Windows 11

Informazioni, consigli e novità sulla galassia delle distribuzioni GNU/Linux, *nix, *BSD e su altri sistemi operativi non liberi.
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

frapox ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 11:54
tuco85 ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 2:07
non capisco che problema c'è a fare un account Microsoft non vi chiede mica di fare un abbonamento o le coordinate bancarie, questa non è privacy è paranoia in stato avanzato.
Sarà anche paranoia ma io non capisco che bisogno c'è di associare un account Microsoft alla mia macchina locale per poterla utilizzare quando ho già pagato la licenza al momento dell'acquisto del PC, o dopo. Certo, poi non ostacola l'uso concreto del PC ma allo stesso tempo è una (ulteriore) libertà che l'utente casalingo perde, al netto di trucchetti cercati sul web (voglio vedere quanti sapranno di questa possibilità).
Concordo con la visione di @tuco85

Ricordo inoltre che questa scelta non è mica una novità. Chi ha un iPhone, MacBook o iScatoloQualsiasi sa benissimo che può fare ben poco senza Apple ID

Per quanto riguarda la licenza mi pareva di capire che il cliente non è proprietario dell'OS che ha acquistato, ma solo utilizzatore. Però sul legalese sono niubbo e sicuramente avrò capito male...
Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1748
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome, Xfce
Distribuzione: Arch, Debian
Località: Sud Europa

Re: Windows 11

Messaggio da frapox »

korda ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 12:11
frapox ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 11:54
tuco85 ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 2:07
non capisco che problema c'è a fare un account Microsoft non vi chiede mica di fare un abbonamento o le coordinate bancarie, questa non è privacy è paranoia in stato avanzato.
Sarà anche paranoia ma io non capisco che bisogno c'è di associare un account Microsoft alla mia macchina locale per poterla utilizzare quando ho già pagato la licenza al momento dell'acquisto del PC, o dopo. Certo, poi non ostacola l'uso concreto del PC ma allo stesso tempo è una (ulteriore) libertà che l'utente casalingo perde, al netto di trucchetti cercati sul web (voglio vedere quanti sapranno di questa possibilità).
Concordo con la visione di @tuco85

Ricordo inoltre che questa scelta non è mica una novità. Chi ha un iPhone, MacBook o iScatoloQualsiasi sa benissimo che può fare ben poco senza Apple ID
Non mi risulta che al momento dell'installazione di Mac OS venga richiesto di creare un account Apple pena l'impossibilità di usare la macchina, perché è di questo che parliamo. Un conto è puoi farti un account per poter accedere a funzioni avanzate dell'os, un conto è devi fare un account per poter usare il pc.
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

frapox ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 12:17
Non mi risulta che al momento dell'installazione di Mac OS venga richiesto di creare un account Apple pena l'impossibilità di usare la macchina, perché è di questo che parliamo. Un conto è puoi farti un account per poter accedere a funzioni avanzate dell'os, un conto è devi fare un account per poter usare il pc.
Beh... però NO Apple ID NO upgrade dell'OS... è una bella limitazione
Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1748
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome, Xfce
Distribuzione: Arch, Debian
Località: Sud Europa

Re: Windows 11

Messaggio da frapox »

korda ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 13:09
frapox ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 12:17
Non mi risulta che al momento dell'installazione di Mac OS venga richiesto di creare un account Apple pena l'impossibilità di usare la macchina, perché è di questo che parliamo. Un conto è puoi farti un account per poter accedere a funzioni avanzate dell'os, un conto è devi fare un account per poter usare il pc.
Beh... però NO Apple ID NO upgrade dell'OS... è una bella limitazione
Non ne ero al corrente, anche questo è un bel limite, e di certo non depone a favore di Apple. Certo però che Microsoft riesce sempre a superare l'avversario con delle scelte che spingono un po' oltre l'asticella del tollerabile. Un po' alla volta, una libertà alla volta...
Avatar utente
ne0h
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2412
Iscrizione: mercoledì 26 luglio 2006, 1:36
Desktop: Cinnamon
Distribuzione: LMDE4, Ubuntu 20.04 LTS
Sesso: Maschile
Località: provincia di vicenza

Re: Windows 11

Messaggio da ne0h »

