Pagina 2 di 2

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:08
da wilecoyote
:) Salve,
woddy68 ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 14:59
Con Plasma 5 è stato deciso di separare la shell di Plasma dal frameworks, che sono le librerie di KDE QT, fu una scelta degli sviluppatori per avere un sistema migliore di sviluppo. Non vedo quale sia il problema per l'utente finale...il numero di versione ? Comunque è almeno dal 2014 che è così...un po anacronistico... :D
Dov'è il problema ?

Semplice, che sia per fissazione, passione o necessità e t'occorre personalizzare e ricompilare il software di qualche pacchetto, capire qual'è l'esatta versione d'una libreria rispetto la shell o l'applicativo, beh è una ½ tombola… :devilmad:

:ciao: Ciao

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:19
da frapox
wilecoyote ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 15:08
:) Salve,
woddy68 ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 14:59
Con Plasma 5 è stato deciso di separare la shell di Plasma dal frameworks, che sono le librerie di KDE QT, fu una scelta degli sviluppatori per avere un sistema migliore di sviluppo. Non vedo quale sia il problema per l'utente finale...il numero di versione ? Comunque è almeno dal 2014 che è così...un po anacronistico... :D
Dov'è il problema ?

Semplice, che sia per fissazione, passione o necessità e t'occorre personalizzare e ricompilare il software di qualche pacchetto, capire qual'è l'esatta versione d'una libreria rispetto la shell o l'applicativo, beh è una ½ tombola…
Beh se sei in grado di compilarti un pacchetto sei anche capace di controllare i requisiti in termini di framework e Qt, altrimenti ti affidi -- come fa il 99,9% delle persone -- alla versione mantenuta dalla distro.

Ma è appunto dalla decade scorsa che c'è questa "frammentazione" .. ti sei accorto solo ora? :)

Ma poi nel 2020 chi si compila un pacchetto a mano? Se uno vuole usare l'ultima versione di plasma disponibile, o si mette una rolling, o su Ubuntu abilita i PPA di sviluppo e sta a posto, senza dover fare nulla manualmente...

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:20
da woddy68
Ma la versione del Frameworks è sempre riportata, nelle informazioni di sistema e dello stesso software.

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:37
da frapox
Qui ci sono le istruzioni per aggiungere i PPA di KDE
https://community.kde.org/Kubuntu/PPAs

Chi volesse provare l'ultima major version di KDE su Ubuntu può aggiungere, a suo rischio e pericolo, il PPA backports.

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:43
da wilecoyote
:) Salve, evidentemente non mi sono spiegato bene.

Le personalizzazioni possono servire per adattare meglio il software al proprio hardware, per distribuire versioni integrate della documentazione tradotta in proprio, aggiungere/modificare icone e/o grafica per non dover rifare tutto ad ogni installazione, ecc.

:ciao: Ciao

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:52
da woddy68
Se qualcuno volesse provare il ppa, è possibile che al riavvio si ritrovi con l'impossibilità di sbloccare gli oggetti, questo è un problema che hanno riscontrato in molti dopo l'aggiornamento. Il problema dovrebbe risolversi con un reset delle impostazioni, ovvero andare in impostazioni di sistema - tema globale e selezionare brezza o chiaro o scuro mettendo il flag in basso su usa disposizione del tema, dopodiché riavviare, è possibile che il reset finisca con uno schermo nero, ma al riavvio dovrebbe essere tutto a posto.
Forse sbloccare gli oggetti prima dell'aggiornamento, risolverebbe il problema all'origine.

Re: KDE Plasma 5.18 è tra noi (versione Lts)

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 16:11
da frapox
wilecoyote ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 15:43
:) Salve, evidentemente non mi sono spiegato bene.

Le personalizzazioni possono servire per adattare meglio il software al proprio hardware, per distribuire versioni integrate della documentazione tradotta in proprio, aggiungere/modificare icone e/o grafica per non dover rifare tutto ad ogni installazione, ecc.
Ma chi fa questi lavori sono gli sviluppatori di KDE e, al limite, i mantainer delle distro, mica l'utente finale... E quelli sanno bene come gestire il tutto. Poi "adattare il software al proprio hardware" in questo contesto non ho idea di cosa significhi.

Chiunque voglia compilarsi qualsiasi software deve preoccuparsi di installarne le dipendenze, e Plasma dipende da KF e questo dipende da Qt. Ma nessuno lo fa (tranne i suddetti) perché non hai nessun vantaggio in termini prestazionali a compilare sulla tua macchina piuttosto che installare un binario compilato su una macchina equivalente, remota.

Poi c'è un motivo alla base di questo design modulare, ed è quello che spezzettando il codice, si può avere maggiore granularità negli interventi e quindi maggiore % di successo. Che poi questo sia vero, ne possiamo discutere, oppure no, ma non è importante qui.

Comunque se ti va di occuparti di queste cose, forse dovresti joinare il gruppo dei dev di KDE, penso che potresti essergli d'aiuto. :)