[Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.
Scrivi risposta
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

[Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

Post in Aggiornamento.

Vorrei proporre un wiki dove siano elencati i documenti, le leggi, le strategie per proporre ed adottare il soft libero nei Comuni Italiani,
in particolare la proposta dovrebbe essere indirizzata verso Ubuntu, ma non solo, e con l'assistenza di Canonical Italia, ma non solo.
Penso che all'inizio convenga cominciare con Open Office, Firefox e Thunderbird.
Io conosco qualche rappresentante del mio comune e penso che, nei piccoli centri, non sia difficile farlo.
Questi rappresentanti sono abbastanza digiuni d'informatica, a volte ostili, ma parlandoci ho trovato riscontri favorevoli all'open.
Il problema è passargli i documenti da presentare al consiglio e delle semplici dispense per aiutarli a spiegare agli altri di cosa si tratta.
Vi chiedo aiuto per raccogliere link e fare un wiki, nonché per definire meglio questo progetto, o se esiste già segnalatemi qualcosa.
intanto io segnalo questi link:

http://flossmarche.netsons.org/wiki/ind ... mentazione
http://www.interlex.it/pa/stanca2.htm

ora che abbiamo abbastanza documentazione legislativa possiamo pensare a fare una sintesi e una selezione dei documenti da presentare al nostro assessore comunale preferito. la cosa non è facile, se potete suggerite qualcosa.
oltre a questo mi piacerebbe sapere se sarebbe possibile coinvolgere, a cosa fatte, Canonical per l'assistenza ai sistemisti o a chi si occupa della manutenzione, via call center. penso basti ciò che è scritto sul sito, anche se poi ci vuole l'interprete se si deve parlare in inglese, ma forse bastano irc e questo forum.
http://www.ubuntu-it.org/index.php?page=Supporto


un ringraziamento anche a knotulas per il link del flossmarche, gruppo che cerca di definire una richiesta, a livello regionale, per l'adozione del soft libero.
Ultima modifica di lanternacieca il giovedì 3 gennaio 2008, 22:13, modificato 1 volta in totale.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Han1990
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1007
Iscrizione: domenica 18 marzo 2007, 20:25
Località: Lecce
Contatti:

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da Han1990 »

certo!!! io stavo spingendo mio padre a proporlo al comune della mia città...
Goldenboy
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 694
Iscrizione: venerdì 7 settembre 2007, 15:47

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da Goldenboy »

tuo padre è consigliere ?
Han1990
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1007
Iscrizione: domenica 18 marzo 2007, 20:25
Località: Lecce
Contatti:

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da Han1990 »

no però ha amicizie importanti xD
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
Messaggi: 28474
Iscrizione: martedì 24 aprile 2007, 15:28
Località: Roma
Contatti:

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da Guiodic »

Interessante anche l'elenco di link qui:

http://www.osspa.cnipa.it/home/index.ph ... &Itemid=23

Ma soprattutto questo studio:

http://arstechnica.com/news.ars/post/20070112-8606.html

che dimostra come nella gran parte dei casi i costi di gestione del floss sono più bassi o uguali a quelli del software proprietario.

Nonché questo studio, la "madre" di tutte le battaglie per il floss nella p.a.:

http://flossproject.org/report/index.htm
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

Cominciamo a vedere un punto per volta.
  • Documentazione Legislativa
Come primo punto prenderei i documenti ufficiali da far leggere al nostro consigliere comunale preferito.
quali potrebbero essere? a me viene in mente la Direttiva Stanca, cercando trovo questo:
http://www.interlex.it/pa/stanca2.htm
potrebbe bastare? poi non hanno fatto più leggi o decreti del genere?
qualche suggerimento?

