Gruppo Marketing Italiano

Comunicazioni con il Consiglio della Comunità italiana di Ubuntu: Il Consiglio risponderà a suggerimenti, critiche, discussioni riguardanti tutta la comunità.

Moderatore: Consiglio di Ubuntu-it

Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda xdatap1 » venerdì 19 gennaio 2007, 19:55

In questi giorni si è parlato sul canale #ubuntu-it-chat dell'idea di costituire un "Gruppo Marketing Italia".
L'idea prende spunto da quanto viene già svolto a livello internazionale: https://wiki.ubuntu.com/MarketingTeam

Imho questo gruppo avrebbe la funzione di canalizzare l'energia positiva e le buone idee che nascono in seno alla comunità, sviluppare progetti molto interessanti prendendo spunto da quanto fatto a livello internazionale e creare una ulteriore opportunità per coloro che vorrebbero contribuire a Ubuntu ma non hanno conoscenze di programmazione né una grossa conoscenza dell'Inglese.

Che ne dite?
EMail: xdatap1(at)ubuntu.com
https://launchpad.net/~xdatap1
- Simplicity is the ultimate sophistication - Leonardo da Vinci
Avatar utente
xdatap1
Prode Principiante
 
Messaggi: 121
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Siena

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » venerdì 19 gennaio 2007, 20:04

Non conoscendo molto l'inglese riesco a capire poco da quel link.

Tale attività di marketing in cosa consiste:

1) Diffondere l'immagine del "prodotto" Ubuntu?
2) Vendere gadget?

Non conoscendo la programmazione ed essendo uno studente di economia, in ogni modo, è ciò che aspettavo...

Però mi metto alla finestra per seguire gli sviluppi del tread e capirci un pò di più

Ciao
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda xdatap1 » venerdì 19 gennaio 2007, 20:18

peppe84 ha scritto:Non conoscendo molto l''inglese riesco a capire poco da quel link.


In questa tabella vedi i progetti che stanno portando avanti:
https://wiki.ubuntu.com/MarketingTeam#h ... 5590ed3222

Un po'' di esempio:

- http://fridge.ubuntu.com/
(Un sito di notizie relative alla comunità ubuntu. C''è il frigorifero perché in Inglese cool significa freddo ma anche "figo" per cui è il contenitore di cose "fighe")
- https://wiki.ubuntu.com/UbuntuWeeklyNewsletter
(la Newsletter settimanale di ubuntu)
- http://www.ubuntuvideo.com/
(dei video che mostrano come fare certe cose con Ubuntu, a volte un filmato vale più di mille parole)
- ecc ecc

Tutte iniziative che cercano di diffondere il "verbo", per intenderci ;)
EMail: xdatap1(at)ubuntu.com
https://launchpad.net/~xdatap1
- Simplicity is the ultimate sophistication - Leonardo da Vinci
Avatar utente
xdatap1
Prode Principiante
 
Messaggi: 121
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Siena

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » venerdì 19 gennaio 2007, 20:25

si. quei siti li conosco.

il gruppo marketing, insomma, dovrebbe essere un gruppo che coordina altri gruppi o molto di più?
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda xdatap1 » venerdì 19 gennaio 2007, 20:28

peppe84 ha scritto:il gruppo marketing, insomma, dovrebbe essere un gruppo che coordina altri gruppi o molto di più?


No, al coordinamento ci pensa il consiglio della comunità. Il gruppo marketing sarebbe la fucina delle idee per promuovere Ubuntu in Italia ed il gruppo che trasforma le idee in progetti. Poi se il progetto diventa molto grande potrebbe addirittura diventare un gruppo a parte, ma lo scopriremo solo vivendo :D
EMail: xdatap1(at)ubuntu.com
https://launchpad.net/~xdatap1
- Simplicity is the ultimate sophistication - Leonardo da Vinci
Avatar utente
xdatap1
Prode Principiante
 
Messaggi: 121
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Siena

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda mdke » venerdì 19 gennaio 2007, 20:37

Ciao e grazie di aver aperto il dialogo al riguardo.

Ne abbiamo parlato gia di questo argomento e credo che tutti noi vediamo il senso di aprire un nuovo lato della comunità in cui si cerca di diffondere Ubuntu in Italia. Ma è molto importante stabilire bene il ruolo del gruppo.

La natura dell'attività "diffondere Ubuntu" significa che è molto facile che un gruppo si disperde nelle idee astratte e senza senso - è una cosa che ho visto nel gruppo "marketing" internazionale.

