Primo avvio Windows 10

Informazioni, consigli e novità sulla galassia delle distribuzioni GNU/Linux, *nix, *BSD e su altri sistemi operativi non liberi.

Primo avvio Windows 10

Messaggioda jiggajigga » mercoledì 12 dicembre 2018, 13:25

Ciao a tutti, qui per esporvi ciò che credo sia un 'problema' riscontrato su Windows 10 sul mio nuovo notebook.
Purtroppo non posso farne a meno per questioni lavorative :lol:

Ho notato che al primo avvio per circa 5-10 minuti dal task manager vedo il disco al 100% utilizzato da vari servizi Host, quali ottimizzazione avvio, ottimizzazione recapito ecc. e da un servizio chiamato 'Malware executable'.
Riesco ad effettuare altre operazioni, cioè, non mi freeza il pc o va in crash durante questo lasso di tempo, ma è un cruccio mio personale, dato che 'sento' proprio il disco lavorare quasi all'impazzata.

Ora, io di questo genere di cose non ne capisco veramente nulla.. è un Latitude e5420 diciamo 'ricondizionato', da msinfo32 vedo che la versione del bios risale al 2013.. nel sito Dell ho notato alcuni aggiornamenti; l'aggiornamento del bios è una cosa che mi ha sempre terrorizzato, per via di tutti quegli avvisi su possibile compromissione dei componenti, sulla possibilità di notebook inutilizzabile ecc. :lol: per cui è una cosa che non ho mai fatto, nemmeno con i precedenti notebook.. perciò chiedo a voi, credete in questo caso possa dare una mano aggiornare il bios? E soprattutto, le avvertenze sono """""fandonie""""" o sono rischi realmente concreti e ad alta probabilità? :lol:

PS: Anche qualora riteneste non necessario un aggiornamento del bios, mi piacerebbe avere comunque delucidazioni sulle ultime domande (mia personale curiosità) :ciao:
jiggajigga
Prode Principiante
 
Messaggi: 185
Iscrizione: gennaio 2016
Desktop: Plasma
Distribuzione: openSUSE Leap 15.0

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda willy54 » mercoledì 12 dicembre 2018, 14:28

Premesso che l'aggiornamento del bios, è sempre auspicabile in quanto corregge o migliora le prestazioni di quelli precedenti riducendo i rischi di malfunzionamenti.
Un tempo l'aggiornamento del bios/firmware era una operazione relativamente complicata e pericolosa se fatta incautamente.
Oggi le cose sono molto cambiate l'operazione è diventata molto semplice, può essere fatto da windows, da dos, su alcuni anche da Linux, e nei più recenti anche via internet, l'operazione dura meno di 5 minuti, le cose importanti da rispettare, per i portatili è diffidare nell' uso della sola batteria se il pc ha già qualche anno ma tenerlo collegato con l'alimentatore, per i desktop se si è in zone a rischio è opportuno avere a disposizione un gruppo di continuità, l'unico rischio infatti è relativo allo spegnimento del pc durante quei pochi minuti.
E' poi necessario essere sicuri di scaricare poi il bios/firmware giusto per il computer, diffidare dei siti che propongono tutti i driver e bios/firmware per tutti, ma utilizzare solo e sempre il sito ufficiale del produttore.
Per i problemi win10 offre molti scalini di sicurezza e di opzioni per il download se configurate opportunamente offrono garanzie a tutti i possibili danneggiamenti anche se è vero che è molto invadente ogni volta che lo accendi la prima cosa che fa è scaricare gli aggiornamenti e tentare la sincronizzazione su Onedrive il che porta ad un sovralavoro di hardware , ma sono servizi disattivabili o almeno configurabili nei tempi.
Peraltro windows in particolare la versione 8 e 10, è stato concepito come una apparecchiatura che non dovrebbe essere mai spenta.
Personalmente io in tutti gli SO disabilito sempre gli aggiornamenti automatici e non uso Onedrive. Molti servizi che non mi servono li ho disabilitati .
Un sistema semplice per ottenere tutto questo che funziona molto bene se si utilizza il wifi, è definire la connessione come connessione a consumo in questo modo vengono in automatico solo scaricati gli aggiornamenti di sicurezza.

