Cosa manca a linux per essere perfetto?

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda Lubuntiano » venerdì 28 aprile 2017, 10:41

Ciao a tutti.
Facciamo un piccolo sondaggio in modo che gli sviluppatori di canonical leggendo potrebbero esaudire le richieste di tutti gli utenti.

Cosa manca, parlo di programmi e cose varie a linux per essere perfetto.
Lubuntiano
Prode Principiante
 
Messaggi: 122
Iscrizione: settembre 2015
Desktop: Desktop
Distribuzione: Lubuntu
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda OMBRA_Linux » venerdì 28 aprile 2017, 12:17

Personalmente penso che se con Linux si potrebbe fare a meno di programmi di terze parti sarebbe una cosa Ottima.
Ovviamente deve anche lasciare lo spazio a chi vuole programmare o personalizzare gli stessi con la differenza però che sei tu a farlo e non uno che non conosci, cosi c'è più gusto e impari qualcosa in più.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 747
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: LTS Ubuntu, LXDE, KDE
Distribuzione: Ubuntu, Lubuntu, Kubuntu, Windows
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda Darren » venerdì 28 aprile 2017, 12:25

probabilmente nulla, anche se la perfezione non esiste, o comunque è molto relativa.
parliamo quindi di Linux, ossia il kernel, il quale è sviluppato da migliaia di persone ma seguendo una guida comune.

il problema, se di problema possiamo parlare, è quello che gira intorno a Linux (kernel), principalmente Drivers e DE.
ci sono migliaia e migliaia di sviluppatori che seguono progetti uguali e diversi.

troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per Gnome per fare una determinata operazione.
troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per KDE per fare la medesima operazione di Gnome.
troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per XFCE per fare la stessa operazione di Gnome e KDE.
invece di avere 3.000 persone che scrivono e correggono e migliorano UN unico progetto.

i numeri sono puramente indicativi così come i DE che ho citato, dimenticandomi apposta molti altri DE, ma lo stesso discorso vale per altri progetti.

penso sia innegabile che avere tre volte il numero di sviluppatori impegnati in un unico progetto con una guida unica da seguire porti a sviluppare la cosa nel migliore dei modi, come tempi e come risultati.
è vero, c'è sempre una eccezione, ma in media è così.

ma chi si prende la briga di decidere qual'è il DE migliore e unico da dover essere seguito da tutti? NESSUNO
e se questo mai avvenisse, chi impedirebbe a "ribelli" di crearsi un DE alternativo? NESSUNO
Why's life ever easy, or do we make it hard for ourselves?
Avatar utente
Darren
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 389
Iscrizione: ottobre 2008
Località: skype: nightsky.1984
Desktop: Gnome Shell 3.24.2
Distribuzione: Fedora 26 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda thece » venerdì 28 aprile 2017, 12:49

:ciao:

Lubuntiano Immagine ha scritto:Cosa manca, parlo di programmi e cose varie a linux per essere perfetto.

Innanzitutto GNU/Linux non è Ubuntu! Ubuntu è solamente una distribuzione di GNU/Linux. Quindi, a mio avviso, già il titolo che hai messo alla discussione concorda poco con il tuo riferimento agli sviluppatori di Canonical.

Lubuntiano Immagine ha scritto:Facciamo un piccolo sondaggio in modo che gli sviluppatori di canonical leggendo potrebbero esaudire le richieste di tutti gli utenti.

Ci sono sviluppatori di Canonical che leggono il Forum di Ubuntu Italia? Non credo

In quanto sistema in continua evoluzione GNU/Linux non sarà mai perfetto, mancherà sempre qualcosa. Diciamo che se tutti i produttori di hardware seriamente si decidessero a fornire supporto (drivers) per GNU/Linux assisteremmo tutti ad un prodigioso balzo in avanti. Credimi, tutto il resto viene dopo. Questo è anche uno dei motivi fondamentali per cui Microsoft Windows è installato su oltre il 90% dei PC Desktop
Avatar utente
thece
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 7460
Iscrizione: aprile 2007
Distribuzione: Debian 9 (Stretch) - KDE

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda OMBRA_Linux » venerdì 28 aprile 2017, 14:38

Mah, io penso che si stia facendo molta confusione fra Codice Sorgente del sistema operativo e software creati dagli sviluppatori per il sistema in questione.
Detto questo è vero che per visualizzare alcuni siti web c'è bisogno di software di terze parti come ad esempio, Java, Adobe Flash Player etc etc ma a parte ciò a mio avviso se fossi nel gruppo di ''Canonical '' focalizzerei il mio interesse su cosa manca a Linux, che Windows ha, sia di default che di terze parti.
Cioè, sappiamo tutti che Windows usa software proprietario di default ma sappiamo anche che ci sono molti software più o meno utili creati da terze parti come ad esempio, ne cito alcuni utili ed inutili che l'utente medio usa spesso ( Ccleaner/ Manycam/ Filezilla/ Gimp /Teamviewer/ etc etc. )
Ora, nel caso Windows siccome usa la politica del software a pagamento ci sta che lascia che altri creano software per il suo sistema ma nel caso Linux, o Ubuntu, che come politica adotta l'Open Source, anche se non vuole dire che sia tutto free ma diciamo che la maggior parte lo è, alcuni programmi per l'utente inesperto potrebbe metterli di default senza che uno debba scaricarli a destra e a manca.

P.s ''Ccleaner'' lo reputo inutile in quanto ho sempre fatto la pulizia manuale come anche su Ubuntu e altri sistemi linux.
Questo è il mio parere personale.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 747
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: LTS Ubuntu, LXDE, KDE
Distribuzione: Ubuntu, Lubuntu, Kubuntu, Windows
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda woddy68 » venerdì 28 aprile 2017, 15:17

Di perfetto a questo mondo non c'è niente, figuriamoci nell'informatica !
Linux è un kernel, al limite Gnu/Linux sarebbe più corretto, Ubuntu è solo una delle tante distribuzioni Gnu/linux.
Fatte queste dovute premesse, non credo che Canonical abbia oggi voglia, tempo e denaro da investire nel desktop, lo dimostrano i progetti chiusi recentemente e i licenziamenti. Da quel che ho capito è rimasta un'unica squadra che si occupa del desktop e che deve fare un grande lavoro sui pacchetti (che è quello che ha sempre fatto), di conseguenza non credo ci saranno investimenti in questo settore.
Anch'io credo che Ubuntu dovrebbe offrire di default un parco software più grande, ma oggi sembra andare di moda l'opposto, ovvero togliere, credo sia un errore ma la tendenza è questa. La mia prima Ubuntu aveva un browser, lettore audio, lettore video, un programma per masterizzare cd, un programma per editing video, una programma per grafica (gimp), posta, chat, oltre ai normali programmi e tool, purtroppo oggi è rimasto ben poco.
Installare i programmi però è molto semplice e lo si fa con un click, quindi non è un grande problema, anche se io non condivido questa politica in quanto l'utente appena approdato a Gnu/linux già si trova su un altro pianeta con le difficoltà che questo implica, offrigli un SO completo sicuramente lo aiuterebbe e imparerebbe da subito a conoscere alcuni programmi di Gnu/linux.
Per quanto riguarda il riconoscimento hardware checché se ne dica sono stati fatti grossi passi avanti, i driver Nvidia sono ottimi e non inferiori alla controparte Windows, Amd sta lavorando molto sui nuovi Amd-Gpu, io stesso ho una grafica Amd sul notebook e non posso lamentarmi, così anche per intel.
Cercavo una chiavetta wifi l'altro giorno in un grande magazzino e la maggior parte erano Linux compatibili, non è più come qualche anno fa, anche se purtroppo non è sempre così per tutto. Mancano forse alcuni software professionali, ma questo dipende dalle aziende che li producono, più gente utilizzerà Gnu/linux più queste aziende saranno costrette a rendere disponibile il loro software anche per questa piattaforma.
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2904
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda Sargonsei » venerdì 28 aprile 2017, 15:26

