Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Il ritrovo della comunità dove confrontarsi e discutere sulle notizie dal mondo dell'informatica, di Ubuntu e di tutto quello che la riguarda, novità, pettegolezzi e quant'altro.

Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda PaoloVIP » lunedì 29 dicembre 2008, 22:05

E' proprio così, ne sono convinto.

Quando installo nuovamente Linux sullo stesso pc, di solito avviene per mie nevrosi o perchè ho fatto qualche esperimento troppo bizzarro, ovviamente non andato a buon fine. Diventa allora più facile reinstallare che ricordare che cavolo di castronerie abbia fatto.
Il problema è che non noto differenze, nel senso che và esattamente come prima (delle castronerie, intendo). Né più veloce, né più lento. Anche se sul sistema precedente avevo installato e disinstallato decine di programmi.

Con un altro sistema operativo è invece una goduria, il pc comincia a diventare esageratamente lento, si chiude con difficoltà, ogni tanto qualche errore meraviglioso tipo:

Protezione
Il criterio di controllo corrente per il computer specificato non ha attivato il controllo. Se il criterio di protezione del computer proviene dal dominio, chiedere ad un amministratore di dominio di attivare l'Editor criteri di gruppo. In caso contrario, utilizzare l'Editor criteri del computer locale per configurare i criteri di controllo del computer localmente.


Già qui uno potrebbe perderci una giornata: mezza per maledire il traduttore, l'altra mezza per capire che il profilo dell'utente si è rovinato. Già, non ci avevo pensato, ci sono dei sistemi che possono "deteriorarsi" con il tempo... quasi che i bit, notoriamente 0 e 1, possano diventare 0,33 o 1,5. Curioso.

Arriva il bello: REINSTALLATION !

Un altro pc, veloce scattante, efficiente...

Molto più divertente! Da molta più soddisfazione!

Quasi, quasi, non occorre neanche comperare un pc nuovo.
Ultima modifica di PaoloVIP il lunedì 5 gennaio 2009, 14:39, modificato 1 volta in totale.
PaoloVIP
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 819
Iscrizione: agosto 2006

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda corrado22 » lunedì 29 dicembre 2008, 22:22

Certo è come dici tu quando non hai responsabilità di amministrazione.
Nel caso ti trovi dalla parte di un amministratore di rete dove i pc sono lenti, prendono virus
si bloccano inspiegabilmente vanno resettati abbastanza di frequente, per non parlare del server
che va resettato altrettanto di frequente, le prestazioni non sono proporzionati al prezzo
e vanno continuamente aggiornati, dove vanno installati dei pacchetti a volte mostruosi.
Ne sono convinto che è così.

Ciao
S.O. UBUNTU DESKTOP 10.04
Avatar utente
corrado22
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 291
Iscrizione: aprile 2007

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda nelchael81 » martedì 30 dicembre 2008, 1:17

Eheh ogni tanto esce fuori un posto come questo  ;D
Anche io tempo fa ne feci uno e nello stesso giorno ne fu creato un'altro.
Li cerchiamo e li uniamo tutti assieme  ;D
...vicinivicini...
Avatar utente
nelchael81
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 872
Iscrizione: novembre 2005

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda spoonriver » martedì 30 dicembre 2008, 11:07

Ci ho messo 2 riletture per capire che era ironico ...  ;D
Notebook SAMSUNG np300e5a-s05it ,dualboot W10 /ubuntu 16.04 - Intel i5 2450, 6GB Ram, nVidia GT520M Optimus
Avatar utente
spoonriver
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 607
Iscrizione: aprile 2008
Desktop: unity
Distribuzione: Ubuntu 16.04 LTS 64bit

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda Gusions » martedì 30 dicembre 2008, 11:09

spoonriver ha scritto:Ci ho messo 2 riletture per capire che era ironico ...  ;D

ahahah
http://www.arresojas.it/ il mio blog su linux e co..
Avatar utente
Gusions
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 518
Iscrizione: ottobre 2008

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda Sloteel » martedì 30 dicembre 2008, 11:36

Anche io!
Avatar utente
Sloteel
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 352
Iscrizione: giugno 2006

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda The Wise Dj » martedì 30 dicembre 2008, 11:44

XD
Altrimenti sarebbe da legare xD xD xD!
The Wise Dj
 

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda nelchael81 » martedì 30 dicembre 2008, 13:03

AHAHAHHA  (good)
Avatar utente
nelchael81
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 872
Iscrizione: novembre 2005

