La fine di Unity

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.
Avatar utente
00 ubuntu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1762
Iscrizione: mercoledì 1 agosto 2007, 21:47
Contatti:

Re: La fine di Unity

Messaggio da 00 ubuntu » giovedì 6 aprile 2017, 1:48

Sul futuro di unity ci ho già messo una pietra sopra (ameno che la comunità non lo prenda per svilupparlo , intendo unity8)!ho installato a fianco già gnome e ho visto che con l'estensione Dash to dock e gno menù si può avere qualcosa di simile a unity ! però gli snap mi sembrano comodi ...non si è detto niente a riguardo ?
Mio pc: Ubuntu con kde 16.04 x64 bit , Processore ntel(R) Pentium(R) CPU G4400 @ 3.30GHz ,grafica GeForce GT 710/PCIe/SSE2

Avatar utente
Gius71.71
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 671
Iscrizione: martedì 24 maggio 2011, 17:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Fedora

Re: La fine di Unity

Messaggio da Gius71.71 » giovedì 6 aprile 2017, 1:57

Bella notizia.
Finalmente la smettono con tutto sto spreco inutile di energie per andare sempre peggio, quindi la smettono pure con i telefoni ?
Comunque ( woddy68 ;) ) chi ha sempre preferito Gnome (e derivati) a KDE difficilmente passerà definitivamente a quest'ultimo, la filosofia è troppo diversa non è solo questione di interfaccia, poi per chi non piace la Shell c'è sempre la versione classica che è migliorata tantissimo dalle prime versioni e fatta veramente bene, e continuerà a migliorare visto che è l'interfaccia di default delle versioni a pagamento di Red Hat.
Io la uso spesso perché mi piace esteticamente, Classica - Shell non fa nessuna differenza, è la semplicità di Gnome che fa la differenza. :sisi:

Avatar utente
superlex
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5371
Iscrizione: martedì 19 agosto 2008, 23:22
Desktop: Budgie
Distribuzione: Ubuntu 18.04 LTS

Re: La fine di Unity

Messaggio da superlex » giovedì 6 aprile 2017, 1:59

00 ubuntu [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971504#p4971504][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Sul futuro di unity ci ho già messo una pietra sopra (ameno che la comunità non lo prenda per svilupparlo , intendo unity8)!ho installato a fianco già gnome e ho visto che con l'estensione Dash to dock e gno menù si può avere qualcosa di simile a unity ! però gli snap mi sembrano comodi ...non si è detto niente a riguardo ?
Snaps are a bittersweet success from the otherwise patchy success of the Ubuntu convergence play. On the ISV side Snappy is out-pacing its Flatpak competitor, and is getting apps on to desktops and in front of users, developers and consumers.

I reckon we’ll see that continue going forward.
(vedi articolo linkato prima)
!!! NOTA !!!: non si accettano richieste d'aiuto in privato, sebbene si possa segnalare la discussione aperta per un eventuale intervento. Grazie.
[GUIDA] Webcam Motion Eye 05ca:18** Sony Vaio
[GUIDA] TunerTV eb1a:2881 per Ubuntu 16.04

Avatar utente
woddy68
Rampante Reduce
Rampante Reduce
Messaggi: 5121
Iscrizione: sabato 12 febbraio 2011, 14:23
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: openSUSE Leap 15.2 - Tumbleweed
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggio da woddy68 » giovedì 6 aprile 2017, 3:36

Comunque ( woddy68 ;) ) chi ha sempre preferito Gnome (e derivati) a KDE difficilmente passerà definitivamente a quest'ultimo, la filosofia è troppo diversa
Il problema è che io ho provato un sacco di volte Gnome Shell e finché si tratta di usarla per passatempo non ci sono problemi, ma quando ci devo lavorare proprio non mi ci trovo e non mi piace proprio come concezione. A dire il vero a me non piaceva neanche gnome 2.**, altrimenti a Mate avrei dato qualche possibilità, in molti ne parlano bene, ma è comunque un'interfaccia vecchia per come la vedo io. Plasma 5 mi è da subito piaciuto, ma è ancora un po giovane anche se su Kde Neon sembra incominci a funzionare tutto bene, almeno dalla mia esperienza. Però non mi piacciono nemmeno queste distro fatte tanto per farle...Quindi vedremo l'evolversi della situazione....a me non dispiace il minimale, ma vi prego...non troppo minimale, non mi sembra il caso di dover metter mano ai file di configurazione per regolare lo scroll del mouse, non troppo minimale.
Desktop - Acer Aspire M5500 (AMD) - Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd)
Ho sempre accettato caramelle dagli sconosciuti. ;)

