Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Un'area dove scambiarsi informazioni riguardanti l'uso di Ubuntu per giocare. Segnalazione di nuovi giochi e di problemi riscontrati.

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda raffale.c » martedì 25 marzo 2008, 16:08

BRAVO!!!
raffale.c
 

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda AntoMan San » martedì 22 aprile 2008, 17:08

V ha scritto:infatti nei paesi "furbi" è permessa la modifica del software solo ed esclusivamente per un crack no-cd non per altre cose come texture o menate simili. (non credo muoia nessuno anzi, se ci pensi permettere l'uso del crack significa anche prendere una fetta del mercato linux).

Modificare il resto del software è illegale anche nei paesi che permettono il crack no-cd.

PS.
Ripeto tanto per essere chiari KeyGen e altre diavolerie sono assolutamente illegali . Uno con cd originale non ha bisogno di keygen ad esempio.


Quoto in pieno.

Anzi, sarebbe bello se questo "crack" no-cd fosse addirittura fornito direttamente dalla casa che ha fatto il gioco, magari dopo registrazione del numero di licenza dello stesso abbinato al cliente che ne ha fatto richiesta.

Che ne pensate, sarebbe realizzabile o no?
Ho dei pessimi riflessi: una volta sono stato messo sotto da una macchina spinta da due tizi (Woody Allen)
Avatar utente
AntoMan San
Prode Principiante
 
Messaggi: 59
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Roma
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 15.10
Sesso: Maschile

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Lord Archimonde » mercoledì 23 aprile 2008, 1:28

AntoMan ha scritto:
V ha scritto:infatti nei paesi "furbi" è permessa la modifica del software solo ed esclusivamente per un crack no-cd non per altre cose come texture o menate simili. (non credo muoia nessuno anzi, se ci pensi permettere l'uso del crack significa anche prendere una fetta del mercato linux).

Modificare il resto del software è illegale anche nei paesi che permettono il crack no-cd.

PS.
Ripeto tanto per essere chiari KeyGen e altre diavolerie sono assolutamente illegali . Uno con cd originale non ha bisogno di keygen ad esempio.


Quoto in pieno.

Anzi, sarebbe bello se questo "crack" no-cd fosse addirittura fornito direttamente dalla casa che ha fatto il gioco, magari dopo registrazione del numero di licenza dello stesso abbinato al cliente che ne ha fatto richiesta.

Che ne pensate, sarebbe realizzabile o no?

Sarebbe meno sicura come protezione, non lo faranno mai. Certo sarebbe comodo, io difatti utilizzo sempre il no-cd sui giochi originali!
Kubuntu 14.04 KDE 4.2 Kernel 3.13.0 - Xubuntu 12.04 XFCE 3.2Kernel 3.5.0
EeePC 1015CX Intel Atom N2600 2GB - AMD 64 4GB GTX275 Nvidia 304.51
Avatar utente
Lord Archimonde
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2112
Iscrizione: marzo 2007
Desktop: KDE 4.13
Distribuzione: Kubuntu 14.04

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda AntoMan San » giovedì 24 aprile 2008, 9:35

Concordo con te, purtroppo la vedo molto difficile.

Anch'io uso il no-cd per il miei giochi originali (pochi me tutti originali, da tempo, per scelta deliberata), e lo trovo utile ... sia il CD sia il lettore ringraziano sentitamente  :P
Ho dei pessimi riflessi: una volta sono stato messo sotto da una macchina spinta da due tizi (Woody Allen)
Avatar utente
AntoMan San
Prode Principiante
 
Messaggi: 59
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Roma
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 15.10
Sesso: Maschile

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Rhobar » domenica 4 maggio 2008, 12:50

AntoMan ha scritto:
V ha scritto:infatti nei paesi "furbi" è permessa la modifica del software solo ed esclusivamente per un crack no-cd non per altre cose come texture o menate simili. (non credo muoia nessuno anzi, se ci pensi permettere l'uso del crack significa anche prendere una fetta del mercato linux).

Modificare il resto del software è illegale anche nei paesi che permettono il crack no-cd.

PS.
Ripeto tanto per essere chiari KeyGen e altre diavolerie sono assolutamente illegali . Uno con cd originale non ha bisogno di keygen ad esempio.


Quoto in pieno.

Anzi, sarebbe bello se questo "crack" no-cd fosse addirittura fornito direttamente dalla casa che ha fatto il gioco, magari dopo registrazione del numero di licenza dello stesso abbinato al cliente che ne ha fatto richiesta.

Che ne pensate, sarebbe realizzabile o no?


Non sarebbe una cosa buona, perchè colui che riceverebbe la crack, potrebbe pubblicarla sul web permettendo a tutti di scaricarla, e in questo modo tutti giocheranno senza dover acquistare il gioco, ma solo scaricarlo.
Su Steam: Krackel.Just.Do.It :muro:
Gioco a: Dota 2, Ultima Online Forever, World Of Warcraft
Avatar utente
Rhobar
Prode Principiante
 
Messaggi: 22
Iscrizione: settembre 2007
Località: Terracina (LT)
Desktop: Ubuntu 15.04
Distribuzione: x86_64

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda AntoMan San » lunedì 5 maggio 2008, 16:31

Hai ragione su questo, purtroppo (bad) bisogna tenere conto di questo.