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda luimors » martedì 30 dicembre 2008, 15:13

evviva gli smanettoniiiii (good)

(rotfl)  (b2b)  (rotfl)
"la violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci". (Salvor Hardin)
-Isaac Asimov- ciclo delle Fondazioni
http://it.wikipedia.org/wiki/Salvor_Hardin
Avatar utente
luimors
Prode Principiante
 
Messaggi: 177
Iscrizione: maggio 2008
Località: Parma
Desktop: ubuntu e mate
Distribuzione: Ubuntu 16.04 x86_64 LTS
Sesso: Maschile

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda PaoloVIP » martedì 30 dicembre 2008, 22:29

E' un mezzo romanzo, lo so, non siete obbligati a leggere e agli amministratori prometto di non farlo più. Lo so che lo spazio costa...

Linux non dà soddisfazione parte II:

- Prendere un Netbook a caso, tipo Acer Aspire ONE, versione Linpus, con 512 e 8 GB di SSD (Samsung P-SSD1800, il più lento del mondo, ma io non lo sapevo, pensavo fosse come quello dell' EEE).
- Prendere un cliente a caso che lo compra, lo prova per tre secondi e decide che il sisop non va bene...
- Questo cliente con questo netbook viene da me:

So già dove vuole andare a parare e cerco di salvarmi in qualche modo: "Il sistema è ottimo, bisogna solo farci un pò l'abitudine..."

Il cliente di rimando: "No, no, è proprio uno schifo, non riesco neanche ad installare MSN Messenger!"

Mi rendo conto che ogni altra obiezione tipo "Vuole provare un'altra distribuzione?" non avrebbe portato a nulla... Rassegnato chiedo: " Allora cosa vorrebbe facessi?"

E il cliente (avevate dubbi ?): "Si potrebbe installare Icspi?"

Ormai il danno era fatto, rassegnato rispondo: "Volendo..." - sospiro - "...tenga però presente che la versione per XP dell' "ONE" è fisicamente diversa. Ha un disco fisso, più memoria, questo nasce per lavorare con Linux..."

Senza minimamente dare conto della mia rassegnazione e delle mie obiezioni, infierisce: "Icspi, Office, Messenger, Photoshop..."

Lo guardo, terreo in volto: "No, photoshop no, quel PC non potrebbe farcela... poi non ci starebbe..."

Mi guarda con sufficienza e uno sguardo furbetto: "Vabbè, per quello mi arrangio io..."

Intanto il diavoletto che c'è in me spunta e mi fa intravedere una via di uscita: "L' Icspi e l' Office c'è l'ha Lei o devo forniglielo io?"

Il ribaldo! Tira fuori una confezione intonsa di Icspi OEM e me la sbatte sotto il naso, da questo capisco che c'è l'aggravante della premeditazione.

"Sono finito..." - penso prendendo in mano la confezione, ma... manca il codice! Prontamente glielo comunico. Questo non sposta un baffo, mi dice che c'è l'ha a casa, mi lascia tutto lì (sottointendendo che ormai gli avrei installato Icspi) ed in effetti dopo un tot ritorna con un codice staccato da un case in condizioni non proprio splendide e una confezione di Office 2003 Educational. Ho ancora la forza di replicare debolmente: "Sa che non si può installarlo su più di un pc?" Questo, con una faccia di tolla mai vista: "Si, si, ma tanto l'altro non lo uso mai..."

Gli dico: "Le verrà a costare 76,00 Euro".
Il baffo non si muove: "Va bene, le posso portare anche la chiavetta (3g) per internet e il router (wifi) così mi configura tutto Lei?"
Bafonchio un "Si, certo..."

INSTALLATION:

Giorno primo - Ore 9:00
Uso un cd esterno usb. Sbatto su la mia versione di XP con il suo codice in un pen drive. La versione è moddata con vari driver oltre ai sata, SP3 e l' installazione è ovviamente unattended. Quando richiesto partiziono il disco e vado ad occuparmi d'altro. Me ne pure dimentico. Verso l'ora di pranzo scorgo 'sta cosa blu sulla mia scrivania che lapidaria comunica: "Salvataggio impostazioni in corso..." In pratica l'equivalente di un Pentium III 133, forse meno. La prima cosa che penso è che ci sia qualcosa che non funzioni... ma no, piano, piano ma l'installazione procede. IL disco - penso - guarda il led del disco: è sempre acceso, sembra sudi...

