Cosa rispondere a un attacco Hacker

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda OMBRA_Linux » domenica 14 maggio 2017, 21:32

Cosa si può rispondere a un attacco Hacker che ti chiede 300 euro per riavere di nuovo il controllo del Computer?

Beh, la risposta è semplice: ( Tienitelo me ne compero un'altro ) :lol:
Allegati
Attacco Hacker.JPG
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 716
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: LTS Ubuntu, LXDE, KDE
Distribuzione: Ubuntu, Lubuntu, Kubuntu, Windows
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda maxbigsi » domenica 14 maggio 2017, 22:02

non è tanto il controllo del computer quanto la criptazione di dati importanti :sisi:
W il software libero..... W Ubuntu -- Ubuntu User # 31322
Avatar utente
maxbigsi
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 15010
Iscrizione: maggio 2008
Desktop: Mate
Distribuzione: Ubuntu Mate 16.04 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda Pike » domenica 14 maggio 2017, 22:10

Se non fanno i backup e non hanno una policy di disaster recovery...
Non devo pensare, non lo so fare. E non posso chiedere impegno. E' chiedere troppo. Ma la marmotta incarta sempre la cioccolata.
Idiorazione. Non fallisce MAI
Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2641
Iscrizione: gennaio 2008
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Xenial Xerus i686 (16.04.1)

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda woddy68 » domenica 14 maggio 2017, 22:35

Per una azienda rimane un danno economico importante e a volte conviene pagare da un punto di vista economico. Certo se nessuno pagasse questi criminali farebbero altro.
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2893
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda giacomosmit » domenica 14 maggio 2017, 22:46

So di una clinica che é stata ataccata diversi anni fà , sono rimasti senza pc per diversi mesi . Un medico mi ha detto che loro ( dopo avere avvisato chi di dovere ) hanno optato per il pagamento di 5000 euro come richiesto da chi fece criptare i dischi dei pc . Ma non sono mai riusciti a contattarlo , e avevano dopo consiglio di tecnici di buttare tutti i pc con modem ecc. . Insomma tutto il sistema della loro rete , mamtenendo solo i cavi . Poi non ho piu saputo come andò a finire non avendo avuto piu contatti con il dottore di quella clinica . :lol: Ben gli sta comunque visto il loro comportamento con i pazienti .
ubuntu é ubuntu un ringraziamento a tutti . Ricordatevi di mè . grazie .Sono molto lento nel scrivere . Quando mi rispondete cercate di capire che io sono io . P.S. ho il cervello che non funziona bene , scusate errori di scrittura .
Avatar utente
giacomosmit
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3044
Iscrizione: dicembre 2010
Desktop: Mate
Distribuzione: ubuntu 14 04 - debian jessie 64 bit

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda corradoventu » lunedì 15 maggio 2017, 8:54

scusate l'ignoranza ma se riformatto da una live? perdo i dati ma salvo il PC. o sbaglio?
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing
Avatar utente
corradoventu
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 764
Iscrizione: aprile 2008
Località: Montecompatri (RM) o Rezzoaglio (GE)
Desktop: unity -> gnome
Distribuzione: Ubuntu 16.04, 16.10, 17.04, 17.10
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda Darren » lunedì 15 maggio 2017, 9:05

corradoventu Immagine ha scritto:scusate l'ignoranza ma se riformatto da una live? perdo i dati ma salvo il PC. o sbaglio?

ma non è da "salvare" il pc.
tranne in alcuni rarissimi casi in cui delle varianti di ransomware criptavano anche il boot, in genere il sistema è sempre funzionante, ma SOLO i dati utente vengono criptati per chiedere poi il riscatto.
se poi hai un backup dei dati al sicuro, o non hai nulla di importante, ecco che il problema dura qualche minuto, il tempo di reinstallare il SO e stop, finito problema ransomware.

ma anche senza il ransomware, ho visto diversi amici e clienti che hanno perso per sempre le foto dei figli piccoli xchè si è guastato l'hard disk, la chiavetta, e non avevano fatto un backup serio.
il risultato è lo stesso.
Why's life ever easy, or do we make it hard for ourselves?
Avatar utente
Darren
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 389
Iscrizione: ottobre 2008
Località: skype: nightsky.1984
Desktop: Gnome Shell 3.24.2
Distribuzione: Fedora 26 64bit
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda corradoventu » lunedì 15 maggio 2017, 9:09

negli interventi precedenti si parla di buttare i PC ... me ne compro un altro e simili ...
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing
Avatar utente
corradoventu
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 764
Iscrizione: aprile 2008
Località: Montecompatri (RM) o Rezzoaglio (GE)
Desktop: unity -> gnome
Distribuzione: Ubuntu 16.04, 16.10, 17.04, 17.10
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda sbubba » lunedì 15 maggio 2017, 9:18

corradoventu Immagine ha scritto:negli interventi precedenti si parla di buttare i PC ... me ne compro un altro e simili ...

