[Risolto] Snapshot e backup: ripristinare il sistema, come?

Installazione, configurazione e uso di programmi e strumenti.
Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

[Risolto] Snapshot e backup: ripristinare il sistema, come?

Messaggio da markinson » sabato 2 marzo 2019, 22:04

Salve a tutti! :)
Spero di non commettere troppi disastri al mio primo post nel mondo Linux e spero vorrete comunque perdonarmi per gli strafalcioni che, da neofita, tirerò senza dubbio fuori.

Ho deciso di installare Ubuntu MATE 18.10 64 bit su un vecchio portatile, munito - unica eccezione all'infrastruttura arcaica (che ospitava Windows Vista) - di un disco SSD.
L'installazione è riuscita e pure la configurazione manuale della connessione wi-fi, necessaria per il primo aggiornamento del sistema.

Adesso, vengo al punto, stavo cercando un programma (o un metodo) che mi permettesse di fare prove, installare programmi e, al riavvio, annullare ogni modifica da me operata, così da tornare a trovare un ambiente completamente pulito.
In pratica, un programma libero, se possibile, che virtualizzi l'intero sistema, capace di intercettare ogni modifica e di impedire che questa venga definitivamente scritta nel mio Ubuntu MATE.
In definitiva, cerco nel mondo Linux quello che in Windows può essere oggi svolto da programmi come Toolwiz Time Freeze e, in passato, da soluzioni come Returnil Virtual System.

Per Linux ho trovato, sinora, soltanto:
  • Dafturn Ofris, ma sebbene sia riuscito a lanciarlo correttamente, resta il fatto che o non ho capito come sfruttare la funzione di "Freeze" oppure questa non riesce a "congelare" (e poi "buttare") le modifiche da me operate (ho semplicemente creato un paio di file sul desktop e, congelato o meno il sistema, sempre lì stanno ...);
  • Lethe (programma tuttavia il cui sviluppo è stato abbandonato) che non riesco nemmeno a installare (ottengo diversi errori nel corso dell'installazione del pacchetto .deb).
Grazie per l'attenzione! :birra:
Ultima modifica di markinson il sabato 16 marzo 2019, 12:05, modificato 1 volta in totale.
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

Avatar utente
Sam9999
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1865
Iscrizione: lunedì 9 giugno 2014, 8:59
Desktop: Studio Xfce
Distribuzione: Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine)
Località: BO
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da Sam9999 » sabato 2 marzo 2019, 22:13

Se vuoi solo provare lo puoi fare su una live ?
-------------
S. @-M.
-------------

Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da markinson » sabato 2 marzo 2019, 22:24

Sì, hai perfettamente ragione.
Sinora, infatti, mi sono mosso in questo senso: una versione live fatta partire da pennetta USB.
Adesso ho voluto fare un passo avanti e cercare di entrare un po' più stabilmente (sempre pian piano, eh) nell'ambiente Linux.

Però vorrei lasciarmi questa "ancora di salvezza". Una specie di salvagente: faccio qualche prova, smanetto un po' e, al riavvio, torna tutto normale e prontamente utilizzabile con le impostazioni preferite intatte.
Tutto qui.
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

Avatar utente
a323109
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1207
Iscrizione: venerdì 26 luglio 2013, 19:23
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04.3 LTS
Sesso: Maschile
Località: Area 51

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da a323109 » sabato 2 marzo 2019, 22:53

Il sistema c'è ma è anche elevato il rischio di incasinare tutto. Cloni il tuo sistema su un disco esterno. Smanetti finchè vuoi poi torni indietro "ricaricando" dal disco esterno. Naturalmente a grandi linee è così, per riuscirci devi mettere in conto di reinstallare.
Io no facio opraio!
Io no pago afito

Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da markinson » sabato 2 marzo 2019, 23:09

Ok! Avevo visto/pensato anche questa soluzione che, se non ho capito male, si tradurrebbe in: backup del sistema (con gli strumenti già messi a disposizioni nell'ambiente Ubuntu) e, all'occorrenza, ripristino dell'immagine del disco così creata.
Addirittura, ho considerato di partizionare il disco e mettere l'immagine su una partizione dedicata, così da averla di fatto sempre a portata di mano (e, con un disco SSD, il ripristino - credo - avverrebbe ancora più rapidamente rispetto ad un flusso di dati imbottigliati su una vecchia porta USB 2.0 dove ho attaccato un disco esterno).

Tuttavia, quello che mi chiedevo è se proprio non esista uno strumento software che "stenda un velo" sull'ambiente di sistema, permetta comunque di operare come meglio si crede, e annullare tutto con un semplice reboot.
Ecco, in Windows questo si può fare, in modo più o meno efficace, ma si può ottenere. Nulla di simile in un ambiente Linux?

Grazie per la pazienza!!!
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

Avatar utente
a323109
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1207
Iscrizione: venerdì 26 luglio 2013, 19:23
Desktop: Ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 18.04.3 LTS
Sesso: Maschile
Località: Area 51

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da a323109 » sabato 2 marzo 2019, 23:15

Con un riavvio solo se usi una live. Però con la live torni sempre al punto di partenza ad ogni riavvio.