Gli utenti.
Postare l'output di un comando significa inserire nel post: la riga in cui si digita il comando, tutto l'output, e la riga in cui il prompt ricompare.
L'hardware ed il Sistema Operativo di Sargonsei: http://sargonsei.altervista.org/hardwar ... r-fisso-2/
Inserisci anche tu, nella tua firma, la configurazione del tuo PC o il link alla configurazione stessa. Sarà di aiuto a chi ti vuole aiutare.
Avatar utente
Sargonsei
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1931
Iscrizione: febbraio 2008

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda jeremie2 » venerdì 28 aprile 2017, 16:16

Cosa manca a linux per essere perfetto?

Vendita su larga scala nei centri commerciali di computer col sistema pre-installato.
Sai come funziona? ...scrivilo tu stesso nella Documentazione WiKi di Ubuntu-it
Avatar utente
jeremie2
Gruppo Documentazione
Gruppo Documentazione
 
Messaggi: 3036
Iscrizione: giugno 2006
Località: Casciana Terme

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda Gius71.71 » venerdì 28 aprile 2017, 16:54

OMBRA_Linux Immagine ha scritto:Personalmente penso che se con Linux si potrebbe fare a meno di programmi di terze parti sarebbe una cosa Ottima.
Ovviamente deve anche lasciare lo spazio a chi vuole programmare o personalizzare gli stessi con la differenza però che sei tu a farlo e non uno che non conosci, cosi c'è più gusto e impari qualcosa in più.

Ti da 10 o 20 o 50 programmi di default e il resto che ti serve se lo vuoi te lo fai da solo ............. sarebbe un sistema più chiuso della mela ............ di una tristezza ......... :cry:
oltre che irrealizzabile farsi un programma da solo è come dire al contadino questa è la terra costruisciti un trattore e poi la coltivi.

penso sia innegabile che avere tre volte il numero di sviluppatori impegnati in un unico progetto con una guida unica da seguire porti a sviluppare la cosa nel migliore dei modi, come tempi e come risultati.
è vero, c'è sempre una eccezione, ma in media è così.

ma chi si prende la briga di decidere qual'è il DE migliore e unico da dover essere seguito da tutti? NESSUNO
e se questo mai avvenisse, chi impedirebbe a "ribelli" di crearsi un DE alternativo? NESSUNO

Il DE unico penso che nessuno lo vuole, ci sono sempre stati quei 3 - 4 DE principali variabili per gusti e leggerezza che sono indispensabili.
Il resto però è solo inutile dispersione che NESSUNO può limitare al di fuori degli utenti, faccio un esempio:
se alla nascita del prossimo indispensabile e utilissimo fork di Gnome (visto che è quello che ne conta forse un ventina in difetto) nessuno se lo caga ....... ma dico NESSUNO ......... forse qualcuno si deciderà ad impiegare meglio il suo tempo, magari aiutando in progetti più grandi anche se il proprio nome non è in vista come lo sarebbe sul suo DE personale. :sisi:
Quindi secondo me ci vorrebbero utenti più consapevoli.
Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 667
Iscrizione: maggio 2011
Desktop: Gnome
Distribuzione: Fedora

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda OMBRA_Linux » venerdì 28 aprile 2017, 20:37

Gius71.71 Immagine ha scritto:
OMBRA_Linux Immagine ha scritto:Personalmente penso che se con Linux si potrebbe fare a meno di programmi di terze parti sarebbe una cosa Ottima.
Ovviamente deve anche lasciare lo spazio a chi vuole programmare o personalizzare gli stessi con la differenza però che sei tu a farlo e non uno che non conosci, cosi c'è più gusto e impari qualcosa in più.

