Pagina 1 di 2

Cosa studiare?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 15:50
da Davided
Ciao a tutti, sarò breve per evitare di farvi perdere troppo tempo :lol:
Quest'anno compio 24 anni e nella vita ho fatto tutt'altro rispetto a quello che vorrei fare adesso, infatti adesso vorrei intraprendere la carriera da informatico.
Il mio dubbio è che ora ho 2 opzioni:

1 frequentare una scuola privata nella mia città di durata triennale compreso di stage che mi formerebbe nello sviluppo web e app

2 frequentare una facoltà universitaria di informatica o di ingegneria informatica.

Quello che vorrei sapere è:
quali sono le possibilità lavorative e di carriera in più che ha un laureato rispetto ad un perito?
Di quanto può essere la differenza retributiva tra un laureato e un perito?
A 24 anni sarebbe troppo tardi iniziare una facoltà universitaria con indirizzo informatico?

Grazie in anticipo per le risposte :D

Re: COSA STUDIARE?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 16:05
da DoctorStrange
Alcune aziende, tra le piu grandi, per poter partecipare ad alcuni appalti pubblici, devono dimostrare di avere in carico professionisti dotati di opportuni titoli e certificati, in quell'ambito quindi, se veramente hai la libera scelta fra le due, frequentare una facoltà di ingegneria ti conferirebbe un titolo accademico che potrà essere speso facilmente nel mondo del lavoro. Detto questo poi, l'esperienza ed il talento in opportuni ambiti ti spianeranno la strada più di qualnque titolo accademico.

Re: COSA STUDIARE?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 16:27
da Davided
DoctorStrange ha scritto:
mercoledì 12 febbraio 2020, 16:05
Alcune aziende, tra le piu grandi, per poter partecipare ad alcuni appalti pubblici, devono dimostrare di avere in carico professionisti dotati di opportuni titoli e certificati, in quell'ambito quindi, se veramente hai la libera scelta fra le due, frequentare una facoltà di ingegneria ti conferirebbe un titolo accademico che potrà essere speso facilmente nel mondo del lavoro. Detto questo poi, l'esperienza ed il talento in opportuni ambiti ti spianeranno la strada più di qualnque titolo accademico.
Ho capito, e secondo te a 24 anni non è troppo tardi?
Poi stando a quanto mi hanno detto, l'università è molto teorica e a livello pratico non impari quasi nulla.

Re: COSA STUDIARE?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 19:27
da DoctorStrange
Ma se anche l'altra tua alternativa durerebbe sempre tre anni, cosa cambierebbe? Comunque fatti un giro nelle facoltà ingegneristiche, non avrai difficoltà a trovare trentenni attempati a studiare.

Comunque sí, l'università è votata ad una preparazione piu teorica.

Re: COSA STUDIARE?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 21:26
da trekfan1
Benvenuto, intanto ti consiglio di studiare il regolamento che hai accettato in fase di iscrizione e di togliere il tutto maiuscolo dal titolo del primo post che in internet equivale ad urlare, grazie :)

Re: COSA STUDIARE?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 21:42
da Davided
DoctorStrange ha scritto:
mercoledì 12 febbraio 2020, 19:27
Ma se anche l'altra tua alternativa durerebbe sempre tre anni, cosa cambierebbe? Comunque fatti un giro nelle facoltà ingegneristiche, non avrai difficoltà a trovare trentenni attempati a studiare.

Comunque sí, l'università è votata ad una preparazione piu teorica.
Ciao, cambierebbe che non ho le basi matematiche quindi ci vorrebbe molto impegno e che sarebbe una spesa notevolmente maggiore in quanto dovrei andare fuori dalla mia città.
Per questo vorrei capire quali sono i pro di questa facoltà rispetto al corso che vi ho detto 😁

Re: Cosa studiare?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2020, 22:35
da OMBRA_Linux
Prima di scegliere cosa studiare devi studiare cosa vuoi fare.

