Pagina 1 di 1

La qualità di Ubuntu Lts

MessaggioInviato: martedì 7 agosto 2018, 15:31
da woddy68
:ciao: In questi giorni, mi sono trovato a discutere con un amico della qualità di Ubuntu, lui utilizza Ubuntu da prima di me (una decina di anni), e mi sono trovato a difendere Ubuntu malgrado io non lo utilizzo più da oltre un anno.
Ma guardando alcuni post su questo forum forse qualcosa effettivamente mi sembra cambiato, intendiamoci...siamo su un forum di supporto per cui è normale che le persone che aprono 3d è perché hanno qualche problema, ma ci sono alcuni 3d che mi hanno fatto riflettere.
Innanzi tutto cosa è cambiato negli ultimi anni nelle versioni Lts di Ubuntu ?
A memoria è aumentato il tempo di supporto, passando da 3 a 5 anni, ottima cosa sopratutto a livello aziendale. E' cambiato il metodo di mantenimento, se non ricordo male, lo stack grafico kernel+Xorg+Mesa fino a qualche anno fa non venivano aggiornati, tuttavia anche oggi è possibile godere detto stesso stack grafico, basta non installare le versioni point superiori a 01, quindi se ho capito bene installando ad esempio Ubuntu 18.04 o Ubuntu 18.04.1 si rimane di default con lo stesso stack grafico fino a fine vita, se invece si installa la 18.04.2 e superiori si passa da un stack grafico all'altro (stack grafici utilizzati dalle versioni intermedie) fino a quello della successiva Lts.
E' anche evidente che ultimamente Ubuntu spinge molto per avere l'ultimo Kernel disponibile prima del rilascio, se facciamo un raffronto openSUSE Leap 15 (che conosco bene e che è uscita nello stesso periodo di Ubuntu 18.04) e Ubuntu 18.04 scopriamo che la prima è alimentata dal kernel 4.12, mentre la seconda è alimentata dal kernel 4.15, attenzione che non sto mettendo a confronto le due distribuzioni, ma era solo un modo per evidenziare il diverso approccio al software.
Come sappiamo, la stabilità di un sistema prevede tanto testing, ma sappiamo anche che tanto testing significa tanto tempo con la conseguenza di rilasciare software ben testato ma obsoleto, dall'altra parte rilasciare software appena rilasciato è un incognita che può generare regressioni, bug ecc. quindi occorre un serio compromesso.
Voi cosa ne pensate ?

Re: La qualità di Ubuntu Lts

MessaggioInviato: martedì 7 agosto 2018, 15:58
da wilecoyote
:) Salve, ad ognuno la sua distro, uso Kubuntu da oltre 10 anni, il 1° fu Gutsy 7.10, e fra alti e bassi, comunque più alti, non mi posso lamentare del funzionamento.

È molto limitativo fare confronti sul com'era e com'è gestita ora una release LTS di Kubuntu, bisogna essere più aperti alle diversità.

Rimanendo nel recinto KDE, se vuoi la stabilità puoi usare Mageia 6, solo adesso hanno implementato Grub 2 dopo averci pensato 8 anni, mentre se cerchi l'ultima novità usabile vai di KDE Neon.

Se preferisci un sistema col controllo completo ed unico di tutto scegli OpenSuse, Yast è un gioiello, per chi ama il vintage Q4os con Trinity ovvero il KDE 3 rimarchiato sarà felice.

La possibilità d'aggiornare o meno il HWE Stack, la durata del supporto, la presenza o meno di alcuni programmi, e tanto altro sono solo una possibilità in più per scegliere ciò che abbisogna.

Eppur, nonostante le differenze nello sviluppo e nei contenuti, sono tutte stabili ed usabili.

:ciao: Ciao

Re: La qualità di Ubuntu Lts

MessaggioInviato: martedì 7 agosto 2018, 16:18
da woddy68
Non era un discorso su KDE, ne su Gnome o altro, non a caso ho tirato in ballo la gestione del kernel...parlavo in generale, se secondo voi la qualità è diminuita oppure no o magari è migliorata, sopratutto a chi utilizza Ubuntu da parecchi anni e quindi può avere un'idea in merito. :ciao:

Re: La qualità di Ubuntu Lts

MessaggioInviato: martedì 7 agosto 2018, 16:22
da wilecoyote
:) Salve, la qualità in se per se del LTS è migliorata, però è limitativo come parametro qualificativo per decidere se usare un *Ubuntu, tolgo la K a scanso fraintendimenti :sisi: , oppure no.

:ciao: Ciao

Re: La qualità di Ubuntu Lts

MessaggioInviato: martedì 7 agosto 2018, 17:05
da woddy68
La tua risposta mi tranquillizza, visto che Ubuntu è ancora la distribuzione che consiglio a un particolare tipo di utenti che vogliono avvicinarsi a Gnu/Linux. :ciao: