Kernel unsigned installazione manuale

Compilazione del kernel, gestione moduli, servizi attivi, e tutti gli interventi per l'ottimizzazione del sistema operativo.

Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » giovedì 26 aprile 2018, 14:38

Saluti!
Ubuntu 16.04.4 MATE. Bellissimo.
Da tempo ho rimosso a mano i kernel supportati dalla distro e installo (lo so che rischio!) a mano seguendo da Distrowatch le ultime versioni stabili.
Vado poi su
http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/

e installo scegliendo l'architettura (amd64, nel caso mio) DUE deb:
1.il primo della lista (headers "all)
2. il linux image (nel mio caso non quello lowlatency).

Creo una cartella nella home con dentro i due deb a con
sudo dpkg -i --force-all *.deb

segue l'installazione da terminale.
Poi
sudo update-grub
sudo update-grub2
reboot

...Un po' d'ansia...tutto a posto.
uname -r
kernel nuvo! in uso!

Così andando ho installati
il 4.4x (LTS)
il 4.9.x (LTS)

Ma dopo aver letto che il kernel rolling 4.16 mitigava Spectre e Meltdown ho installato il 4.16. e stadafacendo seguendo le uscite sono arrivato al 4.16.3 qui: http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.3/

(Naturalmente so come rimuovere i kernel "vecchi" o come tornare indietro se qualcosa va storto.

Ma dal kernel 4.16.4
http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.4/

la lista ha delle voci che non capisco: linux-modules (dipendenza richiesta per linux-image UNSIGNED (?) oltre all'hraders all.

Ho preso dunque tre e non più due pacchetti ho tentato l'installazione come sopra ma...kernel panic!
Ho faticato un po' a capire come rimuovere tutte le voci leggendo il terminale, ma la questione resta.
Vi chiedo: dove ho sbagliato?
Vorrei capire: cosa vuol dire unsigned e cosa sta succedendo nello sviluppo del kernel linux mainline stabile?
Di fatto non potrò più andare avanti nell'installazione manuale?
Attualmente il kernel 4.4.x si installa con due deb ma già ho dovuto abbandonare l'altro che avevo LTS 4.14.x perché da una certa versione in poi sono apparsi sti kernel unsigned e i mosules...

Che significa?
Mi basterebbe anche solo un link dove poter studiare la questione oppure un "lascia perdere" oppure un utente più bravo di me che mi dicesse cosa e come andare avanti nell'installazione.

Ripeto tristemente; cosa è cambiato?
A chi si rivolgono gli ultimi kernel di Torwalds da pressappoco metà aprile?
O.T.
Ho provato anche tempo fa gli ottimi kernel XANMOD (il PC è davvero più reattivo) e finora lo sviluppo numerico era coinciso con quello di Torwalds...poi anche Xanmod si è fermato....

Grazie.
Saluti.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » giovedì 26 aprile 2018, 17:40

Non per dare up, ma...magari ho sbagliato sezione...
Ciao.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » giovedì 26 aprile 2018, 20:01

Nel frattempo Vi fornisco ulteriori chiarimenti.
L'errore che ho ricevuto è che dpkg si è interrotto.
Il kernel figurava nella schermata del grub per default ma non si avviava.
Dopo alcuni tentativi e comandi da terminale ottengo che il kernel non si era installato.
Ma se faccio con gdebi la prova a cliccare sul deb headers, sul linux-image-unsigned e sul deb dei moduli (che sono a quanto ho capito dipendenze necessarie all'installazione di linux-image-unsigned) gdebi mi dice che i deb suddetti sono installati.
Synaptic non mi riferiva alcun errore di pacchetti corrotti o di dipendenze non installate.
Eppure ho dovuto smanettare un po' per rimuovere tutto ciò che paradossalmente risultava parzialmente installato.
E' come se Ubuntu mi dicesse: "Non posso rimuovere ciò che non risulta pienamente installato"!

