router pubblico

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Re: router pubblico

Messaggioda telperion » martedì 15 agosto 2017, 5:38

occhio che:

La pratica di sharing é vietata e perseguibile penalmente (sarebbe, insomma, equiparabile al reato di furto). Infatti, leggo... "Il Cliente non potrà permettere a terzi l'utilizzo dei Servizi, anche parzialmente, né a pagamento né a titolo gratuito, né potrà rivenderli a terzi, senza espressa autorizzazione scritta da <nome provider>".


quindi a meno che il contratto con l'operatore non preveda la condivisione condominiale la cosa è illegale.
Nel caso che lo preveda, il contratto dovrebbe essere intestato al condominio e le quote da pagare decise dall'assemblea condominiale e inserite nelle spese generale dei condomini come l'acqua le pulizie eccetera.

La situazione descritta nella discussione non mi sembra "trasparente".
Avatar utente
telperion
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 5407
Iscrizione: luglio 2006

Re: router pubblico

Messaggioda pachisapiu » martedì 15 agosto 2017, 9:36

francesco678 Immagine ha scritto:
pachisapiu Immagine ha scritto:però a dirla tutta sembra che tu ti sia fatto un film nella tua testa ... inoltre ...

Pero
anche se io facessi un nuovo contratto, o pagare una VPN o utlizziare TOR, ecc
avrei solo dei danni aggiuntivi,
dovuto al fatto che pagherei dei soldi e avrei dei rallentamenti di internet con tutti i disagi di usablita

Bhe è normale che un servizio lo paghi ma non mi è chiara la storia dei rallentamenti anzi con un contratto tutto tuo avresti la completa usabilità della banda a disposizione


caro pachisapiu
scusami
ma se è solo un film nella mia mente
a sto punto non mi serve neanche un servizio VPN ed un nuovo contratto tutto mio

Con un contratto tutto tuo ti leveresti ogni dubbio e a quanto pare non sono l'unico a dirtelo

GreYOwL Immagine ha scritto:quindi:
1) vattene dalla rete
2) cambia le password di tutti i servizi


ma sembra che tu non voglia capire
pachisapiu
 

Re: router pubblico

Messaggioda Pike » mercoledì 16 agosto 2017, 5:17

francesco678 Immagine ha scritto:Pero anche se io facessi un nuovo contratto, o pagare una VPN o utlizziare TOR, ecc avrei solo dei danni aggiuntivi, dovuto al fatto che pagherei dei soldi e avrei dei rallentamenti di internet con tutti i disagi di usablita

Eh? :hypno:
francesco678 Immagine ha scritto:Invece a me interessebbe beccarlo con le mani nel sacco mentre intercetta i miei dati perche fino ad adesso non ho nessuna prova che lo faccia, ma solo lo ipotizzo conoscendo il personaggio

Allora diventa sufficientemente competente per farlo. Non sarà facile, ovviamente, nè veloce.
Nessuno lo può diventare tramite un suggerimento in un forum.

francesco678 Immagine ha scritto:Leggevo in un sito (non mi ricordo dove) che ogni qualvolta ci colleghiamo con il telefonino android ad una rete wifi (ad esempio un bar o una stazione di servizio o una biblioteca, ecc) il proprietario della rete, lecitamente o meno, potrebbe spiare tutto

Eh? :hypno:

francesco678 Immagine ha scritto:ed è il proprietario della connessione internet ove sono costretto a collegarmi in wifi

Se sottoscrivi un tuo contratto sarà finito il problema di "costrizione".

