La fine di Unity

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Re: La fine di Unity

Messaggioda GreYOwL » giovedì 6 aprile 2017, 11:05

Wilson Immagine ha scritto:
JackPulde Immagine ha scritto:Se usi la 16.04 non avrai problemi fino al 2021 (data di fine supporto). Quindi ne hai di estati davanti :D


Perché mi dovrei fidare di quella data? Mi son già preso abbastanza fregature usando UbuntuOne (per fortuna solo con amici) e comprando un telefono (ok, non lo rimpiango, nonostante qualche limitazione mi ci sono trovato bene, anche se è stato un declassamento dal Nokia N9 con MeeGO).
Comunque sono già sulla 16:10 sul portatile e sulla 17:04 sul fisso, quindi non ho quella possibilità.

perchè ha detto che porterà avanti le attuali lts, non può fare altrimenti, e se mancherà a questa cosa, lui porterà Canonical alla rovina. Diverrà una barzelletta.
e sulla corvegenza tabelt / phone , purtroppo si sapeva. Il mercato è dominato da due colossi, che si son mangiati pure zio Bill...
pensa se poteva aver successo una cosa totalmente nuova..
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda GreYOwL » giovedì 6 aprile 2017, 11:06

caturen Immagine ha scritto:
Ormai tenere Unity non ha neanche molto senso visto che verrà abbandonato.
più che altro non ha molto senso tenere ubuntu/canonical

perchè ??
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda ralf9000 » giovedì 6 aprile 2017, 11:21

Ragazzi che botta in testa! Ho rischiato la commozione cerebrale...
A sto punto abbandono anche io Unity.
Per ora passo a GNOME, visto che è più indolore da Unity. Per KDE sarebbe meglio un'installazione pulita.
Avatar utente
ralf9000
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 664
Iscrizione: febbraio 2012
Località: LV 426
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda enziosavio » giovedì 6 aprile 2017, 11:28

E ne vedremo ancora ... tra Wayland e Mir
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada
Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2400
Iscrizione: novembre 2010
Desktop: Plasma
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda JackPulde » giovedì 6 aprile 2017, 11:31

enziosavio Immagine ha scritto:E ne vedremo ancora ... tra Wayland e Mir


Cancellato Unity 8 non c'è nessun altro motivo di tenere in vita Mir... Ci sarà solo Wayland.
Avatar utente
JackPulde
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 887
Iscrizione: marzo 2012
Desktop: Gnome 3.32.2
Distribuzione: Fedora 30

Re: La fine di Unity

Messaggioda Gius71.71 » giovedì 6 aprile 2017, 11:32

Per ora passo a GNOME, visto che è più indolore da Unity. Per KDE sarebbe meglio un'installazione pulita.

Anche per Gnome sarebbe meglio una installazione pulita e per la precisione una installazione pulita su Fedora o altre che lo supportano bene, di sicuro non l'attuale Ubuntu, tutto sto discorso parte comunque dal prossimo anno, visto che la distribuzione che ancora deve uscire sarà con Unity, e da allora in poi speriamo che l'accoppiata Ubuntu-Gnome diventi una delle migliori scelte.
Per il momento ti consiglio di continuare con Unity o buttarti subito su Gnome ma abbandonando Ubuntu come ho detto sopra.
Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 671
Iscrizione: maggio 2011
Desktop: Gnome
Distribuzione: Fedora

Re: La fine di Unity

Messaggioda Wilson » giovedì 6 aprile 2017, 11:38

GreYOwL Immagine ha scritto:
Wilson Immagine ha scritto:
JackPulde Immagine ha scritto:Se usi la 16.04 non avrai problemi fino al 2021 (data di fine supporto). Quindi ne hai di estati davanti :D


Perché mi dovrei fidare di quella data? Mi son già preso abbastanza fregature usando UbuntuOne (per fortuna solo con amici) e comprando un telefono (ok, non lo rimpiango, nonostante qualche limitazione mi ci sono trovato bene, anche se è stato un declassamento dal Nokia N9 con MeeGO).
Comunque sono già sulla 16:10 sul portatile e sulla 17:04 sul fisso, quindi non ho quella possibilità.

perchè ha detto che porterà avanti le attuali lts, non può fare altrimenti, e se mancherà a questa cosa, lui porterà Canonical alla rovina. Diverrà una barzelletta.
e sulla corvegenza tabelt / phone , purtroppo si sapeva. Il mercato è dominato da due colossi, che si son mangiati pure zio Bill...
pensa se poteva aver successo una cosa totalmente nuova..


Beh, se qualcosa può aver successo in un mercato chiuso è proprio qualcosa di totalmente nuovo, se avessero messo sul mercato un device in grado di dare un pc aziendale e anche un cell aziendale al solo prezzo del secondo...