probabilmente il tecnico interpellato voleva farsi l'auto nuova e ha fatto cambiare tutti i pc e router.
DON'T FEED THE TROLL . Non sprecare fiato, hanno le orecchie foderate di prosciutto
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, ma intanto il wiki leggilo che male non fa.
sbubba
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3286
Iscrizione: maggio 2007
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 16.04.1 LTS 64bit

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda GreYOwL » lunedì 15 maggio 2017, 9:27

Prima di questo grande attacco, pur avendo preso tutte le precauzioni del caso, una collega che lavora nell´amministrazione della sede di Napoli, ma anche una qui a Roma, hanno cliccato su una fattura da pagae.. ed È partito il casino. lavorando i client sui server, e non con il disco locale, il maledetto ha cominciato a lavorare sui dischi di rete. Per fortuna, abbiamo i backup... giornalieri, settimanali e mensili. è bastato stopparlo, e fare il restore del giorno prima. Ovviamente il lavoro della giornata in corso È stato perso, ma peggio per loro, cosi imparano !
Purtroppo il backup è una disciplina che si impara difficilmente, solo passando guai se ne apprezza l´importanza.
"Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire) "
Avatar utente
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1026
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: GNOME 3.24
Distribuzione: Ubuntu 17.04 Gnome edition
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda Danny90 » lunedì 15 maggio 2017, 9:33

Quindi, ricapitolando, se subissi un attacco del genere e avessi un backup dei miei dati, mi basterebbe formattare e reinstallare il sistema operativo per risolvere tutti i problemi?

Backup fisico o in cloud? Cosa ritenete migliore?
Im schlechten Kleide wohnt oft auch Weisheit.
Avatar utente
Danny90
Prode Principiante
 
Messaggi: 133
Iscrizione: maggio 2015
Località: Dresden (Germany)
Desktop: KDE plasma 5
Distribuzione: Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda thece » lunedì 15 maggio 2017, 9:34

OMBRA_Linux Immagine ha scritto:Beh, la risposta è semplice: ( Tienitelo me ne compero un'altro ) :lol:

corradoventu Immagine ha scritto:negli interventi precedenti si parla di buttare i PC ... me ne compro un altro e simili ...


NON DIFFONDIAMO FALSE NOTIZIE: non viene compromesso l'hardware del PC. Vengono criptati i dati e compromessa l'integrità del sistema operativo. Basta reinstallare il PC da zero e, se disponibili da precedente backup, ripristinare i dati. Punto!
Avatar utente
thece
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 7287
Iscrizione: aprile 2007
Distribuzione: Debian 9 (Stretch) - KDE

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda giacomosmit » lunedì 15 maggio 2017, 9:37

sbubba Immagine ha scritto:
corradoventu Immagine ha scritto:negli interventi precedenti si parla di buttare i PC ... me ne compro un altro e simili ...

probabilmente il tecnico interpellato voleva farsi l'auto nuova e ha fatto cambiare tutti i pc e router.


Non éra il primo , due atacchi nel giro di pochi mesi . Il primo , nella sede vecchia , poi qualche mese si sono spostati nella nuova sede e li il secondo attacco . Stessi tecnici . :sisi:
Si vociferava che avessero fatto delle cose " sbagliate/inutili e peggiorando la situazione a dei pazienti , operai e adetti della clinica e si siano vendicati avendo modo di accedere al sistema . :birra:

Si credo che anche qualcuno si sia fatto l auto nuova .
ubuntu é ubuntu un ringraziamento a tutti . Ricordatevi di mè . grazie .Sono molto lento nel scrivere . Quando mi rispondete cercate di capire che io sono io . P.S. ho il cervello che non funziona bene , scusate errori di scrittura .
Avatar utente
giacomosmit
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3044
Iscrizione: dicembre 2010
Desktop: Mate
Distribuzione: ubuntu 14 04 - debian jessie 64 bit

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda xavier77 » lunedì 15 maggio 2017, 10:17

thece Immagine ha scritto:NON DIFFONDIAMO FALSE NOTIZIE: non viene compromesso l'hardware del PC. Vengono criptati i dati e compromessa l'integrità del sistema operativo. Basta reinstallare il PC da zero e, se disponibili da precedente backup, ripristinare i dati. Punto!

E comunque basta fare i normali update di Windows per prevenire questo ransomware (patch disponibile da marzo, ora lo sanno pure i sassi!).