A mio avviso, come per tutti i gruppi nuovi, bisogna stabilire delle obiettive semplici e ottenibili, senza far riferimento al gruppo internazionale, che tra l'altro svolge delle attività completamente diverse.

Quello che personalmente vorrei vedere da un gruppo italiano sarebbe:

1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d'italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).
2. organizzare una presenza per Ubuntu ad alcune mostre e eventi importanti in italia per il software libero.
3. preparare del materiale informativo sui vantaggi di Ubuntu per informare giornalisti e il pubblico in generale.

Insomma, cose semplici e concrete.

EDIT: un'altra cosa molto importante secondo me è stabilire un nome molto piu adatto che "gruppo marketing". Ci vorrebbe la traduzione italiana di "advocacy".
Ultima modifica di mdke il venerdì 19 gennaio 2007, 20:38, modificato 1 volta in totale.
mdke
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 319
Iscrizione: marzo 2005
Località: Londra, UK

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » venerdì 19 gennaio 2007, 20:47

grazie ad mdke mi è molto più chiaro e i 3 punti presentati mi sembrano molto interessanti.

a questi aggiungerei delle attività "statistiche" rivolte a chi utilizza ubuntu in modo che costantemente si conosca il parere della gente circa le loro aspettative (cosa vorresti in ubuntu? ecc...)

@mdke: infatti la parola marketing mi sembra impropria perché il marketing è un attività per certi versi diversa. anche io non so trovare la parola esatta :-)
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda Embrace » venerdì 19 gennaio 2007, 20:50

1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d''italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).


Dici che uno per regione sarebbe troppo o comunque troppo difficile da realizzare?

EDIT: un''altra cosa molto importante secondo me è stabilire un nome molto piu adatto che "gruppo marketing". Ci vorrebbe la traduzione italiana di "advocacy".

Concordo...quando ho letto il titolo della discussione avevo pensato a tutt''altro...Advocacy però letteralmente è ''pressione'' non so quanto possa essere indicato in italiano...diffusione sarebbe la parola più indicata...ma gruppo di diffusione non suona bene a mio avviso.
Avatar utente
Embrace
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3223
Iscrizione: febbraio 2006
Località: Pisa

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » venerdì 19 gennaio 2007, 21:16

1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d''italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).


bhè io ho una doppia regionalità ;D

parma (per la maggior parte) ed agrigento (un pò meno). sono già due regioni ;D
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda mdke » venerdì 19 gennaio 2007, 21:21

Embrace ha scritto:
1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d''italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).


Dici che uno per regione sarebbe troppo o comunque troppo difficile da realizzare?


Diciamo che non avremmo CD a sufficienza per giustificare 20 presenze diverse...

In tanto un''altra idea sarebbe di compilare una lista di venditori "friendly" che vendono dei computer con Ubuntu, e altre iniziative simili.

Buttiamo su una pagina sul wiki per elecare delle idee concrete.

Matt
mdke
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 319
Iscrizione: marzo 2005
Località: Londra, UK

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda Milo » venerdì 19 gennaio 2007, 21:36

L''idea del gruppo marketing (o come potrà venir chiamato in italiano) mi piace, e appoggio lo spunto dato da xdatap1.

Certo, come dice Matt, non sempre è bene "copiare" dal gruppo internazionale. Bisogna adattare questo gruppo alle nostre esigenze locali.

Un buon inizio per il gruppo, per me, sarebbe quello di preparare del materiale divulgativo, anche notizie, da far conoscere a tutta la comunità, Ubuntu e non, giusto per formare e affiatare il gruppo, sviluppando nel frattempo altre idee che col tempo potranno essere concretizzate.

Citando Matt:
mdke ha scritto:1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d''italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).

Questo sarebbe l''ottimale, anche se vedrei bene una "struttura centrale", che coordina un po'' i vari rappresentanti dislocati in tutta Italia...

mdke ha scritto:2. organizzare una presenza per Ubuntu ad alcune mostre e eventi importanti in italia per il software libero.

Questo ricadrebbe sempre nel primo punto, con un buon coordinatore e la disponibilità di alcuni utenti (anche magari con il supporto, non so in che termini, della casa madre), questo non sarebbe tanto difficile...

mdke ha scritto:3. preparare del materiale informativo sui vantaggi di Ubuntu per informare giornalisti e il pubblico in generale.

Questo è il punto da cui io partirei... è la cosa più facile da fare... e serve per fare gruppo! ;)

mdke ha scritto:EDIT: un''altra cosa molto importante secondo me è stabilire un nome molto piu adatto che "gruppo marketing". Ci vorrebbe la traduzione italiana di "advocacy".