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 0:48
da Davided
OMBRA_Linux ha scritto:
mercoledì 12 febbraio 2020, 22:35
Prima di scegliere cosa studiare devi studiare cosa vuoi fare.
Vorrei infatti capire quali sono gli sbocchi che possono dare la laurea in informatica o in ingegneria informatica rispetto al corso "alternativo"

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 11:14
da OMBRA_Linux
Beh parti dal Presupposto che in Informatica puoi elaborare Software mentre il Ingegnerei Informatica elabori Hardware.
Ma alla fine per essere più completo in materia conviene sapere tutte due le cose o almeno conoscere una delle materie più dell'altra.
Quindi a parer mio in ambito lavorativo puoi trovare lavoro sia che studi l'una che l'altra.

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 15:10
da Marym
Ad occhio direi che l'ingegnere informatico è un titolo più completo, e più accreditato. Leggi, se ti può essere d'aiuto. https://www.jobbydoo.it/descrizione-lav ... nformatico
Poi informati bene su cosa studiano in quell'istituto privato, e quanto è accreditato.

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 17:44
da Davided
Marym ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 15:10
Ad occhio direi che l'ingegnere informatico è un titolo più completo, e più accreditato. Leggi, se ti può essere d'aiuto. https://www.jobbydoo.it/descrizione-lav ... nformatico
Poi informati bene su cosa studiano in quell'istituto privato, e quanto è accreditato.
ciao, già mi sono informato:
Progettazione
HTML e CSS
Pubblicità su web
Illustrazione vettoriale
Compositing fotografico
Copywriting
Marketing
Fondamenti di javascript
Internet e Reti
Inglese


PHP e MySQL
HTML e CSS II
Piattaforma CMS e Blog (Wordpress)
Responsive Design (Bootstrap)
JQuery
User Experience
Social e Media Marketing
SEO e Web Analytics
Content Marketing
Inbound e SEO Strategy
Inglese II



PHP Framework (Laravel);
Sviluppo App;

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 20:19
da Marym
E ti rilasciano un attestato di qualifica?

Re: Cosa studiare?

Inviato: giovedì 13 febbraio 2020, 23:19
da Davided
Marym ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 20:19
E ti rilasciano un attestato di qualifica?
Si rilasciano diverse certificazioni tra cui un diploma di secondo livello riconosciuto a livello europeo

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 7:55
da PC ZERO
Un'attestato di qualifica equivale ad avere un rotolo di carta igienica...se hai l'opportunità di una laurea perché sprecarla?

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 8:53
da Marym
Davided ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 23:19
Marym ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 20:19
E ti rilasciano un attestato di qualifica?
Si rilasciano diverse certificazioni tra cui un diploma di secondo livello riconosciuto a livello europeo
I diplomi sono solo ed esclusivamente di 5 anni, e vengono rilasciati da istituti statali. Gli enti scolastici privati della durata di 3 anni di solito rilasciano attestati di qualifica professionali, che non sono neanche lontanamente equiparabili ad un qualsiasi diploma quinquennale e meno che meno ad una laurea.
Le singole aziende private possono dare valore o no a questi corsi, dipende. Lo stage spesso è visto come bassa manodopera (in ogni ambito, mansione) gratuita.
Vedo in azienda da me, in ufficio, ci sono sempre fissi giovani stagisti/e, ma mai nessuno/a poi rimane, cambiano sempre, ogni 2 mesi circa.

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:14
da Davided
PC ZERO ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 7:55
Un'attestato di qualifica equivale ad avere un rotolo di carta igienica...se hai l'opportunità di una laurea perché sprecarla?
Tra ingegneria informatica e informatica "pura" sarei più propenso a fare informatica pura.

Perché sprecarla? perché vorrei capire se ne vale o no la pena visto che i contro sono:
1 La laurea per me avrebbe costi più elevati perché dovrei andare fuori città
2 Dovrei passare questi mesi a studiare matematica e fisica visto che non ho le basi per affrontare questo tipo di laurea e mi sarebbe difficile visto che attualmente lavoro
3 non so quali sbocchi in più mi da la laurea in senso di carriera e di lavoro visto che online leggo molti pareri, molti ad esempio dicono che non ne vale la pena visto che prendono poco più di un perito, non hai basi pratiche ma solo tante teoriche etc.

