Nuova distro made in Italy

Iniziative e progetti della comunità legati a Ubuntu.
Regole della sezione
Questa sezione ha lo scopo di raccogliere le iniziative/progetti della nostra Comunità legati ad Ubuntu. I progetti ospitati nascono da iniziative degli utenti o gruppi di utenti. In futuro i progetti potrebbero rimanere iniziative "personali" o essere integrate nella distribuzione, sponsorizzate da Ubuntu o da Canonical a discrezione dei responsabili. All'interno di essa sarà possibile inserire delle discussioni che hanno la funzione di pubblicizzare avvenimenti, iniziative e progetti software su Ubuntu e GNU/Linux in generale. Sarà inoltre possibile per gli utenti proporre lo sviluppo di nuovi software e in questo caso la discussione di richiesta avrà la funzione di generare un requisito funzionale del prodotto da sviluppare.

Sezione I - Iniziative
  • Fanno parte di iniziative, ad esempio, le seguenti categorie: corsi, progetti editoriali, libri.
  • La segnalazione di un'iniziativa avviene creando una discussione con l'annuncio.
  • Una volta effettuata la segnalazione, la discussione viene chiusa dal Gruppo Forum.
  • Se l'iniziativa esposta comporta un costo di adesione o fruizione, questo deve essere esplicitamente riportato all'interno della discussione.
  • È obbligatorio segnalare all'interno della discussione i riferimenti per poter contattare/partecipare all'iniziativa.
Sezione II - Progetti
  • La segnalazione di un progetto software, come per le iniziative, avviene e si sviluppa all'interno di una singola discussione.
  • Sarà consentito l'inserimento di software solo se rilasciati sotto licenza GPL (in tutte le sue versioni) o equivalente FOSS, tale da garantire agli utenti l'utilizzo del prodotto senza restrizioni e agli sviluppatori la proprietà intellettuale del codice prodotto.
  • Nell'oggetto della discussione dovrà essere riportata la categoria (es. [Iniziativa], [Progetto] o [Proposta]) e una semplice descrizione del progetto.
  • Se il progetto ha già un sito che lo ospita sarà a discrezione del Gruppo Forum chiuderla come segnalazione o lasciarla aperta.
  • Se il progetto non ha un sito che lo ospita si potranno aprire due discussioni, una per proporre modifiche/implementazioni (dove nel titolo occorre specificare [sviluppo]) ed una per segnalare problemi (e nel titolo dovrà comparire [supporto]).
  • Non è consentita l'apertura di nuove discussioni in riferimento a versioni superiori o modificate di un prodotto già riportato in precedenza.
  • Se il software oggetto del progetto ha una dimensione non superiore ai 128 kB, per prodotti che non hanno un sito che li ospita, sarà possibile allegarlo alla discussione.
Sezione III - Proposte
  • Una proposta deve essere eseguita e si svilupperà all'interno di una singola discussione.
  • Le proposte dovranno essere inserite direttamente nella sezione "Progetti della Comunità".
  • Dovranno essere specificate le funzionalità che devono essere sviluppate.
  • Non dovranno essere riportate diciture tipo "...deve fare come questo software...", ma indicare nel miglior modo possibile i requisiti.
  • Una volta segnalata la discussione resterà aperta per consentire uno scambio di idee su come sviluppare il codice o finché gli sviluppatori non forniranno una soluzione (da pubblicizzare poi, come visto prima, nella sezione Progetti) che ne soddisfi il requisito.
Per quanto non esposto sopra, si fa comunque riferimento al Regolamento del forum ed al Codice di Condotta della Comunità.
Fiat Punto
Prode Principiante
Messaggi: 16
Iscrizione: domenica 25 maggio 2014, 0:31
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 14.04

Nuova distro made in Italy

Messaggio da Fiat Punto » martedì 27 maggio 2014, 1:22

vorrei creare una nuova distro basata su ubuntu che sia il più possibile made in italy
qualcuno vuole collaborare?

dadexix86
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 16364
Iscrizione: domenica 22 marzo 2009, 19:58
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 18.04 x86_64
Località: Paris, France

Re: Nuova distro made in Italy

Messaggio da dadexix86 » martedì 27 maggio 2014, 11:49

Cosa intendi il più possibile "made in Italy"?

Il fatto che ti basi su Ubuntu, che sia una distro Linux e che avrà programmi certamente non costruiti in Italia non è una contraddizione "in sé" col fatto che vuoi che sia "Made in Italy"?
Non si dà supporto tramite mp in forum
L'utilizzo del tasto [Code] quando scrivi in forum risolve i 2/3 dei tuoi problemi
Per problemi con Skype rivolgersi qui. | Un Matematico Migrante

Fiat Punto
Prode Principiante
Messaggi: 16
Iscrizione: domenica 25 maggio 2014, 0:31
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 14.04

Re: Nuova distro made in Italy

Messaggio da Fiat Punto » martedì 27 maggio 2014, 15:38

intendo ad esempio un piumalinux con programmi come rekonq, acetoneiso, bashkaraoke.....una apposita con programmi made in italy

dadexix86
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 16364
Iscrizione: domenica 22 marzo 2009, 19:58
Desktop: Unity
Distribuzione: Ubuntu 18.04 x86_64
Località: Paris, France

Re: Nuova distro made in Italy

Messaggio da dadexix86 » martedì 27 maggio 2014, 16:40

Ok!

Tanto per sapere, col kernel cosa intendi fare?
Non si dà supporto tramite mp in forum
L'utilizzo del tasto [Code] quando scrivi in forum risolve i 2/3 dei tuoi problemi
Per problemi con Skype rivolgersi qui. | Un Matematico Migrante

Avatar utente
carved top
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2179
Iscrizione: domenica 27 maggio 2012, 11:38
Desktop: Pantheon
Distribuzione: Elementary 0.4 Loki x86_64

Re: Nuova distro made in Italy

Messaggio da carved top » martedì 27 maggio 2014, 17:44

non vorrei sembrare antipatico ma non ne vedo l'utilità, l'Open Source e il Free Software sono sinonimo di condivisione, Ubuntu stessa è nata per consentire a tutto il mondo di utilizzare GNU/Linux in modo semplice senza discriminazione riguardo lingua, stato di appartenenza, condizioni fisiche di disabilità o altro... a che pro realizzare una derivata solo italiana con programmi scritti solo da italiani?

Sarebbe meglio dal mio punto di vista collaborare alla wiki o contribuire alla traduzione in lingua italiana di programmi già esistenti. i miei famosi 2 centesimi e buon lavoro :ciao:
"It's 106 miles to Chicago, we got a full tank of gas, half a pack of cigarettes, it's dark and we're wearing sunglasses." "Hit it!"
Ubuntu custom | Fractal Design Node 202 | AMD Ryzen 5 1600 & Cryorig C7 | Sapphire Radeon RX 580 Nitro + | Crucial Ballistix Sport 8 GB @ 3000MHz

Scrivi risposta

Ritorna a “Progetti della Comunità”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 1 ospite