Concordo... ci vorrebbe un po'' di brainstorming (giusto per far felici i non anglofoni ;D )... "to advocate" vuol dire anche sostenere, appoggiare... patrocinare...
Avatar utente
Milo
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2226
Iscrizione: novembre 2005
Località: Antibes, Francia

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » venerdì 19 gennaio 2007, 22:17

forse gruppo promoting?

visto che lo scopo, alla fine, è "promuovere", pubblicizzare ubuntu?
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda mefisto » venerdì 19 gennaio 2007, 23:23

Per ora mi sono trattenuto dal postare, è una questione questa che mi sta molto a cuore.

Organizzare una presenza regionale attraverso cui distribuire cd di ubuntu, preparare materiale informativo, partecipare in maniera "ufficiale" ad eventi importanti per il softw libero, stilare una lista di rivenditori da cui è possibile acquistare pc con ubuntu preinstallato ....
sono tutti obbiettivi che possono rientrare nell'ambito di un ipotetico gruppo marketing.

Io vorrei introdurre anche un altro discorso però, più prettamente ..... di "marketing" forse.

Ubuntu è una distribuzione molto valida, sia tecnicamente per le solide basi che ha, sia dal punto di vista "filosofico" per i valori che contiene e di cui si fa portatrice attraverso la sua comunità. Dal punto di vista dei "contenuti" è quindi molto consistente e sostanziosa.

Un ipotetico gruppo marketing dovrebbe lavorare anche per rendere questa sostanza tecnica e filosofica di Ubuntu ancora più "appetibile" al grande pubblico, utilizzando, anche nella semplice presentazione della pagina web di ubuntu-it per fare un esemepio, quelle tecniche e quei "trucchi" che permettono a un "prodotto" o a un "messaggio" di essere più penetranti.

Rendere i "contenuti" di ubuntu .. al meglio, in modo che vengano recepiti da un pubblico quanto più vasto possibile.

Inoltre un ipotetico gruppo marketing, dovrebbe essere molto impegnato a raccogliere feedback e informazioni utili dagli utenti e dai potenziali utenti, in modo da capire cosa li ha spinti a passare a ubuntu, cosa li spinge a restare su windows (o altro s.o.), etc etc ... così da capire dove lavorare, cosa migliorare, su cosa puntare, etc etc.
Ultima modifica di mefisto il venerdì 19 gennaio 2007, 23:25, modificato 1 volta in totale.
mefisto
Imperturbabile Insigne
Imperturbabile Insigne
 
Messaggi: 3364
Iscrizione: gennaio 2006

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda pierba » sabato 20 gennaio 2007, 10:07

Vorrei introdurre un altro aspetto, se traduciamo advocacy in senso letterale. Ed in questo caso si tratterebbe proprio di pressione.

La questione riguarderebbe gli aspetti del riconoscimento legale-giuridico delle firme digitali.
Una breve introduzione: dal 01-10-06 le amministrazioni pubbliche devono dotarsi di posta elettronica certificata (PEC), attualmente mi risulta che l'unico ente certificatore sia infocamere (€ 49.00 annuali). In realtà la stessa certificazione, cioè che il titolare dell'account ha spedito una mail la possono dare anche enti internazionali (tawthe, verisign, ....) gratuitamente.
Per la firma digitale (obbligatoria per le società) occorre acquistare un lettore di smart card, non sempre si riesce a trovarlo compatibile con linux, e farsi assegnare da infocamere una card con chiave elettronica. Potendo registrare le proprie chiavi gpg o pgp, otterremmo lo stesso risultato in termini di sicurezza.
Potrei anche aver sbagliato ad interpretare le leggi, ma ritengo questo un grosso nodo da affrontare e risolvere per estendere l'uso di ubuntu nelle imprese.

ciao
Pietro pagina personale - Avete domande sul forum? Leggendo le FAQ: potreste trovare la risposta.
La conoscenza deve essere collettiva, quindi, come da regolamento (Sez. II punto 15) i messaggi personali contententi richieste di assistenza tecnica verranno ignorati.
Avatar utente
pierba
Tenace Tecnocrate
Tenace Tecnocrate
 
Messaggi: 14531
Iscrizione: febbraio 2005

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda xdatap1 » sabato 20 gennaio 2007, 17:11

pierba ha scritto:La questione riguarderebbe gli aspetti del riconoscimento legale-giuridico delle firme digitali.

Potrei anche aver sbagliato ad interpretare le leggi, ma ritengo questo un grosso nodo da affrontare e risolvere per estendere l''uso di ubuntu nelle imprese.


