[Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Consigli, richieste di chiarimenti, segnalazioni riguardanti il sito www.ubuntu-it.org

Moderatore: Gruppo Web

Scrivi risposta
VincentAston
Prode Principiante
Messaggi: 67
Iscrizione: sabato 13 ottobre 2007, 12:20

[Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da VincentAston »

Sappiamo tutti come sia difficile (specialmente per i niubbi) trovare la configurazione giusta per il proprio pc portatile. Ed i motivi sono tanti, vai dalla scheda grafica al tastino wireless ecc ecc.

Sarebbe comodo (specialmente per chi si scoraggia facilmente) che quando un utente più esperto trova una configurazione ottimale di ubuntu/kubuntu ecc (con il proprio notebook), la metesse su internet come immagine iso.

Ragazzi, a momenti le persone non sanno neanche come si masterizza una immagine, e molti (almeno per il mondo dei portatili), non vogliono affrontare problemi troppo difficili da risolvere pur conservando la loro voglia di avere linux (che di sicuro avranno sul pc desktop di casa).

La mia idea è questa: io, utente esperto, ho un Asus x53 (o chi che sia), configuro ubuntu e in upload metto l'immagine su questo store.
Immaginate quindi questa operazione RIPETUTA per tutte le persone disposte a farlo della comunità (al 99 per cento dei casi con pc diversi), con 500 persone avremmo 500 iso e 500 modelli di pc.
Io niubbo quindi dovrò semplicemente andare su internet e con un modulo di ricerca, digitare il modello del suo pc e trovare ubuntu già configurato ottimamente.

Che ne dite? 
Ultima modifica di VincentAston il domenica 28 ottobre 2007, 10:56, modificato 1 volta in totale.
hattory
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 542
Iscrizione: martedì 21 agosto 2007, 16:19
Desktop: Gnome-Shell
Distribuzione: Ubuntu precise i686
Località: Varese
Contatti:

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da hattory »

Non credo sia una cosa fattibile/necessaria... ti ricordo che comunque sul wiki abbiamo una sezione apposta per i portatili dove vengono raccolte tutte le info del pc e le procedure per settare tutte le varie impostazioni, almeno quelle di base: http://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Notebook
VincentAston
Prode Principiante
Messaggi: 67
Iscrizione: sabato 13 ottobre 2007, 12:20

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da VincentAston »

Cerchiamo di allungare la vista un po' oltre il proprio palmo della mano. Non era necessario creare una interfaccia grafica per aprire una cartella, si poteva usare msdos. eppure è nato windows e da li ha fatto un sacco di proseliti.

Se per voi è per forza necessario sciorinarsi ore di guide et varie, non per questo deve essere necessario per altre persone.

la comodità qui non è cosa conosciuta. un neofita "qui" è costretto prima a studiare poi a configurarsi Ubuntu come gli pare. (quando dovrebbe essere il contrario). Configurarsi un portatile vuol dire avere una conoscenza aprioristica
del sistema operativo, quando ci dimentichiamo spesso (specialmente voi utenti esperti) che molte persone si interfacciano per la prima volta con questa realtà.

Ritengo sia necessario facilitare la vita a tutti quelli che non vogliono "dilettarsi" a perdere tempo nella risoluzione dei numerosi problemi che incombono nell'installazione e nella configurazione di ubuntu sui notebook.


Prima voglio la Macchina funzionante, e poi imparo a guidarla e magari imparo anche qualcosa di più..
nickstu
Prode Principiante
Messaggi: 59
Iscrizione: domenica 21 ottobre 2007, 2:12

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da nickstu »

VincentAston ha scritto: Cerchiamo di allungare la vista un po' oltre il proprio palmo della mano. Non era necessario creare una interfaccia grafica per aprire una cartella, si poteva usare msdos. eppure è nato windows e da li ha fatto un sacco di proseliti.