Di solito un utente GNU-Linux vuole capire...anche se usa Ubuntu come utente-office. Anche se non è un nerd, un esperto, ecc.
Ma se leggo l'annuncio del Kernel 4.17 rabbrividisco: Torwalds sta pensando di installare il suo Kernel su macchine nuovissime o addirittura sperimentali; cesserà il supporto per alcune periferiche...Cavolo ho avuto una sorta di rigetto: come quando hai uno smarthphone android e ti accorgi che per aggiornare il tutto...devi cambiare cellulare...

Da niubbo ho sempre visto nell'aggiornamento del kernel upstream (non quello lumaca fornito col contagocce da Ubuntu) un modo per tenere la distro aggiornata, un modo per raggirare il "freeze" (perché, ad esempio avanzando di kernel riottengo di nuovo il supporto di Chrome in Trusty che invece è cessato) col kernel interno.
In altre parole ho potuto installare deb che prima non si installavano.
Ovvio, può anche accadere però che il nuovo kernel mi lasci il PC muto o peggio non riconosca più la scheda grafica, ma finora tutto è andato bene.
PERCHE' i modules e non più linux-headers+linux-image?

Cosa sbaglio?
Ciao.

O.T.
Qualcuno mi può dire la sua opinione sul rilascio della 18.04 NON equipaggiata da un relativo e NUOVO kernel LTS?
Posso intuire perché un mio amico docente di Informatica ha lasciato Ubuntu per Debian e un altro è passato ad Arch...

Buona serata.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » venerdì 27 aprile 2018, 13:31

Risolto.
Grazie per l'aiuto.
I sospetti di un tempo divengono certezze di oggi.
(Anche se quando mi hanno detto sul forum di Debian come dovevo fare mi sono sentito scemo).
Saluti.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda tokijin » venerdì 27 aprile 2018, 13:43

miticothor Immagine ha scritto:Risolto.
Grazie per l'aiuto.
I sospetti di un tempo divengono certezze di oggi.
(Anche se quando mi hanno detto sul forum di Debian come dovevo fare mi sono sentito scemo).
Saluti.

Bene che tu abbia risolto :)
Due cose ora da fare: modifica il titolo del primo messaggio aggiungendo il prefisso [Risolto] e spiega a tutti con un messaggio come hai risolto. Un forum a questo serve :)

Ultima cosa:
non fare troppi messaggi consecutivi; se devi aggiungere informazioni e non ci sono risposte sotto il tuo ultimo messaggio non scriverne uno nuovo ma modifica l'ultimo che hai scritto aggiungendo ciò che devi.

Ciao :ciao:
Sei abbruzzese se dopo che ti sei strafogato un chilogrammo di pasta, hai il coraggio di dire alla cuoca "cacc ch'è cott" - Se entra un piccione in casa..chiudi le finestre!
Ubuntu User #28657 - Il mio vecchio hardware - Tag Codice - Giusto per occupare un po' di spazio..
Avatar utente
tokijin
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 4207
Iscrizione: giugno 2009
Località: Abruzzo
Desktop: Plasma 5.14.5
Distribuzione: KDE Neon User Edition 5.14 x86_64

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » venerdì 27 aprile 2018, 15:59

Non mi intendo di regolamento. E me ne scuso.
La prossima volta cercherò di postare le questioni come mi è stato sopra detto. Ok!
Dici che se avessi scritto in maniera diversa mi avreste risposto? Ne dubito.
Ma non posso mettere Risolto (fatelo voi) perché la comunità di Ubuntu-it NON mi ha aiutato.
Stavano lì quattro gatti a leggere sadicamente i miei problemi ma nessuno mi ha detto come fare.
Se tu aiuti me io aiuto te. Non è questo lo spirito del forum?
Mi rifiuto di credere (per la stima che vi porto da anni) che NESSUNO degli esperti non sappia come ho fatto.
Se invece di concentravi sul problema osservate come uno li scrive....ecco cosa accade.
Debianizzati.org invece mi ha risposto.
Ciao.
Il mod può chiudere la discussione io intanto vado (dopo lo sforzo mentale che ho sostenuto DA SOLO) a sottopormi alla quotidiana seduta di TSO.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda Janvitus » sabato 28 aprile 2018, 10:00

Bastava un veloce ricerca sul web per capire cosa fosse: https://www.kernel.org/doc/html/v4.10/a ... gning.html

Inoltre: rules.php#rule3007 rules.php#rule3008
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 17530
Iscrizione: aprile 2005
Località: Potenza
Desktop: GNOME Shell 3.30
Distribuzione: Fedora/Ubuntu
Sesso: Maschile

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » sabato 28 aprile 2018, 12:01

Quella guida l'avevo già letta ma grazie cmq!