Edit: istruzioni aggiornamento Bios
Ultima modifica di willy54 il mercoledì 12 dicembre 2018, 15:23, modificato 1 volta in totale.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2396
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda Sam9999 » mercoledì 12 dicembre 2018, 14:49

Windows sta sempre lì a cercare ed installare aggiornamenti... poi se riavvi perdi una decina di minuti che faccia le sue operazioni.
Anche io prima che si ferma, dopo che lo avvio, passa del tempo....
-------------
S. @-M.
-------------
Avatar utente
Sam9999
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1169
Iscrizione: giugno 2014
Località: BO
Desktop: Studio Xfce
Distribuzione: Ubuntu 18.10 (Cosmic Cuttlefish)

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda OMBRA_Linux » mercoledì 12 dicembre 2018, 15:04

1° Aggiornare il Bios è consigliato. Ma ovviamente per chi sa dove mettere le mani. ( Ma magari nel tuo caso non ce bisogno di farlo )
2° È consigliabile lasciare Windows con le Impostazioni di Default.

Detto questo le operazioni che puoi fare per cercare di ridurre l'eccessivo utilizzo della CPU sono:

1° Apri il ( Task Manager ) vai su ( Avvio ) ti verrà visualizzata una schermata di tutti i Software che partono all'avvio dandoti la possibilità di disabilitare tutti i Software che ritieni inutili, tranne l'Antivirus. Quest'ultimo deve restare sempre Attivo.
2° Tenere sempre Pulito il Computer: sia lato Pulizia del sistema da file inutili sia sul lato Hardware cambiando periodicamente la Pasta Termica sul Processore e pulendo le ventole o presine d'aria nel caso sia un Portatile.
3° Controllare che non sia un Virus, Spyware, Malware.


Edit: Personalmente ritengo che sia meglio Reinstallare Windows con il Tool ( Windows Media Creation Tool ) per avere un installazione Pulita del Sistema senza programmi aggiuntivi di terze parti che danno solo problemi e appesantiscono il Sistema.
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori.
Avatar utente
OMBRA_Linux
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1225
Iscrizione: febbraio 2015
Località: Napoli
Desktop: Android Linux Windows10
Distribuzione: Android / Linux / Windows10
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda Eresia » mercoledì 2 gennaio 2019, 0:52

Sto avendo lo stesso problema con il computer di un amico, il disco all'avvio spinge al 100% (e non la cpu), non c'entra nulla il bios, vanno disabilitati n servizi/programmi windows, e sono tanti, sopratutto se hai un hd meccanico (come nel caso del mio amico).
Questo link può aiutarti per disabilitare la marea di servizi/programmi, presta molta attenzione
https://timothygruber.com/scripts/power ... cript-gui/

disabilita anche l'ibernazione e l'indicizzazione, fai anche una deframmentazione del disco e dividi in 2 partizioni il disco, dati da una parte e programmi vitali (per cosi dire) nella stessa partizione del so
Avatar utente
Eresia
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 324
Iscrizione: giugno 2006
Distribuzione: Solus
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda willy54 » mercoledì 2 gennaio 2019, 0:59

Fai tutti gli aggiornamenti poi disattivi gli aggiornamenti automatici , una volta al mese o quando ti pare lo fai aggiornare , un altro sistema è configurare il wifi come connessione a consumo, verranno scaricati solo gli aggiornamenti di sicurezza quindi rientri prima in possesso del computer.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2396
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda zanardi84 » mercoledì 2 gennaio 2019, 19:49

Pare di capire che avete dischi meccanici.. un consiglio: se potete, passate agli SSD perchè non c'è paragone, specialmente con windows.

Ecco appunto la questione: windows capisce di essere installato su un disco meccanico, perciò mette in atto una serie di servizi che cercano di ottimizzare quanto più possibile.
Si va dal precaricamento di app e servizi più usati, deframmentazione collocando parti del disco nei settori più facilmente raggiungibili, ricerca aggiornamenti etc..

