La fine di Unity

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Re: La fine di Unity

Messaggioda simobuntu77 » sabato 13 maggio 2017, 18:28

io Gnome Classic lo vedo così: (ciò che non mi è piaciuto, non arrabbiatevi, non è una critica malvagia) U 17.10 Gnome Shell

-non puoi mettere le icone sulla Scrivania (ho provato a usare dconf ma è in inglese e non ho capito moltissimo, ma si può sicuramente fare con calma) Edit: tutto ok al riavvio :P

-menu contestuale Scrivania, nulla di Classico. Peccato.

-troppi click, come avevo già detto per fare le cose che in Unity faccio con un click soltanto. Ad esempio se vuoi terminare la sessione ci vogliono 3 click anzichè 2. Devi anche abituarti che quell'opzione è un sottomenu di nomeutente.

-capisco che è tutto raggruppato nella tray ma è una pessima accozzaglia, esteticamente non induce a capire granchè; posizione, rete, volume e... una stranissima icona della carica che è senza possibilità di mostrare la %, per me utilissima funzione.

-appena clicchi su "Applicazioni" o "Posizioni" capisci che si tratta di Cinnamon. Design vecchio.

-se stampi la schermata, non puoi salvarla dove vuoi tu, decide sempre Gnome.

-da uno Gnome Classic mi aspetterei di riuscire a mettere le app sul pannello e sulla Scrivania. Nulla, neanche questo.

-pulsante accensione/spegnimento, ha la funzione di "sospendere" oppure "nessuna azione"... ora io vedo molto molto meglio una lente con le varie opzioni Spegni - Riavvia - Sospendi - Blocca come in Unity... ok non è Unity ma lo va a sostituire di default!

Unity resta imbattibile per la completezza raggiunta, per me è indispensabile l'intuitività a differenza di @Janvitus :D

Ho notato anche alcune funzioni che mi piacciono, le elencherò in un secondo momento. Può sicuramente migliorare per come lo intende un utente Unity.

Opzioni % carica??
Immagine

Termina Sessione, per la seria cerca che trovi.
Immagine

Cinnamon è tra noi...
Immagine
Ultima modifica di simobuntu77 il sabato 13 maggio 2017, 23:07, modificato 1 volta in totale.
Asus A55V - NVIDIA GEFORCE 610M-2 GB - HD: 750GB - CPU: Intel® Core™ i5-3230M CPU @ 2.60GHz × 4
KDE Neon 5.8 - Ubuntu Xenial Xerus 16.04 - su Asus
Debian 8 Jessie su Compaq Presario C500
Avatar utente
simobuntu77
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: aprile 2014
Località: Verona
Desktop: Unity- Plasma5.8 -OpenBox
Distribuzione: Ubuntu16.04- KDENeon - Debian 64Bit

Re: La fine di Unity

Messaggioda enziosavio » sabato 13 maggio 2017, 18:45

-troppi click, come avevo già detto per fare le cose che in Unity faccio con un click soltanto. Ad esempio se vuoi terminare la sessione ci vogliono 3 click anzichè 2. Devi anche abituarti che quell'opzione è un sottomenu di nomeutente.

Ctrl+Alt+Backspace un clic solo
E anche il resto ha una risposta , basta cercarla
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada
Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2289
Iscrizione: novembre 2010
Desktop: Gnome-Shell
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda steff » sabato 13 maggio 2017, 21:12

enziosavio Immagine ha scritto:
-troppi click, come avevo già detto per fare le cose che in Unity faccio con un click soltanto. Ad esempio se vuoi terminare la sessione ci vogliono 3 click anzichè 2. Devi anche abituarti che quell'opzione è un sottomenu di nomeutente.

Ctrl+Alt+Backspace un clic solo
E anche il resto ha una risposta , basta cercarla


Il punto è questo: spesso c'è solo una via veloce e non puoi decidere quale via vuoi, c'è chi vuole il click o due, c'è chi vuole usare la tastiera.
A parte che cltr+alt+backspace non ti permette di chiudere la sessione, solo riavviare o spegnere.