Avatar utente
trekfan1
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 20668
Iscrizione: domenica 21 maggio 2006, 10:51
Desktop: Gnome
Distribuzione: Ubuntu 20.04 (dev) 64 bit
Sesso: Maschile
Località: Formigine (MO) | Accecante Asceta

Re: La fine di Unity

Messaggio da trekfan1 » giovedì 6 aprile 2017, 6:20

Per quanto riguarda Gnome Shell ho provato, ma nulla, preferisco Unity, ormai mi ci sono abituato...

daigo

Re: La fine di Unity

Messaggio da daigo » giovedì 6 aprile 2017, 8:21

Passato il supporto a 16.04 ci saranno un bel po' di pagine da editare e/o cancellare......Gran lavoro....

Avatar utente
noel80
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1087
Iscrizione: giovedì 11 settembre 2014, 2:49
Desktop: plasma@linux-libre-lts
Distribuzione: archlinux, Ubuntu Studio

Re: La fine di Unity

Messaggio da noel80 » giovedì 6 aprile 2017, 8:51

@Wilson : riguardo Sailfish oggi leggevo che stanno avanzando la procedura di implementazione come SO in China .
(pdf) https://jolla.com/wp-content/uploads/20 ... _FINAL.pdf
( in Russia dovrebbe esserne gia' prossimo l'utilizzo , da quanto scritto )

Avatar utente
carved top
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 2175
Iscrizione: domenica 27 maggio 2012, 11:38
Desktop: Pantheon
Distribuzione: Elementary 0.4 Loki x86_64

Re: La fine di Unity

Messaggio da carved top » giovedì 6 aprile 2017, 9:18

Wilson [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971489#p4971489][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto: ps: la decisione arriva poco dopo l'annuncio di android sulla convergenza, che il fatto di essere consapevoli di arrivare ultimi in quella corsa (pur partendo per primi) abbia avuto un peso nella scelta?
Interessante, fonte?
"It's 106 miles to Chicago, we got a full tank of gas, half a pack of cigarettes, it's dark and we're wearing sunglasses." "Hit it!"
Ubuntu custom | Fractal Design Node 202 | AMD Ryzen 5 1600 & Cryorig C7 | Sapphire Radeon RX 580 Nitro + | Crucial Ballistix Sport 8 GB @ 3000MHz

Avatar utente
Wilson
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3539
Iscrizione: domenica 20 novembre 2005, 14:47
Desktop: Unity
Distribuzione: Edubuntu 15.04 x86_64
Località: Torino

Re: La fine di Unity

Messaggio da Wilson » giovedì 6 aprile 2017, 9:58

carved top [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971529#p4971529][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:
Wilson [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971489#p4971489][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto: ps: la decisione arriva poco dopo l'annuncio di android sulla convergenza, che il fatto di essere consapevoli di arrivare ultimi in quella corsa (pur partendo per primi) abbia avuto un peso nella scelta?
Interessante, fonte?
Io l'ho trovato qui: http://www.theverge.com/platform/amp/ci ... lease-date

ps: nell'elenco di innovazioni di prima ho dimenticato il sistema di pacchetti legato ai container (Snappy), con il potenziale effetto positivo di avere prima o poi un sistema davvero strutturalmente più sicuro di altri OS (come succedeva nei telefoni). Cessata la corsa alla convergenza ci sarà da vedere come faranno a far convivere la piattaforma che più gli sta a cuore (che punta tutto su Snappy) e il desktop

pps: tra le cose dismesse senza preavviso ci sarebbe anche la prima implementazione dei cluster, ma immagino che abbiano cambiato rotta prima che qualcuno la usasse sul serio.
-- Provate Ubuntu! Innocuo se usato secondo le istruzioni --