Vado a pranzo e quando ritorno il sistema è su: "Per configurare XP ci vorranno solo pochi minuti..." - quando arrivo a questo messaggio qui, mi sento sempre vagamente preso in giro. In automatico procedo, mentre intanto sul mio desktop vado sul sito della Acer a scaricarmi i driver. "Mitico! Ci sono tutti!" inizio i vari dowload. In pratica tutti quelli di dimensione superiore ai 2 MB risultano corrotti. "Uffa!" - "Perchè questo pc è così lento? Forse con i driver del chipset le cose miglioreranno", mi dico. Intanti mi installo il plugin wget per Firefox e finalmente i driver riesco a scaricarli a 7/12 Kb si, ma almeno risultano integri.

Verso sera, con i driver del chipset e della vga correttamente installati i tempi biblici non migliorano. "Che faccio?" - "San Google e vediamo cosa salta fuori". Bene questo problema c'è l'hanno tutti (tutti quelli che hanno preso questa versione di "ONE", intendo e tutti quelli che hanno tentato di installare XP, ovvio), mi imbatto in un forum che non cito perchè non me lo sono segnato, dove un utente asseriva che modificando la partizione da NTFS a FAT32 e modificando il cluster da 4 a 32 KB le cose miglioravano sensibilmente. "E' ragionevole" - penso - "aumentando il cluster si riducono il numero degli accessi al disco e l'incremento di consumo di spazio dovrebbe essere trascurabile". Mi riprometto di provare.

Giorno secondo - Ore 9:00
L'oggetto blu è sempre sulla scrivania. Nessuno l'ha toccato, non si è teletrasportato, non è evaporato. Certi pc riesci ad odiarli, non fosse altro per quel touch pad. Criminali!
Cerco negli archivi PQMagict 8 lo installo e procedo con la conversione da NTFS a FAT32, sucessivamente con il cambio del cluster da 4 a 32 KB. Nel frattempo, verso le 10:00 telefona il cliente, chiedendomi se il pc fosse pronto "No?" con tono offeso, affermando che un suo amico gli ha detto che gli ho chiesto troppi soldi per installare XP, perchè "fà tutto da solo". Rispondo in modo diplomatico ma fermo: "Se il suo amico chiede 20 Euro per installare XP, me lo mandi in negozio, sono disposto a dargli 25,00 Euro per installazione..." Forse il mio tono non era tanto diplomatico, in quanto il cliente mi risponde: "No, no finisca Lei, guardi solo se riesce a farlo per questa sera... sa, serve a mia figlia". Con questa affermazione cosa si può ribettere? Rispondo "Non dipende da me..." Ma non credo abbia capito.
Giunta l'ora di pranzo, la conversione è al 60%.
Al rientro il procedimento è finito, finalmente "gira" in modo accettabile. Completo l'installazione dei drivers, office, gli aggiornamenti, associo il wifi al suo router, installo la chiavetta 3G usb. E' tutto. "No, pirla, manca msn..." Ok, dai che ci vuole... A metà installazione: "spazio su disco insufficiente". "insufficiente? Ma come caspita? 8 Giga?" "Ha si lo swap, cosa faccio? Ha solo 512... Ok, disattivo" Effettuo la pulizia di tutto quello che non sia strettamente necessario, inclusi i file di installazione di Office. Finisco l'installazione. Risultato: XP, Office, PowerDVD, MSN Messenger, Avast, WinRAR. Poco più di 7 GB.
Alla sera il cliente viene a ritirarlo e lo avviso che avrà bisogno di un hard disk esterno o di una chiavetta usb o di una SD Card per i dati che volesse salvare. Figuratevi, la figlia di 15 anni, sai gli MP3, foto e filmati che vorrà scaricare?
Io lo so che domani lo vedrò spuntare di nuovo perchè Emule (che tanto so già che è la prima cosa che ci installerà sopra) gli và piano...

Io però mi sono divertito.
Vuoi mettere rompersi le scatole due giorni (finanziariamente in perdita) per una cosa che sai che non potrà funzionare? Perlomeno non a lungo?

Si Linux è molto più noioso: è più veloce di suo e non devi inventarti strani "magheggi", occupa meno risorse e non devi stare li a decidere quale file sia troppo "ciccio" e non tanto "utile" da non poter essere sacrificabile, devi decidere quale istant messaging vuoi usare. Non "quello" e basta, devi anche sciegliere. Inaccettabile!