Se per voi è per forza necessario sciorinarsi ore di guide et varie, non per questo deve essere necessario per altre persone.

la comodità qui non è cosa conosciuta. un neofita "qui" è costretto prima a studiare poi a configurarsi Ubuntu come gli pare. (quando dovrebbe essere il contrario). Configurarsi un portatile vuol dire avere una conoscenza aprioristica
del sistema operativo, quando ci dimentichiamo spesso (specialmente voi utenti esperti) che molte persone si interfacciano per la prima volta con questa realtà.

Ritengo sia necessario facilitare la vita a tutti quelli che non vogliono "dilettarsi" a perdere tempo nella risoluzione dei numerosi problemi che incombono nell'installazione e nella configurazione di ubuntu sui notebook.


Prima voglio la Macchina funzionante, e poi imparo a guidarla e magari imparo anche qualcosa di più..

potrei dire che secondo me è una bella cosa... ma io sono quasi un niubbo, quindi non contribuirei.

vero è che se trovassi l'iso per il toshiba satellite a60 la scaricherei
Avatar utente
saltydog
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 2847
Iscrizione: mercoledì 9 febbraio 2005, 14:43
Località: Roma
Contatti:

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da saltydog »

VincentAston ha scritto: Cerchiamo di allungare la vista un po' oltre il proprio palmo della mano.
Caro Vincent,

cerchiamo di non usare toni polemici e soprattutto facile e gratuita ironia.
La risposta di Hattory è stata più che lecita e pertinente circa la tua proposta, ma soprattutto educata ed equilibrata.
Tutti coloro che lavorano per la comunità lo fanno volontariamente e a proprie spese. Mettere su delle iso non ufficiali non può essere realizzato senza un notevoile sforzo di gestione e coordinamento con Canonical. A parte questo, tutte le esperienze che puoi trovare nel wiki segnalato da Hattory (anche questo realizzato volontariamente) rappresentano delle risorse incomparabili di materiale. Se poi non ti va di studiare e di applicarti, questo è un altro conto, ma non puoi pretendere con scortesia che siano altri, gratuitamente, a "perdere tempo nella risoluzione dei numerosi problemi" (come dici tu) al posto tuo.

Fabio
Ultima modifica di saltydog il domenica 28 ottobre 2007, 15:17, modificato 1 volta in totale.
My Ubuntu Wiki Page- Mi trovate anche qui.
Luck
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 271
Iscrizione: martedì 13 giugno 2006, 8:11

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Luck »

VincentAston ha scritto:
Immaginate quindi questa operazione RIPETUTA per tutte le persone disposte a farlo della comunità (al 99 per cento dei casi con pc diversi), con 500 persone avremmo 500 iso e 500 modelli di pc.
I
sarebbe sicuramente una bella cosa, il problema per quanto riguarda il nostro sito è come detto giustamente da salydog esclusivamente di natura tecnica: per ospitare queste iso data la varietà grande di computer in uso dagli utenti bisognerebbe avere un grande spazio dedicato sul server. Il nostro sito è ospitato su un server della Canonical e quindi bisognerebbe chiedere ad essa queste risorse a disposizione.

Considera una cosa: Ubuntu ha come sua obiettivo quella di essere una distribuzione che sempre di più funzioni sulla maggior parte dei computer subito senza alcun intervento da parte dell'utente, vedi il grosso lavoro che c'è per cercare di rilevare in automatico sempre più hardware.

Se un utente ha qualche configurazione da fare per il suo hardware, credo che il sisitema di leggersi una paginetta di wiki, se scritta in linguaggio semplice e chairo, possa essergli chiesto al posto di far avere alti costi di spazio per tenere tutte le iso.
Oppure se trova qualcosa in internet scrive lui un wiki, che è semplice da uasre, per mettere a disposizione di tutti quello che ha scoperto..

