1988
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile


Torna a Dilemmi del principiante

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 18 ospiti