Il primo punto riguardante la documentazione è importante perché permette al consigliere di sentirsi più sicuro. l'informatica può essere misteriosa, ma con la legge scritta si sente a suo agio e può tranquillamente discutere di quello senza far finta di essere un tecnico.
quindi la documentazione legislativa deve essere chiara ed esauriente.
ricordate che serve qualcosa in Italiano, proveniente dall'Italia prima che dall'Europa. poi deve essere stampabile.
basta la direttiva Stanca per soddisfare il primo punto?
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

Cercando meglio questo link sulla Direttiva Stanca sembra migliore:
http://www.infogiur.com/law/e_governmen ... 2_2001.asp

ma non sarà obsoleta? è del 2001-2002, sarà che ormai ogni 6 mesi vedo cambiare molte cose :D
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

freddie90 ha scritto: certo!!! io stavo spingendo mio padre a proporlo al comune della mia città...
il punto di vista di tuo padre potrebbe risultare utile. se ci riesci fai sapere qualcosa.
ciao.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Han1990
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1007
Iscrizione: domenica 18 marzo 2007, 20:25
Località: Lecce
Contatti:

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da Han1990 »

lanternacieca ha scritto:
freddie90 ha scritto: certo!!! io stavo spingendo mio padre a proporlo al comune della mia città...
il punto di vista di tuo padre potrebbe risultare utile. se ci riesci fai sapere qualcosa.
ciao.
(good) (good)
Avatar utente
toro89
Prode Principiante
Messaggi: 130
Iscrizione: venerdì 15 giugno 2007, 14:28

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da toro89 »

Mio padre lavora al Centro Elaborazione Dati del comune di Cuneo, e a casa usa anche Linux.
Ha detto che se solo il suo dirigente lo volesse tra un anno i PC del comune di Cuneo sarebbero tutti con Linux. Il problema è che il suo capo è un cretino. Pensate che butta via Pentium II ancora perfettamente funzionanti!! Solo 500 metri più in la, nel palazzo della provincia, i PC vecchi vengono donati al LUG di Cuneo che ci installa Linux e li da alle scuole.
E il bello è che dare i PC al LUG sarebbe gratis, mentre per buttarli via bisogna pagare.
Mio padre sostiene poi che nei "piani alti" l'ultima delle preoccupazioni sia risparmiare i soldi.
Ha già detto al suo Dirigente che i PC vecchi si potrebbero regalare al Lug invece che pagare per buttarli, ma lui gli ha riso in faccia.
Ma come si fa a installare Linux sui PC quando chi decide cosa va installato è una persona così??

Ciao  :'(
Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi.
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

toro89 ha scritto: Ma come si fa a installare Linux sui PC quando chi decide cosa va installato è una persona così??
si, questo è un problema molto diffuso, ma questo centro di elaborazione dati dipende dal comune no? se il consiglio comunale decide di usare software libero anche quella persona si dovrà adeguare, oppure è lui che decide, in campo informatico, nel comune di Cuneo?
il punto è che se c'è un consigliere comunale sensibile a certi temi, gli si può mettere in mano la documentazione legislativa necessaria con una spiegazione facile di cos'è il software libero e cosa ci si guadagna, poi toccherà a lui parlarne in consiglio comunale.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
toro89
Prode Principiante
Messaggi: 130
Iscrizione: venerdì 15 giugno 2007, 14:28

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da toro89 »

E' lui che decide, cioè, nel caso che il consiglio comunale deve prendere una decisione riguardante il parco macchine, la decisione viene fatta prendere dal dirigente del CED o comunque da altre persone molto poco propense al cambiamento (cioè dal capo di mio padre).
Il fatto è che più o meno tutti se ne fregano della possibilità di risparmiare.
Mio padre intanto continua a ritrovarsi in ridicole situazioni come il dover aprire documenti in vecchi formati proprietari non più supportati; oppure si ritrova a fronteggiare la collaudata stabilità di Microsoft Exchange Server (che non vi dico quanto costa perchè non voglio finire i caratteri disponibili).