La domanda originaria (hai ragione sulla mia poca chiarezza e ridondanza!) era come installare direttamente alla vecchia maniera da

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.5/

Cioè:
quali debs mettere in una cartella della home e installare i kernel con dpkg senza difficoltà.

L'altra (che potete non tenere in conto ma per me è VITALE) è come mai la lista dei deb contiene altre cose oltre a
1. linux-header "all"
2. linux-image *deb?

L'altra (da bar ivero) era perché Torwald ha fatto questa scelta.

Per quanto mi riguarda io ho ricompilato il kernel.
Per quanto mi riguarda il link arriva dopo che io risolvo da solo.

Sulla storiella del "cerca con google" sapete come la penso: cioè: io non mi iscrivo sul Vostro forum per essere reindirizzato a Google.
Faccio prima a scrivere ad Aranzulla!

Strano quindi che il mio problema diventa di colpo interessante dopo che io metto che l'ho risolto!
O, tu che hai tante stellette, potresti scriverla tu la guida per una installazione del kernel partendo cioè da qui?

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.5/

Tutto il forum se ne avvantaggerebbe! Non credi?

Con stima.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » lunedì 30 aprile 2018, 8:27

Buongiorno a tutti.
Ho messo tra i preferiti il link della guida del regolamento del forum e così sarò più consapevole dell'uso del forum stesso. Grazie! Spesso non ho il tempo di leggere tutto e a istinto mi inganno: chiaro, ad esempio-che il forum NON è una chat....

Avendo risolto compilando il kernel penso di non essere di nessun aiuto dal momento che la cosa ha funzionato sulla mia macchina (hardware) non è detto che funzioni su tutte.

Tuttavia, visto che posso ancora postare penso di chiedere - a costo di riformulare diversamente la questione senza fare un altro post - questo:
In buona sostanza prima andando qui:

https://wiki.ubuntu.com/Kernel/MainlineBuilds

installavo i kernel secondo il paragrafo ivi riportato "Installing upstream kernels (manually)" dove viene spiegato chiaramente quali deb occorre scaricare secondo l'architettura del proprio PC.
Ebbene da un mesetto la struttura della lista:

"For example, let us use http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/ma ... .4-utopic/.
If you are using a 32-bit/i386 architecture, you would want those marked A.
If you are using a 64-bit/amd64 architecture, B.
(Use generic kernel unless the issue is only reproducible in a lowlatency kernel).

B linux-headers-3.14.4-031404-generic_3.14.4-031404.201405130853_amd64.deb
A linux-headers-3.14.4-031404-generic_3.14.4-031404.201405130853_i386.deb
linux-headers-3.14.4-031404-lowlatency_3.14.4-031404.201405130853_amd64.deb
linux-headers-3.14.4-031404-lowlatency_3.14.4-031404.201405130853_i386.deb
AB linux-headers-3.14.4-031404_3.14.4-031404.201405130853_all.deb
B linux-image-3.14.4-031404-generic_3.14.4-031404.201405130853_amd64.deb
A linux-image-3.14.4-031404-generic_3.14.4-031404.201405130853_i386.deb
linux-image-3.14.4-031404-lowlatency_3.14.4-031404.201405130853_amd64.deb
linux-image-3.14.4-031404-lowlatency_3.14.4-031404.201405130853_i386.deb"

è cambiata con la comparsa dei deb "unsigned".
La domanda originaria che ripeto (ma forse sono scemo io) é solo una e ben precisa:

Con la nuova struttura delle liste del kernel maniline presentata così:

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.4/ (ad esempio...)
1. quali debs scegliere per tentare l'installazione manuale su una macchina 64 bit (non lowlatency)?????????
2. e l'altra novità sono i "modules" che prima non c'erano
3.Perché????? (Sto impazzendo????) .))))

