Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Jure Linux » mercoledì 17 maggio 2017, 22:05

Salve a tutti. Apro questa discussione per decidere come partire con un pc nuovo, facendo scelte corrette per il suo uso e sviluppo futuro.
E' argomento vasto, e potrebbe anche essere spostato in Bar Ubuntu.
Linux senza discussioni, vediamo i dubbi relativi alla configurazione d'installazione e di uso del drive di sistema.
In primo luogo: UEFI o no. Il pc mi arriverà con solo freedos instalato, e con un bios di fabbrica preparato ad ospitare windows, di cui non voglio nemmeno sentir parlare (sto guardando a WiilDos...). Stessa cosa mi è già capitata con questo asus (vedi firma), e ho dovuto fare le capriole per upgradare ubuntu 16.04-64 senza uefi. Sono di carattere conservatore: se una cosa funziona la lascio così, e non amo che altri mi costringano a fare in altro modo. Mi basta e mi serve soltanto una sd1 dove mettere l'os, e una partizione estesa per la swap e per i dati in /home. E non mi piace avere a inizio tabella partizioni mezzo giga uefi che a me non serve e non so cosa ci stia a fare. Fatemi un po' capire cos'è e a cosa mi possa servire uefi, e a ragion veduta discuterò e nel caso accetterò l'imposizione dell'andazzo commerciale.
Punto 2 : dove si va nel futuro prossimo. Quali sono in sintesi le scelte migliori di impostazione di un pc nuovo nel 2017, macchina che si spera possa essere utile e performante per i prossimi 5 anni almeno.
Ciao cari.
DELL ??? - Intel Core 2 Quad 2.40GHz x 4 - 4Gb RAM - Grafica: GeForce 210/PCIe/SSE2 - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
ASUS X551CA - Intel Pentium CPU 2117U 1.80GHz × 2 - 4Gb RAM - Grafica: Intel Ivybridge Mobile - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
Jure Linux
Prode Principiante
 
Messaggi: 27
Iscrizione: maggio 2017
Località: Trieste, Primorska
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04.2 LTS x86_64

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Mdfalcubo » giovedì 18 maggio 2017, 7:38

Infatti sposto al Bar. :)
"Il genere umano è stimolante, è la gente che non sopporto,, (Linus - Peanuts)
"Se vuoi una mano per essere aiutato la trovi alla fine del tuo braccio,,
Avatar utente
Mdfalcubo
Moderatore Globale
Moderatore Globale
 
Messaggi: 20095
Iscrizione: dicembre 2008
Desktop: Solo XFCE
Distribuzione: Manjaro - PCLinuxOS - Xubuntu (64)
Sesso: Maschile

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Darren » giovedì 18 maggio 2017, 8:14

se sei molto conservatore allora ti suggerirei di usare il "vecchio" MBR invece del GPT, così avrai le tue:
/
/home
/swap (personalmente la swap non l'ho mai creata)

poi per la distribuzione da usare... se stai a sentire qui ognuno ti dice la sua.
se ti piace Unity (come piace molto a me) ti direi di metter Ubuntu, consapevole che dalla 18.04 di default avrà al suo posto, come DE, Gnome Shell.
oppure puoi mettere Fedora, che monta già di serie Gnome Shell, e la ritengo migliore e piu "pulita" nella gestione dei pacchetti e degli aggiornamenti.
Why's life ever easy, or do we make it hard for ourselves?
Avatar utente
Darren
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 390
Iscrizione: ottobre 2008
Località: skype: nightsky.1984
Desktop: Gnome Shell 3.26.1
Distribuzione: Fedora 27 64bit
Sesso: Maschile

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda woddy68 » giovedì 18 maggio 2017, 17:35

A mio parere invece se hai un bios Uefi perché non sfruttare questa nuova tecnologia ? Ubuntu e le maggiori distribuzioni Linux supportano Uefi e secure boot, io sul mio notebook ho installato Kubuntu e Opensuse con uefi e secure boot attivato, ovviamente in questo caso il consiglio è tabella partizioni GPT è sufficiente creare una piccola partizione in fat32 per l'avvio boot uefi all'inizio.
Questo può esserti utile http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Uefi
Per il resto ti consiglio una partizione per il sistema / e una per la /home o se preferisci per i dati.
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.3 Kde -- Kubuntu 17.10 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) Tumbleweed
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2972
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.3 - Tumbleweed
Sesso: Maschile