Poi ognuno fa quel che vuole...
Perchè rispondere a tema quando la puoi mandare in vacca? Ah già.... dimenticavo. C'è chi ha ragione per regolamento.
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.
Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3917
Iscrizione: gennaio 2008
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)

Re: router pubblico

Messaggioda telperion » mercoledì 16 agosto 2017, 8:17

Vi sfugge la cosa principale.
Se il proprietario della connessione internet, non ha l'autorizzazione a condividerla dal provider, commette reato di furto.
Chi acquista quote di tale connessione nel caso sopra, commette reato di ricettazione.
Ora pretendere qualsiasi tipo di sicurezza nel caso descritto, sarebbe come pretendere la garanzia di 2 anni su un oggetto rubato.
E ripeto, nel caso, è reato penale.
E siccome la cosa non è gestita dall'amministratore ma da un privato, credo che sia il caso.
Morale, se tu rubi, non puoi incavolarti se pensi che ti rubino i dati.
:D
Avatar utente
telperion
Rampante Reduce
Rampante Reduce
 
Messaggi: 5407
Iscrizione: luglio 2006

Re: router pubblico

Messaggioda thece » mercoledì 16 agosto 2017, 9:32

telperion Immagine ha scritto:Se il proprietario della connessione internet, non ha l'autorizzazione a condividerla dal provider, commette reato di furto.
Chi acquista quote di tale connessione nel caso sopra, commette reato di ricettazione.

Non sono preparato in materia di leggi, ma nello scenario ipotizzato - solo subaffitto o "condivisione dietro pagamento" della connessione a Internet - i reati indicati da @teleperion mi sembrano un pò troppo gravi. Magari se passasse di qui qualche avvocato potrebbe esprimere il suo parere in merito.
Avatar utente
thece
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 10475
Iscrizione: aprile 2007
Distribuzione: Debian 10 (Buster) - KDE

Re: router pubblico

Messaggioda GreYOwL » mercoledì 16 agosto 2017, 10:11

thece Immagine ha scritto:
telperion Immagine ha scritto:Se il proprietario della connessione internet, non ha l'autorizzazione a condividerla dal provider, commette reato di furto.
Chi acquista quote di tale connessione nel caso sopra, commette reato di ricettazione.

Non sono preparato in materia di leggi, ma nello scenario ipotizzato - solo subaffitto o "condivisione dietro pagamento" della connessione a Internet - i reati indicati da @teleperion mi sembrano un pò troppo gravi. Magari se passasse di qui qualche avvocato potrebbe esprimere il suo parere in merito.

per quel che ne so, poco, anzi molto poco, ci sono state degli aggiornamenti sulla legislazione della materia. Credo che ora, sia legale, alla stregua della condivisione della rete in strutture pubbliche, come alberghi ecc.
PERÒ deve essere regolare: stabilita in assemblea condominiale (come ho già detto sopra), le quote vanno pagate AL CONDOMINIO ci devono essere regole chiare, fare in modo che il segnale arrivi in modo sufficiente presso tutte le abitazioni. Il gestore poi, deve essere super partes. Di solito si nomina per la gestione, una ditta esterna.
E comunque, tu ti puoi comunque distaccare. NON sei obbligato. Questo appunto, in caso di rete condominiale in regola. Cosa che questo caso, non contempli.
se ti senti una pecorella in un branco di lupi, scappa. stop
questo è il mio pensiero.
per il fatto delle reti "pubbliche" insicure. Bisogna stare attenti alle reti libere, che hanno nomi simili a quelle ufficiali del comune / biblioteca ecc. Non è facile descrivere tutto in poche righe, ma se io , creo una rete wifi libera presso un parco pubblico, ingannando le persone con un nome appropriato, posso davvero sniffare tutto il tuo traffico. Quindi occhio.
Controllare il proprio pc è facile, ci sono tool appropriati, ma come detto sopra, capire E PROVARE che i nostri dati siano stati rubati, non è cosa da poco. Purtroppo te ne accorgi solo dopo un fatto doloso.
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: router pubblico

Messaggioda giulux » mercoledì 16 agosto 2017, 10:21

Visto l'andamento della discussione sposto al bar, con invito a mettere un titolo meno generico e che faccia capire il problema.
con l'aiuto della comunità le cose si mettono quasi sempre a posto (e non apposto), a parte (e non apparte) qualche caso ...
Avatar utente
giulux
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 22908
Iscrizione: gennaio 2010
Località: Roma
Desktop: xubuntu - ubuntu 18.04
Distribuzione: Ubuntu+Xubuntu 18.04.2 LTS x86_64
Sesso: Maschile