In sintesi, credo che il rapporto costi/benefici di questa soluzione sia a sfavore per la Canonical, ovviamente se qualcuno ha la possibilità di donare questo spazio credo che nessuno si lamenterà di questo, anzi  :)
 
mefisto
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
Messaggi: 3364
Iscrizione: giovedì 12 gennaio 2006, 18:23

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da mefisto »

VincentAston ha scritto:
La mia idea è questa: io, utente esperto, ho un Asus x53 (o chi che sia), configuro ubuntu e in upload metto l'immagine su questo store.
Immaginate quindi questa operazione RIPETUTA per tutte le persone disposte a farlo della comunità (al 99 per cento dei casi con pc diversi), con 500 persone avremmo 500 iso e 500 modelli di pc.
Io niubbo quindi dovrò semplicemente andare su internet e con un modulo di ricerca, digitare il modello del suo pc e trovare ubuntu già configurato ottimamente.

Che ne dite? 
Io sono molto aperto alle proposte, anche alle piu' ambiziose... ma devono essere ben articolate. Non basta una buona idea, ci vuola qualcosa di piu'.... bisogna darle sostanza, renderla fattibile.

Hai pensato a come realizzare la tua idea, a come integrarla nelle risorse che la comunita' italiana o internazionale mette a disposizione? Hai valutato cosa offre gia' la comunita' italiana ai nuovi utenti che devono configurare il loro portatile?
Hai fatto una analisi seria dei costi e dei benefici di questa tua proposta, della fattibilita' in una comunita' di volontari?

A noi, sostanzialmente, che cosa stai chiedendo?
Noi ci occupiamo della gestione del sito web :)

Se vuoi un parere... indirizzati verso la comunita' internazionale. Leggi qui:
https://wiki.ubuntu.com/LaptopTestingTeam
Vedi se e' possibile creare un gruppo di lavoro internazionale che si occupi di creare iso preconfigurate per quei laptop che funzionano perfettamente dopo qualche configurazione particolare. Crea delle procedure convincenti per rendere questa operazione semplice... etc, etc...

Insomma... non basta una idea, ci vuole un progetto.
VincentAston
Prode Principiante
Messaggi: 67
Iscrizione: sabato 13 ottobre 2007, 12:20

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da VincentAston »

Mi scuso comunque per i toni se sono sembrati scortesi.
Io credo che basti pochissimo per diffondere ubuntu anche al mercato/settore dei non appassionati.

Mi ripresento con un progetto esteso, con annessi analisi costi, fattibilità ecc.


Vorrei sapere poi da voi un parere. Grazie
Avatar utente
Guiodic
Accecante Asceta
Accecante Asceta
Messaggi: 28474
Iscrizione: martedì 24 aprile 2007, 15:28
Località: Roma
Contatti:

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Guiodic »

Vincent, non è che l'ispirazione dell'idea sia cattiva, ma parte da due presupposti sbagliati.

Il primo è che bisogna creare tante Iso diverse. Questo creerebbe solo caos, secondo me. Piuttosto è meglio concentrarsi sugli script di installazione, in modo che siano perfezionati.
Tanto per fare un esempio, OpenSuse configura subito il led delle schede wireless, mentre Ubuntu no. E' una fesseria farlo, però dà un'idea di poca accuratezza il fatto che non sia già fatto al momento dell'installazione.

Il secondo è che non funziona che uno ha un'idea e gli altri la realizzano. Di solito se uno ha un'idea, inizia a realizzarla e chiama gli altri a collaborare.
Ikitt
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
Messaggi: 1816
Iscrizione: mercoledì 24 ottobre 2007, 12:05

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Ikitt »

[edit] mea culpa, sono arrivato al thread attraverso "mostra nuovi messaggi" e non avevo visto che siamo in gruppo web. [/edit]
Ultima modifica di Ikitt il lunedì 29 ottobre 2007, 8:45, modificato 1 volta in totale.
Luck
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 271
Iscrizione: martedì 13 giugno 2006, 8:11

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Luck »