"Build for amd64 succeeded (see BUILD.LOG.amd64):
linux-headers-4.16.4-041604_4.16.4-041604.201804240433_all.deb
linux-headers-4.16.4-041604-generic_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb
linux-headers-4.16.4-041604-lowlatency_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb
linux-image-unsigned-4.16.4-041604-generic_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb
linux-image-unsigned-4.16.4-041604-lowlatency_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb
linux-modules-4.16.4-041604-generic_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb
linux-modules-4.16.4-041604-lowlatency_4.16.4-041604.201804240433_amd64.deb"

Se posso aggiungo un'altra sorpresa-domanda.

Oggi si da notizia dell'uscita del kernel 4.16.6.
Trovo la notizia qui:
https://distrowatch.com/ (a sx, sotto la sezione "Ultimi pacchetti" e qui:

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/?C=N;O=D
Ma se clicco sul link relativo al 4.16.6 sotto la voce "Parent directory"

ottengo quest'altra sorpresa:


http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.6/

Cioè non ci sta alcun deb.

Qualcuno potrebbe essere così gentile da spiegarmi cosa sta accadendo?

Grazie ciao buona giornata. ;) :))))
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » martedì 1 maggio 2018, 11:20

up :((
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda Janvitus » mercoledì 2 maggio 2018, 9:52

Scusa eh, ma aggiungere sto repo invece di scaricare e installare a mano?
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 17530
Iscrizione: aprile 2005
Località: Potenza
Desktop: GNOME Shell 3.30
Distribuzione: Fedora/Ubuntu
Sesso: Maschile

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » martedì 8 maggio 2018, 18:09

Janvitus mi scuso ma quale repo?

Non hai scritto niente...

Per chiarire io desidererei avanzare i kernel LTS (4.4.x e 4.14.x e 4.9.x).
Non mi occorre un kernel "rolling" (se ricordi, mi chiedevo pure perché Ubuntu 18.04 - che è una LTS - è equipaggiata con un kernel non LTS...e mi permettevo solo di intuire che Canonical - pur di rispettare le sue scadenze di uscita - crede che la gente passi ogni sei mesi ad avanzare (procedura che, a meno di non installare PPA o programmi stand-alone) di solito FALLISCE miseramente!
Divagazione basata sulla fiducia e relativa confidenza che ripongo in Te, ma se la 16.04 è ancora supportata perché esce la 18.04? (Tra l'altro molti geeks on line avvertono che la prima uscita è solo quella che Debian manderebbe in testnig: manco il tempo di installarla e arriva la 18.04.1!

Il PPA che suggerisci e che non vedo indicato cosa installa?

Ho provato il PPA UKUU che mostra le uscite dei kernel ma (a mo' di esempio...) oltre una certa versione anche del LTS 4.14.x appaiono i debs unsigned e i modules.

In breve l'installazione con UKUU fallisce (e scusateli, ma non ti dicono perché...).
Kernel panic! Embè? Cche vvo dii?
Ripeto si può sapere perché?
Che si dica in chiaro che:
a. Ubuntu sta pensando ai nuovi computer:
b. E' passato il tempo in cui una Ubuntu ridava vita a un old PC;
c. La pretesa di installare WIN su tutti i PC NUOVI del mondo mi pare ora ce l'abbia Canonical;
d. Impossibile ridare velocità a un Netbook Atom (che viene venduto con WIN 10 e che si pianta al primo mega aggiornamento senza usare Openbox come DE, che è un po' troppo minimalista.
e. Che senso ha comprare un portatile con una bellissima NVIDEO GeForce per poi ripiegare su driver open?.

In breve (ma scherzo, ovvio, mica è colpa Tua - io non voglio cambiare PC per avere un kernel corretto di decine di bug. Torwald e i suoi manutentori non potrebbero controllare meglio? Fanno fare i test agli utenti finali?