è vero. ma purtroppo microsoft ha il coltello dalla parte del manico alla fine. Molti software commerciali esistono solo per windows, i giochi etc. certo la situazione piano piano sta cambiando, per linux almeno, ma la strada è ancora lunga, purtroppo.
Intel Core i7 4790S, 1ssd 1TB+1hdd 1TB, 16 GB RAM, Nvidia GeForce GTX 1050 Ti.
-Avoid The Noid-
Avatar utente
PC ZERO
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 440
Iscrizione: sabato 26 febbraio 2011, 12:06
Desktop: LXQt
Distribuzione: Manjaro
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da PC ZERO »

frapox ha scritto:
martedì 26 ottobre 2021, 8:29
E infatti secondo me non hai citato il vantaggio principale di Windows, cioè il fatto che sia facile da installare e da configurare, che è poi l'ostacolo del 99% delle persone che decidono di provare/usare linux.
Più che altro sono abituati a ritrovarselo già installato sul pc ed ancora quando viene proposto altro sembra che tu gli parli di chimere e pietre filosofali.
Certo però che Microsoft riesce sempre a superare l'avversario con delle scelte che spingono un po' oltre l'asticella del tollerabile. Un po' alla volta, una libertà alla volta...
Perché nessuno gli dice mai niente o magari quando lo fanno vanno in causa e poi la sfangano lo stesso.
ne0h ha scritto:
mercoledì 27 ottobre 2021, 21:07
è vero. ma purtroppo microsoft ha il coltello dalla parte del manico alla fine. Molti software commerciali esistono solo per windows, i giochi etc. certo la situazione piano piano sta cambiando, per linux almeno, ma la strada è ancora lunga, purtroppo.
Forse perché le aziende fino adesso si sono impostate tutti i lavori sempre utilizzando windows essendo il "primo nato", e formare i dipendenti/adeguare macchinari e tutto il resto per magari dover fare sempre le stesse cose a molti non conviene.
E se non conviene a loro io perché dovrei perdere tempo e risorse per progettarti un software?
PS: Non so se sia realmente così ma è un mio pensiero...
Acer Veriton M460 v2
Intel Core 2 Duo E8400 (2) @ 3.000GHz 3894MiB RAM
Manjaro LXQt 64bit
Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7031
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap-Tumbleweed-Kubuntu 20
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da woddy68 »

@frapox ...secondo me no ! La maggior parte degli utenti Windows non saprebbe re-installare il proprio OS e portano nel caso il pc in assistenza o negozi che lo fanno per loro. Il vantaggio di Windows è quello di essere pre-caricato sul 99% dei dispositivi in commercio e di conseguenza avere un buon supporto da parte di alcuni software commerciali.
Lo dimostra anche il fatto che Windows 7 non era più semplice da re-installare di una qualsiasi distribuzione Linux (tipo Ubuntu), anzi ...
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
-Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti-
Ecco cosa succede quando...https://www.youtube.com/watch?v=iigtsYY ... ni7HzinVf8
Avatar utente
frapox
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1748
Iscrizione: sabato 31 dicembre 2005, 19:22
Desktop: Gnome, Xfce
Distribuzione: Arch, Debian
Località: Sud Europa

Re: Windows 11

Messaggio da frapox »

woddy68 ha scritto:
giovedì 28 ottobre 2021, 13:21
@frapox ...secondo me no ! La maggior parte degli utenti Windows non saprebbe re-installare il proprio OS e portano nel caso il pc in assistenza o negozi che lo fanno per loro. Il vantaggio di Windows è quello di essere pre-caricato sul 99% dei dispositivi in commercio e di conseguenza avere un buon supporto da parte di alcuni software commerciali.
Lo dimostra anche il fatto che Windows 7 non era più semplice da re-installare di una qualsiasi distribuzione Linux (tipo Ubuntu), anzi ...
Windows prevede una modalità recovery da partizione apposita, il che semplifica ulteriormente nel caso di casini. Linux per essere (ri)configurato richiede tempo e dedizione, non è adatto al niubbo che non ha voglia o non è capace di smanettare (che infatti viene qui a fare domande che si trovrebbero in 10 secondi con google).

Poi non ho mai negato che Windows goda di una posizione dominante, ma sarà sempre così, a meno di un ripensamento radicale su alcuni aspetti, per esempio l'apertura al software closed source (che per il 90% della comunity mi pare sia un tabù). Ma è una parte del discorso.