Ikitt ha scritto: [edit] mea culpa, sono arrivato al thread attraverso "mostra nuovi messaggi" e non avevo visto che siamo in gruppo web. [/edit]
beh, non è che siamo in una sezione privata  :)
Luck
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 271
Iscrizione: martedì 13 giugno 2006, 8:11

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Luck »

VincentAston ha scritto: Io credo che basti pochissimo per diffondere ubuntu anche al mercato/settore dei non appassionati.
/quote]

L'obiettivo di far capire i vantaggi di Ubuntu per i non appassionati è portato avanti dai tutti quelli che dedicano volontariamente del tempo in questa comunità, ed il miglioramento della comunicazione versoi l'esterno è efficace se fatta attraverso la collaborazione di tutti, in primis gente che come te ha qualche idea e vuole offrirla per la discussione alla comunità.
Vorrei sapere poi da voi un parere.
Per quel che possiamo, sicuramente..
VincentAston
Prode Principiante
Messaggi: 67
Iscrizione: sabato 13 ottobre 2007, 12:20

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da VincentAston »

Questa è la mia proposta, spero sia comprensibile. Scusate per gli errori ortografici, mi scuso se si puo' sentire offeso qualcuno, ma la mia intenzione non è assolutamente quella di denigrare il lavoro altrui ne quello della comunità. Vi scrivo quello che ho pensato. Aiutatemi in caso, con critiche, proposte ecc ecc, a migliorare la mia proposta o a cestinarla.
------------------------------------------------

Proposta:
Creazione di un  ISO / STORE contenente le immagini delle personalizzazioni di Ubuntu sui notebook. Ogni sistema operativo sarà totalmente o in buona parte (minimo 90%) compatibile con l’hardware del modello e della marca del portatile desiderato..


Cosa Offre la Comunità e le mie critiche:

Premessa: a quanto pare di aver capito, il riconoscimento totale dell’hardware per i laptop non ci sarà essenzialmente mai (per ovvi motivi fisici), seppure Ubuntu stia facendo passi da gigante.

La comunità offre delle guide semplici e chiare per il problema dei portatili, ma seppur sia facile ed immediato aiutare le persone con l’utilizzo di una pagina di testo pubblicata su internet, sarebbe ancora più proficuo e di sicuro impatto offrire loro delle Iso che si possono direttamente scaricare dalla rete, evitando così ai meno esperti di commettere errori e  di trovare complicazioni che non sanno/possono affrontare.
L’involontario “sbaglio” della comunità è pensare che, per avere Ubuntu sul proprio computer, sia necessario imprescindibilmente fare un opera di studio del Sistema Operativo,mentre sappiamo tutti, che in verità solo poche persone sono disposte a istruirsi prima di usufruire del prodotto (e quindi valutarne le potenzialità).
Nel seguire una semplice guida spesso la maggior parte dei “niubbi” incontrano o commettono involontariamente errori procedurali dovuti magari a  complicanzioni impreviste, complicazioni che un utente inesperto non sa e non può affrontare; Ubuntu come distribuzione a mio avviso è rivolta a tutti e non ad un semplice “mercato” di nicchia (come quello degli amatori, che hanno la pazienza di sbatterci la testa, o semplicemente di tutti quelli che hanno la necessità di avere linux al posto di windows).
Non si può “pretendere” che chi vuole avere linux sul proprio pc debba sapere a priori il funzionamento del Sistema, i comandi da terminale ed avere contemporaneamente le conoscenze analitiche per poi risolvere i problemi incontrati e le relative complicanzioni (costringendolo poi a chiudere aiuto sul forum, ok non si costringe nessuno, ma non è nostro compito diffondere il S.O.?).

Queste conoscenze sono ovviamente necessarie per chi si vuole affacciare al mondo di linux (e così trarne vantaggio), ma secondo il mio parere, tutto questo processo di “auto apprendimento” deve avvenire gradualmente e dilatato nel tempo, permettendo quindi all’utente di avere un sistema completamente “operativo” per le funzionalità di base (vedere film, sentire musica, ecc ecc) GIA’   dal primo accesso.