Esempio che nelle mie prove mi dava fastidio: se hai due o più mappature penso che in tutti DE e OS un click su it o en o ch te la cambia, in gnome ci vogliono due, è sì lo so vedrai c'è anche qui la scorciatoia e infatti e quello che uso al 95% su LXQt o KDE (e per impostare se il cambio della mappatura è per applicazione, per desktop o globale e per impostare una scorciatoia bisogna girare in tre posti diversi, ci ho messo un bel po' a trovarli.
Allegati
schermata04.png
Hai fatto il backup oggi? Ieri?? Quando???
La Documentazione da consultare e la FAQ sul uso del forum
Sistemi: LXQt - semplice, modulare e configurabile + *ubuntu in Vbox
Avatar utente
steff
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 36141
Iscrizione: febbraio 2007
Località: Toscana
Desktop: LXQt
Distribuzione: Arch Linux 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda simobuntu77 » sabato 13 maggio 2017, 22:37

Ora, per chi non lo avesse capito... perchè mi interessa così tanto spulciare Gnome Shell?
1) perchè Unity lo consideriamo già "morto" anzi abbandonato, di conseguenza stiamo tutti cercando una valida alternativa.
Siccome Gnome Shell lo va a sostituire di default e a noi piace Ubuntu originale, ecco che vorremmo uno Gnome davvero più funzionale.
2) Uso poco le scorciatoie da tastiera e Gnome mi fa incavolare perchè è minimale ma più complicato di KDE. Almeno quest'ultimo appaga i sensi.
3) Perchè mi piacerebbe, seppur leggermente in chiave moderna, che fosse un DE con una sua identità... si intorcola da solo attivando i "desktop"... ma nessuno ha spostato il lavoro su altri desktop. Dunque quella barra dei desktop ha la mera funzione di un pannello che raccoglie le finestre.
4) Gnome potrebbe essere il DE dei nostri sogni, forse ci riuscirà, e speriamo! Ogni tanto lo provicchio ma rimane minimale e ostico. KDE, che ho sempre "odiato", mai preferito insomma... subito mi è sembrato troppo davvero troppo, dopo un'oretta potevo usarlo in maniera classica ma con un aspetto moderno, senza arrotondare le finestre in stile "Cannella".
5) Sono sempre molto felice di essere un utente GNU/Linux e Gnome deve ritornare a essere bello e "usabile" per noi cliccomani del mouse ;P
Asus A55V - NVIDIA GEFORCE 610M-2 GB - HD: 750GB - CPU: Intel® Core™ i5-3230M CPU @ 2.60GHz × 4
KDE Neon 5.8 - Ubuntu Xenial Xerus 16.04 - su Asus
Debian 8 Jessie su Compaq Presario C500
Avatar utente
simobuntu77
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: aprile 2014
Località: Verona
Desktop: Unity- Plasma5.8 -OpenBox
Distribuzione: Ubuntu16.04- KDENeon - Debian 64Bit

Re: La fine di Unity

Messaggioda Sannythebest » sabato 13 maggio 2017, 23:05

simobuntu77 Immagine ha scritto:Ora, per chi non lo avesse capito... perchè mi interessa così tanto spulciare Gnome Shell?
1) perchè Unity lo consideriamo già "morto" anzi abbandonato, di conseguenza stiamo tutti cercando una valida alternativa.
Siccome Gnome Shell lo va a sostituire di default e a noi piace Ubuntu originale, ecco che vorremmo uno Gnome davvero più funzionale.
2) Uso poco le scorciatoie da tastiera e Gnome mi fa incavolare perchè è minimale ma più complicato di KDE. Almeno quest'ultimo appaga i sensi.
3) Perchè mi piacerebbe, seppur leggermente in chiave moderna, che fosse un DE con una sua identità... si intorcola da solo attivando i "desktop"... ma nessuno ha spostato il lavoro su altri desktop. Dunque quella barra dei desktop ha la mera funzione di un pannello che raccoglie le finestre.
4) Gnome potrebbe essere il DE dei nostri sogni, forse ci riuscirà, e speriamo! Ogni tanto lo provicchio ma rimane minimale e ostico. KDE, che ho sempre "odiato", mai preferito insomma... subito mi è sembrato troppo davvero troppo, dopo un'oretta potevo usarlo in maniera classica ma con un aspetto moderno, senza arrotondare le finestre in stile "Cannella".
5) Sono sempre molto felice di essere un utente GNU/Linux e Gnome deve ritornare a essere bello e "usabile" per noi cliccomani del mouse ;P