Ti da 10 o 20 o 50 programmi di default e il resto che ti serve se lo vuoi te lo fai da solo ............. sarebbe un sistema più chiuso della mela ............ di una tristezza ......... :cry:
oltre che irrealizzabile farsi un programma da solo è come dire al contadino questa è la terra costruisciti un trattore e poi la coltivi.

penso sia innegabile che avere tre volte il numero di sviluppatori impegnati in un unico progetto con una guida unica da seguire porti a sviluppare la cosa nel migliore dei modi, come tempi e come risultati.
è vero, c'è sempre una eccezione, ma in media è così.

ma chi si prende la briga di decidere qual'è il DE migliore e unico da dover essere seguito da tutti? NESSUNO
e se questo mai avvenisse, chi impedirebbe a "ribelli" di crearsi un DE alternativo? NESSUNO

Il DE unico penso che nessuno lo vuole, ci sono sempre stati quei 3 - 4 DE principali variabili per gusti e leggerezza che sono indispensabili.
Il resto però è solo inutile dispersione che NESSUNO può limitare al di fuori degli utenti, faccio un esempio:
se alla nascita del prossimo indispensabile e utilissimo fork di Gnome (visto che è quello che ne conta forse un ventina in difetto) nessuno se lo caga ....... ma dico NESSUNO ......... forse qualcuno si deciderà ad impiegare meglio il suo tempo, magari aiutando in progetti più grandi anche se il proprio nome non è in vista come lo sarebbe sul suo DE personale. :sisi:
Quindi secondo me ci vorrebbero utenti più consapevoli.





Ti sbagli:
Pensa se vai a comprarti un auto da una nota concessionaria e quella ti da solo la carcassa e ti dice le ruote e tutti i vari accessori devi andarteli a comprare da un'altra parte, cosa te ne fai?.
Ovviamente se hai le risorse tecniche ed economiche non ci sarebbero problemi ma se non c'è le hai cosa fai?

La seconda cosa che sottovaluti è che la maggior parte degli utenti, almeno stando a quel che leggo sul forum abbandona Windows perchè funziona male quindi non sono tutti degli smanettoni e per questo Linux, Ubuntu, Canonical o come la si voglia chiamare, se vuole che gli utenti crescano di numero su Ubuntu o simili, devono fare in modo che la maggior parte dei programmi di maggiore uso siano già di default nel sistema dando però la possibilità a chi ama programmare di crearseli da capo o personalizzarseli modificando quelli già esistenti, ma questo in parte è già possibile.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 747
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: LTS Ubuntu, LXDE, KDE
Distribuzione: Ubuntu, Lubuntu, Kubuntu, Windows
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda steff » venerdì 28 aprile 2017, 20:46

Letto solo il titolo ma lo so cosa gli manca, l'utente perfetto :)
Hai fatto il backup oggi? Ieri?? Quando???
La Documentazione da consultare e la FAQ sul uso del forum
Sistemi: LXQt - semplice, modulare e configurabile + *ubuntu in Vbox
Avatar utente
steff
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 36237
Iscrizione: febbraio 2007
Località: Toscana
Desktop: LXQt
Distribuzione: Arch Linux 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda telperion » venerdì 28 aprile 2017, 20:58

gli manca la parola e una ai che:

tu gli dici quello che deve fare... e lui lo fa ...
Avatar utente
telperion
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 5289
Iscrizione: luglio 2006

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda woddy68 » venerdì 28 aprile 2017, 21:19

...il bello di Gnu/linux è proprio la libertà ! E' ovvio che come tutto anche la libertà ha il suo rovescio della medaglia, ma pensare che
troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per Gnome per fare una determinata operazione.
troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per KDE per fare la medesima operazione di Gnome.
troviamo 1.000 sviluppatori che scrivono e correggono righe di codice per XFCE per fare la stessa operazione di Gnome e KDE.
invece di avere 3.000 persone che scrivono e correggono e migliorano UN unico progetto.