Chiedo solo di non dare per scontate diverse questioni legate alla distribuzione di Ubuntu che secondo il mio avviso è ad un passo a convincere anche i più restii a farlo(persone magari che si, hanno provato Ubuntu, ma subito dopo sono tornate indietro). Si dovrebbe puntare ad aumentare le proprie quote di distribuzione verso tutti gli utenti cosiddetti “family”(90% del mercato), persone che con il computer non chiedono altro che fare le operazioni più semplici come sentire musica, vedere un dvd, stampare un documento ecc ecc (cose che richiedono configurazioni, settaggi, download di pacchetti ecc ecc). Ubuntu per gli utenti “family” dovrebbe essere una valida alternativa non una necessità nata dai difetti dei concorrenti, ed è qui l’errore del comune pensiero di buona parte della comunità: immaginare che affacciarsi ad Ubuntu sia una scelta di nicchia  quasi una missione e “scusare” la poca immediata “usabilità” del S.O. nel confronto impari con Windows (ed i suoi difetti).


Cosa Può Offrire la mia Proposta:

Questa mia proposta, se ben attuata, potrebbe, per i portatili, dare veramente una “semplice alternativa” a Windows Vista, imprescindibilmente venduto al 99,9% dai negozianti insieme alla macchina stessa. Se il progetto riesce (e voglio un vostro parere revisionale sulla sua fattibilità), la comunità verrà sicuramente affollata da utenti inesperti che si appassioneranno alle indiscusse qualità del loro nuovo sistema, e molti di loro diventeranno “amatori” e quindi potranno dare indietro un contributo alla comunità che altrimenti non avrebbero mai donato (perché impossibilitati nel conoscere il S.O). Quello che voglio dirvi, (senza offese, vi parlo da persona interessata), è che forse, creare una nicchia di appassionati può essere in parte deleterio alla diffusione del S.O. per la sua natura da “Casta di conoscenza” che viene si’ donata al prossimo, ma allo stesso tempo chiede alle persone di studiare prima di usufruire e scoprire i vantaggi annessi. Uno studente che vuole diventare un avvocato studia perché sa’ che dopo verrà remunerato adeguatamente al proprio status al contrario io che voglio conoscere le potenzialità e l’affidabilità di linux non mi fido di certo di ciò che è semplicemente scritto ma voglio toccarle con mano subito per poter poi sviluppare la mia cultura informatica (nello studio e nell’approfondimento del Sistema).
Ribadisco che a mio avviso personalizzare il proprio notebook con l’utilizzo delle guide e più dispendioso sia per chi le fa, sia per chi ne usufruisce. L’utente esperto non deve fare altro che fare l’immagine del proprio pc configurato invece di stare ore a scrivere su un foglio elettronico, mentre l’utente inesperto non deve fare altro che masterizzare l’Iso.
I numeri: Consideriamo i numeri. Mettiamo che 500 persone (utenti esperti) con 500 laptop diversi mandano in upload 500 iso configurate ad hoc per quei pc. Il rapporto di download sinceramente non saprei calcolarlo, ci sono troppe variabili in ballo, ma sicuramente potrei farci uno studio dati alla mano, magari basandomi sulla popolarità del modello ecc ecc. Quel che so è che insieme dovremo valutare se il gioco varrà la candela, di certo a mio avviso bisogna provarci. E per questo vi farò una analisi dei costi e dei vincoli tecnici

Chi controlla l’attendibilità e la Funzionalità delle Iso?
Nessuno. Ci sarà un sistema di valutazione da 1 a 10 che gli utenti finali daranno a ciò che avranno scaricato. Si intende che chi manda in upload la propria iso ha la buona coscienza di ritenere il proprio lavoro di personalizzazione valido e quindi condivisibile con gli altri.