Avatar utente
enziosavio
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 2415
Iscrizione: sabato 27 novembre 2010, 13:20
Desktop: Plasma e Gnome
Distribuzione: 64bit
Sesso: Maschile

Re: La fine di Unity

Messaggio da enziosavio » giovedì 6 aprile 2017, 10:04

Quindi servirà una mano
Ultima modifica di enziosavio il giovedì 6 aprile 2017, 10:36, modificato 2 volte in totale.
Rivestì la corazza come gigante , cinse l'armatura di guerra e impegnò battaglia difendendo il campo con la spada

Avatar utente
JackPulde
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 923
Iscrizione: martedì 27 marzo 2012, 20:23
Desktop: GNOME Shell 3.34.1
Distribuzione: Ubuntu 19.10

Re: La fine di Unity

Messaggio da JackPulde » giovedì 6 aprile 2017, 10:33

Se volete OMGUBUNTU ha provato a rispondere a 5 domande sul futuro di Ubuntu --> http://www.omgubuntu.co.uk/2017/04/ubun ... -not-unity

Purtroppo questa situazione la si vedeva da alcuni mesi (se non anni). Troppo tempo per sviluppare tutto, soprattutto Unity 8. Capisco l'entusiasmo di chi ha sempre detto che è una brutta idea o odia Unity ma questo sarà un duro colpo anche per il Desktop Linux, dove marchi come Dell ci penseranno due volte prima di proporre altri portatili con Ubuntu.

Purtroppo Canonical è stata quasi obbligata in questa scelta, troppi progetti e tutti (come avete detto nei messaggi precedenti) incompleti. Questo farà perdere credibilità e si vedrà un aumento sostanziale di utenti che migreranno ad altre distro. (E questo già si vedeva sul gruppo di Ubuntu su facebook dove chiunque consiglia Linux Mint).

Poi che differenza farà avere Ubuntu con Gnome-shell rispetto ad una Debian con Gnome-shell? Capisco che Ubuntu era una delle migliori distro con Gnome ma si parla di 5/6 anni fa... Nel frattempo le altre distro non sono rimaste a guardare.

E poi perchè far uscire Ubuntu 17.04 e 17.10 con Unity che tanto poi verrà abbandonata? Già che ci sono transformano Ubuntu Gnome in quella principale (tanto le 17.04 e 17.10 non sono LTS).

Avatar utente
Lazy
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1635
Iscrizione: sabato 8 agosto 2009, 21:57

Re: La fine di Unity

Messaggio da Lazy » giovedì 6 aprile 2017, 11:02

Approfitto per fare un saluto agli amici @enziosavio @superlex e @gyanny
Che distro state usando adesso?
Io sempre su Chakra ma al momento per problemi vari la uso poco in favore di Win 10 aimhè!
Cmq sto pensando di provare e passare a Kde Neon
Tornando in topic
mhuaahahahaha
risata diabolica, in parte mi dispiace perchè cmq quando qualcosa muore non è mai buono, inoltre se si pensa al tempo ed allo sviluppo sprecato in questi anni...
Ma c'era chi lo aveva detto! ;)
Speriamo che la cosa porti maggiore unificazione e convergenza nello sviluppo di linux in generale, certo che è una bella svolta a 360!
P.S.
Se siete orfani di Unity passate a KDE ;)

Avatar utente
Wilson
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3539
Iscrizione: domenica 20 novembre 2005, 14:47
Desktop: Unity
Distribuzione: Edubuntu 15.04 x86_64
Località: Torino

Re: La fine di Unity

Messaggio da Wilson » giovedì 6 aprile 2017, 11:15

Il consigliare Mint è un brutto segno su chi siamo noi: non vedo nulla di male a consigliare Debian o una distro con Gnome "puro" o KDE, ma Mint è una pura soluzione di retroguardia per chi non sa imparare cose nuove.