...è sbagliato, certo la matematica non è un'opinione ma io sono certo che molti di quegli sviluppatori, non lavorerebbero mai gratuitamente per un qualcosa che a loro non piace e che comunque non gli permetterebbe di creare un qualcosa su cui crederci realmente.
Quando si sviluppa software open, si da alle persone alternative all'esistente o addirittura qualcosa di nuovo, si può essere d'accordo o meno con il progetto ma meglio uno in più che uno in meno. Anch'io preferirei che ci si concentrasse magari su quello che manca, ma a volte quello che manca, manca in quanto non di facile realizzazione, non è detto che lo sviluppatore che sviluppa un'interfaccia grafica abbia la competenza necessaria per creare un editor video professionale, per cui fa quel che è capace di fare.
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2904
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda Gius71.71 » domenica 30 aprile 2017, 1:55

Pensa se vai a comprarti un auto da una nota concessionaria e quella ti da solo la carcassa e ti dice le ruote e tutti i vari accessori devi andarteli a comprare da un'altra parte, cosa te ne fai?.
Ovviamente se hai le risorse tecniche ed economiche non ci sarebbero problemi ma se non c'è le hai cosa fai?

La seconda cosa che sottovaluti è che la maggior parte degli utenti, almeno stando a quel che leggo sul forum abbandona Windows perchè funziona male quindi non sono tutti degli smanettoni e per questo Linux, Ubuntu, Canonical o come la si voglia chiamare, se vuole che gli utenti crescano di numero su Ubuntu o simili, devono fare in modo che la maggior parte dei programmi di maggiore uso siano già di default nel sistema dando però la possibilità a chi ama programmare di crearseli


Che centra l'auto col computer non lo so e non lo voglio sapere.
Che Windows funziona male dove l'hai sentito ? Ti riferisci a quelli che arrivano su Linux e hanno un pc che ha fatto tutta la sua giovinezza, maturità e vecchiaia con Windows e ora cercano Linux per continuare .................. ma spesso è solo accanimento terapeutico.
Sta polemica dei programmi di default poi è importante come il 2 coppe quando comanda bastoni.
Anche il discorso di crearsi i programmi non lo capisco, fare il programmatore è un mestiere poi uno può lavorare ad un software proprietario o libero .............. che centra con quello che manca a Linux ? Allora si dovrebbe discutere su come attirare più programmatori ad investire parte del loro tempo su Linux e su progetti liberi.
Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 667
Iscrizione: maggio 2011
Desktop: Gnome
Distribuzione: Fedora

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda federyco68 » domenica 30 aprile 2017, 8:19

pubblicita'!

quasi tutti quelli che conosco non ne ha mai sentito parlare
Calma... ci troviamo in una finestra "insignificabile" rispetto all 'immensità temporale .
Difficilmente replicabile . (Federico Minieri)
Avatar utente
federyco68
Prode Principiante
 
Messaggi: 79
Iscrizione: giugno 2016
Località: castel volturno
Desktop: federyco@federyco-Extensa
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda GreYOwL » domenica 30 aprile 2017, 8:43

Gli manca solo la grande distribuzione.
Purtroppo la concorrenza sleale e i pregiudizi ne ostacolano la diffusione.
Come strumenti da SISTEMA OPERATIVO non manca di nulla, anzi è avanti a tutti, mancano forse delle applicazioni professionali a portati di tutti. (perché per le grandi industrie, come ad esempio Hollywood ci sono) .
Ma forse, per noi, rimanere entro un certo target va pure bene.
Di nuovo Debian, perché la mamma è sempre la mamma!
Avatar utente
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1037
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Kde 5.8
Distribuzione: Debian 9. Stretch
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda xavier77 » domenica 30 aprile 2017, 12:24

Lubuntiano ha scritto:Cosa manca, parlo di programmi e cose varie a linux per essere perfetto.

Se ti riferisci all'uso dei sistemi GNU/Linux su desktop, ci sono ancora da migliorare tantissime cose:
http://itvision.altervista.org/why.linu ... rrent.html
Però, parlando di casi concreti e uscendo dal quadro generale, penso che per alcuni utenti e su determinate configurazioni hardware possa essere già considerato "perfetto" (tralasciando il fattto che il concetto di perfezione è meramente teorico). Infatti, almeno nel mio caso, tutti i programmi che mi servono funzionano bene, sull'hardware che uso non riscontro problemi (e se si presentano sono risolvibilissimi).
Tralascio volontariamente il discorso sulla competitività, soprattutto commerciale, con altri OS (se no facciamo l'ennesima discussione-fotocopia).
:ciao:
Avatar utente
xavier77
Gruppo Documentazione
Gruppo Documentazione
 
Messaggi: 4234
Iscrizione: settembre 2012
Desktop: Xfce - LXDE - Openbox
Distribuzione: Xubuntu 16.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda wilecoyote » domenica 30 aprile 2017, 14:59

:) Salve, serve più pacatezza e meno fondamentalismo da parte di tanti utenti, tra flame incandescenti sui DE, quelli furibondi su quella o quell'altra applicazione...