Oppure qualcosa di nicchia, come è stato il Mac per anni: non c'è bisogno di avere una grande fetta di mercato per vivere, ti serve un target sufficiente a pagarti le spese.
In questo senso ha ragione chi lamentava il fatto che Ubuntu Touch non offrisse nulla di speciale agli utenti linux (neppure il supporto ai FS, cifrati o meno, per la SD), anzi, nonostante l'innovativo (e ottimo da vari punti di vista) sistema di sicurezza per le applicazioni, alla fine manca il minimo supporto alla privacy (niente cifratura dei dischi, niente PGP, niente OTR...), a differenza dei concorrenti.

Sul diventare una barzelletta, beh, direi che non siamo molto lontani.
Tieni conto che poco tempo fa avevano annunciato di interrompere il supporto ai primi telefoni (rompendo un'altra promessa, stavolta forse fatta in malafede già in origine) per concentrarsi sui nuovi dispositivi di prossima uscita...

Comunque anche se dovessero mantenere gli aggiornamenti non è detto che non spengano i server U1 (che ancora servono a gestire alcune funzioni della DASH, anche se secondarie, e i pacchetti Snap).
Oltretutto non si vede perché dovrebbero essere in grado di gestire parallelamente il nuovo sistema snappy e il desktop, visto che non sono affatto convergenti.
Prima si poteva pensare che sarebbero arrivati alla convergenza, nonostante i ritardi, ma ora che hanno ammesso di non saperlo fare?

Siamo sicuri che ci saranno Ubuntu desktop in futuro?
Non è che le parole del SABDFL sul continuare a supportare il desktop faranno la fine di quelle sui nuovi dispositivi?

Fino alla scorsa volta ero disposto a dare credito alle parole, dopo questa marcia indietro repentina non si può che passare tra quelli che fanno i conti in tasca (e i conti in tasca dicono che è difficile che possano continuare a fare sia il desktop che l'IoT/cloud: a differenza della vecchia versione server la struttura è completamente diversa)
-- Provate Ubuntu! Innocuo se usato secondo le istruzioni --
Avatar utente
Wilson
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3539
Iscrizione: novembre 2005
Località: Torino
Desktop: Unity
Distribuzione: Edubuntu 15.04 x86_64

Re: La fine di Unity

Messaggioda milazzo87 » giovedì 6 aprile 2017, 11:52

Premesso che non ho utilizzato moltissimo Unity, avendo sempre preferito GNOME, questa decisione mi lascia molto perplesso.

Canonical ha abbandonato lo sviluppo di Unity 7 da anni per concentrarsi su Unity 8, MIR e la convergenza, e proprio quando cominciano a vedersi i progressi (vedete video di Popescu Sorin), il progetto viene abbandonato. Mi pare una strategia fallimentare, prima si sono attirati gli insulti di tutta la comunità e poi abbandonano quando il prodotto è vicino ad una versione beta, o almeno minimamente utilizzabile.
La pisciata in compagnia è di sinistra, il cesso è sempre in fondo a destra. [cit. G. Gaber]
Avatar utente
milazzo87
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1958
Iscrizione: dicembre 2011
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 17.10

Re: La fine di Unity

Messaggioda xavier77 » giovedì 6 aprile 2017, 12:07

Secondo me se quelli di Arch hanno portato Unity sulla loro distro, ciò può far sperare che altri portino avanti il progetto (per Ubuntu ma anche per altre distro, chissà...).
Intanto c'è chi vorrebbe portare avanti unity 8:
https://www.lffl.org/2017/04/ubports-an ... ity-8.html
Avatar utente
xavier77
Gruppo Documentazione
Gruppo Documentazione
 
Messaggi: 5581
Iscrizione: settembre 2012
Desktop: GNOME, Xfce (e altri)
Distribuzione: Ubuntu/Xubuntu 18.04 (e altre)
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda ralf9000 » giovedì 6 aprile 2017, 12:11

Gius71.71 Immagine ha scritto:
Per ora passo a GNOME, visto che è più indolore da Unity. Per KDE sarebbe meglio un'installazione pulita.

Anche per Gnome sarebbe meglio una installazione pulita e per la precisione una installazione pulita su Fedora o altre che lo supportano bene, di sicuro non l'attuale Ubuntu, tutto sto discorso parte comunque dal prossimo anno, visto che la distribuzione che ancora deve uscire sarà con Unity, e da allora in poi speriamo che l'accoppiata Ubuntu-Gnome diventi una delle migliori scelte.
Per il momento ti consiglio di continuare con Unity o buttarti subito su Gnome ma abbandonando Ubuntu come ho detto sopra.