Comunque tornerei a parlare di Windows 11. Oggi un mio amico sviluppatore mi riferiva alcuni glitch grafici imbarazzanti sui menù contestuali (quelli che si aprono cliccando sul desktop col destro), lentezza e altri glitch con powershell (che ci impiega 4 secondi a partire dopo il click, :lol:), applicazioni grafiche linux che crashano appena aperte in WSL... Concludeva con epiteti coloriti ma il succo è che levava Win 11 per riprovarlo eventualmente tra qualche mese/anno. :roll:
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

@frapox PowerShell che ci mette appena 4 secondi a caricarsi è un pregio, non un difetto :lol:

(mentre tentare di fare grafica [glitch] con PowerShell è ridicolo, a meno che non si intendano i form)
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

Piccolo aneddoto sulle tracce che si lasciano in Windows.

Ho recentemente eliminato, da pannello, un account locale. Manualmente ho poi provveduto a pulire il registro di sistema ed eliminato definitivamente tutta la cartella utente.

Pensavo di aver fatto tutto ma... con un altro utente locale ho proceduto all'installazione di WinSCP (un client tipo FileZilla): durante l'installazione mi viene chiesto se installare il programma globalmente o solo per un utente. Scelgo la seconda opzione e... mi propone il nome utente che prima avevo eliminato. WTF???
Avatar utente
iononsbalgiomai
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7295
Iscrizione: martedì 29 novembre 2011, 15:50

Re: Windows 11

Messaggio da iononsbalgiomai »

Breve aggiornamento sulla questione account locale e installazione di Windows 10.

Nella giornata di sabato, caso vuole, in mattinata ho installato Windows 10 Pro sul pc di un cliente e nel pomeriggio ho fatto il primo avvio su un pc nuovo con Windows 10 Home.
Windows 10 Pro offre esplicitamente la possibilità di creare un account locale. C'è l'apposita voce in basso a sinistra nella schermata che invita a creare un account.
Windows 10 Home invece, se il pc è connesso a internet, non offre questa opzione. Tuttavia basta disabilitare la connessione, premere la freccia indietro per tornare al passaggio precedente e automaticamente viene mostrata la schermata per la creazione dell'account locale.
Windows 11 Pro/Home dovrebbero funzionare pressappoco allo stesso modo.
Non aprire una discussione se prima non hai cercato una soluzione nel Wiki né fatto una ricerca nel forum ;)
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

iononsbalgiomai ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 17:37
Breve aggiornamento sulla questione account locale e installazione di Windows 10.

Nella giornata di sabato, caso vuole, in mattinata ho installato Windows 10 Pro sul pc di un cliente e nel pomeriggio ho fatto il primo avvio su un pc nuovo con Windows 10 Home.
Windows 10 Pro offre esplicitamente la possibilità di creare un account locale. C'è l'apposita voce in basso a sinistra nella schermata che invita a creare un account.
Windows 10 Home invece, se il pc è connesso a internet, non offre questa opzione. Tuttavia basta disabilitare la connessione, premere la freccia indietro per tornare al passaggio precedente e automaticamente viene mostrata la schermata per la creazione dell'account locale.
Windows 11 Pro/Home dovrebbero funzionare pressappoco allo stesso modo.
Esattamente ciò che scrissi io, nonostante la saggezza di @OMBRA_linux
Avatar utente
OMBRA_Linux
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1856
Iscrizione: mercoledì 18 febbraio 2015, 14:24
Desktop: Android Linux Windows10
Distribuzione: Android / Linux / Windows10
Sesso: Maschile
Località: Napoli

Re: Windows 11

Messaggio da OMBRA_Linux »

korda ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 17:48
iononsbalgiomai ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 17:37
Breve aggiornamento sulla questione account locale e installazione di Windows 10.

Nella giornata di sabato, caso vuole, in mattinata ho installato Windows 10 Pro sul pc di un cliente e nel pomeriggio ho fatto il primo avvio su un pc nuovo con Windows 10 Home.
Windows 10 Pro offre esplicitamente la possibilità di creare un account locale. C'è l'apposita voce in basso a sinistra nella schermata che invita a creare un account.
Windows 10 Home invece, se il pc è connesso a internet, non offre questa opzione. Tuttavia basta disabilitare la connessione, premere la freccia indietro per tornare al passaggio precedente e automaticamente viene mostrata la schermata per la creazione dell'account locale.
Windows 11 Pro/Home dovrebbero funzionare pressappoco allo stesso modo.
Esattamente ciò che scrissi io, nonostante la saggezza di @OMBRA_linux


E a me pare tanto che ti sbagli, e di parecchio.

Windows 10 sia Home che Pro, in linea, l ho installato senza Account.
Windows 11 Home l'avevo installato su un Portatile On-line senza account prima che apriste questo topic.
Ma siccome ero curioso sono andato a reinstallarlo per scoprire che avevano cambiato le cose. E siccome non mi fermo mai, ho installato la Home sia in Linea che in Off.