Direi che questo è decisamente opinabile :birra:
Avatar utente
Sannythebest
Prode Principiante
 
Messaggi: 23
Iscrizione: gennaio 2011
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda simobuntu77 » sabato 13 maggio 2017, 23:11

Diciamo che può essere il pensiero di più di qualche utente. Gnome fino alla 10.04 era OK, bello e funzionale.
Asus A55V - NVIDIA GEFORCE 610M-2 GB - HD: 750GB - CPU: Intel® Core™ i5-3230M CPU @ 2.60GHz × 4
KDE Neon 5.8 - Ubuntu Xenial Xerus 16.04 - su Asus
Debian 8 Jessie su Compaq Presario C500
Avatar utente
simobuntu77
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: aprile 2014
Località: Verona
Desktop: Unity- Plasma5.8 -OpenBox
Distribuzione: Ubuntu16.04- KDENeon - Debian 64Bit

Re: La fine di Unity

Messaggioda enziosavio » domenica 14 maggio 2017, 0:40

A parte che cltr+alt+backspace non ti permette di chiudere la sessione, solo riavviare o spegnere.

A me si Immagine
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada
Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2289
Iscrizione: novembre 2010
Desktop: Gnome-Shell
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda Gius71.71 » domenica 14 maggio 2017, 1:52

Termina Sessione, per la seria cerca che trovi.

Spegni termina ecc stanno in fondo a destra, come il cesso, impossibile andare a cercarli da un altra parte :sisi: , termina sessione pazienza se ci vuole un click in più ma sta esattamente dove deve stare e cioè sotto il nome dell'utente che deve terminare la sessione.

Cinnamon è tra noi...

Questo è veramente offensivo, non merita risposta. :nono:

Devi anche abituarti che quell'opzione ...................

Guarda che Gnome è il DE originale, sono quelli di Ubuntu che prima l'hanno cambiato, ti hanno fatto abituare in maniera diversa e poi te l'hanno tolto, Gnome è sempre quello e si sta modificando pian piano poco alla volta senza nessun trauma da 7 anni a questa parte.

Può sicuramente migliorare per come lo intende un utente Unity

Infatti come ho detto sopra stai ragionando come se Gnome ieri è cambiato ed ha spiazzato gli utenti di Ubuntu e quindi da domani ci aspettiamo che comincerà a cambiare per farli riadattare ............... Gnome va per la sua strada con o senza gli utenti di Ubuntu. :sisi:
Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 664
Iscrizione: maggio 2011
Desktop: Gnome / Unity
Distribuzione: Fedora / Ubuntu

Re: La fine di Unity

Messaggioda woddy68 » domenica 14 maggio 2017, 3:20

...mi sembra che vi state tirando un po troppe storie, siamo su Gnu/Linux non su Windows, quindi se vi piace Gnome utilizzatelo, altrimenti c'è una grande scelta che più di così non si può ! Ubuntu viene spedita con bene o male tutti i DE possibili, avete solo l'imbarazzo della scelta.
Fortunatamente nessuno vi obbliga a utilizzare Gnome Shell. :sisi: :ciao:
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2893
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda PC ZERO » domenica 14 maggio 2017, 8:35

steff Immagine ha scritto:Il punto è questo: spesso c'è solo una via veloce e non puoi decidere quale via vuoi, c'è chi vuole il click o due, c'è chi vuole usare la tastiera.
A parte che cltr+alt+backspace non ti permette di chiudere la sessione, solo riavviare o spegnere.