Re: router pubblico

Messaggioda francesco678 » sabato 26 agosto 2017, 19:46

GreYOwL Immagine ha scritto:
thece Immagine ha scritto:
telperion Immagine ha scritto:
se ti senti una pecorella in un branco di lupi, scappa. stop
questo è il mio pensiero.

purtroppo non sono stato capito

io sono un comune utente che cazzeggia su internet, come tanti altri miliardi nel mondo
non ho particolari segreti da nascondere
e scheletri nell'armadio
quindi anche se il mio vicino di casa va a vedere i miei dati, alla fin dei conti non è nulla di cosi grave
anzi ci perderebbe pure un sacco tempo, sperando di trovare chissa cosa, di cosi interessante

Quindi di fuggire dai lupi
non mi interessa

A me interessa invece avere la CERTEZZA
che la volpe viene a rubare la gallina
e beccarlo sul fatto
perche poi ci vado a parlare a quattr'occhi


Se io mi facessi una nuova connessione, un abbonamento VPN , TOR, ecc ecc ecc
proteggerei i miei segreti (e figuriamoci quali segreti)
e non avrei mai la certezza che la volpe sia venuta o meno
a rubare la gallina
Quindi non mi serve a nulla

Sarebbe qualcosa di simile che il mio vicino di casa
entrasse dentro casa mia essendo riuscito ad ottenere un duplicato della chiave
pero in casa mia non c'è nulla di cosi interessante da proteggere

quindi non mi serve andare a pagare una porta blindita 5000 euro, tanto da avere la certezza che non entri nessuno
mi serve invece sapere se il mio vicino è entrato, e continua ad entrare, dentro casa mia
senza averne autorizzazione
francesco678
Prode Principiante
 
Messaggi: 148
Iscrizione: ottobre 2010

Re: router pubblico

Messaggioda Pike » sabato 26 agosto 2017, 20:06

Non è esatto.
E il tuo computer che è nella rete di casa sua.
Perchè rispondere a tema quando la puoi mandare in vacca? Ah già.... dimenticavo. C'è chi ha ragione per regolamento.
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.
Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3917
Iscrizione: gennaio 2008
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)

Re: router pubblico

Messaggioda GreYOwL » sabato 26 agosto 2017, 20:17

Pike Immagine ha scritto:Non è esatto.
E il tuo computer che è nella rete di casa sua.

esatto...
Se lui, riesce a "sniffare i tuoi dati" che escono dal pc, te non puoi provare nulla. infatti, come dice Pike, sei te che sei in casa sua... quindi ???
Che gli dici a un eventuale dibattito ??? Sarebbe diverso se lui entrasse nel tuo pc.. in quel caso, potresti far qualcosa. e li devi essere bravo te, guardati i vari log, controlla ogni tanto gli utenti connessi al tuo pc.
Ma ti ripeto, se te condividi con lui la linea, lui POTREBBE (non è un urlo, ma una forte sottolineatura) controllare quello che fai, senza fare nulla di "illegale"
Spero di essere stato chiaro. Sui lupi anche io sono stato frainteso, ho voluto esagerare per dirti che condividendo la linea con qualcuno, la tua privacy è a rischio.
stop
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: router pubblico

Messaggioda francesco678 » sabato 26 agosto 2017, 21:15

GreYOwL Immagine ha scritto:
Pike Immagine ha scritto:Non è esatto.
E il tuo computer che è nella rete di casa sua.

esatto...
Se lui, riesce a "sniffare i tuoi dati" che escono dal pc, te non puoi provare nulla. infatti, come dice Pike, sei te che sei in casa sua... quindi ???
Che gli dici a un eventuale dibattito ???

gli dico, incazzato
"come ti sei permesso a fare questo?"

poi vado da tutti gli altri condomini e riferisco il suo comportamento,
(i quali navigano nella tatale ignoranza in merito a tale insidia,
ma poi saranno molto incazzati anche loro)

poi andiamo dal proprietario di casa e gli diciamo subito di togliergli la possibilita di gestire la connessione
e da quel giorno in poi, tutti sapremo meglio, con chi abbiamo a che fare
e non ci fara una bella figura

Pero fino a quando non ho la certezza di tutto cio
e non lo becco sul fatto
non ha senso fare casino