IMPOSSIBILE a mio modesto avviso IMPARARE bene Ubuntu se hai solo un PC da lavoro! Devi essere abbastanza ricco da avere più macchine da provare!
Ed io che credevo che Ubuntu fosse proletario e comunista.
Ciao e scusa sempre il mio stile poco ortodosso!
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » venerdì 11 maggio 2018, 15:32

A ridajje! Ma che stanno combinando?

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.16.8/


se clicco sul file
*_amd64.deb

della sezione amd64 (che si ripropone ancora una volta DIVERSA delle precedenti build....!!!!)

Build for amd64 failed (see BUILD.LOG.amd64):
linux-headers-4.16.8-041608_4.16.8-041608.201805090431_all.deb
*_amd64.deb

appare:
Not Found
The requested URL /~kernel-ppa/mainline/v4.16.8/*_amd64.deb was not found on this server.
Apache/2.4.18 (Ubuntu) Server at kernel.ubuntu.com Port 80

ecco il link di oggi ven 11 maggio 2018 ora italiana 16:25:

http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/ma ... _amd64.deb

"amd64.deb was not found on this server."

Ma perché hanno un altro server???
E ndo sta?

Very very strange!
I'm dazed and confused!

Help!
I need somebady
heeee-ee--elp.

:)

Quasi quasi mi faccio una shampoo.

:(

Ciao.
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » sabato 12 maggio 2018, 20:59

======?????=====????=====???====???===???=====???=========????========???========================??????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ah, ora ho capito-
Grazie tante eh eh eh eh eh eeh
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda Janvitus » domenica 13 maggio 2018, 11:50

miticothor Immagine ha scritto:Janvitus mi scuso ma quale repo?

Non hai scritto niente...


Quello dove scarichi i pacchetti del kernel non è altro che un repository, lo aggiungi e poi installi i pacchetti che vuoi con apt o synpatic.
Avatar utente
Janvitus
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 17530
Iscrizione: aprile 2005
Località: Potenza
Desktop: GNOME Shell 3.30
Distribuzione: Fedora/Ubuntu
Sesso: Maschile

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » lunedì 18 giugno 2018, 7:38

"Quello dove scarichi i pacchetti del kernel non è altro che un repository, lo aggiungi e poi installi i pacchetti che vuoi con apt o synpatic."

???
Ma che dici? Se è un ppa classico hai voglia di usare apt o synaptic, sarà il gestore aggiornamenti che te li mostrerà...ma magari sbaglio io...

Quando hai un PPA installato (esepio quello di LibreOffice) non devi dare altro che
sudo apt update
sudo apt full-upgrade

Ma avendo LibreOffice ti arriveranno gli aggiornamenti che, nel caso specifico, avanzeranno LibreOffice installando di fatto le versioni "fresh" (quindi anche le RC) mentre io non usando il PPA installo a mano di deb di LibreOffice "Still" (stabile) dopo aver rimosso la precedente versione.

Ora:
dal cosiddetto PPA del mainline kernel ci stanno una marea di kernel per diverse architetture, e per ogni architettura una marea di deb (maggiori rispetto a prima, con la presenza di kernel unsigned, modules e roba che prima non c'era...

Secondo te, come fa il cosiddetto PPA a sapere cosa io ho bisogno?
Dici bene rigirando la frittata: cioè devo usare
sudo apt install
ma cosa deve seguire dopo install?

E riformuliamo la domanda...uffa..

1. Quali debs devo scegliere per una macchina amd64 non lowlatency?

Ripeto fino all'esaurimento:
PRIMA il kernel Linux mainline era strutturato con DUE deb (quelli bastavano):
linux-headers.all
linux-image 64

Ho forti dubbi che il ppa sappia discernere cosa voglio.

A me non sembra un PPA, ma solo la lista dei punti di sviluppo del kernel.

UN PPA come lo intendo io (ho citato LibreOffice) ma posso dirti che ho un PPA per Focus Writer, dopo la prima installazione ti manda gli avanzamenti senza che li scelga TU.