Esempio che nelle mie prove mi dava fastidio: se hai due o più mappature penso che in tutti DE e OS un click su it o en o ch te la cambia, in gnome ci vogliono due, è sì lo so vedrai c'è anche qui la scorciatoia e infatti e quello che uso al 95% su LXQt o KDE (e per impostare se il cambio della mappatura è per applicazione, per desktop o globale e per impostare una scorciatoia bisogna girare in tre posti diversi, ci ho messo un bel po' a trovarli.

Se me lo dici pure a me per lxqt mi fai un piacere :sisi:
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 406
Iscrizione: febbraio 2011
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda corradoventu » domenica 14 maggio 2017, 9:02

simobuntu77 ha scritto: non puoi mettere le icone sulla Scrivania ...
vedi viewtopic.php?f=10&t=620792
e viewtopic.php?f=10&t=620603
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing
Avatar utente
corradoventu
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 764
Iscrizione: aprile 2008
Località: Montecompatri (RM) o Rezzoaglio (GE)
Desktop: unity -> gnome
Distribuzione: Ubuntu 16.04, 16.10, 17.04, 17.10
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda simobuntu77 » domenica 14 maggio 2017, 11:43

La realtà è quella che è, è un peccato! Non ho offeso nessuno, Cinnamon? Anche lì ci sono persone che lavorano e Cinamon è usabilissimo. Classico, non Stravolto.
A me piacerebbe utilizzare Gnome di default, ma non è fatto per me, ora, allo stato attuale e mi dispiace. Vero che ci sono 200 e più DE ma questo non vuol dire nulla, guardiamo il default, quello che va a sostituire Unity... LxQt è molto molto più usabile. Poi chi si è abituato lo vede come il DE adatto a lui, ma vorrei proprio vedere un sondaggio! Considerando che Gnome sarà quello di default, il sondaggio attualmente interessa gli utenti di Unity.

Chi usa altro usa altro, chi usa Ubuntu Desktop, ora si troverà con Ubuntu"da sistemare", perchè c'è Gnome Novità.
Mi scuso se non mi va di andare ad usare estensioni varie per poter avere una ca..o di icona sul desktop e un ca..o di menù contestuale classico... è come all'arrivo di Unity che abbiamo cercato di usare fallback-Metacity. In ogni caso, osservate Unity, potete cliccare le icone della tray singolarmente e singolarmente vi si aprirà una tendina dove c'è CHIAREZZA. Sai che hai cliccato lì trovi proprio ciò che cercavi. Gnome? E' ancora troppo lontano, non ha nulla di moderno ed è chiara la somiglianza con Cinnamon. La vera novità è che Gnome a differenza di tutti gli atri DE, ti priva di molte funzioni veloci e ti mette meccanismi graficamente snervanti.
Asus A55V - NVIDIA GEFORCE 610M-2 GB - HD: 750GB - CPU: Intel® Core™ i5-3230M CPU @ 2.60GHz × 4
KDE Neon 5.8 - Ubuntu Xenial Xerus 16.04 - su Asus
Debian 8 Jessie su Compaq Presario C500
Avatar utente
simobuntu77
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: aprile 2014
Località: Verona
Desktop: Unity- Plasma5.8 -OpenBox
Distribuzione: Ubuntu16.04- KDENeon - Debian 64Bit

Re: La fine di Unity

Messaggioda simobuntu77 » domenica 14 maggio 2017, 11:50

corradoventu Immagine ha scritto:simobuntu77 ha scritto: non puoi mettere le icone sulla Scrivania ...
vedi viewtopic.php?f=10&t=620792
e viewtopic.php?f=10&t=620603