Intanto, se può far piacere una grossa azienda, la Michelin, sta migrando, solo nei server, a Suse. Un sistemista dello stabilimento di Cuneo era contentissimo, sopratutto perchè i server windows tendono a cadere sempre nei momenti cruciali (a fine turno).
Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi.
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

toro89 ha scritto: E' lui che decide, cioè, nel caso che il consiglio comunale deve prendere una decisione riguardante il parco macchine, la decisione viene fatta prendere dal dirigente del CED o comunque da altre persone molto poco propense al cambiamento
quindi come si potrebbe uscire da questa situazione?
il fatto che il tipo se ne freghi del risparmio dovrebbe essere materia per un bello scandalo, visto che lo fa con i soldi tuoi e degli altri abitanti del comune. queste cose vengono prima del soft libero, sono un malcostume dato da personale dirigente incompetente. non so, forse un consigliere comunale potrebbe spingere per un consulente esterno, o fare il paragone con altri comuni, anche senza prendere il guadagno economico ma spingendo sull'efficenza e sulla compatibilità.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
toro89
Prode Principiante
Messaggi: 130
Iscrizione: venerdì 15 giugno 2007, 14:28

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da toro89 »

Ci vorrebbe qualcuno che faccia aprire gli occhi a gente che sta in alto, oppure facciamo diventare mio padre dirigente (questa è impossibile).
Comunque il comune di Cuneo ne spreca di soldi per cose inutili.
Secondo me potrebbero cominciare semplicemente a donare i PC in disuso alle scuole (al posto che pagare per buttarli via), ma parlandone con il dirigente del CED è più o meno come parlare ad un muro.
La cosa oltretutto ridicola e che nei PC buttati via sono contenuti hard disk da 20 o 40GB (quindi niente male), che prima di essere buttati vengono martellati perchè potrebbero contenere dati riservati.
Certo si potrebbe far sapere che avvengono queste cose, anche perchè non serve nessuno sforzo per donare dei PC al Lug, basterebbe mettere una firma su un foglio piuttosto che su un'altro
.
Se solo il Comune donasse questi vecchi PC al Lug locale (non so il numero esatto ma i computer sono molti), e questo ci installasse Linux (xubuntu per la precisione) e li donasse alle scuole, i bambini Cuneesi verrebbero educati con software libero.
Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi.
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

riguardo al farsi donare i computer sarebbe una bella cosa. si può arrivare, tramite conoscenze, anche ad altre istituzioni o anche banche, qualcuno che preferisce far beneficenza gratis invece di rimetterci soldi per dar via i comp si dovrebbe poter trovare. dopo sta anche ai lug darsi da fare e spiegare perché li vogliono e che i guadagni sono tutti, anche in pubblicità, per chi dona.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

qualcuno sa come contattare o se esiste qualcosa del tipo "Canonical Italia" ?
cioè un contatto ufficiale in lingua italiana per il supporto ad Ubuntu.
Guiodic ha scritto: Interessante anche l'elenco di link qui:
http://www.osspa.cnipa.it/home/index.ph ... &Itemid=23
Ma soprattutto questo studio:
http://arstechnica.com/news.ars/post/20070112-8606.html
che dimostra come nella gran parte dei casi i costi di gestione del floss sono più bassi o uguali a quelli del software proprietario.
Nonché questo studio, la "madre" di tutte le battaglie per il floss nella p.a.:
http://flossproject.org/report/index.htm
grazie della segnalazione, il problema è che in ambito comunale non è facile portare l'inglese, non lo sa nessuno, ed il fare una traduzione buona è difficile anche per me.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
lanternacieca
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 483
Iscrizione: giovedì 25 ottobre 2007, 23:51

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da lanternacieca »

ho aggiornato il primo topic, suggerimenti?
ora vado a farmi una piccola vacanza, chi rimane ci rifletta su.
ciao.
Rivoluzione Open, Diamogli Una Spinta:
http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.ph ... 63#p970663
Avatar utente
saltydog
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 2847
Iscrizione: mercoledì 9 febbraio 2005, 14:43
Località: Roma
Contatti:

Re: [Progetto] Guida per i Comuni al Soft Libero

Messaggio da saltydog »

lanternacieca ha scritto: qualcuno sa come contattare o se esiste qualcosa del tipo "Canonical Italia" ?
cioè un contatto ufficiale in lingua italiana per il supporto ad Ubuntu.
Non ho capito bene la tua domanda, ma il supporto ufficiale in lingua italiana a Ubuntu è rappresentato da Ubuntu_it:
www.ubuntu-it.org

Fabio
My Ubuntu Wiki Page- Mi trovate anche qui.
Scrivi risposta

Ritorna a “Bar Ubuntu”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: Google [Bot] e 6 ospiti