Se ritenete che sia Pubblicità ho un Hack, Eliminate pure il Post.

.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

...e torno a ripetere, @OMBRA_linux: DOVE hai pescato quella ISO di Windows 10?

No, perché la schermata di scelta al minuto 1:11 non esiste più da anni! :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
OMBRA_Linux
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1856
Iscrizione: mercoledì 18 febbraio 2015, 14:24
Desktop: Android Linux Windows10
Distribuzione: Android / Linux / Windows10
Sesso: Maschile
Località: Napoli

Re: Windows 11

Messaggio da OMBRA_Linux »

Sono i segreti del Mestiere.
Se avessi notato bene ti saresti accorto che l ho montato su un Portatile ( Datato. )
Ma ritorno a ripeterti. Posso installare la 10, la 11 Windows 7 e 8, il risultato non cambia.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

OMBRA_Linux ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 19:58
Sono i segreti del Mestiere.
Se avessi notato bene ti saresti accorto che l ho montato su un Portatile ( Datato. )
Ma ritorno a ripeterti. Posso installare la 10, la 11 Windows 7 e 8, il risultato non cambia.
Sì... certo... grazie al razzo-palazzo!!! Il trucco del mestiere degli smanettoni :lol: :lol: :lol:

Sicuramente non sarà proprio una procedura standard invocare il task manager nel bel mezzo dell'installazione. È un accrocchio di workaround di cui dubiterei se me lo facesse qualcuno che volesse vendermi qualcosa di ufficiale.

Sicuramente non è la procedura protocollata del primo HP di turno che ti vende il laptop con licenza OEM :lol: :lol:

Vabbeh....
Ultima modifica di korda il martedì 2 novembre 2021, 20:04, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
iononsbalgiomai
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 7295
Iscrizione: martedì 29 novembre 2011, 15:50

Re: Windows 11

Messaggio da iononsbalgiomai »

@OMBRA_Linux il Wi-Fi di solito si può disattivare tramite una combinazione fn + altro tasto oppure tramite un apposito switch dedicato, senza killare il processo. Almeno sui notebook.
Non aprire una discussione se prima non hai cercato una soluzione nel Wiki né fatto una ricerca nel forum ;)
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

iononsbalgiomai ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 20:03
@OMBRA_Linux il Wi-Fi di solito si può disattivare tramite una combinazione fn + altro tasto oppure tramite un apposito switch dedicato, senza killare il processo. Almeno sui notebook.
A parte questo rimane comunque una forzatura. Documentata dalla comunity di Microsoft che non è il supporto Microsoft (come questo forum non è il supporto Canonical).

...e, onestamente, se uno mi vendesse qualcosa gradirei che fosse pienamente supportata ufficialmente. Non ufficiosamente o pseudo-ufficialmente.
Ultima modifica di korda il martedì 2 novembre 2021, 20:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1856
Iscrizione: mercoledì 18 febbraio 2015, 14:24
Desktop: Android Linux Windows10
Distribuzione: Android / Linux / Windows10
Sesso: Maschile
Località: Napoli

Re: Windows 11

Messaggio da OMBRA_Linux »

iononsbalgiomai ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 20:03
@OMBRA_Linux il Wi-Fi di solito si può disattivare tramite una combinazione fn + altro tasto oppure tramite un apposito switch dedicato, senza killare il processo. Almeno sui notebook.


Nell'installazione che vedi nel video non avevo attivato il Wi-fi.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
korda
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 524
Iscrizione: giovedì 24 dicembre 2020, 15:58
Desktop: KDE Plasma
Distribuzione: solo Ubuntu LTS
Sesso: Maschile

Re: Windows 11

Messaggio da korda »

OMBRA_Linux ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 20:12
iononsbalgiomai ha scritto:
martedì 2 novembre 2021, 20:03
@OMBRA_Linux il Wi-Fi di solito si può disattivare tramite una combinazione fn + altro tasto oppure tramite un apposito switch dedicato, senza killare il processo. Almeno sui notebook.


Nell'installazione che vedi nel video non avevo attivato il Wi-fi.
...e allora perché hai killato qualcosa dal task manager? :lol: :lol: :lol:

Fa parte di una procedura standard ufficiale?
Scrivi risposta

Ritorna a “Altre distribuzioni e sistemi operativi”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 2 ospiti