Ciao, ciao, per oggi basta...
Ultima modifica di PaoloVIP il martedì 30 dicembre 2008, 22:38, modificato 1 volta in totale.
PaoloVIP
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 819
Iscrizione: agosto 2006

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda nelchael81 » martedì 30 dicembre 2008, 23:32

ihihhi che spasso  ;D
Avatar utente
nelchael81
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 872
Iscrizione: novembre 2005

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda The Wise Dj » martedì 30 dicembre 2008, 23:42

Ma io dico...
Perché complicarsi la vita?
E' come cercare di mettere incinta un uomo o.o
E' così piccino linux, tenero!
Mi occupa dieci GB di spazio appena installato...come vista!... (Cavoli ora vista me ne occupa 20... solo di File System!)
Ma a differenza di vista ho installato un bel DVD remix da 3.8 GB e mi trovo con un ben di Dio di programmi e giochi pronti all'uso!
Vista?
Ehm... Boh! Niente di niente, e se vuoi qualcosa lo devi comprare (teoricamente ma risulta d'obbligo xD)!
Con linux in un HD da 8 GB ci fai stare tutto quello che vuoi e hai anche spazio per una sezione porno da 6 GB xD
The Wise Dj
 

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda luimors » mercoledì 31 dicembre 2008, 13:48

@PaoloVip bravo il cliente va sempre accontentato  ;D anche quelli masochisti  (rotfl)
"la violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci". (Salvor Hardin)
-Isaac Asimov- ciclo delle Fondazioni
http://it.wikipedia.org/wiki/Salvor_Hardin
Avatar utente
luimors
Prode Principiante
 
Messaggi: 177
Iscrizione: maggio 2008
Località: Parma
Desktop: ubuntu e mate
Distribuzione: Ubuntu 16.04 x86_64 LTS
Sesso: Maschile

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda Hesediel84 » mercoledì 31 dicembre 2008, 14:10

grazie per questo post  (rotfl)
Hesediel84
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 834
Iscrizione: dicembre 2008
Desktop: Kubuntu KDE
Distribuzione: 16.04

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda The Wise Dj » mercoledì 31 dicembre 2008, 14:13

luimors ha scritto:@PaoloVip bravo il cliente va sempre accontentato  ;D anche quelli masochisti  (rotfl)


Sì ma se sono pirla un pò di pietà andrebbe mostrata!
The Wise Dj
 

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda shika » mercoledì 31 dicembre 2008, 19:27

certo che quel cliente si dimostrava anche troppo saputello, poi che te ne fai di office su un netbook, metterci su open office gli faceva schifo(al cliente, anzi forse non lo conosce nemmeno)? a volte quasi mi dispiace del'ottusità e dell'ignoranza di alcune persone....
Avatar utente
shika
Prode Principiante
 
Messaggi: 158
Iscrizione: marzo 2008
Località: Monsummano (PT)

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda Sloteel » venerdì 2 gennaio 2009, 12:11

PaoloVIP ha scritto: Forse il mio tono non era tanto diplomatico, in quanto il cliente mi risponde: "No, no finisca Lei, guardi solo se riesce a farlo per questa sera... sa, serve a mia figlia".



Con il tono cattivello l'hai colto nel suo sviluppato lato masochista. Se sa che gli hai ottimizzato il filesystem cadrà in depressione...
Avatar utente
Sloteel
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 352
Iscrizione: giugno 2006

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda PaoloVIP » venerdì 2 gennaio 2009, 23:20

Linux non dà soddisfazione parte II: - LA VENDETTA -

Questa mattina mi ricapita il cliente al quale ho installato Icspi sull' "ONE". Come previsto...