****************
comunque ho capito
c'è poco da fare per riuscire ad avere questa infomazione in maniera chiara e certa

vi ringrazio a tutti
per le risposte i chiarimenti ed i consigli
Ultima modifica di francesco678 il sabato 26 agosto 2017, 21:38, modificato 1 volta in totale.
francesco678
Prode Principiante
 
Messaggi: 148
Iscrizione: ottobre 2010

Re: router pubblico

Messaggioda Pike » sabato 26 agosto 2017, 21:32

guagliò, sputare sulle consulenze gratuite che si ricevono è ben poco cortese...
Perchè rispondere a tema quando la puoi mandare in vacca? Ah già.... dimenticavo. C'è chi ha ragione per regolamento.
Come certificato dalla moderazione, incivile e maleducato. You have been warned.
Se il tuo tempo è più importante del mio, allora non hai bisogno del mio tempo.
Pike
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3917
Iscrizione: gennaio 2008
Desktop: xubuntu
Distribuzione: Bionic Beaver i686 (18.04)

Re: router pubblico

Messaggioda francesco678 » sabato 26 agosto 2017, 21:41

Pike Immagine ha scritto:guagliò, sputare sulle consulenze gratuite che si ricevono è ben poco cortese...

Non ti ho capito
Dove avrei sputato sulle consulenze gratuite ricevute?

sicuramente avrai mal interpretato, qualcosa che ho detto
ma non ho affatto sputato su tutto quello che mi avete detto
anzi vi ho ringraziato
nonostante ho capito che non vi è possibilita di poter accertare quello che mi serve accertare
francesco678
Prode Principiante
 
Messaggi: 148
Iscrizione: ottobre 2010

Re: router pubblico

Messaggioda GreYOwL » sabato 26 agosto 2017, 21:51

si forse ci è stato un equivoco.. succede a volte quando si scrive .
Purtroppo, è così, una volta che i tuoi dati sono usciti dal tuo pc, e sono nella rete condominiale, sono in teoria, a disposizione di tutti, ed è difficile provare che siano sniffati. Per quello che ti dico che se vuoi stra tranquillo, devi per forza percorrere altre strade. In bocca al lupo comunque.. :)
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: router pubblico

Messaggioda pachisapiu » sabato 26 agosto 2017, 21:54

Il fatto è che la rete non è condominiale infatti l'abbonamento è intestato all'altro e anche se scoprisse qualcosa avrebbe ben poco da reclamare stando ai termini legali anzi ...
pachisapiu
 

Re: router pubblico

Messaggioda francesco678 » sabato 26 agosto 2017, 22:23

si certo
adesso ho capito tutto meglio

vi ringrazio sinceramente per tutto
e vi auguro un meraviglioso week and
francesco678
Prode Principiante
 
Messaggi: 148
Iscrizione: ottobre 2010

Re: router pubblico

Messaggioda GreYOwL » sabato 26 agosto 2017, 22:26

francesco678 Immagine ha scritto:si certo
adesso ho capito tutto meglio

vi ringrazio sinceramente per tutto
e vi auguro un meraviglioso week and

Anche a te.. facci sapere poi eventuali sviluppi. :birra:
GreYOwL
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 1226
Iscrizione: aprile 2007
Località: Roma
Desktop: Gnome 3.32-0
Distribuzione: Archlinux 64bit
Sesso: Maschile

Re: router pubblico

Messaggioda francesco678 » giovedì 31 agosto 2017, 10:07

GreYOwL Immagine ha scritto:
francesco678 Immagine ha scritto:si certo
adesso ho capito tutto meglio

vi ringrazio sinceramente per tutto
e vi auguro un meraviglioso week and

Anche a te.. facci sapere poi eventuali sviluppi. :birra:

scusami GreYOwL non avevo letto ultimo post

Si certo , vi faccio sapee aggiornamenti ed eventualmente ci sono novita
grazie ancora per tutto
e buona giornata
francesco678
Prode Principiante
 
Messaggi: 148
Iscrizione: ottobre 2010

Precedente

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: Martianbuddy 1 e 7 ospiti