Nuova remix di Ubuntu

Coordinamento delle attività e informazioni sui progetti del gruppo: creazione, modifica e gestione dei pacchetti di Ubuntu e relative problematiche.

Moderatore: Gruppo Sviluppo

matteogia
Prode Principiante
Messaggi: 84
Iscrizione: venerdì 18 giugno 2010, 15:43
Desktop: Kubuntu 20.04 LTS
Distribuzione: Ubuntu 20.04 LTS

Nuova remix di Ubuntu

Messaggio da matteogia » mercoledì 23 giugno 2010, 9:43

Ho già letto parecchi post su questo forum riguardanti la possibilità di creare remix di Ubuntu e di utilizzare il nome Ubuntu xxx remix, dove xxx lo puoi sostituire a piacimento. Da quello che ho capito una remix è una versione di Ubuntu dove ci si è limitati a rimuovere o aggiungere pacchetti dai repository. Io sto costruendo una versione di Linux orientata all' informatica forense ma le mie modifiche sono molto più che una semplice aggiunta di pacchetti dai repository. vi spiego: ho aggiunto un paio di applicazioni che ho scritto io, ho modificato l' interfaccia applicando un tema, ho modificato l' immagine di boot con plymouth, ho rimosso molto applicazioni di default e ne ho aggiunte altre (ma non tutte le ho trovate sui repository e le ho scaricate dai siti relativi), ho modificato la schermata di login, ho aggiunto sfondi desktop, disabilitato il mount automatico delle periferiche USB. A questo punto vorrei capire se la mia versione si può chiamare remix. In caso contrario posso chiamarla ubuntu forensics edition? Quali sono le mie possibilità?

Avatar utente
DktrKranz
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5071
Iscrizione: giovedì 2 novembre 2006, 11:24
Desktop: GNOME Shell
Distribuzione: Debian GNU/Linux sid - x86_64
Località: Guastalla (RE)
Contatti:

Re: Nuova remix di Ubuntu

Messaggio da DktrKranz » mercoledì 29 settembre 2010, 23:12

Qui ci sono le istruzioni del caso: http://www.ubuntu.com/aboutus/trademarkpolicy

Scrivi risposta

Ritorna a “Gruppo Sviluppo”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 1 ospite