Coronavirus (no complottismo, no notizie fatte in casa)

Qui vengono spostati discussioni e messaggi ritenuti inadeguati per il contenuto o la forma con cui sono stati espressi.
Scrivi risposta
diegogero
Prode Principiante
Messaggi: 25
Iscrizione: sabato 19 aprile 2014, 15:38

Coronavirus (no complottismo, no notizie fatte in casa)

Messaggio da diegogero » domenica 29 marzo 2020, 20:30

a323109 ha scritto:
domenica 29 marzo 2020, 17:45
Marym ha scritto:
sabato 28 marzo 2020, 22:51
@estebar

Chi ha un lavoro in regola e per il corona virus ha dovuto fermarsi è stato messo in cassa integrazione.
In alcuni casi sono usate le ferie arretrate, di anni precedenti a quello in corso.
Non so se ci sia qualcosa di analogo per i lavoratori autonomi.
Chi lavora in nero non evade nulla. Chi li sottopaga, casomai, sono degli sfruttatori ed evasori.
E qui mi fermo per non fare troppi discorsi politici.
Non è del tutto vero. Io ho un lavoro in regola, hanno messo in piedi un sistema macchinoso. Niente cassa integrazione ma una banca a ore. Vado solo per aggiustare roba che si rompe. Oggi ho già fatto le ore di domani, quindi sto apposto. Ma cosa succede se non faccio abbastanza riparazioni da coprire le ore normali? In teoria o mi mangiano le ferie o non mi pagano per le ore mancanti. Ppi siamo divisi in 2 gruppi che non si vedono mai. La settimana dopo la prossima vado al lavoro ma senza incontrare l'altro gruppp per essere sicuri che non ci infettiamo tra di noi, pero lo stesso aggiusto solo la roba che si rompe ma di giorno stavolta. Certi possono fare lo smart working ma io no. Io vado ad aggiustare anche i telecomandi, senza di me c'è poco da remotare. Ci sarebbe anche un altra improbabile via, che quelli che lavorano da casa ci regalino le loro ferie, ma prima esplode il sole prima di che si verifichi una cosa cosi. :asd:
E questo cosa c'entra con il lavoro nero? È il lavoro a chiamata, è un lavoro che fanno quelli un po' meno sfigati di quelli che lavorano in nero. È inutile prendersela con quelli che sono ancora più sfigati di noi. Prendetevela con i datori di lavoro che non pagano le tasse, che fanno contratti di m***a. È anche inutile prendersela con l'UE, perché l'UE siamo noi. Non siamo stati in grado di mettere in piedi una mutualizzazione del debito quando c'erano le vacche grasse con lo spazio dato ai vari Salvini e le pen e adesso ne paghiamo le conseguenze. Il governo olandese e tedesco so stanno comportando da stronzi, ma possono farlo perché gliel'abbiamo permesso. Se la nostra classe dirigente è composta da idioti che ci rispecchiano, i risultati sono questi. E non è uscendo dall'UE che si risolvono i problemi, anzi. Bisogna stare dentro e farsi il culo a padella, perché fuori il mondo ci mangia in quattro e quattr'otto. Altro che bond e controbond. Fossimo fuori dall'UE, saremmo falliti 25 anni fa, e ora saremmo come la Libia nella migliore delle ipotesi

Avatar utente
giulux
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 23971
Iscrizione: domenica 10 gennaio 2010, 12:17
Desktop: ubuntu 18.04
Distribuzione: Ubuntu 18.04.3 LTS x86_64
Sesso: Maschile
Località: Roma

Re: Coronavirus (no complottismo, no notizie fatte in casa)

Messaggio da giulux » domenica 29 marzo 2020, 20:38

Consiglio di leggere il regolamento: è vietato parlare di politica.
Ciao.
con l'aiuto della comunità le cose si mettono quasi sempre a posto (e non apposto), a parte (e non apparte) qualche caso ...

Scrivi risposta

Ritorna a “Quarantena”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 4 ospiti