Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Installazione, configurazione e utilizzo di applicativi multimediali, masterizzazione, acquisizione e codec audio/video, streaming e altro.
fabiorimini
Prode Principiante
Messaggi: 4
Iscrizione: domenica 6 settembre 2015, 13:19
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS i686

Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da fabiorimini » lunedì 2 luglio 2018, 22:43

Ciao a tutti. Ho appena scaricato un soundfonts che però invece di essere sf2 come i soliti che uso con Qsynth ha un'estensione .gig

Ho provato a cercare in rete e nel forum ho visto che i file .gig venfono usati con linuxsampler, a tal proposito ho provato ad installare Qsampler ma al suo avvio mi restituisce l'errore che non riesce a connettersi con il client e non so se una volta che sarà correttamente configurato mi servirà per rendere i soundfonts utilizzabili con Qsynth. Qualcuno sa come aiutarmi?

Avatar utente
Senbee
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7859
Iscrizione: venerdì 24 novembre 2006, 9:26
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 20.04 LTS
Sesso: Maschile
Località: Ferrara
Contatti:

Re: Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da Senbee » giovedì 12 luglio 2018, 11:38

In effetti è un problema, confermo che, perlomeno su 18.04, linuxsampler non c'è e QSampler non funziona.

Ho risolto facendo partire una live di KXStudio, vecchia ma sopra c'è una versione di QSampler funzionante.
https://kxstudio.linuxaudio.org/Downloads

Voolendo si può anche aggiungere a 18.04 i repository seguendo le istruzioni nel sito. La cosa dà qualche problema ma dopo una serie di -fix-missing, di errori, di dist-ugrade ripetuti, ha funzionato e QSampler va anche sulla 18.04.
Ma è molto meno invasivo usare la Live.

fabiorimini
Prode Principiante
Messaggi: 4
Iscrizione: domenica 6 settembre 2015, 13:19
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS i686

Re: Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da fabiorimini » lunedì 30 luglio 2018, 12:09

Grazie Sanbee, non sono riuscito ad installare KXStudio, ma sono riuscito a fare una live USB con Unetbootin con QSampler funzionante.
Ho aperto il soundfont .gig, ma non sono riuscito a confertirlo in SF2.
Ora però mi viene il dubbio che sia possibile o meno convertire un .gig in .sf2
La mia necessità sarebbe quella di provare il soundfont Maestro Concert Grandv2 consigliato nel sito https://cymatics.fm/blog/soundfonts/ che però è in formato .gig
Nella pagina che ospita il file è descritto che è possibile aprirlo solo con Synthfont e Linux Sampler; ora potrei mettermi giù a provare , ma se fosse possibile utilizzarlo già con il software della tua guida sarebbe più comodo.

Avatar utente
Senbee
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7859
Iscrizione: venerdì 24 novembre 2006, 9:26
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 20.04 LTS
Sesso: Maschile
Località: Ferrara
Contatti:

Re: Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da Senbee » venerdì 7 settembre 2018, 14:53

Sono riuscito :-)
Basta usare Carla, che carica anche tutti i plugin VST.
Ci metti dentro direttamente il file .gig, oppure tramite un VST simil-QSynth gratuito come Sforzando.

Ho aggiornato la guida, è tutto al capitolo 4: Produzione musicale con Linux

fabiorimini
Prode Principiante
Messaggi: 4
Iscrizione: domenica 6 settembre 2015, 13:19
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS i686

Re: Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da fabiorimini » sabato 9 febbraio 2019, 9:32

Purtroppo ho un p.c. un po' datato ed è a 32 bit, per cui non posso applicare correttamente la guida per quel che riguarda i VST.
Ho provato comunque ad installare Carla scaricando il codice dal sito ufficiale, perchè da come indicato nella guida penso ci sia un errore nel link:

"...Per installarlo è sufficiente aprire il terminale e scrivere questi comandi:
wget https://github.com/osxmidi/LinVst/releases/download/2.3/LinVst-2.32-Debian-Stretch.zipz
tar xf Carla_2.0-beta7-linux64.tar.xz
sudo mv Carla_2.0-beta7-linux64 /usr/local/share/carla"

Non credo sia il link di Carla giusto?

Comunque con Carla che ho installato riesco ad aprire qualche VST, ma non il soundfont .gig e neanche Sforzando.

Tempo fa sono ritornato a Xubuntu 16.04 proprio perchè con il 18.04 non c'era verso di far partire i VST, e penso che per i PC a 32 bit è meglio rimanere così giusto?

Avatar utente
Senbee
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7859
Iscrizione: venerdì 24 novembre 2006, 9:26
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 20.04 LTS
Sesso: Maschile
Località: Ferrara
Contatti:

Re: Come usare soundfonts .gig con Qsynth

Messaggio da Senbee » sabato 9 febbraio 2019, 9:37

Con tutti i PC che ho provato, tutti a 64 bit, va benissimo.

Scordati assolutamente di usare i VST con wine su un PC vecchio. Ovviamente per fare musica professionale devi usare un PC decente, con almeno 8GB di RAM e almeno un i3 come processore, e una buona scheda sonora.
L'architettura a 32 bit ormai è storia. Nulla viene più sviluppato a 32 bit, ormai da tempo.

Scrivi risposta

Ritorna a “Multimediale”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 5 ospiti