Il problema - quanto risolvibile, non so - è proprio questo: trovare una protezione utile per il venditore ma anche customer-friendly

Ci riusciremo?  Chissà se la soluzione potrebbe essere nel sistema di repository ed autenticazione client di APT ?

Un saluto a tutti  (b2b)
Ho dei pessimi riflessi: una volta sono stato messo sotto da una macchina spinta da due tizi (Woody Allen)
Avatar utente
AntoMan San
Prode Principiante
 
Messaggi: 59
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Roma
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 15.10
Sesso: Maschile

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Lord Archimonde » lunedì 5 maggio 2008, 23:12

Unica soluzione è che le swhouse si arrendino, tanto il sistema per aggirare le protezioni esiste sempre, anche con l'utilizzo dei repo autenticati... in informatica si sa che niente è al sicuro.
Kubuntu 14.04 KDE 4.2 Kernel 3.13.0 - Xubuntu 12.04 XFCE 3.2Kernel 3.5.0
EeePC 1015CX Intel Atom N2600 2GB - AMD 64 4GB GTX275 Nvidia 304.51
Avatar utente
Lord Archimonde
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2112
Iscrizione: marzo 2007
Desktop: KDE 4.13
Distribuzione: Kubuntu 14.04

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Filippo1980 » venerdì 30 maggio 2008, 16:36

Lord Archimonde ha scritto:Unica soluzione è che le swhouse si arrendino, tanto il sistema per aggirare le protezioni esiste sempre, anche con l'utilizzo dei repo autenticati... in informatica si sa che niente è al sicuro.


Secondo me una buona via di mezzo starebbe nel vendere i nuovi giochi a prezzi decisamente più bassi!
Ovviamente molto dipende dalla mentalità della gente che dovrebbe comprare i giochi, tempo fa lessi, su un altro forum, un reply di uno che tranquillamente diceva qalcosa del tipo: "Perchè pagare 10€ per una rivista che regala un gioco quando c'è e-mule da cui puoi scricare lo stesso gioco gratuitamente?"
Fino a quando ci sarà gente che ragiona nel suddetto modo, non potranno esserci mai giochi senza protezione :(
Ora che ci penso, speravo parecchio nei giochi MMO con abbonamento, ma sono riusciti a "crakkare" anche quelli con i server cloni!
Come detto, il problema è nella mentalità della gente...

P.S.: Complimenti all'autore del primo post, di cui dopo 20+ messaggi letti, non ricordo il nome!
Fiero membro degli Unicorni Neri di DAoC ITA sul server Vortigern!
Niubbo e lamer sempre e ovunque!
Filippo1980
Prode Principiante
 
Messaggi: 56
Iscrizione: aprile 2008
Località: Pescara

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda alekseevic » mercoledì 9 luglio 2008, 16:07

Io credo che chiedere come fare un crack o dove trovarne siano domande lecite. Non è vietato usare crack se hai il gioco originale, non per niente i più famosi siti che hostano crack sono aperti da anni senza il minimo problema. Lo stesso discorso vale per il software p2p, quali xMule, torrent & Co.
Come tutte le cose, dipende dall'uso che se ne fa. Io ho sempre usato i crack dei giochi che avevo, tanto più che una volta m'è capitato un gioco che non girava con l'eseguibile originale, mentre con il crack sì.
Inoltre, se uno vuole giocare con uno dei titoli pubblicizzati, supportati da budget milionari e non vuole abbandonare per questo il proprio sistema operativo, può farlo, se cedega o wine lo supportano, se lo compra e lo cracka per poterlo usare. Anche perché a mio avviso, i giochi nativi per linux (che peraltro spesso esistono anche per windows o macos) non sono al livello di titoli a pagamento, quantomeno raramente lo sono.
Quindi, quello che dici secondo me è vero sapendo l'uso medio che la gente fa di crack/seriali et similia, ma in linea di principio è sbagliato.
Part of the weekend never dies
alekseevic
Prode Principiante
 
Messaggi: 162
Iscrizione: novembre 2007

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Castore1977 » mercoledì 18 febbraio 2009, 16:34

micio ha scritto:Dragon hai uno strano concetto della legalita'
Se rubo una macchina attacando i due fili dell'accensione e' illegale e se uso una chiave falsa e' meno illegale ?
(b2b)


Se la macchina è tua...
Errare è umano, ma per fare veri disastri, ci vuole la password di root
Avatar utente
Castore1977
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 282
Iscrizione: dicembre 2006
Località: Ferrara