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Darren » giovedì 18 maggio 2017, 18:16

woddy68 Immagine ha scritto:A mio parere invece se hai un bios Uefi perché non sfruttare questa nuova tecnologia ? Ubuntu e le maggiori distribuzioni Linux supportano Uefi e secure boot, io sul mio notebook ho installato Kubuntu e Opensuse con uefi e secure boot attivato, ovviamente in questo caso il consiglio è tabella partizioni GPT è sufficiente creare una piccola partizione in fat32 per l'avvio boot uefi all'inizio.
Questo può esserti utile http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Uefi
Per il resto ti consiglio una partizione per il sistema / e una per la /home o se preferisci per i dati.

si ma... che gli cambia??
non è che "sfruttando" l'UEFI migliora le prestazioni.
ha detto che lui ha solo bisogno di avere una partizione root, una home e una swap
il secure boot poi...
Why's life ever easy, or do we make it hard for ourselves?
Avatar utente
Darren
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 390
Iscrizione: ottobre 2008
Località: skype: nightsky.1984
Desktop: Gnome Shell 3.26.1
Distribuzione: Fedora 27 64bit
Sesso: Maschile

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Jure Linux » giovedì 18 maggio 2017, 18:26

woddy68 Immagine ha scritto:A mio parere invece se hai un bios Uefi perché non sfruttare questa nuova tecnologia ? Ubuntu e le maggiori distribuzioni Linux supportano Uefi e secure boot, io sul mio notebook ho installato Kubuntu e Opensuse con uefi e secure boot attivato, ovviamente in questo caso il consiglio è tabella partizioni GPT è sufficiente creare una piccola partizione in fat32 per l'avvio boot uefi all'inizio.
Questo può esserti utile http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Uefi
Per il resto ti consiglio una partizione per il sistema / e una per la /home o se preferisci per i dati.

Ciao cari.
Rispondo a tutti e due.
Woddy68: come ho scritto all'inizio:
Fatemi un po' capire cos'è e a cosa mi possa servire uefi, e a ragion veduta discuterò e nel caso accetterò l'imposizione dell'andazzo commerciale.
Punto 2 : dove si va nel futuro prossimo. Quali sono in sintesi le scelte migliori di impostazione di un pc nuovo nel 2017, macchina che si spera possa essere utile e performante per i prossimi 5 anni almeno.

E' questo il succo del discorso. Fatemi capire bene i vantaggi e gli svantaggi - eventuali - di uefi, poi valuto. Se serve a gestire meglio il pc va bene, se questa è una tecnologia che si manterrà e prevalerà nel futuro su MBR per validi motivi, bane, accetto. Ma se serve solo a poter montare 4 OS sulla stessa macchina per giocarci e/o sperimentare, e null'altro, allora non mi interessa.
Finito qua, vado a vedermi il link sull'Uefi così imparo qualcosa.
Per il resto ti consiglio una partizione per il sistema / e una per la /home o se preferisci per i dati.


Ovvio, così sta linux su entrambi i pc (vedi firma), e così sarà sul terzo, che è per mia figlia (tredicianni e sveglia, se lo è guadagnato).
Per Fedora, mi faccio un live e vedo se mi convince. Intanto grazie :) ;)
DELL ??? - Intel Core 2 Quad 2.40GHz x 4 - 4Gb RAM - Grafica: GeForce 210/PCIe/SSE2 - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
ASUS X551CA - Intel Pentium CPU 2117U 1.80GHz × 2 - 4Gb RAM - Grafica: Intel Ivybridge Mobile - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
Jure Linux
Prode Principiante
 
Messaggi: 27
Iscrizione: maggio 2017
Località: Trieste, Primorska
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04.2 LTS x86_64

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda caturen » giovedì 18 maggio 2017, 18:45

caturen
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 13437
Iscrizione: aprile 2010
Desktop: diversi
Distribuzione: debian sid

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda woddy68 » giovedì 18 maggio 2017, 19:03

Darren Immagine ha scritto:
woddy68 Immagine ha scritto:A mio parere invece se hai un bios Uefi perché non sfruttare questa nuova tecnologia ? Ubuntu e le maggiori distribuzioni Linux supportano Uefi e secure boot, io sul mio notebook ho installato Kubuntu e Opensuse con uefi e secure boot attivato, ovviamente in questo caso il consiglio è tabella partizioni GPT è sufficiente creare una piccola partizione in fat32 per l'avvio boot uefi all'inizio.
Questo può esserti utile http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Uefi
Per il resto ti consiglio una partizione per il sistema / e una per la /home o se preferisci per i dati.

si ma... che gli cambia??
non è che "sfruttando" l'UEFI migliora le prestazioni.
ha detto che lui ha solo bisogno di avere una partizione root, una home e una swap
il secure boot poi...