Si, ho visto! tante cose dovrebbero essere di default. Facciamo così, speriamo esca un Ubuntu un giorno con solo la riga di comando... poi basta qualche Tool.
Edit: La fine di Unity? Può darsi ma non ha degni rivali.
Immagine
Asus A55V - NVIDIA GEFORCE 610M-2 GB - HD: 750GB - CPU: Intel® Core™ i5-3230M CPU @ 2.60GHz × 4
KDE Neon 5.8 - Ubuntu Xenial Xerus 16.04 - su Asus
Debian 8 Jessie su Compaq Presario C500
Avatar utente
simobuntu77
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: aprile 2014
Località: Verona
Desktop: Unity- Plasma5.8 -OpenBox
Distribuzione: Ubuntu16.04- KDENeon - Debian 64Bit

Re: La fine di Unity

Messaggioda noel80 » domenica 14 maggio 2017, 20:44

Aggiungere la Cairo Dock potrebbe essere utile ?
noel80
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 960
Iscrizione: settembre 2014
Località: Rest of the World
Desktop: i3 , plasma
Distribuzione: Arch

Re: La fine di Unity

Messaggioda woddy68 » domenica 14 maggio 2017, 22:55

A me piacerebbe utilizzare Gnome di default, ma non è fatto per me, ora, allo stato attuale e mi dispiace. Vero che ci sono 200 e più DE ma questo non vuol dire nulla, guardiamo il default, quello che va a sostituire Unity... LxQt è molto molto più usabile. Poi chi si è abituato lo vede come il DE adatto a lui, ma vorrei proprio vedere un sondaggio! Considerando che Gnome sarà quello di default, il sondaggio attualmente interessa gli utenti di Unity.

Anch'io di solito cambio il meno possibile di un DE, cercando di utilizzarlo nell'impostazione di default che di solito è la più efficace o così dovrebbe essere. Però Ubuntu non è solo un DE, anzi ora proprio non lo è più, forse il tuo discorso aveva senso con Unity che era sviluppata da Ubuntu per Ubuntu, ma ora il DE di default è semplicemente un'altro DE come tutti gli altri. Non ci saranno investimenti in questo settore, per cui Ubuntu sarà consegnato così come Gnome lo vuole, a parte forse qualche piccola modifica o aggiunta, così come Kde, Xfce ecc., ovviamente non ne ho la prova certa di questo, ma sembra evidente dalle parole di M.S. Ormai funziona così un po per tutte le distro...alcune permettono la scelta del DE in fase di installazione, ma anche in quel caso c'è sempre un DE predefinito, ma questo non significa che gli altri DE siano sottovalutati.
OpenSuse ad esempio di default ha Kde, ma ci sono anche molti utenti che utilizzano Gnome e ne parlano molto bene per come è integrato su OS, come del resto gli utenti che utilizzano Xubuntu non credo vivano crisi di identità, certo con Unity c'era un'attenzione in più in quanto sviluppato da Canonical, ma ora non credo ci saranno sostanziali differenze tra le varie *ubuntu, sempre Ubuntu è, la sostanza non cambia !
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2893
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda Gius71.71 » lunedì 15 maggio 2017, 2:33

Non ci saranno investimenti in questo settore, per cui Ubuntu sarà consegnato così come Gnome lo vuole, a parte forse qualche piccola modifica o aggiunta, così come Kde, Xfce ecc., ovviamente non ne ho la prova certa di questo, ma sembra evidente dalle parole di M.S. Ormai funziona così un po per tutte le distro...alcune permettono la scelta del DE in fase di installazione, ma anche in quel caso c'è sempre un DE predefinito, ma questo non significa che gli altri DE siano sottovalutati.
OpenSuse ad esempio di default ha Kde, ma ci sono anche molti utenti che utilizzano Gnome e ne parlano molto bene per come è integrato su OS, come del resto gli utenti che utilizzano Xubuntu non credo vivano crisi di identità, certo con Unity c'era un'attenzione in più in quanto sviluppato da Canonical, ma ora non credo ci saranno sostanziali differenze tra le varie *ubuntu