Analisi Costi E Competenze:
Un dominio in affitto da Aruba viene 20 euro l’anno. Spazio illimitato e dominio .it o .com
I costi sono irrisori, e se non avete obiezioni di carattere tecnico legale, credo che essi si fermino qui. Mi posso delegare personalmente alla prenotazione del dominio. (Non so se ci sono dei limiti fisici di spazio)

Le competenze sono semplici:
Io ho conoscenze di base dell’html, potrei sviluppare graficamente la pagina ma avrei bisogno di aiuto per quel che riguarda la creazione di un piccolo motore di ricerca interno che, all’immissione del modello del proprio notebook, fa partire in automatico il download dell’iso.

Gruppo Web: sinceramente, non so bene di che cosa si occupa ora, ma posso proporre che due persone possano dedicarsi alla promozione del sito sui motori di ricerca, alla divulgazione e all’assistenza dello stesso. Altre persone potrebbero dedicarsi alla creazione di una interfaccia che possa permettere (all’utente esperto della comunità internazionale) di fare l’upload della propria iso. Se l’iniziativa porterà frutti si potrebbe pensare ad un link in home page.

Comunità: 
Rapporti sulla fattibilità dell’iniziativa con la Canonical. Altri consigli e sviluppi sul progetto


Dettagli Tecnici:

L’iso caricata avrà una pagina dedicata con Uno screen shot ed una breve descrizione (fatta dal suo “proprietario”) di cosa contiene e avrà una percentuale di riconoscimento dell’hardware e dei componenti del laptop

Considerazioni finali:

Mi rivolgo principalmente ai portatili perché sappiamo benissimo che il mercato dei desktop è dominato dagli assemblati (e quindi l’idea risulta inattuabile) e poi c’è da considerare l’alto riconoscimento hardware che Ubuntu possiede per i desktop. Potremmo al massimo sviluppare delle iso generiche con delle architetture tipo: Amd + Ati (con installazione dei driver proprietari)  oppure Pentium + ndvidia ecc ecc.


Sono disposto a consigli e a suggerimenti o semplicemente a rinunciare a portare avanti il tutto perché irrealizzabile o superfluo.
Ultima modifica di VincentAston il lunedì 29 ottobre 2007, 19:12, modificato 1 volta in totale.
Luck
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
Messaggi: 271
Iscrizione: martedì 13 giugno 2006, 8:11

Re: [Proposta] Creazione di un "Iso-Store" disponibile online per i portatili.

Messaggio da Luck »

Il dubbio di fattibilità che ho alla tua proposta è questo:
VincentAston ha scritto:
Analisi Costi E Competenze:
Un dominio in affitto da Aruba viene 20 euro l’anno. Spazio illimitato e dominio .it o .com
I costi sono irrisori, e se non avete obiezioni di carattere tecnico legale, credo che essi si fermino qui. Mi posso delegare personalmente alla prenotazione del dominio. (Non so se ci sono dei limiti fisici di spazio)
Mi suona strano che Aruba o qualsiasi provider possa dare spazio web illimitato, e per ospitare 500 iso ce ne vuole di spazio fisico.
Riesci a confermare questo? Parlo però per quello che Aruba offre realmente, non come si presenta.

Per il punto sul Gruppo Web ti dico che il Gruppo, come trovi scritto anche nel sito nelle pagine che parlano della struttura di ubuntu-it, ha il compito essenzialmente di " mantenere il sito web, fra cui aggiungere nuove pagine e notizie". Nella comunità ubuntu-it vari progetti di collaborazione nella promozione dii Ubuntu vengono portati avanti dal Gruppo Promozione, la presentazione del quale la puoi vedere qui, oltre ovviamente alla pubblicizzazione dei vantaggi dell'uso di Ubuntu che può fare ogni utente..
Ultima modifica di Luck il mercoledì 31 ottobre 2007, 8:43, modificato 1 volta in totale.
Scrivi risposta

Ritorna a “Gruppo Web”

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti iscritti e 2 ospiti