Siccome
  • C'è già un'altra discussione che ne parla: viewtopic.php?f=67&t=621072
  • Questa discussione parte da info imprecise, che possono contribuire a fare disinformazione (non è propriamente un "attacco" hacker, dalle notizie che si hanno ora non sembra che venga compromesso l'hardware, il pc non viene "sequestrato" ma vengono criptati i dati ecc.)
segnalo questa discussione, così chi di dovere potrà valutarne l'eventuale chiusura.
:ciao:
Ultima modifica di xavier77 il lunedì 15 maggio 2017, 10:20, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
xavier77
Gruppo Documentazione
Gruppo Documentazione
 
Messaggi: 4114
Iscrizione: settembre 2012
Desktop: Xfce - LXDE - Openbox
Distribuzione: Xubuntu 16.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda GreYOwL » lunedì 15 maggio 2017, 10:19

Danny90 Immagine ha scritto:Quindi, ricapitolando, se subissi un attacco del genere e avessi un backup dei miei dati, mi basterebbe formattare e reinstallare il sistema operativo per risolvere tutti i problemi?

Backup fisico o in cloud? Cosa ritenete migliore?


Come dice Thece, vengono criptati i dischi con i dati. Nel caso mio in particolare, il client con windows NON ha subito danni, e in caso di singolo pc /disco, si se hai un backup, reinstalli tutto.
Per salvaguardare il sistema, conviene sempre avere due dischi. almeno se riesci a "pulire" il SO puoi fare solo il restore dei dati. Per quanto riguarda il tipo di backup, sarò vecchio io, ma ritengo il backup fisico migliore. Sempre. Intanto sta a casa tua, ed è già una garanzia, e anche il restore è più rapido. non hai bisogno di internet, ne di altro.
Io a casa, sto risparmiando per farmi un nas, magari con due dischi da 4T. Per ora ho due hd portatili da 1TB l´uno, e inoltre, i documenti importanti, e foto, sono anche su dei DVD. (per fortuna posso utilizzare gli XRY disk che sono certificati per uso ospedaliero :P )
"Disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire) "
Avatar utente
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1026
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: GNOME 3.24
Distribuzione: Ubuntu 17.04 Gnome edition
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda caturen » lunedì 15 maggio 2017, 11:46

Backup fisico o in cloud? Cosa ritenete migliore?
se il cloud lo gestisci tu va bene, altrimenti non esiste proprio mettere nelle mani di altri le tue cose. Non hai la sicurezza di nulla. Il cloud va bene solo per metterci le foto dei gattini :sisi:
caturen
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 13088
Iscrizione: aprile 2010
Desktop: diversi
Distribuzione: debian sid

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda Clover » lunedì 15 maggio 2017, 12:35

Per il backup io personalmente non vedo differenza tra fisico o cloud, sta a ognuno scegliere quale sia la via migliore, se uno ha una connessione in fibra a 100Mbs non vedo perché non farlo sul cloud, sicuramente è più veloce di un backup su nastro LTO2.
Secondo me la questione è più sui livelli di backup da fare in base alla quantità di dati, faccio un esempio per me a casa faccio backup sul cloud (con cifratura gpg dei file perché non mi fido dei vari servizi) e su DVD di qualità (minimo 10 anni), mentre per i dati molto importanti (chiavi RSA, certificati, DB passord) faccio backup su HDD (rigorosamente offline), DVD e memoria USB e tengo i vari dispositivi separati tra loro.
Avatar utente
Clover
Prode Principiante
 
Messaggi: 49
Iscrizione: agosto 2012
Desktop: KDE
Distribuzione: Kubuntu x86_64

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda thece » lunedì 15 maggio 2017, 12:46

Clover Immagine ha scritto:Per il backup io personalmente non vedo differenza tra fisico o cloud ...

E' una questione di:

- fiducia nei confronti del fornitore del servizio cloud. E tu hai affermato che cifri previamente i tuoi dati prima di mandarli sul cloud. Quindi aggiri / risolvi il problema della fiducia

- disponibilità dei backup. E tu provvedi effettuando più backup, uno in locale e uno in remoto. Quindi aggiri / risolvi il problema della disponibilità
Avatar utente
thece
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 7287
Iscrizione: aprile 2007
Distribuzione: Debian 9 (Stretch) - KDE

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda woddy68 » lunedì 15 maggio 2017, 12:53

....domanda stupida, di solito poi riescono a catturare i criminali o è molto difficile che succeda ?
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.2 Kde -- Kubuntu 17.04 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) OpenSuse Tumbleweed Kde Plasma5
--Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti--
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2893
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.2 - Kubuntu 17.04
Sesso: Maschile

Re: Cosa rispondere a un attacco Hacker

Messaggioda thece » lunedì 15 maggio 2017, 13:38

woddy68 Immagine ha scritto:....domanda stupida, di solito poi riescono a catturare i criminali o è molto difficile che succeda ?

Per quello che ne so io non ci sono dati ufficiali precisi e affidabili che confermino l'una piuttosto che l'altra ipotesi. Tieni conto che, a meno di casi eclatanti, la maggior parte dei fatti relativi il fenomeno dell'hacking vengono occultati per questioni di immagine, cattiva pubblicità, sicurezza, ...
Avatar utente
thece
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 7287
Iscrizione: aprile 2007
Distribuzione: Debian 9 (Stretch) - KDE

Successiva

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: Hesediel84 e 9 ospiti