Se disattivate i servizi toccando proprio quelli che ottimizzano vi troverete con un pachiderma zoppo e sarà un problema.

Perciò, da un lato ribadisco quello che ho scritto alla prima riga sottolineando bene che un SSD anche su una macchina del 2013 ha perfettamente senso per due ragioni
1) a prescindere dal bus SATA vi abbatte completamente i tempi di accesso e di conseguenza fa dire addio alla deframmentazione.
2) su una macchina del 2013 il bus SATA 3 era già abbastanza diffuso e di conseguenza potreste sfruttare a pieno la bada disponibile.

A ben vedere ha senso anche su macchine più vecchie che però dispongono ancora di hardware adatto a svolgere determinate operazioni come videoscrittura, riproduzione musicale, navigazione. Io ad esempio ce l'ho su un Dell dual core del 2007 con 4GB di ram, bus SATA 2 e prima di tutto win gira bene, secondo riesco ad usarlo ancora per quanto detto.
Avatar utente
zanardi84
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 304
Iscrizione: marzo 2006

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda woddy68 » giovedì 3 gennaio 2019, 18:51

Quindi una persona che compera un notebook con Windows 10 con HD meccanico ha come soluzione comprare un SSD e perdere la garanzia per avere un sistema decente ?
Capisco che all'avvio ci siano servizi da caricare ecc. ma 5 - 10 minuti mi sembrano eccessivi !
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) OpenSuse Leap 15 Kde -- Kubuntu 18.04 -- Tumbleweed
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) Tumbleweed
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3965
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: Leap 15 - Tumbleweed- Kubuntu 18.04
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda willy54 » giovedì 3 gennaio 2019, 19:07

Il problema non è Hd meccanico o ssd ma il fatto che con la configurazione d'uso di windows10 prima di ogni altra cosa scarica gli aggiornamenti poi ti permette di lavorare la soluzione l'ho già postata disattivare gli aggiornamenti automatici ed utilizzando il wifi configurare il wifi come connessione a consumo.
Da notare che in questi giorni è partito l'aggiornamento a tutti della ver. 18.09 ,dopo la fornitura a singhiozzo il download e di circa un Gb mappe escluse e questo rallenta molto i pc sottodotati e che dispongono di una connessione non super veloce.
I computer in vendita hanno tutti la 18.03 installata e molti anche ancora la 17.09 .
Non si perde la garanzia sostituendo un hdd con ssd se non rovini le viti.
Toshiba Satellite A660 11M Intel® Core™ i7 CPU Q 720 @ 1.60GHz × 8, SSD 250 gb + hdd 500 gb ram 2x4 Gb : Win7 - Win10 - Ubuntu 18.04 LTS - Kubuntu 18.04 LTS - - VisualBasic 2008 su win7 gparted sda inxi -Fz
Una cortesia per favore per chi cerca di aiutarvi, quando la soluzione è trovata, mettete il [Risolto] sul primo post, la discussione può aiutare altri.
Avatar utente
willy54
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2396
Iscrizione: dicembre 2017
Località: Castell'Alfero (AT)
Desktop: Xorg, Plasma
Distribuzione: Ubuntu, Kubuntu 18.04 x86_64
Sesso: Maschile

Re: Primo avvio Windows 10

Messaggioda woddy68 » venerdì 4 gennaio 2019, 5:51

Non si perde la garanzia sostituendo un hdd con ssd se non rovini le viti.

Non è questione di rovinare le viti, è questione che invalida la garanzia a prescindere, in alcuni casi puoi nel caso rimettere il suo originale HD per aggirare le regole, tuttavia spesso mi è capitato di trovare gli adesivi sulle viti, per cui rimuovendo gli adesivi viene invalidata la garanzia. :ciao:
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) OpenSuse Leap 15 Kde -- Kubuntu 18.04 -- Tumbleweed
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) Tumbleweed
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3965
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: Leap 15 - Tumbleweed- Kubuntu 18.04
Sesso: Maschile


Torna a Altre distribuzioni e sistemi operativi

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 6 ospiti