:ciao: Ciao
ACER Extensa 5230E 2,2 Ghz 160 Gb HDD 1Gb Ram
ACER Extensa 5635Z 2,2 Ghz 320 Gb HDD 4 Gb Ram
Quando una Finestra chiusa incontra un Pinguino la Finestra chiusa è una Finestra aperta.
Avatar utente
wilecoyote
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 5024
Iscrizione: agosto 2009
Località: Ceranesi - Ge
Desktop: Kubuntu Lubuntu
Distribuzione: 9.04 32bit 14.04LTS 16.04 LTS 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda OMBRA_Linux » domenica 30 aprile 2017, 16:09

Gius71.71 Immagine ha scritto:
Pensa se vai a comprarti un auto da una nota concessionaria e quella ti da solo la carcassa e ti dice le ruote e tutti i vari accessori devi andarteli a comprare da un'altra parte, cosa te ne fai?.
Ovviamente se hai le risorse tecniche ed economiche non ci sarebbero problemi ma se non c'è le hai cosa fai?

La seconda cosa che sottovaluti è che la maggior parte degli utenti, almeno stando a quel che leggo sul forum abbandona Windows perchè funziona male quindi non sono tutti degli smanettoni e per questo Linux, Ubuntu, Canonical o come la si voglia chiamare, se vuole che gli utenti crescano di numero su Ubuntu o simili, devono fare in modo che la maggior parte dei programmi di maggiore uso siano già di default nel sistema dando però la possibilità a chi ama programmare di crearseli


Che centra l'auto col computer non lo so e non lo voglio sapere.
Che Windows funziona male dove l'hai sentito ? Ti riferisci a quelli che arrivano su Linux e hanno un pc che ha fatto tutta la sua giovinezza, maturità e vecchiaia con Windows e ora cercano Linux per continuare .................. ma spesso è solo accanimento terapeutico.
Sta polemica dei programmi di default poi è importante come il 2 coppe quando comanda bastoni.
Anche il discorso di crearsi i programmi non lo capisco, fare il programmatore è un mestiere poi uno può lavorare ad un software proprietario o libero .............. che centra con quello che manca a Linux ? Allora si dovrebbe discutere su come attirare più programmatori ad investire parte del loro tempo su Linux e su progetti liberi.







1° Che Windows funziona male non lo dico io ma chi entra nel Forum e si lamenta che Windows è una ''zozzeria'' e passa a Linux.
( Io uso Windows e non ho mai avuto problemi )
2° Beh visto che esistono più di un sistema basato su Linux non mi pare il caso attirare più programmatori per creare cosa poi, altri sistemi?
( Io farei più programmi per l'utente )
3° Linux, Ubuntu, o come qualche ( Pignolo ) vuole chiamarlo è un Sistema ottimo ma potrebbe essere migliore se in ambito Software ce ne fossero di più di default di quelli più all'avanguardia.
( Ribadisco il fatto che se creassero più software per l'utente, Linux avrebbe più utenti di Windows e Mac messi insieme )
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 747
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: LTS Ubuntu, LXDE, KDE
Distribuzione: Ubuntu, Lubuntu, Kubuntu, Windows
Sesso: Maschile

Re: Cosa manca a linux per essere perfetto?

Messaggioda GreYOwL » domenica 30 aprile 2017, 16:54

linux è il kernel... non il sistema operativo..,
Di nuovo Debian, perché la mamma è sempre la mamma!
Avatar utente
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1037
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Kde 5.8
Distribuzione: Debian 9. Stretch
Sesso: Maschile

Successiva

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: woddy68 e 6 ospiti