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda grimgor » lunedì 4 maggio 2009, 14:20

se un gioco per pc,invece di costare 50-60 euro,costasse 15 euro,io non scaricherei illegalmente...stessa cosa vale per la musica,che sono sicuro scaricate TUTTI,chi più chi meno.
Perchè i giochi costano tutti così tanto?le case si mettono d'accordo sul tenere un prezzo minimo di mercato in modo da poter vendere un prodotto che cosa 10 a 60...per questo sono ben felice di metterlo in quel posto alle case che fanno videogiochi...
grimgor
Prode Principiante
 
Messaggi: 182
Iscrizione: dicembre 2008

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda leobloom » lunedì 4 maggio 2009, 14:33

bbeh per i giochiposso ancora ancora capire i prezzi alti,  per alcuni giochi servono team giganteschi pagati per anni. Inoltre dopo pochi anni quei giochi li trovi a pochissimo! Lo stesso non si può dire per la musica...
Linux is like a tent: no gates, no windows and an apache inside!
Avatar utente
leobloom
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 426
Iscrizione: dicembre 2006
Località: Siena - Italia/ Mondsee - Österreich

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda grimgor » lunedì 4 maggio 2009, 14:45

ma metti che per sviluppare un gioco tu abbia speso 15 milioni di dollari(cifra abbastanza alta),lo vendi nel mondo con una campagna pubblicitaria da 20 milioni di dollari a,mettiamo 2 milioni di persone(nella media)...facendo 2 conti,per rientrare nel bilancio basterebbe vendere i giochi a meno di 20 dollari,che trasposti in euro vorrebbe dire meno di 16-17 euro...anche gonfiando i costi,i prezzi per rientrare si mantengono comunque bassi...come mai costano 50-60 euro i giochi?
grimgor
Prode Principiante
 
Messaggi: 182
Iscrizione: dicembre 2008

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda leobloom » lunedì 4 maggio 2009, 17:39

http://vgsales.wikia.com/wiki/Most_expensive_games
http://vgsales.wikia.com/wiki/Video_game_costs

come vedi quelli che costano 50/60 euro sono molto pochi e tutti giustificati dai costi molto più alti della media. Inoltre tieni conto dei costi per l'innovazione (in musica estremamente più ristretti, che una canzone si componga con una chitarra di venti anni fa o di oggi cambia poco e anzi oggi costruirsi uno studio di registrazione e noleggiare strumentazione live costa molto meno!)

Somma poi il costo di progetti che non hanno avuto successo (molto più difficili da recuperare sul lungo periodo rispetto alla musica per vari motivi) ed è fatta.

Basterebbe non comprare immediatamente i giochi ma aspettare qualche offerta e qualche mese e i prezzi scendono, a differenza dei cd musicali, i cui prezzi scendono molto più lentamente e comunque mai sotto una certa soglia. Il gioco "di qualità" più economico che abbia mai comprato ? Deux EX e Nibiru a 1,90 euro l'uno nuovi un paio d'anni fa da MediaMarkt. Un cd di qualità a poco prezzo? Il minimo che ho trovato è stato una raccolta do Bob Dylan, a 4 euro. In Spagna ho comprato un cd originale di Duncan Sheik a due euro ma non è molto famoso. Ho visto dvd originali di bei film a circa 2 euro, anche film relativamente recenti (3 o 4 anni).

Tralascio di scrivere di cd, dvd e giochi in "regalo" con riviste e magazine perché non sono mai davvero in regalo, ci sono sempre delle offerte e degl iaccordi particolari che permettono di darli insieme alle riviste.
Linux is like a tent: no gates, no windows and an apache inside!
Avatar utente
leobloom
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 426
Iscrizione: dicembre 2006
Località: Siena - Italia/ Mondsee - Österreich

Re: Risposta a chi chiede come si cracca un gioco

Messaggioda Bubu » lunedì 4 maggio 2009, 23:02

No, evidentemente non avete letto altri miei interventi in questa discussione, oppure non avete idea di come vadano utilizzate le sezioni del forum, ma una cosa non esclude l'altra.

Questa discussione si trova sticcata nella sezione Giochi solo ed esclusivamente perché un utente, quindi non un moderatore o un'altra persona dello Staff che generalmente vengono visti in questi casi come moralizzatori, è riuscito a spiegare in poche righe il motivo per cui non si può parlare di crack, keygen o patch varie per giochi scaricati dal Mulo & Co.

C'è poco da dibattere su questo, ogni pratica illegale non può essere trattata sul forum e un videogame piratato rientra, per lo stato italiano, tra queste cose.
Potete addurre tutte le motivazioni che volete, ma la realtà è questa.
Oltretutto, non è il caso di farlo in una sezione tecnica.

Stavolta chiudo.
È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, piuttosto che io risponda a un messaggio privato di richiesta di supporto.
If in doubt flat out
Avatar utente
Bubu
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3802
Iscrizione: gennaio 2006
Località: Livorno, città universalmente nota per l'educazione dei suoi abitanti
Desktop: Xfce o Fluxbox
Distribuzione: Slackware64 current

Precedente

Torna a Videogiochi

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 1 ospite