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 15:18
da Davided
Marym ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 8:53
Davided ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 23:19
Marym ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 20:19
E ti rilasciano un attestato di qualifica?
Si rilasciano diverse certificazioni tra cui un diploma di secondo livello riconosciuto a livello europeo
I diplomi sono solo ed esclusivamente di 5 anni, e vengono rilasciati da istituti statali. Gli enti scolastici privati della durata di 3 anni di solito rilasciano attestati di qualifica professionali, che non sono neanche lontanamente equiparabili ad un qualsiasi diploma quinquennale e meno che meno ad una laurea.
Le singole aziende private possono dare valore o no a questi corsi, dipende. Lo stage spesso è visto come bassa manodopera (in ogni ambito, mansione) gratuita.
Vedo in azienda da me, in ufficio, ci sono sempre fissi giovani stagisti/e, ma mai nessuno/a poi rimane, cambiano sempre, ogni 2 mesi circa.
Ho capito, per quanto riguarda il discorso lavorativo questo istituto mi ha dato dati attendibili su quante persone riescono a "sistemare" loro visto che collaborano con centinaia di aziende. Ti chiedo cortesemente di leggere anche la risposta che ho dato a "PC ZERO".
Una curiosità se posso chiedere, tu che lavoro fai ? E quali qualifiche certificate hai?

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 16:07
da Davided
Davided ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 15:18
Marym ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 8:53
Davided ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 23:19
Marym ha scritto:
giovedì 13 febbraio 2020, 20:19
E ti rilasciano un attestato di qualifica?
Si rilasciano diverse certificazioni tra cui un diploma di secondo livello riconosciuto a livello europeo
I diplomi sono solo ed esclusivamente di 5 anni, e vengono rilasciati da istituti statali. Gli enti scolastici privati della durata di 3 anni di solito rilasciano attestati di qualifica professionali, che non sono neanche lontanamente equiparabili ad un qualsiasi diploma quinquennale e meno che meno ad una laurea.
Le singole aziende private possono dare valore o no a questi corsi, dipende. Lo stage spesso è visto come bassa manodopera (in ogni ambito, mansione) gratuita.
Vedo in azienda da me, in ufficio, ci sono sempre fissi giovani stagisti/e, ma mai nessuno/a poi rimane, cambiano sempre, ogni 2 mesi circa.
Ho capito, per quanto riguarda il discorso lavorativo questo istituto mi ha dato dati attendibili su quante persone riescono a "sistemare" loro visto che collaborano con centinaia di aziende. Ti chiedo cortesemente di leggere anche la risposta che ho dato a "PC ZERO".
Una curiosità se posso chiedere, tu che lavoro fai ? E quali qualifiche certificate hai?
(Ho appena verificato quello che mi hai detto sul fatto che non rilasciano diplomi etc. A quanto pare hai ragione, una volta era scritto che rilasciavano diplomi, ora hanno aggiornato ed è scritto che rilasciano una qualifica professionale. Evidentemente per qualche motivo legale non possono più rilasciare diplomi oppure semplicemente in passato utilizzarono il termine diploma in modo errato.)

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 18:47
da estebar
OMBRA_Linux ha scritto:
mercoledì 12 febbraio 2020, 22:35
Prima di scegliere cosa studiare devi studiare cosa vuoi fare.
Parole sante alle quali mi permetto di aggiungere cosa ti piace fare...

Re: Cosa studiare?

Inviato: venerdì 14 febbraio 2020, 19:24
da Davided
estebar ha scritto:
venerdì 14 febbraio 2020, 18:47
OMBRA_Linux ha scritto:
mercoledì 12 febbraio 2020, 22:35
Prima di scegliere cosa studiare devi studiare cosa vuoi fare.
Parole sante alle quali mi permetto di aggiungere cosa ti piace fare...
Come macro argomento posso dire che sono molto appassionato della parte software quindi mi interesserebbe questo ambito, per cui preferire la laurea in informatica piuttosto che ingegneria informatica. Ma quello che voglio capire è se ne vale o no la pena farsi il mazzo.
Quali sbocchi in più mi da rispetto al corso "alternativo"?
finire gli studi a 27 anni se va bene è tardi? a quel punto serve o no la magistrale? e laurearsi eventualmente a 29 anni con la magistrale è tardi?