Da questo punto di vista direi che mi tocca imparare a usare il nuovo Gnome o KDE, cercando di capire quale sia più adatta a sostituire Unity nella possibilità di eliminare il mouse il più possibile (si accettano consigli: una di queste ha la possibilità di cercare tra i menu come HUD o almeno di lanciare i programmi scrivendone parte del nome come tutti i SO moderni? confesso che l'idea di dover ritornare a ricordare dove stanno le varie voci dei menu di libreoffice è una delle cose che più mi spaventano).
Spero che da questa cosa nasca almeno un nuovo impulso a soddisfare anche chi è disposto a fare un po' di pratica per avere comandi comodi e non solo chi è disposto a navigare per infiniti menu pur di non dover toccare una tastiera.
Purtroppo il poco tempo (e la faccenda dei pacchetti Gnome presi da versioni diverse: prima ero abituato a istallarli un po' tutti) non mi ha fatto seguire lo sviluppo degli altri DE (tanto con Unity lavoravo benissimo) e non li conosco più, quest'estate sarò costretto a farlo.

ps: anche sui telefoni si accettano consigli, prima o poi dovrò sostituire il mio aquaris (e non mi stupirei se cominciassero a smettere di funzionare molto presto un sacco di piccole e grandi funzioni)

pps: passo volentieri a KDE: mi permette di usare quasi esclusivamente la tastiera in modo rapido e senza memorizzare lunghe sequenze (per gli spazi di lavoro, il lancio di applicazioni, i menu delle stesse e il posizionamento delle finestre)?
-- Provate Ubuntu! Innocuo se usato secondo le istruzioni --

Avatar utente
JackPulde
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 923
Iscrizione: martedì 27 marzo 2012, 20:23
Desktop: GNOME Shell 3.34.1
Distribuzione: Ubuntu 19.10

Re: La fine di Unity

Messaggio da JackPulde » giovedì 6 aprile 2017, 11:24

Wilson [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971547#p4971547][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Il consigliare Mint è un brutto segno su chi siamo noi: non vedo nulla di male a consigliare Debian o una distro con Gnome "puro" o KDE, ma Mint è una pura soluzione di retroguardia per chi non sa imparare cose nuove.

Da questo punto di vista direi che mi tocca imparare a usare il nuovo Gnome o KDE, cercando di capire quale sia più adatta a sostituire Unity nella possibilità di eliminare il mouse il più possibile (si accettano consigli: una di queste ha la possibilità di cercare tra i menu come HUD o almeno di lanciare i programmi scrivendone parte del nome come tutti i SO moderni? confesso che l'idea di dover ritornare a ricordare dove stanno le varie voci dei menu di libreoffice è una delle cose che più mi spaventano).
Spero che da questa cosa nasca almeno un nuovo impulso a soddisfare anche chi è disposto a fare un po' di pratica per avere comandi comodi e non solo chi è disposto a navigare per infiniti menu pur di non dover toccare una tastiera.
Purtroppo il poco tempo (e la faccenda dei pacchetti Gnome presi da versioni diverse: prima ero abituato a istallarli un po' tutti) non mi ha fatto seguire lo sviluppo degli altri DE (tanto con Unity lavoravo benissimo) e non li conosco più, quest'estate sarò costretto a farlo.

ps: anche sui telefoni si accettano consigli, prima o poi dovrò sostituire il mio aquaris (e non mi stupirei se cominciassero a smettere di funzionare molto presto un sacco di piccole e grandi funzioni)

pps: passo volentieri a KDE: mi permette di usare quasi esclusivamente la tastiera in modo rapido e senza memorizzare lunghe sequenze (per gli spazi di lavoro, il lancio di applicazioni, i menu delle stesse e il posizionamento delle finestre)?


Sono anch'io in dubbio se passare a Gnome o KDE (Il problema è quale distro?)... Ormai tenere Unity non ha neanche molto senso visto che verrà abbandonato.

Per il telefono puoi sempre installarci Android sull'aquaris. Io l'ho già fatto sul tablet di Ubuntu.