Io riesco a ripristinare tutto in meno di 20 minuti con un disco ssd anche se il backup è su un disco esterno. Mentre prima ci voleva un ora e mezza con hd meccanico tradizionale.
Io no facio opraio!
Io no pago afito

Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da markinson » sabato 2 marzo 2019, 23:24

Magari tento di approfondire la conoscenza di Dafturn Ofris ... ma temo che con gli ultimi kernel non riesca a svolgere il compito che si prefigge.
Vedremo ...
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

Avatar utente
Sam9999
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1865
Iscrizione: lunedì 9 giugno 2014, 8:59
Desktop: Studio Xfce
Distribuzione: Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine)
Località: BO
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da Sam9999 » sabato 2 marzo 2019, 23:44

Ma la partizione LVM non permette degli snapshot ?

Solo letto mai fatto...
-------------
S. @-M.
-------------

caturen
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 15747
Iscrizione: giovedì 8 aprile 2010, 18:41
Desktop: diversi
Distribuzione: debian sid

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da caturen » sabato 2 marzo 2019, 23:48

Nulla di simile in un ambiente Linux?
https://www.lffl.org/2012/06/btrfs-il-f ... uturo.html

Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da markinson » domenica 3 marzo 2019, 0:01

GRAZIE! :popopo:

Mi dedicherò allora con più attenzione alla gestione degli snapshot e, da lì, alla possibilità di effettuare un rollback.
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

caturen
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 15747
Iscrizione: giovedì 8 aprile 2010, 18:41
Desktop: diversi
Distribuzione: debian sid

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da caturen » domenica 3 marzo 2019, 0:05

installati suse ed avrai btrfs di default
https://it.opensuse.org/Portal:Snapper
Lethe (programma tuttavia il cui sviluppo è stato abbandonato) che non riesco nemmeno a installare (ottengo diversi errori nel corso dell'installazione del pacchetto .deb).
https://askubuntu.com/questions/1083354 ... untu-18-04

Avatar utente
dxgiusti
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3724
Iscrizione: lunedì 19 novembre 2007, 14:10
Desktop: gnome
Distribuzione: ubuntu 19.10
Sesso: Maschile
Località: Lodi

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da dxgiusti » domenica 3 marzo 2019, 10:50

grlm-rescueboot, dovrebbe essere presente nei toi repo. ti creerà una cartella grlm in /boot. li dentro metti le iso che ti interessano, aggiorni il grub e ti ritrovi la possibilità di avviare, provare, usare in live. per approfondire >>> https://grml.org

Avatar utente
steff
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 38829
Iscrizione: domenica 18 febbraio 2007, 19:48
Desktop: LXQt
Distribuzione: Arch 64bit | Debian 32bit
Sesso: Maschile
Località: Toscana
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da steff » domenica 3 marzo 2019, 11:19

Ma le modifiche che intendi fare riguardano solo le impostazioni nella home o anche file in /etc /usr/lib, systemd ecc? Se per il primo basta fare un utente diverso per le prove, se vuoi degli snapshot basta fare una copia di /home/utente in /home/utente.ok o simile.

Finché usi apt per installare programmi basta vedere il log per disinstallarli eventualmente.
Hai fatto un backup oggi? Ieri?? Quando???
La Documentazione da consultare e la FAQ sul uso del forum
Sistemi: LXQt - semplice, modulare e configurabile + *ubuntu in Vbox

Avatar utente
markinson
Prode Principiante
Messaggi: 13
Iscrizione: sabato 2 marzo 2019, 21:19
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: Linux Mint 19.1 x64

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da markinson » domenica 10 marzo 2019, 18:23

Salve a tutti! :)
Mi scuso :mannagg: per il ritardo con cui rispondo ai vari interventi e preziosi suggerimenti sopravvenuti dalla mia ultima visita.
La mia esperienza nel mondo Linux purtroppo si riduce ad alcuni ritagli di tempo nel fine settimana, ma cercherò di fare meglio.

Vengo al punto.
Non nascondo che il mio obiettivo primario era recuperare, attraverso una distribuzione Linux, un vecchio notebook confezionato per Windows Vista.
Tra le tante distro, avevo deciso di provare Linux Mint, ma, non essendo riuscito a installare questa soluzione, ho piegato su Ubuntu Mate (non me ne vorranno i sostenitori di Ubuntu ... anche perché Mint è una derivata di Ubuntu, giusto?).
La cosa non mi andava giù, tuttavia, e ho quindi insistito, fino a riuscire a conficcare correttamente Linux Mint 19.1 Cinnamon nel mio vecchio notebook (il problema stava nello strumento da me utilizzato per creare la penna USB con Mint dentro ... ma questa è un'altra storia).
Nel corso dell'installazione di Linux Mint ho notato, come pure suggerito sopra da Sam9999, la possibilità di servirmi di Linux Volume Manager (LVM) che - ancora non ho provato, eh - consente di realizzare (e ripristinare) snapshot, al volo e a caldo dell'intero sistema, se non ho capito male: esattamente ciò che vado cercando, insomma.