Fedora però non mi risulti abbia versioni LTS, e io ho bisogno di una distro con supporto a lungo termine, usandolo per lavoro (non mi va di installare ogni 6 mesi...)
Per questo ho scelto Ubuntu.
Avatar utente
ralf9000
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 664
Iscrizione: febbraio 2012
Località: LV 426
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda ralf9000 » giovedì 6 aprile 2017, 12:16

xavier77 Immagine ha scritto:Secondo me se quelli di Arch hanno portato Unity sulla loro distro, ciò può far sperare che altri portino avanti il progetto (per Ubuntu ma anche per altre distro, chissà...).
Intanto c'è chi vorrebbe portare avanti unity 8:
https://www.lffl.org/2017/04/ubports-an ... ity-8.html


Sarebbe fantastico se ciò accadesse, perché nonostante le critiche, unity secondo me è il miglior DE in circolazione (e lo confronto non solo nell'ambiente linux, ma anche windows o mac).
Un vero peccato!!!!
Avatar utente
ralf9000
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 664
Iscrizione: febbraio 2012
Località: LV 426
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda enziosavio » giovedì 6 aprile 2017, 12:17

Cerca ..... ci son distrò che supportano per 36 mesi e + ed escono una volta all' anno .
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada
Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2400
Iscrizione: novembre 2010
Desktop: Plasma
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda sket » giovedì 6 aprile 2017, 12:21

woddy68 Immagine ha scritto:Il problema è che io ho provato un sacco di volte Gnome Shell e finché si tratta di usarla per passatempo non ci sono problemi, ma quando ci devo lavorare proprio non mi ci trovo...

io la vedo esattamente così... sarò strano io, ma per lavorare, unity la trovo decisamente migliore di gnome-shell.
Avatar utente
sket
Prode Principiante
 
Messaggi: 172
Iscrizione: giugno 2014
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS

Re: La fine di Unity

Messaggioda enziosavio » giovedì 6 aprile 2017, 12:24

sket Immagine ha scritto:
woddy68 Immagine ha scritto:Il problema è che io ho provato un sacco di volte Gnome Shell e finché si tratta di usarla per passatempo non ci sono problemi, ma quando ci devo lavorare proprio non mi ci trovo...

io la vedo esattamente così... sarò strano io, ma per lavorare, unity la trovo decisamente migliore di gnome-shell.


Io vengo da Kde che ancora mi piace , ma Gnome-shell ha una marcia in più
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada
Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2400
Iscrizione: novembre 2010
Desktop: Plasma
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda federyco68 » giovedì 6 aprile 2017, 12:37

Preferirei pagare per avere supporto e continuità , certo non ai livelli di alcuni "sciacalli"
peccato dover cambiare ,ma .... forse per mè sarà costruttivo .
Sempre con distro linux naturalmente
Calma... ci troviamo in una finestra "insignificabile" rispetto all 'immensità temporale .
Difficilmente replicabile . (Federico Minieri)
Avatar utente
federyco68
Prode Principiante
 
Messaggi: 113
Iscrizione: giugno 2016
Località: castel volturno
Desktop: Gnome Shell
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda trekfan1 » giovedì 6 aprile 2017, 12:41

Anche se siamo al Bar potete evitare di fare post consecutivi e cliccare su Modifica per aggiungere il nuovo testo? Grazie
Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 19956
Iscrizione: maggio 2006
Località: Formigine (MO) | Tenace Tecnocrate
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 19.10 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda daigo » giovedì 6 aprile 2017, 12:41

Io invece dopo unity è GNOME Shell sono passato a KDE.
daigo
 

Re: La fine di Unity

Messaggioda maxbigsi » giovedì 6 aprile 2017, 12:51

... sono comunque certo che ci sarà un fork di unity 8 :D ... è vero che a molti non è andato giù ma è anche vero che ci sono diversi estimatori di unity :sisi: ... non credo succeda la stessa cosa riguardo Mir ma di unity credo di si, a prescindere se Gripsgård lo porti avanti o meno.
W il software libero..... W Ubuntu -- Ubuntu User # 31322
Avatar utente
maxbigsi
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 16615
Iscrizione: maggio 2008
Desktop: Mate
Distribuzione: Ubuntu Mate 18.04 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda GreYOwL » giovedì 6 aprile 2017, 13:03

enziosavio Immagine ha scritto:
sket Immagine ha scritto:
woddy68 Immagine ha scritto:Il problema è che io ho provato un sacco di volte Gnome Shell e finché si tratta di usarla per passatempo non ci sono problemi, ma quando ci devo lavorare proprio non mi ci trovo...

io la vedo esattamente così... sarò strano io, ma per lavorare, unity la trovo decisamente migliore di gnome-shell.


Io vengo da Kde che ancora mi piace , ma Gnome-shell ha una marcia in più

e su cosa ?
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda [ Giulio@Linux ] » giovedì 6 aprile 2017, 13:04

Ma non vi sembra di esagerare volendo abbandonare Ubuntu?
Hai un vecchio computer? Segui la guida dedicata! Installazione/HardwareObsoleto
Avatar utente
[ Giulio@Linux ]
Gruppo Documentazione
Gruppo Documentazione
 
Messaggi: 1479
Iscrizione: marzo 2008
Desktop: MATE - Compiz
Distribuzione: Ubuntu MATE 16.04 64bit
Sesso: Maschile

PrecedenteSuccessiva

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: woddy68 e 5 ospiti