Poi semmai possiamo essere d'accordo sui pericoli per la stabilità della macchina con una soucelist stracolma di PPA: nessun ti avvisa che il ppa non è più supportato o peggio, arrivano cose che ti obbligano a "purgare" il ppa e a ritornare alla versione stabile con cui in origine è equipaggiata quella Ubuntu, magari dopo un anno che porti avanti Qpdfview da PPA...sono presenti aggiornamenti...vuoi installarli..ma certo...e ...pufff...qpdfview non si installa....
Perchè il tipo che ha messo a disposizione il PPA non può sapere mai come gli va a finire all'utente finale.

Per questo chi usa Debian Stabile limita al massimo le installazioni di debs esterni e di PPA che invece Ubuntu favorisce e Sourceforge archivia (anche, se per deresponsabilizzarsi li definisce unofficial o untrusted).

In altre parole se riesco a ristrutturare la mia visione di Linux (che non è Ubuntu) passerò a Debian almeno quando arriva la nuova STABILE so che stabile lo è veramente.

E arriverò a capire allora perché alcuni programmi e lo stesso DE (Mate, Cinnamon, KDE) in Debian sono "più vecchi" della stessa LTS di Ubuntu...


Con stima

Thor
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda Actarus5 » lunedì 18 giugno 2018, 11:09

Ciao, premesso che non uso Ubuntu da troppo tempo per poterti aiutare direttamente, come mai dici che xanmod non è più attivo? Su Github leggo che hanno fatto il merge del kernel 4.17.2 2 giorni fa per cui il progetto mi pare stia proseguendo: https://github.com/xanmod/linux
"An extremely helpful console message: “SPANK! SPANK! SPANK! Naughty programmer!”. Really, I’m not joking about that one."
Avatar utente
Actarus5
Prode Principiante
 
Messaggi: 184
Iscrizione: luglio 2013
Località: Abutalabashuneba
Desktop: Mate
Distribuzione: Fedora

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » martedì 19 giugno 2018, 5:48

Ciao a te!
Che non usi Ubuntu incomincio a pensare che sia stata una buona scelta e che senza dubbio sei più informato di me.
Se però avessi riletto con attenzione TUTTA la discussione (e vedo che l'hai riletta veramente, altrimenti non accenneresti al caso XanmodKernel) avresti notato che quando citai Xanmod (la data del post...conta!) Xanmod era fermo ma, al solito, come molti progetti, non dà segno di sé.
Al momento cioè in cui postai cercavo la corrispondente versione del Kernel Xanmod (di solito ha lo stesso numero di versione, anche se esce dopo quello Linux...perché Xanmod non fa altro che modificare il Kernel Linux appena uscito e quindi...qualche giorno di ritardo glielo possiamo concedere) ma non mesi...e il ritardo, guarda caso (anzi il blocco) coincideva proprio con l'entrata nella mainline del Kernel Ubuntu della nuova (schizofrenica) struttura . unsigned, modules quant'altro..)!
Ma il tipo di Xanmod non è un cretino: ora infatti confermo che il progetto del Kernel si è riallineato alle uscite del kernel linux ubuntu e uso il kernel Xanmod 4.17.2 che però mi permette di scaricare solo i famigerati 2 debs
(header.all+linux-image) che spacchetto come ho sempre fatto con dpkg in una cartella sulla home e l'installazione è PULITA e soprattutto CONSAPEVOLE.

Credo cioè che il progettista dello Xanmod Kernel abbia speso un po' di tempo a impacchettare in due soli debs quando serve al kernel 4.17.2 per installarsi a mano senza problemi (a parte, ovviamente, i rischi connessi quando si sceglie di correre avanzando di kernel, soprattutto la perdita del firmware della scheda video...).

In pratica: ORA la struttura del kernel Xanmod è ritornata molto semplificata (come prima...) (anche graficamente...), dà SOLTANTO DUE debs e non una marea come la mainline del falso PPA ed infatti ora mi sono ripreso il controllo della macchina usando Xanmod.