Rispondendo a steff:
steff [url=https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=5119792#p5119792][img]https://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Ma le modifiche che intendi fare riguardano solo le impostazioni nella home o anche file in /etc /usr/lib, systemd ecc? Se per il primo basta fare un utente diverso per le prove, se vuoi degli snapshot basta fare una copia di /home/utente in /home/utente.ok o simile.

Finché usi apt per installare programmi basta vedere il log per disinstallarli eventualmente.
le modifiche che intendo fare e poi annullare riguardano l'intero sistema: tutto l'ambiente, per cercare di spiegarmi.

Grazie anche a caturen e dxgiusti per le ulteriori alternative!

In prima battuta, vorrei tentare con le snapshot che LVM consente di realizzare.

Grazie davvero a tutti! A presto e alla prossima. :birra:
"Facesti come quei che va di notte, che porta il lume dietro e sé non giova, ma dopo sé fa le persone dotte"
Dante (Purgatorio, Canto XXII)

Avatar utente
Sam9999
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1865
Iscrizione: lunedì 9 giugno 2014, 8:59
Desktop: Studio Xfce
Distribuzione: Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine)
Località: BO
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da Sam9999 » domenica 10 marzo 2019, 18:43

In prima battuta, vorrei tentare con le snapshot che LVM consente di realizzare.
Che ho solo letto si possono fare, magari poi mi spieghi come si fanno.. anche se al momento non so se li userò... :ciao:
-------------
S. @-M.
-------------

Avatar utente
steff
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 38829
Iscrizione: domenica 18 febbraio 2007, 19:48
Desktop: LXQt
Distribuzione: Arch 64bit | Debian 32bit
Sesso: Maschile
Località: Toscana
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da steff » domenica 10 marzo 2019, 19:39

LVM vanno gestito completamente da terminale, da quanto so non esistono tool grafici, veramente non so se qui nel forum qualcuno ha mai usato i snapshot.
Una prima idea puoi prendere da qui, forse ci sono altre guide:
https://wiki.archlinux.org/index.php/LVM_(Italiano)#Snapshots
Ma sono dell'opinione che difficilmente si compromette il sistema stessa, di solito sono le configurazioni nella home che possono dare problemi, e si risolve facilmente con un nuovo utente per esempio.
Hai fatto un backup oggi? Ieri?? Quando???
La Documentazione da consultare e la FAQ sul uso del forum
Sistemi: LXQt - semplice, modulare e configurabile + *ubuntu in Vbox

Avatar utente
Stealth
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 16533
Iscrizione: martedì 31 gennaio 2006, 22:55
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da Stealth » domenica 10 marzo 2019, 19:47

@steff: credo che quel link sia rotto.
Per farsi un'idea, comunque, ecco qua
https://kerneltalks.com/disk-management ... -snapshot/
ciao

Avatar utente
Sam9999
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1865
Iscrizione: lunedì 9 giugno 2014, 8:59
Desktop: Studio Xfce
Distribuzione: Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine)
Località: BO
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da Sam9999 » domenica 10 marzo 2019, 19:51

I llink di @steff è giusto è stato messo sbagliato ecco ---> Snapshots
-------------
S. @-M.
-------------

Avatar utente
steff
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 38829
Iscrizione: domenica 18 febbraio 2007, 19:48
Desktop: LXQt
Distribuzione: Arch 64bit | Debian 32bit
Sesso: Maschile
Località: Toscana
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da steff » domenica 10 marzo 2019, 20:39

# interrompe il link, sistemato grazie.
Hai fatto un backup oggi? Ieri?? Quando???
La Documentazione da consultare e la FAQ sul uso del forum
Sistemi: LXQt - semplice, modulare e configurabile + *ubuntu in Vbox

Avatar utente
willy54
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 4655
Iscrizione: lunedì 18 dicembre 2017, 21:42
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile
Località: Castell'Alfero (AT)
Contatti:

Re: Virtualizzare l'ambiente per annulare le modifiche fatte

Messaggio da willy54 » domenica 10 marzo 2019, 21:10

Su un sistema datato e già poco performante la virtualizzazione è una eresia che ti creerebbe molti problemi.
Altro a mio avviso un problema è la gestione del disco in Lvm, adattissimo per un server ma assai più difficile da gestire , trai tu le conclusioni.
Il backup ed il ripristino su supporto esterno è sicuramente il sistema preferibile se poi tieni i dati personali su una partizione separata per il backup è sufficiente una chiavetta da 8 o 16 gb come già anticipato da a323109 ed in maniera ancora più veloce .
Il tenere un backup sullo stesso supporto fisico ha poco senso tanto più su un pc datato , in caso di passaggio ad escort del hdd perderesti tutti i dati.
Hp Pavilon 15-CS2093nl Win10, UbuntuStudio (provvisorio)
Toshiba Satellite A660 11M Win7, Win10, Ubuntu 18.04 LTS- Kubuntu 18.04 LTS gparted sda inxi -Fz
disattivare Avvio rapido in Windows10

Scrivi risposta

Ritorna a “Applicazioni”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: caturen e 4 ospiti