Ciao :)

La questione è molto complessa e forse questo topic non è adatto. IMHO, stai facendo confusione mescolando troppe cose molto diverse: PEC, enti certificatori (non esiste solo infocamere), compatibilità dei lettori hardware di smart card. Inoltre gpg c''entra poco perché i certificati in oggetto sono X509 e si fanno anche con open ssl, per cui non è un problema. Btw, il tutto può funzionare anche con Gnu/Linux, affrontando i problemi uno alla volta. Apri un topic nuovo se vuoi parlarne ma ti avverto che l''argomento è molto lungo ed a tratti noiosino sulle specifiche degli standard crittografici. ;)

EDIT: mi fanno notare che il post precedente sembrava un pò duro. Non voleva esserlo, ho solo scritto di fretta usando un tono troppo distaccato. Adesso spero renda il senso del mio pensiero.
Ultima modifica di xdatap1 il sabato 20 gennaio 2007, 18:40, modificato 1 volta in totale.
EMail: xdatap1(at)ubuntu.com
https://launchpad.net/~xdatap1
- Simplicity is the ultimate sophistication - Leonardo da Vinci
Avatar utente
xdatap1
Prode Principiante
 
Messaggi: 121
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Siena

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda xdatap1 » sabato 20 gennaio 2007, 17:39

mdke ha scritto:A mio avviso, come per tutti i gruppi nuovi, bisogna stabilire delle obiettive semplici e ottenibili, senza far riferimento al gruppo internazionale, che tra l''altro svolge delle attività completamente diverse.

Quello che personalmente vorrei vedere da un gruppo italiano sarebbe:

1. stabilire delle presenze regionali (per esempio in 5-10 regioni d''italia) da cui cercare di effettuare delle distribuzioni dei CD di Ubuntu (è possibile ottenere un certo numero di CD del release attuale di Ubuntu a nome della comunità italiana).
2. organizzare una presenza per Ubuntu ad alcune mostre e eventi importanti in italia per il software libero.
3. preparare del materiale informativo sui vantaggi di Ubuntu per informare giornalisti e il pubblico in generale.


Idee molto interessanti, però non capisco perché non sviluppare anche quelle buone partite sul gruppo marketing internazionale.

Delle internazionali a me piace molto:
1. Uwn (che vabbè, sta partendo anche da noi http://wiki.ubuntu-it.org/NewsletterItaliana )
2. Behind Ubuntu (che in seno alla Uwn-it abbiamo iniziato a pensare http://wiki.ubuntu-it.org/NewsletterIta ... Intervista)
3. Relazione con i media
4. Spread Ubuntu

partendo dalle tue idee, invece, aggiungerei
1. Ubuntu Day. (vedere se fattibile un qualcosa stile Linuxday, magari non in contemporanea nazionale, ma itinerante in varie date)
2. Ubuntu@School. (giornate in scuole con qualche talk e distribuzione di cd agli studenti)
3. Loco-it Meeting. (una/due giornate all''anno per incontrarci di persona, sviluppare idee, bere birra)

Si potrebbe partire facendone la lista sul wiki, indichiamo lo stato con i colori, e magari queste idee piacciono a qualcuno che ancora non partecipa invogliandolo ad aggregarsi per collaborare. Secondo me, insisto, il fatto che a questo gruppo possano partecipare anche persone non programmatori né traduttori, è il punto più importante perché ci permette di allargare la comunità degli attivisti.

Riguardo al nome, se non Marketing, lo chiamerei con una parola italiana tipo "gruppo promozione" o qualcosa del genere.

Ciao
EMail: xdatap1(at)ubuntu.com
https://launchpad.net/~xdatap1
- Simplicity is the ultimate sophistication - Leonardo da Vinci
Avatar utente
xdatap1
Prode Principiante
 
Messaggi: 121
Iscrizione: gennaio 2007
Località: Siena

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda guglielf » sabato 20 gennaio 2007, 20:02

xdatap1 ha scritto:
Idee molto interessanti, però non capisco perché non sviluppare anche quelle buone partite sul gruppo marketing internazionale

[snippone]



Questo ragazzo, diciamo, che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo ;D

Mitico (good)
guglielf
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 606
Iscrizione: dicembre 2006
Località: Torino

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda mdke » sabato 20 gennaio 2007, 20:22

xdatap1 ha scritto:Idee molto interessanti, però non capisco perché non sviluppare anche quelle buone partite sul gruppo marketing internazionale.