Avatar utente
Wilson
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3539
Iscrizione: domenica 20 novembre 2005, 14:47
Desktop: Unity
Distribuzione: Edubuntu 15.04 x86_64
Località: Torino

Re: La fine di Unity

Messaggio da Wilson » giovedì 6 aprile 2017, 11:29

Ma Android è scomodissimo :( (e non si aggiusta andando a cancellare qualche cartella nascosta)

ps: lo dovrò cambiare anche per un problema di logorio fisico.

pps: Unity mi tocca tenerlo per un po', sperando che non capitino disastri, perché col computer ci lavoro e cambiare flusso di lavoro è impegnativo, per questo puntavo alle vacanze estive.
-- Provate Ubuntu! Innocuo se usato secondo le istruzioni --

Avatar utente
corradoventu
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1835
Iscrizione: domenica 27 aprile 2008, 22:23
Desktop: GNOME
Distribuzione: Ubuntu 18.04, 19.04, 19.10, 20.04
Sesso: Maschile
Località: Bogliasco (GE) o Rezzoaglio (GE)
Contatti:

Re: La fine di Unity

Messaggio da corradoventu » giovedì 6 aprile 2017, 11:30

Ho agganciato questa discussione in GNOME ...
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?f=10&t=620056
Con o senza religione, i buoni si comportano bene e i cattivi male, ma ci vuole la religione per far comportare male i buoni. (Steven Weinberg)
PC di casa: https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing

Avatar utente
JackPulde
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 923
Iscrizione: martedì 27 marzo 2012, 20:23
Desktop: GNOME Shell 3.34.1
Distribuzione: Ubuntu 19.10

Re: La fine di Unity

Messaggio da JackPulde » giovedì 6 aprile 2017, 11:34

Wilson [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971550#p4971550][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto:Ma Android è scomodissimo :( (e non si aggiusta andando a cancellare qualche cartella nascosta)

ps: lo dovrò cambiare anche per un problema di logorio fisico.

pps: Unity mi tocca tenerlo per un po', sperando che non capitino disastri, perché col computer ci lavoro e cambiare flusso di lavoro è impegnativo, per questo puntavo alle vacanze estive.
Se usi la 16.04 non avrai problemi fino al 2021 (data di fine supporto). Quindi ne hai di estati davanti :D

Avatar utente
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1226
Iscrizione: sabato 28 aprile 2007, 19:58
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile
Località: Roma

Re: La fine di Unity

Messaggio da GreYOwL » giovedì 6 aprile 2017, 11:36

Per me è un bruttissimo colpo...
se la cosa avverrà davvero, non rimane che kde, e se non sarà affidabile, lxqt... Al dire il vero, non mi piace pure il fatto che piano piano si cambierà pure tipo di pacchettizzazioni ecc.
Sapete una cosa?? intanto mi installo su un pc debian 9 + lxqt... vediamo che sensazioni mi da.

Avatar utente
Wilson
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3539
Iscrizione: domenica 20 novembre 2005, 14:47
Desktop: Unity
Distribuzione: Edubuntu 15.04 x86_64
Località: Torino

Re: La fine di Unity

Messaggio da Wilson » giovedì 6 aprile 2017, 11:48

JackPulde [url=http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4971553#p4971553][img]http://forum.ubuntu-it.org/images/icons/icona-cita.gif[/img][/url] ha scritto: Se usi la 16.04 non avrai problemi fino al 2021 (data di fine supporto). Quindi ne hai di estati davanti :D
Perché mi dovrei fidare di quella data? Mi son già preso abbastanza fregature usando UbuntuOne (per fortuna solo con amici) e comprando un telefono (ok, non lo rimpiango, nonostante qualche limitazione mi ci sono trovato bene, anche se è stato un declassamento dal Nokia N9 con MeeGO).
Comunque sono già sulla 16:10 sul portatile e sulla 17:04 sul fisso, quindi non ho quella possibilità.
-- Provate Ubuntu! Innocuo se usato secondo le istruzioni --

caturen
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
Messaggi: 15739
Iscrizione: giovedì 8 aprile 2010, 18:41
Desktop: diversi
Distribuzione: debian sid

Re: La fine di Unity

Messaggio da caturen » giovedì 6 aprile 2017, 12:03

Ormai tenere Unity non ha neanche molto senso visto che verrà abbandonato.
più che altro non ha molto senso tenere ubuntu/canonical

Scrivi risposta

Ritorna a “Bar Ubuntu”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: Powershell e 1 ospite