Il fatto è che Internet è molto dinamico e non basta postarVI un link, se nel frattempo la pagina si aggiorna...avrei dovuto mandarVi una schermata di cosa vedevo allora. credimi sulla parola, dunque!
ORA il Kernel Xanmod permette nuovamente l'installazione con dpkg e offre due canali (current (latest stabile per dirla alla Linux mainline e longterm) e ovviamente in quanto kernel pensato per macchine ad uso gaming SOLO per 64bit. Anche uno scemo come me può cimentarsi quindi nell'installazione.
Ti dico pure che pur non avendo una macchina performante il PC è più reattivo nell'apertura di programmi, scambio di siti, ecc. perché Xanmod ha ristrutturato qualche cosa che distribuisce meglio l'uso della RAM e riduce il carico della CPU.
Mentre Torwald sta ancora lavorando sul caso Spectre e Meltdown facendo a scarica barile e prendendosela con Intel (off topic).
Il risultato è però noto a tutti: di fatto i PC curati con le patch di Intel o i Kernel di Linus sono diventati tartarughe...
VOGLIONO CHE LI MANDIAMO IN PENSIONE in modo che l'industria (i capitalisti) si arricchiscono e noi diventiamo sempre più poveri.

Dunque mi richiedo:
cosa è sto casino che ora si vede nella maniline di kernel ubuntu?
Che debs scegliere?

E a questo punto, non potevano gli sviluppatori del kernel ubuntu chiedere un consiglio a Xanmod per includere in due soli debs tutto il necessario all'installazione manuale?
Con stima
THOR
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » martedì 19 giugno 2018, 6:10

P.S.

Vedi cosa accade quando ci si prende in giro senza motivo, quando ci si nasconde dietro i Regolamenti?

Un dito (IO) si IO (quello che è troppo concentrato su sé stesso e pronto per il TSO a dire del Conte Mascetti (adoro comunque Tognazzi e tutta la saga di Monicelli di"Amici miei" ma il post in cui mi si sfotteva chiamandomi "poliziotto-postino che apre le raccomandate è sparito...) indica la luna (cioè pone un problema) e lo sciocco anziché concentrasi sul problema guarda il dito (scrivi così, non fare post troppo lunghi, metti il grassetto, apri le virgolette, leggiti il regolamento).

Ogni tanto - come in questo caso - trovo qualcuno che ha l'umiltà di dire "non conosco Ubuntu" (che è segno di autocontrollo e modestia che senza dubbio a me manca...) ma che a me suona bene perché in soldoni mi si dice con franchezza e sincerità: "Non so aiutarti" perché "Non mi ero mai prima d'ora posto il problema"!

Oggi ho ricevuto una buona lezione di umiltà e disponibilità, per cui non posso che ringraziare l'ultimo utente che mi ha risposto (cameriere, laureato o psicologo o poliziotto che sia)!

Dalla mie parti quando si vuol chiedere scusa di solito ci si invita per una birra...per cui: alla salute e senza rancori.

Per rientrare: HO risolto PRIMA ricompilando il kernel, ma ogni volta mi scoccia.
ORA ho in uso i kernel Xanmod e installo "a mano" (che non è apologia di onanismo di biblica memoria...!)

Buona estate e buona vita a tutti!!!!!!!!!!
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Re: Kernel unsigned installazione manuale

Messaggioda miticothor » martedì 19 giugno 2018, 9:57

A chiarimento della gentile persona di cui non ricordo il nick..:
qui ORA i debs da scaricare e installare con dpkg sono i primi due.
L'ho fatto e senza errori:

https://sourceforge.net/projects/xanmod ... 2-xanmod3/

Ora ho in uso il kernel xanmod 4.17.2 che va una bomba.

ma qui:
http://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v4.17.2/

E' UN CASINO!!!

Quali debs devo scaricare per PC 64 bit non lowlatency?

Anche se li prendo tutti dpkg si interrompe.

Perché negarlo?

Xanmod è un genio perché ha messo tutto l'occorrente in un solo deb + il relativo linux-headers...

Poi, siccome sono complottista per natura... vuoi vedere che sti Kernel Xanmod sono peggio di Spectre e Meltdown?

Saluti

Thor
Avatar utente
miticothor
Prode Principiante
 
Messaggi: 104
Iscrizione: luglio 2009

Successiva

Torna a Kernel e servizi di sistema

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 1 ospite