Capisco che vi hanno sottratto il giocattolino da sotto le mani, vi piaceva e ora avete una visione un pò confusa della situazione ma non si può dire "con Unity c'era un'attenzione in più in quanto sviluppato da Canonical, ma ora non credo ci saranno sostanziali differenze tra le varie *ubuntu".
Le differenze c'erano non perchè Unity era un palmo sopra tutti mentre gli altri andavano normalmente, la situazione era che Unity andava normalmente e gli altri andavano male, c'era attenzione solo per Unity, gli utenti dei DE principali (Gnome e KDE) avevano fatto la fuga (compreso il sottoscritto, imparai Fedora non perchè il mio hobby è imparare nuove Distribuzioni ma per poter usare Gnome), ora potranno scegliere se tornare. :sisi:
Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 664
Iscrizione: maggio 2011
Desktop: Gnome / Unity
Distribuzione: Fedora / Ubuntu

Re: La fine di Unity

Messaggioda woddy68 » lunedì 15 maggio 2017, 4:18

Guarda che di quel giocattolino come lo chiami tu me ne può fregare di meno, anzi la fine di Unity mi ha fatto apprezzare Kde che non avevo mai approfondito e che oggi utilizzo con grande soddisfazione, l'unico rammarico è quello di non avere fatto prima questo passaggio, perdendo giornate a regolare lo scroll del mio touchpad tramite file di configurazione, dal momento che Gnome offre uno strumento ridicolo ch die non permette farlo. Cercavo solo di fare un discorso logico, perché è la logica che vuole che se un DE è sviluppato dalla stessa distro ci sia più attenzione, semplicemente logica.
Mi sono sbagliato ? Sarà il tempo a dirlo, dato che nessuno sa ancora come sarà integrato Gnome, certo che se ogni volta che uno fa un discorso e tocca Gnome arriva l'avvocato difensore....è una bella palla al piedone ! :lol:
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2893
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda corradoventu » lunedì 15 maggio 2017, 7:39

woddy68 Immagine ha scritto:,,, dato che nessuno sa ancora come sarà integrato Gnome ...

ma nel nuovo help che è stato installato su Artful Unity c'è già l'help del futuro, basta scorrerlo per avere una idea di come sarà integrato Gnome.
edit: corretto con citazione, scusate la pigrizia.
Ultima modifica di corradoventu il lunedì 15 maggio 2017, 8:46, modificato 1 volta in totale.
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing
Avatar utente
corradoventu
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 764
Iscrizione: aprile 2008
Località: Montecompatri (RM) o Rezzoaglio (GE)
Desktop: unity -> gnome
Distribuzione: Ubuntu 16.04, 16.10, 17.04, 17.10
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda trekfan1 » lunedì 15 maggio 2017, 7:53

@corradoventu ti sei dimenticato come si cita per caso?
Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 15713
Iscrizione: maggio 2006
Località: Formigine (MO) | Tenace Tecnocrate
Desktop: Unity/Gnome Shell
Distribuzione: Ubuntu 17.04 e 17.10 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggioda francolino » lunedì 15 maggio 2017, 8:11

stupenDOS Immagine ha scritto:
noel80 Immagine ha scritto:
... è questo Plotinus , che simula cioò che avrebbe fatto HUD



Sembrerebbe ECCEZIONALE, anche se per me un po' complicato tra compilazione e configurazione.
Lo hai provato?


Io lo uso quotidianamente e funziona benissimo, l'unico programma di tutti quelli che uso che non va è firefox (forse anche thunderbird non lo so perché uso evolution) e libreoffice se si usa l'interfaccia sperimentale tipo ribbon con la barra menu nascosta, ma con la versione standard in gtk3 è ok .
francolino
Prode Principiante
 
Messaggi: 0
Iscrizione: aprile 2017
Desktop: gnome
Distribuzione: fedora - archlinux

PrecedenteSuccessiva

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: noemarco e 4 ospiti