Il mio è solo un consiglio per come la vedo io...non sono la legge o la bibbia, sono solo un utente come altri, se tutti la pensassimo allo stesso modo sarebbe triste, dopodiché per saperne di più il link postato da caturen è ok. :ciao:
Desktop - Acer Aspire M5500 (Nvidia) OpenSuse Leap 42.3 Kde -- Kubuntu 17.10 .
Notebook Acer Aspire E1 -522 (Amd) Tumbleweed
Avatar utente
woddy68
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 2972
Iscrizione: febbraio 2011
Località: Bellano Lc
Desktop: Kde Plasma5
Distribuzione: OpenSuse Leap 42.3 - Tumbleweed
Sesso: Maschile

Re: Scelte installazione OS su Asus P2530UA-XO0119D

Messaggioda Jure Linux » giovedì 18 maggio 2017, 19:25

caturen Immagine ha scritto:https://it.wikipedia.org/wiki/UEFI

Letto. Un gran bel casino, come supponevo. E ben concepito: dietro c'è Gates. Cito da wikipedia: Uefi, un consorzio di 140 aziende con dentro Intel e Microsoft. Figurati chi comanda là dentro: messi assieme hanno un fatturato paragonabile al pil del Giappone. Perchè accettare di mettersi in codeste mani, di aprire i nostri dati e il bios (via web) a chi poi li vende o cede per collusione all'NSA? La faccenda non mi convince proprio. Per togliervi qualche eventuale dubbio: non credo alla terra piatta, ma all'obiettivo di dominio e controllo totale di menti e macchine connaturato al capitalismo globalizzato si.

--------------

Riprendo e modifico, dopo essermi letto il wiki dal link di woddy68. Che conferma quanto sopra - se pure installi l'OS in legacy e non in uefi, uefi rimane comunque a controllare il bios a mia insaputa. Non compare, ma c'è e lavora sottobanco. Quindi, unica soluzione per levarselo di torno è ripulire totalmente il disco di sistema escludendolo dal controllo bios e boot. Come ho fatto con il pc da cui vi sto scrivendo.
Ecco la mia tabella partizioni attuale:

Codice: Seleziona tutto
sudo parted -l
Modello: ATA HGST HTS545050A7 (scsi)
Disco /dev/sda: 500GB
Dimensione del settore (logica/fisica): 512B/4096B
Tabella delle partizioni: msdos
Flag del disco:
Numero  Inizio  Fine    Dimensione  Tipo     File system     Flag
 1      1049kB  43,0GB  43,0GB      primary  ext4            avvio
 2      43,0GB  47,3GB  4300MB      primary  linux-swap(v1)
 3      47,3GB  500GB   453GB       primary  ext4

Per fare il 'lavoretto' ho dovuto andare giù pesante: fixparts.
Come vedete, in /sda1 c'è l'OS, poi lo swap e i dati in /home tutti in partizioni primarie. Tutto semplice e cristallino.
Tanto per capire il lavoro fatto, ecco qua il GPT originale spazzato via dal disco:

Codice: Seleziona tutto
label: dos
label-id: 0xb05cd80c
device: /dev/sda
unit: sectors
/dev/sda1 : start=        2048, size=    26007187, type=c, bootable
/dev/sda2 : start=   948453376, size=    28319744, type=83
/dev/sda3 : start=    26009235, size=   922444141, type=5
/dev/sda5 : start=    26009298, size=   840520737, type=83
/dev/sda6 : start=   866535424, size=    73764864, type=83
/dev/sda7 : start=   940300288, size=     8153088, type=82

Qua sopra come potete vedere in sda1 ci stava l'uefi (notare: occupava 2 mega ma controllava tutto il disco, chiamato 'C' -> orrore!), e a seguire il resto: un grande, inutile (per me) casino.
Particolare da riportare: spazzato via uefi e resto, l'installatore ubuntu 16.04/64 ancora lo pretendeva, e abortiva l'installazione. Ho risolto installando prima Precise Pangoline 12.04/32, poi ho upgradato e finalmente ho risolto. Pare proprio che con il pc nuovo seguirò la stessa strada... ;)
DELL ??? - Intel Core 2 Quad 2.40GHz x 4 - 4Gb RAM - Grafica: GeForce 210/PCIe/SSE2 - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
ASUS X551CA - Intel Pentium CPU 2117U 1.80GHz × 2 - 4Gb RAM - Grafica: Intel Ivybridge Mobile - OS Ubuntu 16.04.2 64bit
Jure Linux
Prode Principiante
 
Messaggi: 27
Iscrizione: maggio 2017
Località: Trieste, Primorska
Desktop: ubuntu
Distribuzione: Ubuntu 16.04.2 LTS x86_64


Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 5 ospiti