Perche'' veramente le iniziative del "gruppo marketing" internazionale veramente hanno poco a che fare con la diffusione di Ubuntu:

Delle internazionali a me piace molto:
1. Uwn (che vabbè, sta partendo anche da noi http://wiki.ubuntu-it.org/NewsletterItaliana )


Una iniziativa (importantissima, per carità) che è per utenti e contributori esistenti di Ubuntu, non per chi non lo conosce. Non è quindi un progetto per un gruppo che si impegna a promuovere Ubuntu in Italia.


2. Behind Ubuntu


Idem.

3. Relazione con i media


Il gruppo marketing internazionale non lo fa (questo lato di Ubuntu è curato da Canonical), ma in ogni caso lo vedi gia nelle idee elencate sopra!

4. Spread Ubuntu


Allora, il progetto nella comunita'' internazionale indicherebbe un progetto per creare dei materiali promozionali da stampare a casa e distribuire per promuovere Ubuntu. La localizzazione di questo materiale ovviamente potrebbe essere una cosa interessante.

1. Ubuntu Day. (vedere se fattibile un qualcosa stile Linuxday, magari non in contemporanea nazionale, ma itinerante in varie date)
2. Ubuntu@School. (giornate in scuole con qualche talk e distribuzione di cd agli studenti)
3. Loco-it Meeting. (una/due giornate all''anno per incontrarci di persona, sviluppare idee, bere birra)


Sono delle idee abbastanza ambiziose secondo me, magari da considerare nel futuro. Per il momento credo che sia una buona idea mettere su una pagina sul wiki in cui elencare delle idee, per essere piu costruttivi.

Riguardo al nome, se non Marketing, lo chiamerei con una parola italiana tipo "gruppo promozione" o qualcosa del genere.


Si, mi piace.
mdke
Scoppiettante Seguace
Scoppiettante Seguace
 
Messaggi: 319
Iscrizione: marzo 2005
Località: Londra, UK

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda peppe84 » sabato 20 gennaio 2007, 20:46

1. Ubuntu Day. (vedere se fattibile un qualcosa stile Linuxday, magari non in contemporanea nazionale, ma itinerante in varie date)
2. Ubuntu@School. (giornate in scuole con qualche talk e distribuzione di cd agli studenti)


IHMO, queste sono le idee interessanti. Sarebbe come creare degli Ubuntu User Group. Il bello è che tali attività avrebbero l''appoggio dei LUG senza però delegare a loro questa importante attività.
Avatar utente
peppe84
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2228
Iscrizione: marzo 2006
Località: La dotta
Desktop: unity-2d e gnome-fallback
Distribuzione: Ubuntu 12.04 LTS x86_64

Re: Gruppo Marketing Italiano

Messaggioda Milo » sabato 20 gennaio 2007, 23:38

mdke ha scritto:
4. Spread Ubuntu


Allora, il progetto nella comunita'' internazionale indicherebbe un progetto per creare dei materiali promozionali da stampare a casa e distribuire per promuovere Ubuntu. La localizzazione di questo materiale ovviamente potrebbe essere una cosa interessante.

Direi che questa cosa è fattibile anche nel breve tempo...

mdke ha scritto:
1. Ubuntu Day. (vedere se fattibile un qualcosa stile Linuxday, magari non in contemporanea nazionale, ma itinerante in varie date)
2. Ubuntu@School. (giornate in scuole con qualche talk e distribuzione di cd agli studenti)
3. Loco-it Meeting. (una/due giornate all''anno per incontrarci di persona, sviluppare idee, bere birra)


Sono delle idee abbastanza ambiziose secondo me, magari da considerare nel futuro. Per il momento credo che sia una buona idea mettere su una pagina sul wiki in cui elencare delle idee, per essere piu costruttivi.

Sono delle bellissime idee, che piacerebbe anche a me veder realizzate... però concordo con Matt, sono da considerare più avanti. Come ho già detto in un paio di post precedenti, è necessario innanzitutto formare il gruppo, quindi direi che sarebbe meglio creare la pagina wiki, riportare le idee, le ambizioni, cosa e come fare determinate cose, raccogliere il materiale, indicare chi vuole prendervi parte...

mdke ha scritto:
Riguardo al nome, se non Marketing, lo chiamerei con una parola italiana tipo "gruppo promozione" o qualcosa del genere.


Si, mi piace.

+1 anche per me per il nome! Gruppo Promozione!
Avatar utente
Milo
Entusiasta Emergente
Entusiasta Emergente
 
Messaggi: 2226
Iscrizione: novembre 2005
Località: Antibes, Francia

Successiva

Torna a Consiglio della Comunità

Chi c’è in linea

Visualizzano questa sezione: 0 utenti registrati e 1 ospite