"Inusabile! Lentissimo! Da un sacco di errori..."
"Certo" - penso io - "se tua figlia clicca su n° programmi simultaneamente, non guarda il led del disco fisso, e riclicca sopra quei n° programmi che stanno ancora cercandosi tra file ini e chiavi di registro, aprendo sessioni su sessioni... potrebbe dare errori" Non glielo dico... glielo dico... non glielo dico... vabbè glielo dico in modo "morbido":
"Come Le dicevo questo PC è nato per Linux, si può installare Icspi, ma bisogna avere pazienza... lanciare un programma, aspettare che il led del disco fisso si spenga e poi procedere..." - Fra me e me penso che bisognerebbe comunque sempre fare così, con qualsiasi PC con Windows installato sopra.
"E' che mia figlia vuole usare Live Messenger... è sempre li sopra..." - Colgo la disperazione nella sua voce, è tra l'incudine e il martello, o se volete tra moglie e figlia. La prima pronta a dargli del pirla perchè ha buttato via soldi, la seconda che su msn messanger ci deve per forza andare e "quella cosa lì" non funziona.
Ci penso un attimo. Il mio compito non è facile, devo cercare di guidare il cliente nella giusta direzione e per giusta direzione non intendo Linux o Windows, la giusta direzione è quella di metterlo nella condizione di usare il prodotto che ha acquistato al meglio per le sue esigenze.
Siccome, in qualche anno che faccio questo lavoro, ho imparato che bisogna sempre ascoltare il cliente, soprattutto se ti dice che il PC che hai appena consegnato dà errori, gli dico: "Guardi, sentiamoci al pomeriggio perchè vorrei comunque controllarlo, per quanto non fosse un fulmine di guerra, mi sembrava usabile, con un pò di pazienza, ma usabile" Il cliente concorda e se ne và.
Appena ho un attimo di tempo accendo il PC, controllo il log degli errori, controllo se avesse installato altri programmi. Niente, a parte 50 MB di foto installate sopra, che non potrebbero spostare il problema.
Verso sera il cliente rispunta.
"No guardi il PC è così, potremmo ancora aggiungere 1 GB di RAM, il problema però non è nè la RAM nè il processore, ma sempre e comunque questo disco, miglioreremmo abbastanza ma temo non sarà sufficiente... La seconda possibilità è usare su Linux un programma tipo Pidgin, per collegarsi alla rete di MSN"
"Non lo so." Tira fuori il telefono e mi fa parlare con la figlia, cosa che avrebbe dovuto fare dall'inizio.
La telefonata è stata illuminante:
"Non funziona" Lei...
"Non funziona cosa" Io...
"E' lentissimo" Lei
"Certo che è lento, nasce per Linux, ma tu cosa vuoi fare con questo PC? Usare MSN?" Io
"Si, l'ho preso per quello, così posso essere connessa dappertutto... con la chiavetta..." Lei
"E' perchè non usi Linux?" Io
"Perchè non posso installarci Live Messenger..." Lei...
"MSN può funzionare anche su Linux..." Io
"E come?" Lei
"Altrettanto bene... solo che non userai Live Messenger, userai un programma che si chiama in un altro modo ma che farà le stesse cose..."
"Ha, non lo sapevo, allora rimetta su Linux..."
Comunico cosa abbiamo deciso al padre e gli dico che non venga lui da solo a ritirarlo, ma anche con la figlia (chissà, magari è anche carina), così potrò spiegargli come funziona.
Un pò più sollevato se ne và.

INSTALLATION (La vendetta):

Lettore CD esterno, disco di ripristino, al momento di cancellare la partizione penso alle ore che ci ho patito sopra... ok, pazienza... e Linux sia!
Alla fine dell' installazione ( 20 minuti ? ) controllo che sia tutto a posto e penso "Chissà come cavolo si installa Pidgin su Linpus?"
Giro per i vari menu e mi trovo una bella iconcina con scritto su "IM", apro, vado nella sezione account e come servizio di istant messaging mi ritrovo: MSN Messanger, Yahoo Messenger, Google Talk, AIM...

Sorrido, chiudo il pc.

Per oggi basta...
PaoloVIP
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 819
Iscrizione: agosto 2006

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda The Wise Dj » venerdì 2 gennaio 2009, 23:28

PaoloVIP ha scritto:Linux non dà soddisfazione parte II: - LA VENDETTA -

Questa mattina mi ricapita il cliente al quale ho installato Icspi sull' "ONE". Come previsto...
...
Alla fine dell' installazione ( 20 minuti ? ) controllo che sia tutto a posto e penso "Chissà come cavolo si installa Pidgin su Linpus?"
Giro per i vari menu e mi trovo una bella iconcina con scritto su "IM", apro, vado nella sezione account e come servizio di istant messaging mi ritrovo: MSN Messanger, Yahoo Messenger, Google Talk, AIM...

Sorrido, chiudo il pc.
Per oggi basta...


Ma che fai lo scrittore? xD
The Wise Dj
 

Re: Linux non dà soddisfazione ! - Storie di un negozio d'informatica

Messaggioda PaoloVIP » venerdì 2 gennaio 2009, 23:33

The Wise Dj ha scritto:Ma che fai lo scrittore? xD


Hai ragione, stò approfittando un pò troppo dello spazio del forum... ok smetto, anche perchè la storia ormai mi sembra finita (bene)...
PaoloVIP
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 819
Iscrizione: agosto 2006

Successiva

Torna a Bar Ubuntu

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: the maxx e 3 ospiti